VolleyMania

Subscribe to VolleyMania feed VolleyMania
La voce della pallavolo di Roma e del Lazio
Updated: 54 min 12 sec ago

CM> Pool Libertas Cantù: la differenza la fa il gruppo

Sun, 11/04/2021 - 15:54

POOL LIBERTAS CANTU’ – DIAVOLI POWERVOLLEY 3-2

(16-25, 25-20, 18-25, 25-22, 17-15)

Cantù: Songia 3, Corti P. 19, Rizzi 6, Corti S. 16, Maino 8, Falato 2, Pirovano (L1), Borrozzino 2, Romanò 1, Roncoroni Fu., Roncoroni Fi. 11, De Rosa, Cennicola, Bianchi(L2).

All: Bernasconi – 2° All: Rossi

1 SET

Il Pool Libertas parte con Mattia Songia in palleggio, Pietro Corti opposto, Samuele Corti ed Emanuele Rizzi schiacciatori, Gabriele Maino e Giuseppe Falato centrali, Luca Pirovano libero. La gara è equilibrata fino al 4-4, quando un ace degli ospiti e un errore di Cantù porta i Diavoli avanti prima 4-6, e successivamente 5-9. I ragazzi canturini provano a reagire con gli attacchi di Pietro Corti, ma lo svantaggio non diminuisce (8-13). I ragazzi di Coach Morato, allenatore dei Diavoli, giocano bene e non commettono errori. Conducono senza problemi il set, chiudendo con un attacco da seconda linea del loro opposto (16-25).

2 SET

Formazione canturina confermata. Il set è più equilibrato: partono subito avanti gli ospiti (0-2), ma la reazione di Cantù non si fa attendere (2-2, e poi 5-2 con un buon turno in battuta di Maino). Il set procede senza grossi allunghi da parte delle due squadre fino al 10 pari. Con un turno di battuta di Rizzi, il Pool Libertas riesce ad andare avanti (13-10). I Diavoli provano a reagire con gli attacchi del loro opposto, ma non raggiungono mai la parità (20-17). Un muro di Maino al centro e un attacco di Samuele Corti permettono ai ragazzi di Coach Bernasconi di andare a chiudere il set (25-20). E’ di nuovo parità al PalaFrancescucci.

3 SET

Il Pool Libertas riparte con la stessa formazione dei set precedenti. I Diavoli Rosa ripartono subito forte, aiutati anche da una serie di errori in attacco da parte di Cantù. E’ subito 1-7, time-out di Coach Bernasconi, e il Pool Libertas prova a tornare sotto (5-8, 6-9). La correlazione muro-difesa degli ospiti in questa fase fa la differenza, e la formazione di Coach Morato torna avanti nel punteggio in maniera significativa (9-14). Entra Filippo Roncoroni su Rizzi, ma l’inerzia del set non cambia: i Diavoli chiudono con un ace (18-25).

4 SET

Coach Bernasconi inserisce in palleggio Romanò su Songia e conferma Filippo Roncoroni al posto di Rizzi. La gara è in completo equilibrio, con le due formazioni che non lasciano nulla agli avversari (6-5 con un attacco di Pietro Corti, poi 10 pari con un attacco del centrale ospite). Doppio cambio di Cantù, entrano Fulvio Roncoroni su Pietro Corti e Borrozzino su Romanò. Il Pool Libertas sfrutta questa condizione favorevole con i tre attacchi in prima linea e va avanti (14-10, 18-13). I Diavoli provano a tornare sotto sostenuti dal loro schiacciatore principale e dall’opposto (19-17, 21 pari su un errore della ricezione canturina). Time-out di Coach Bernasconi, e pronta reazione locale con un attacco di Borrozzino (23-21). Chiudono due muri di Filippo Roncoroni e Maino al centro (25-22). E’ di nuovo parità, 2-2.

5 SET

Cantù riparte con la formazione che ha chiuso il quarto, con la diagonale Fulvio Roncoroni-Borrozzino. Il set rimane in parità fino al 4, quando i Diavoli allungano (4-6, 5-8). Di nuovo doppio cambio per i locali, rientrano Romanò e Pietro Corti. Con la battuta di Filippo Roncoroni il Pool Libertas rimette in parità il punteggio a quota 10. I Diavoli tornano avanti con un muro su Samuele Corti (10-11), ma un attacco di Maino al centro ristabilisce la parità a quota 11. Falato va in battuta, e porta avanti i suoi (13-11), ma i giovani di Brugherio non mollano e impattano sul 14 pari. Si va ai vantaggi, ma un muro di Romanò permette a Cantù di vincere il set (17-15) e partita (3-2).

IL COMMENTO DI COACH FRANCESCO BERNASCONI

Stasera si sono affrontate le prime del nostro campionato: entrambe le squadre non avevano ancora perso, e devo dire che è stata una gara molto combattuta, e nella quale le due formazioni non hanno mai mollato, anche nei momenti di maggiore difficoltà. Abbiamo fatto fatica nel primo set: ci aspettavamo questo tipo di partita, ma probabilmente siamo scesi in campo un po’ contratti e abbiamo fatto risaltare la loro correlazione muro-difesa. In attacco noi abbiamo fatto scelte scontate, cosa che ha permesso ai Diavoli di chiudere agevolmente il primo set. Buona la reazione nel secondo parziale, mentre nel terzo abbiamo commesso qualche errore di troppo in attacco. Dal quarto set la gara è stata molto equilibrata, e noi siamo stati bravi nei momenti decisivi a chiuderla a nostro favore. Stasera contava vincere e noi l’abbiamo fatto, dimostrando di essere cinici nei momenti decisivi e di non mollare in quelli di difficoltà. Molto bene la reazione nel quinto set (eravamo sotto 5-8), che ci ha permesso di andare a vincere ai vantaggi (17-15). Ancora una volta ha fatto la differenza il gruppo, i ragazzi che sono entrati dalla panchina hanno dato un contributo notevole sia dal punto di vista caratteriale che da quello tecnico. Vinciamo e rimaniamo in testa al girone, da lunedì riprenderemo in palestra per preparare al meglio la trasferta di Sabato prossimo contro Bocconi Milano alle ore 18.00

Photo credit: Patrizia Tettamanti

Francesca Molteni – Ufficio Stampa Libertas Brianza ufficiostampa@libertasbrianza.it

Print PDF

BM> Fenice: ripartenza che fa sperare

Sun, 11/04/2021 - 15:52

SS Lazio – Fenice Pallavolo 3-1

(25-20, 25-23, 22-25, 20-25)

SS Lazio: Del mastro 9, Valenti 3, Mestriner 3, Bianchi, Micocci, Massetani, Buongiorno 2, Fornaro 18, Spampinato, Cirino (L), Pietrobono 16, Recupito (L), Cirillo 6, Borraccino 16. All: Di Vanno, Tozzi.

Ace: 5 Battute sbagliate: 10 Muri 8

Fenice Pallavolo: Sanchirico, Sablone 21, Sarcina D. 4, Tocci 1, Sarcina F. 4, Ftatorini, Diociaiuti (L), Gennamari, Bucchi 8, Antonazzo 7, Bondini 9 , Barone (L), Danese, Sturvi 7.

Ace: 1 Battute sbagliate: 8 Muri: 14

Arbitri: Giorgia Adamo, Dario Grossi

La serie B maschile della Fenice Pallavolo torna a giocare dopo due mesi di stop; un ritorno sicuramente non soft visto che il primo avversario che si trova davanti, per il recupero dell’8° giornata, è la SS Lazio che tanto ci aveva dato fastidio in casa. I ragazzi di Massimiliano Giordani hanno fatto del loro meglio, considerando anche il fatto che gli atleti scesi in campo contro i biancocelesti si allenano insieme solo da mercoledì scorso. Una formazione per altro non ancora a ranghi completi visto che il palleggiatore Valerio Monti è ancora fuori dal rettangolo di gioco. I blackorange sono comunque bravi a lottare per tutto il match, dimostrando carattere e gran senso di squadra.

“Sapevamo di affrontare una squadra attrezzata e difficile – ci dice a fine gara mister Giordani – ci mancava il campo, la tensione agonistica da tanto tempo ed è andata abbastanza bene. Il primo timore era che i ragazzi si potessero far male e invece, grazie al lavoro fatto dal nostro preparatore atletico Andrea Bianchetti, siamo arrivati pronti a questo appuntamento. La gara è stata un banco di prova importante dal punto di vista mentale e devo dire che la risposta è stata buona; il gruppo si è dimostrato unito sia durante la partita che fuori dal campo. Era importante uscire da questo periodo nero nel migliore dei modi. Anche Daniele Sarcina, in palleggio per tutta la partita, ha retto bene sotto tutti gli aspetti. Credo sarebbe stato eccessivo chiedere di più. Sono fiducioso”.

Prossimo appuntamento per la serie B maschile è in calendario per mercoledì 14 aprile alle ore 21.00: al PalaFerretti i Blackorange affronteranno l’Armundia Virtus Roma per il recupero della 9° giornata. L’andata, giocata il 13 febbraio, fu vinta dalla Fenice per 3-0.

Ufficio stampa Fenice Pallavolo Roma

Giulia Sampognaro

Print PDF

B2F> Partita rovente al PalaFerretti, Fenice cede a Viterbo

Sun, 11/04/2021 - 15:49

Fenice Pallavolo – VBC Viterbo 2-3

(25-15, 15-25, 22-25, 25-19, 12-15)

Fenice Pallavolo: Carulli 6, Taglione 4, Carpio 18, Masciullo, Martinez, Meneguzzo 23, Mariani 5, Nwokoye 11, Battistelli, Nardi, D’Annibale, Marku, Conradi, Di Francesco, Cavallieri (L), Lieggio, Scianaro (L). All: Giovannetti, Rocco

Ace: 7 Battute sbagliate: 10 Muri: 10

VBC Viterbo: Quadrani (L), Guerrini 2, Ippoliti6, Capotosti15, Marinelli, Guerra, Saia1, Rossi 18, Di Valerio 2, Patrizi, Guidozzi 6, Macari 6, Carbonari. All: Jacopo Iacovacci.

Ace: 9 Battute sbagliate: 14 Muri:6

Arbitri: Giuseppe Cannas, Andrea Natalini

Gara ad altissima tensione al PalaFerretti dove le padrone di casa della Fenice Pallavolo lottano per oltre due ore contro la VBC Viterbo per la prima giornata del secondo sottogirone del campionato di B2. Alla fine la spuntano le avversarie, meno fallose e più attente e lucide a sfruttare i punti deboli delle blackorange, che in troppe occasioni non hanno avuto la pazienza di aspettare il momento a loro favorevole per chiudere il punto. Si fa senza dubbio sentire l’intensità del periodo per le nostre, impegnate in più campionati contemporaneamente (under 17, under 19 e serie B2) ma che però stanno gestendo al meglio il tutto, sia fisicamente che psicologicamente, supportate da uno staff tecnico e societario di grande spessore.

Una gara ricca di alti e bassi, iniziata molto bene per la Fenice che conquista con relativa facilità il primo parziale, con ben 10 punti di distacco. Si ribaltano completamente gli equilibri nella seconda frazione, con Viterbo che inizia a premere l’acceleratore dai nove metri, situazione che la Fenice fatica a fronteggiare; subito avanti per 5-11, Rossi e compagne proseguono ad aumentare il loro bottino mettendo ulteriormente in difficoltà la seconda linea casalinga con pallonetti che quando non riescono a bucare la difesa, costringono Taglione al gioco scontato. Con la fretta di chiudere il punto, la Fenice inizia a sbagliare più del dovuto, offrendo il set su un piatto d’argento alle avversarie. Lottatissima la terza frazione di gioco, combattuta tra break e contro break: in parità fino alla doppia cifra con Rossi e Meneguzzo che se le suonano a colpi di parallele e diagonali, prima è la Fenice ad allungare, poi però è Viterbo a piazzare il break che porta il set nelle sue mani. Vedendo il match scivolare a favore delle avversarie, le blackorange fanno il tutto per tutto nella quarta frazione, portandosi subito avanti con un buon piglio dai nove metri e un cinismo efficace sotto rete, con Carpio sugli scudi. Il set finisce nelle loro mani e tutto sembra preparare ad un tie break impegnativo e lottato. Il quinto parziale inizia con un piccolo vantaggio Fenice (2-0) ma la lucidità e la caparbietà delle avversarie prende il sopravvento: passate in vantaggio ancora una volta a colpi di pallonetti, le viterbesi sono brave ad amministrare il loro bottino, sfruttando il loro punti di forza e a chiudere in loro favore.

Per la 2° giornata la fenice osserverà un turno di riposo e tornerà a giocare il 24 aprile alle ore 15.00 contro San Paolo Teti a Cagliari.

Ufficio stampa Fenice Pallavolo Roma
Giulia Sampognaro

Print PDF

A2F> Sigel: Pieno da tre punti in casa contro Vallefoglia

Sun, 11/04/2021 - 11:57

Nuovo acuto casalingo della Sigel che continua la personalissima striscia utile dall’impianto del “Fortunato Bellina” e si appropria di una vittoria da tre punti dal valore incommensurabile. Nella terzultima giornata di Pool Promozione Marsala fa soccombere con punteggio mediano quella Megabox Vallefoglia, attualmente terza in graduatoria, già affrontata in gara secca in campo avverso in Coppa Italia. In questo confronto di campionato il risultato finale ha premiato il sestetto allenato da Daris Amadio uscito vittorioso in quattro set totali. Così la progressione set: [25/21; 25/21; 29/31; 25/23]. Con questo successo si inanella ancora un’altra perla per una tradizione casalinga che finora in questa post-season non ha mai tradito le azzurre di casa. Dando uno sguardo al tabellino, si potrebbe asserire come tutte le attaccanti lilybetane, in occasione di questo match, siano state tirate a lucido. A questo proposito, costante la presenza per tutta la gara di Lauryn Gillis e Giorgia Mazzon che hanno terminato in doppia cifra l’incontro, dall’alto rispettivamente dei 15 e 22 palloni messi a terra. Prossimo impegno per la giovane truppa di Amadio giovedì 15 aprile al PalaCesari di Cutrofiano (Le) per il recupero dell’ultima di andata di Pool.

Starting-six:
Nella formazione ospite le assenze dell’ex Bertaiola e dell’opposto Dapic costringe Bonafede a scelte obbligate così come avvenuto mercoledì a Sassuolo. Formazione presto fatta: Balboni e Costagli a comporre la diagonale palleggiatore/opposto; schiacciatrici Bacchi e Pamio; centri Kramer e Colzi, libero Giulia Bresciani.
La Sigel viene schierata dal proprio tecnico con il 6+1 “tipo”, con le seguenti diagonali: Demichelis/Mazzon; Pistolesi/Gillis; Parini/Caruso; libero Simona Vaccaro.
La Cronaca:
A servire il gioco comincia Marsala col turno di Colombano. Nel primo atto il punto iniziale è di Colzi per Vallefoglia con un primo tempo. La controreplica è di capitan Demichelis, autrice del punto dell’1-1. Marsala scappa sul 5-1, nel frattempo Demichelis per più scambi a servire il gioco, con gli stampi di Mazzon, Gillis e due sbavature pesaresi. Time-out della panchina di Vallefoglia. Al ritorno in campo il punto a muro di Costagli per il 5-2. Marsala risponde con il punto in parallela di Pistolesi: 6-2. Poi si palesa Vallefoglia con un break di cinque punti a uno (timbro di Caruso per Marsala): 7-7. Ma è Pistolesi a restituire il vantaggio che resta comunque risicato: 8-7. Stafoggia entra al posto di Costagli Ai successivi passaggi è 11-9, 14-11 (altro discrezionale ospite), 16-14 (gran muro di Mazzon). La Megabox è più che altro sulle iniziative di Pamio. La Sigel Marsala si porta sempre a +3 di vantaggio anche quando Durante entrata al servizio su Kramer spedisce la palla in out: 21-18. Poi ci pensano doppio Pistolesi (tra cui un ace), l’errore al servizio di Bacchi e Mazzon per il 25-21 con il quale termina il parziale.
A punto ci va subito la Megabox: 0-1 con Bacchi. L’1-1 è di Mazzon in pipe. Nei primi scambi da evidenziare il gran muro di Parini in un avvio molto equilibrato con Megabox avanti di una sola incollatura: 6-7. In seguito, la squadra ad uscire fuori dai blocchi è quella ospite. Le pesaresi sfondano dal centro con Kramer ma anche con le bande Bacchi e Pamio: 11-15 e time-out chiesto da Daris Amadio. Comincia così il recupero di Marsala con due volte lo stampo di Caruso, il punto fondamentale di Pistolesi e il fallo di formazione delle biancoverdi che fanno andare Marsala sul 17-15. Il ritorno in partita di Vallefoglia si manifesta dopo il punto numero venti con le due squadre che restano a braccetto fino al servizio di Martina Balboni valso il 22-21 e il -1 da Marsala che nel finale fa rispettare un controbreak tra cui l’ace di Colombano in campo appositamente per prendere il posto al servizio di Caruso e con prima firmataria Gillis. Sarà la stessa statunitense a chiudere per 25-21.
Ottimo principio di terzo set per le lilybetane che sono protagoniste di un primo strappo con Mazzon per l’11-8 ( qui si consuma il discrezionale ospite) e poi con Pistolesi per il 16-9. Ai passaggi intermedi il punteggio è 17-10 che si tramuta presto in 18-15. Suona più di un campanellino di allarme tra le fila locali. Intanto, Caserta è della gara al posto di Caruso e Mistretta per Vaccaro C’è il punto di Demichelis di seconda per il 20-19. Situazione che muta presto. Sul vantaggio di Vallefoglia (ace di Balboni, ancora Colzi a muro e Pamio) 20-21, Marsala si serve di un discrezionale. Il finale è incerto, bellissimo, semplicemente una roulette: Vallefoglia è abile ad annullare palle set a ripetizione. Si va ad oltranza: i punti di Soleti del 24-24 e di Pistolesi del 25-24 illudono mentre Pamio con una parallela riporta in parità la sua squadra: 25-25. Nella prosecuzione del punto a punto la Sigel sa arrivare a 29 (ultimo punto firmato da Soleti) e Vallefoglia a 31 ( Colzi e conseguente attacco out della stessa Soleti). Gara che si riapre. In questo set si registrano diversi errori dai nove metri da ambedue le fazioni.
Si riprende con il quarto set con Mistretta che resta in campo. Il muro vincente dello 0-1 è di Colzi. Controreplica di Mazzon per l’1-1. Anche qui avvio contraddistinto da estremo equilibrio: 8-10 e 11-14 con Colzi e Bacchi da una parte e Mazzon e Caruso dall’altra le più realizzative in questa fase. Fatto sta che Marsala spezza il ritmo dell’avversaria anche grazie al discrezionale e compie cinque punti di break con una ispirata Caruso che valgono il controsorpasso: 15-14. La replica non si fa attendere e passa dalle fast della statunitense Kramer: 16-16. Marsala è trascinato dai punti da posto due di Mazzon e da Pistolesi. Vallefoglia e Marsala daranno vita ad un finale assai equilibrato giocato punto a punto, al cui culmine (dopo un ultimo discrezionale della panchina di Marsala del 21-20) Marsala porta a casa l’intera posta con il doppio punto della 2001 Sveva Parini del 24-23 (muro) e del 25-23 (attacco dal centro) su cui Bresciani e difesa non possono nulla.

A caldo, nel post-partita parola all’head-coach della Sigel Marsala Daris Amadio. Ecco quanto detto:
“Complimenti a Vallefoglia perchè nonostante le difficoltà di questa trasferta sta facendo un buon campionato e secondo me avevano energie residue per affrontare un eventuale quinto set. Bravissimi noi perchè in ogni pallone abbiamo messo l’attenzione che dovevamo mettere e abbiamo fatto pochi errori in una partita tirata. Ci godiamo questi tre punti all’inizio di una settimana importante dove faremo tre partite in sette giorni che determineranno il ranking finale“.
Tabellino. Sigel Marsala-Megabox Vallefoglia: 3-1 [25/21; 25/21; 29/31; 25/23]
Sigel Marsala: Caruso 13, Demichelis 2, Gillis 15, Parini 10, Mazzon 22, Pistolesi 14; Vaccaro (L), Colombano 1, Mistretta, Soleti 1, Caserta. n.e. Nonnati. Coach: Daris Amadio; vice: Francesco Campisi; Ass. Maurizio Negro
Megabox Vallefoglia: Balboni 5, Pamio 20, Colzi 13, Costagli 8, Bacchi 14, Kramer 15; Bresciani (L), Durante, Stafoggia. n.e. Ricci. Coach: Fabio Bonafede. vice: Giacomo Passeri
Arbitri: Giovanni Ciaccio di Palermo e Sergio Pecoraro di Altofonte (Pa)
Note: gara giocata “a porte chiuse” a cagione delle norme anti-Covid in vigore
Emanuele Giacalone
—————————————
UFFICIO STAMPA SIGEL MARSALA VOLLEY

Print PDF

CM> Sora si concede il bis, ancora vincente sul Montmartre

Sun, 11/04/2021 - 11:37

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora si concede il bis contro l’USD Montmartre archiviando la gara di ritorno in quattro set. 20-25; 25-21; 16-25; 25-27 i parziali alla palestra ITC Bachelet di via Nazareth a Roma, con i quali i ragazzi di coach Martini si dimostrano più forti di quelli di mister Candiloro.

Le tre settimane lontano dai campi non hanno impensierito o penalizzato assolutamente il sestetto volsco che in campo ha espresso la sua migliore pallavolo soffrendo solamente un pochino a inizio game e sul finale del secondo set.

Dall’altra parte della rete un avversario che ha ben puntato su i suoi punti di forza, che ha tenuto un buon ritmo di gioco rendendo ostica la corsa sorana alla vittoria. Sora ha regalato poco ai suoi avversari riuscendo a essere allo stesso tempo incisiva.

Capitan Corsetti e compagni, archiviano così la III giornata del girone di ritorno della prima fase del Campionato di Serie C – girone B1, con una bella vittoria da 3 punti che in classifica la fa salire a quota 14.

Il match però non è stato così semplice:

“Non è stata una partita affatto semplice – analizza coach Martini -, una squadra ostica ben organizzata in difesa che ci ha messo veramente alla prova.

Siamo partiti molto contratti, poi ci siamo sbloccati subito e il primo set ha preso una piega favorevole. Nel secondo invece ci siamo concessi qualche errore di troppo nella fase finale che ci sono costati molto, e questo è uno spunto su cui lavorare in settimana.

Siamo migliorati molto rispetto a qualche mese fa soprattutto a livello di personalità. Voglio fare i complimenti ai ragazzi perché la partita è stata anche un po’ tesa per degli episodi e non è semplice tenere il focus come nel quarto set vinto 25-27, per cui bravi”.

Allo starting playes la guida tecnica locale, Candiloro, decide di giocare la sua partita con Bruselles al palleggio opposto a Loiaconi, Corsetti e Sebastiani in posto 3, Negro e Pizzioli i martelli, Esposito libero.

Coach Martini in risposta schiera Cocco in cabina di regia opposto a Magnante, Vona e Caschera al centro della rete, Corsetti e Vizzaccaro in posto 4, e Iafrate libero nella fase di difesa e Quadrini in quella di ricezione.

Ci mette un po’ Sora ad ambientarsi in casa del Montmartre e questo la costringe a rincorrere i padroni di casa che al passo di piccoli break segnano una bella distanza al 12-6. Dopo aver subito 3 ace e 3 muri punto, le bocche da fuoco volsche dominano la rete sfoderando tutti i loro migliori colpi d’attacco reagendo a una non buona ricezione con una magnifica fase oppositiva che li porta dal 14-8 al sorpasso del 14-15 con Vizzaccaro pesante dai 9 metri. Continuano a tirare dritto i bianconeri con l’ingresso di Ciardi in battuta e Caschera, prima allo slash e poi a muro, per il 17-19. Fruttuoso anche l’ingresso di Rogacien su Vizzaccaro che con due punti consecutivi porta il tabellone sul 19-23. Vona di prima intenzione regala il set ball ai suoi che la chiudono al secondo tentativo 20-25.

La Globo si presenta al secondo game con un 1-5 che porta la firma di Vizzaccaro all’ace, ma i romani non ci stanno e la rimettono in equilibrio 7-8. Magnante di prepotenza tiene i suoi alla conduzione e il punto a punto accompagna tutta la parte centrale del set tra giocate d’astuzia, come quelle del palleggiatore locale, e di potenza come quelle del centrale Vona. La situazione non si sblocca, il gioco continua al cambio palla con nessuno dei due sestetti a concedersi il break. Sul 20-20 cala la lucidità nella metà campo sorana e Montmartre non dovrà faticare a portare il set a casa 25-21.

Nuova linfa per i volsci che aggrediscono subito il terzo parziale 1-5. Richiama i suoi coach Candiloro ma alla ripresa la musica non cambia con gli ospiti che al 7-15 guadagnano un +5 di vantaggio con Corsetti e Magnante sugli scudi, che poi con l’ace di Vona sale sul +7 dell’11-18. Prova a spezzare il gioco il team Montmatre non riuscendo però ad andare oltre il cambio palla. Al 16-23 ci pensa Rogacien, subentrato a Vizzaccaro, che dai 9 metri va a segno due volte consecutive per il 16-25 che riporta avanti Sora nel computo set.

La Globo prova a mettere in campo lo stesso copione dell’avvio del game precedente con l’1-3 e il 5-8. La reazione avversaria arriva prima con un parziale positivo di 3-0 che rimette tutto in parità, 8-8. Si gioca sul filo dell’equilibrio, una battuta per parte e un errore per parte, a spezzarlo è ancora una volta il turno al servizio del palleggiatore Bruselles che crea scompiglio nella ricezione sorana per il 18-15. Sale ancora Montmartre fino al 20-16 e 22-18, Vona lavora bene per il cambio palla, i muri di Corsetti ai danni di Loiaconi e di Cocco su Negro fanno il resto per la parità del 22-22 e l’ace di Vizzaccaro segna il sorpasso del 22-23. Con Corsetti si va al set ball e con l’omonimo Corsetti Valerio ai vantaggi. Ancora il capitano bianconero per la seconda opportunità, ma è alla seconda che Vizzaccaro di prima intenzione chiude set, 25-27, e match 1-3.

USD MONTMARTRE – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 1-3

USD MONTMARTRE: Bruselles 3, Loiaconi 12, Corsetti 8, Simonetti n.e., Negro 10, Pizzoli 13, Esposito (L), Caschera, Gentili, Caselli 2, Conte n.e., Sebastiani 6. I All. Giuseppe Candiloro; II All. Simona Stella. B/V 6; B/P 12; muri: 6.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Cocco 2, Magnante 19, Vona 14, Caschera 8, Corsetti 15, Vizzaccaro 9, Iafrate (L), Quadrini (L), Panarello, Pittiglio, Rogacien 5, Ciardi, Izzo ,n.e.. I All. Martini. B/V 7; B/P 16; muri: 10.

PARZIALI: 20-25 (‘24); 25-21 (‘26); 16-25 (‘20); 25-27 (‘29).

I ARBITRO: Antonio D’Avanzo.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

Print PDF

CF> Il Real Caffè/Moka Sirs Sabaudia vince in tre set.

Sun, 11/04/2021 - 11:31

Stagni: «La partita è andata proprio come speravamo, ora testa alle prossime»

SABAUDIA – Il Real Caffè/Moka Sirs Sabaudia torna da Minturno con una vittoria. La formazione allenata da coach Daniela Casalvieri ha superato in tre set (0-3) il Consorzio Golfo Pontino Volley salendo a quota 8 punti nella classifica del girone B1 del campionato di pallavolo femminile di serie C. La squadra del presidente Alessandro Pozzuoli ha interrotto la striscia di tre risultati negativi, inanellati contro le prime tre squadre della classifica.

«La partita di Minturno è andata proprio come speravamo, siamo riuscite a esprimerci nel modo giusto e a portare a casa tre punti importanti, è evidente che quando riusciamo a imporre il nostro gioco possiamo dare tanto sul campo – ha spiegato Sara Stagni, regista della formazione di Sabaudia – Ora ci mettiamo alle spalle questo successo e torniamo a lavorare in palestra per preparare le sfide che verranno. Puntiamo a dare il massimo nelle prossime partite per cercare di prendere più punti possibili e per prepararci al meglio, e con un atteggiamento positivo, alla seconda fase del campionato».

Le prime tre della classifica della regular season parteciperanno ai play-off mentre le squadre piazzate dal quarto posto a scendere si cimenteranno nella Coppa Lazio. Attualmente il Sabaudia occupa la quinta posizione della classifica con 8 punti, tre in meno del Giò Volley Aprilia che occupa il quarto posto con 11 punti. Le prime tre, al momento, sono Futura Terracina (22 punti), Volley Terracina (15 punti), Virtus Latina (13 punti). Sabato prossimo, 17 aprile alle 18, il Real Caffè/Moka Sirs riceverà la visita dell’Aprilia.

CONSORZIO GOLFO PONTINO VOLLEY – REAL CAFFÈ/MOKA SIRS SABAUDIA 0-3
CONSORZIO GOLFO PONTINO VOLLEY: Abbate, G. Grossi, R. Grossi, Lombardi (lib.), Maggiacomo, Mastantuono, Parrotta, Pasciuto, Perrone, Spinosa (lib.), Valeri. All. Ciufo
REAL CAFFÈ/MOKA SIRS SABAUDIA: Caponi, Crispi, De Santis, Ferrarese (lib.), Lisi, Mannini, Mellano, Miatello, Salvadego, Stagni, Trenta, C. Vincenzi, M. Vincenzi. All. Casalvieri
Arbitro: Alessandra Vozzolo
Parziali: 14-25, 25-27, 19-25

Giuseppe Baratta
Ufficio stampa Real Caffè/Moka Sirs Sabaudia Pallavolo
Pallavolo Femminile serie C

Print PDF

CF> Il Viva conquista il primo posto.

Sun, 11/04/2021 - 11:28

Serie C Femminile Girone C – Pall. Delfino Pescia – Viva Volley 3-2 (25-21; 21-25; 25-18; 17-25; 19-17), arbitro Scirè.

Bastava un punto per la matematica certezza ed a Pescia la squadra di Nuti lo ha conquistato al termine di un match infuocato che tutto pareva tranne una gara da fine regular season. Animi sovraeccitati e finale convulso con il direttore di gara contestato da Prato per diverse decisioni. Alla fine, però, rimane il punto ed il primato a far sorridere il Viva. La gara.

Formazione mutata per Prato rispetto alle precedenti uscite. Gianni era in diagonale con Pagliai, Saletti faceva coppia con Nesi di banda, Piccini e Cecchi i centrali e Rosellini libero. L’equilibrio iniziale veniva spezzato da Prato (7-10) ma il tempo di Sassi interrompeva il buon momento ospite. Due errori del Viva consentivano il recupero immediato a Pescia (10-10). Prato poco preciso in ricezione e ricostruzione e troppo permeabile a muro. Delfino sul più due (13-11) e Nuti al tempo. Alla ripresa Rosellini faceva gli straordinari in difesa ma Pescia rimaneva avanti (15-13, 17-15). Un muro lungo su Nesi valeva il 19-16. Cecchi in primo tempo e Gianni al servizio recuperavano due lunghezze (20-19). Sul 22-19 però dentro Vignozzi. Il muro su Cecchi valeva il 23-20. Un muro su Saletti chiudeva il parziale. Nel secondo ancora Pescia vivo e reattivo. Equilibrio (7-7) con Nesi che provava a farsi trovare con maggiore puntualità in attacco. Ospiti che guadagnavano il più due (7-9 e 9-11). Dentro Vignozzi. Viva che strappava sul 9-12. Sul 10-14 tempo Sassi. La battuta insidiosa di Cecchi fruttava il 10-17. Invasione Pescia per il 12-18. Sul più quattro (14-18) Nuti a chiamare tempo per i troppi errori gratuiti delle sue. Viva arruffone in questa fase. Nesi comunque portava le sue sul 16-20 in parallela. Pescia risaliva ancora (19-21 e 20-22). Saletti di forza per il 23 e Sassi al tempo. Il Viva chiudeva a 21. Nel terzo partenza lenta di Prato (5-0). Viva in difficoltà in ricezione e sotto 10-3. Tempo Nuti. Dentro Pacini. Viva che ci metteva cuore e grinta anche se non troppa lucidità. Prato risaliva sul meno cinque (12-7). Pescia a scappare di nuovo (14-7). Muro Cecchi e attacco Nesi per il meno quattro (14-10). Tempo Sassi. Al ritorno in campo Pescia sul 16-10. Cecchi ancora al servizio riportava sotto le sue (17-15). Ancora qualche sbavatura costava l’allungo delle ragazze di casa (20-16). Ancora time out Nuti. Alla ripresa Pescia che controllava e che chiudeva a 18. Viva che iniziava di grinta nel quarto ma che commetteva ancora qualche errore di troppo. Pescia ci metteva del suo con difese, muri e servizi. Equilibrio (5-5). Sul 7-5 tempo Nuti. Saletti firmava il pareggio (8-8). Giallo al Viva per una protesta su una palla giudicata fuori. Nuovo equilibrio (10-10). Saletti e Cecchi per l’11-14. Tempo Pescia. Vignozzi in mani e out per il 15. Pescia che ci metteva l’anima per rimanere in scia (14-16). Viva che scappava di forza (14-19). Cambi per Sassi ma Prato che non lasciava più spazio alle padrone di casa e si arrampicava al tie break conquistando matematicamente il primo posto nel girone. Nel quinto Pescia saliva subito sul 3-0. Il Viva non ci stava e recuperava subito (3-3 e 4-5). Al cambio campo Prato sopra di uno (7-8). Alla ripresa del gioco Prato che contestava diverse decisioni arbitrali, si innervosiva e sul 10-9 Nuti chiamava tempo. Muro Gianni per la parità. Finale combattutissimo (13-13). Contestato il 14-13 Pescia per un tocco della difesa non ravvisato dall’arbitro. Tempo Nuti. Sul 14-14 tempo Sassi. Saletti di forza (14-15). Ace Pescia per il 16-15. Ancora Saletti per la parità. A rompere definitivamente l’equilibrio era Pescia che, ancora tra le veementi proteste di Prato, chiudeva il match con un attacco out giudicato non toccato dal direttore di gara.

La rosa –

Viva Volley: Cecchi, Fantacci, Saletti, Gianni, Nesi, Pacini, Giusti, Giuliani, Lamperi, Piccini, Pagliai, Vignozzi, Rosellini, Urso. All. Nuti.

Ufficio Stampa

Print PDF

CF> Cermenate torna vincente dalla trasferta a San Fermo della Battaglia

Sun, 11/04/2021 - 11:22

Cacciatori delle Alpi 2 – Virtus Cermenate 3

SAN FERMO DELLA BATTAGLIA (CO) – Cermenate torna vincente dalla trasferta comasca a San Fermo della Battaglia, facendo suo il derby contro Cacciatori delle Alpi dopo una lunga sfida conclusa solo al tiebreak. Nel primo set sono le virtussine a partire bene 91-4). Le padrone di casa di rifanno sotto ed impattano sul 6-6. Le due formazioni giocano punto a punto fino al 20-20, quando è Cacciatori delle Alpi a trovare il break che sembra quello decisivo (22-20, 24-21). Ma Cermenate non si lascia scoraggiare: piazza un buon filotto di punti, ribalta il parziale e chiude il set 24-26. Il secondo è tutto della formazione di coach Pietroni, con Cermenate che parte forte (0-3, 3-7, 4-13), amministra il vantaggio (7-17, 12-21) e vince il parziale 14-25. Si risveglia la formazione di casa nel terzo set. E’ infatti Cacciatori delle Alpi ad iniziare avanti (4-2, 7-2). Cermenate rimonta ed impatta sul 9-9, mantenendo l’equilibrio fino al 15-15. Poi è nuovamente Cacciatori delle Alpi a conquistare un buon break (18-15, 20-17, 22-18) che le consegna la vittoria del parziale 25-20. Il quarto set è la copia del secondo, ma a ruoli invertiti. Cacciatori della Alpi tiene sempre la testa (4-1, 7-5, 18-9, 23-14) aggiudicandosi il parziale 25-15. Il tiebreak è al cardiopalma. Le due formazioni giocano punto a punto fino al cambio campo (7-8). Al rientro in campo Cermenate va otto 11-8, ma risponde subito ribaltando il punteggio (11-12, 12-13). Nel finale per è Cacciatori delle Alpi ad avere il match point sul 14-13, ma le virtussine non ci stanno e piazzano il break decisivo che le permette di chiudere il parziale sul 14-16 e l’incontro. Cermenate, nonostante il punto lasciato in casa di una forte Cacciatori delle Alpi, mantiene il primo posto in classifica con 14 punti (pari merito con Villa Cortese), a +2 su Timec Insubria Gallarate (contro la quale Cermenate giocherà il recupero del match rimandato prima di Pasqua il 28 aprile).

Nel prossimo turno di campionato Cermenate scenderà in campo, tra le mura amiche, sabato 17 aprile 2021 alle ore 20.30 contro Lazzate Volley.

INFO MATCH

6^ Giornata Serie C Femminile Lombardia

USD CACCIATORI DELLE ALPI – VIRTUS CERMENATE 2-3
(24-26, 14-25, 25-20, 25-15, 14-16)

VIRTUS CERMENATE: Sarubbi 6, Di Luccio ne, Testoni 12, Maiocchi ne, Brenna 13, Clerici 17, Campi 3, Crepaldi 6, Samba 12, Guarisco ne, Bollini, Allievi ne, Allievi ne, Castelli (L1), Schembri (L2). Allenatore: Pietroni Francesco. Secondo allenatore: Proverbio Giorgio.

Matteo Morotti
G.S. Virtus Pallavolo A.S.D.

Print PDF

A1F> Alla Saugella Monza non riesce la rimonta: Novara va in Finale Scudetto

Sun, 11/04/2021 - 11:08

Un’altra prestazione generosa non basta alle rosablù per riaprire la Serie Semifinale contro le novaresi, vincenti all’Arena di Monza 3-1. Per Monza la prossima stagione sarà comunque in Champions League. Heyrman: “Orgogliose del cammino intrapreso anche se ora fa male”

Saugella Monza – Igor Gorgonzola Novara 1-3 (25-21, 21-25, 19-25, 23-25)
Saugella Monza: Orro 4, Meijners 10, Danesi 8, Van Hecke 17, Begic 10, Heyrman 11, Parrocchiale (L), Obossa 3, Squarcini 2, Orthmann 2, Carraro, Negretti (L). Non entrate: Davyskiba. All. Parazzoli.
Igor Gorgonzola Novara: Bosetti 17, Chirichella 10, Smarzek 10, Daalderop 14, Washington 11, Hancock 3, Sansonna (L), Zanette 4, Herbots 2, Taje’ 1, Battistoni. Non entrate: Bolzonetti, Napodano (L), Bonifacio. All. Lavarini.

Arbitri: Lot Dominga, Curto Giuseppe

Durata set: 29′, 29′, 28′, 32′; Tot: 118′.

NOTE

Igor Gorgonzola Novara: battute vincenti 3, battute sbagliate 10, muri 13, errori 24, attacco 36%
Saugella Monza: battute vincenti 5, battute sbagliate 10, muri 8, errori 21, attacco 42%

Impianto: Pala Igor di Novara

MVP: Caterina Bosetti (Igor Gorgonzola Novara)

Spettatori: gara a porte chiuse

MONZA, 10 APRILE 2021 – Si interrompe ancora una volta in Semifinale, come successo nella stagione 2018-2019, il cammino della Saugella Monza verso il tricolore. A fare festa all’Arena di Monza in Gara 2 del penultimo atto dell’annata sportiva è la Igor Gorgonzola Novara, brava a bissare il successo di Gara 1 in Piemonte e raggiungere l’Imoco Volley Conegliano nella Serie Finale che vale lo Scudetto. Chirichella e compagne, sconfitte dalle rosablù nella regular season sia all’andata che al ritorno, vendicano così gli stop subiti imponendosi per due volte di fila sulle lombarde, anche stasera senza il loro allenatore Marco Gaspari (assente da Gara 1 contro Chieri dei Quarti di Finale). A fare la differenza per la Igor Gorgonzola nel confronto con le rosablù sono ancora una volta i meno errori commessi e la giornata di grazia di Bosetti (MVP con 17 punti, di cui 3 muri), ben supportata dalla precisa Daalderop e l’efficace Washington dal centro. A Monza, generosa e mai doma, nonostante la stanchezza per le tante gare giocate nell’ultimo periodo, non è bastata una partenza sprint, coronata dalla vittoria del primo set, e le rimonte convincenti delle metà di secondo e quarto set per riaprire il match. I 13 muri di squadra, di cui 6 di Heyrman e 4 di Danesi, e le bordate di Begic e Meijners, con i velenosi turni dai nove metri di Squarcini, sono i dati che certificano comunque la qualità della reazione delle padrone di casa, sconfitte per la seconda volta sul loro campo di gioco in tutta la stagione considerando Campionato, CEV Cup, Coppa Italia e Supercoppa Italiana. Monza saluta dunque a testa alta la stagione, consapevole di aver fatto un ulteriore step in avanti per quella che verrà. Con l’approdo in Finale di Novara, infatti, la Saugella è comunque certa di aver prenotato un posto nella prossima Champions League 2022.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Anna Danesi (Saugella Monza): “Quella di stasera è stata un po’ la fotocopia della scorsa partita, con tanti alti e bassi che ci sono capitati perchè forse in questo finale di stagione abbiamo un po’ mollato. Questa dispiace, perchè volevamo questa Finale. Novara a parer mio non sta giocando una grande pallavolo e noi potevamo metterla di più in difficoltà. Quando giochi i Play Off sai che devi spingere: dopo la vittoria della CEV Cup ci siamo adagiate, ma dobbiamo comunque essere contente per questa splendida stagione”.
Laura Heyrman (Saugella Monza): “Anche se finisce male, perchè volevamo di più, chiudiamo questa stagione con soddisfazione. Domani guarderemo a mente fredda tutto quello che abbiamo fatto in questi mesi e saremo felici. Credo che Novara sia stata brava, almeno oggi, a fare meno errori e a trovare una certa stabilità. Noi abbiamo avuto troppi alti e bassi, cosa che nei Play Off non aiuta. Adesso non sono lucida nel dire cosa non ha funzionato ma comunque questo rimane un grande gruppo”.
Beatrice Negretti (Saugella Monza): “Ci meritavamo di arrivare in Finale, anche se loro sono state più brave di noi in questa Serie. Abbiamo commesso tanti errori, anche perchè Novara ci ha messo sotto pressione. Siamo partite molto bene, vincendo il primo set con grande determinazione, ma poi siamo calate durante la sfida. C’è amarezza ma anche la consapevolezza che la vittoria della CEV Cup ha coronato il nostro impegno in palestra. Sono felice di aver vissuto questa stagione con questo gruppo fantastico”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Parazzoli sceglie Orro al palleggio e Van Hecke opposto, Danesi ed Heyrman al centro, Begic e Meijners schiacciatrici e Parrocchiale libero. Lavarini schiera Hancock in diagonale con Smarzek, Chirichella e Washington centrali, Bosetti e Daalderop bande e Sansonna libero. Break Novara con Smarzek e Daalderop, 3-1, Begic accorcia le distanze per le monzesi, 4-3, che rincorrono con il muro di Heyrman su Bosetti, 5-4. Van Hecke e l’invasione di Smarzek valgono il pari Monza, 7-7, ed è punto a punto fino al 10-10. Bosetti e Daalderop a spingere per Novara, Meijners e Begic a rispondere per le padrone di casa, brave a mettere la testa avanti 14-11 e Lavarini chiama time-out. Zanette, entrata per Smarzek, spezza il filotto delle lombarde, 14-12, ma la fast di Heyrman, l’ace di Squarcini e la fiammata di Meijners spingono le rosablù sul 17-12. Bosetti a tenere vive le sue, ma ancora Meijners a bersaglio (18-14 Saugella). Primo tempo di Danesi, risposta in diagonale di Zanette ma nuovamente Meijners a fare male alle piemontesi, 20-16 e Parazzoli chiama time-out. Zanette, palla out di Van Hecke e ace di Daalderop e pareggio di Novara, 20-20. Fuga Saugella con Begic e due muri di Heyrman, 24-21, poi ace di Begic e primo set di Monza, 25-21.

SECONDO SET
Sestetti confermati e break Saugella, 2-0. Novara recupera il break, 2-2, e passa avanti con Daalderop, 4-3. Muro di Heyrman su Daalderop (5-4) e punto a punto fino al 6-6 (Van Hecke). Giocata di seconda di Orro dopo il lampo di Meijners e le monzesi scappano sull’8-6 e Lavarini ferma il gioco. Equilibrio fino al 10-10, poi break di Novara con due errori di Van Hecke e il mani fuori di Zanette, 13-10. Qualche sbavatura delle padrone di casa agevola la discesa delle piemontesi, che scappano sul 16-12. Dentro Carraro e Obossa per Orro e Van Hecke, poi un errore a testa di Zanette e Washington dopo due delizie di Begic (ottimo turno in battuta dai nove metri della bosniaca) a far rientrare nel set le rosablù, e Lavarini chiama time-out sul 17-16 per le sue. Dentro Herbots per Daalderop, poi Obossa a segno per le monzesi, ma due errori di Meijners ed il primo tempo di Chirichella spingono Novara sul 20-17 e Lavarini chiama la pausa. Torna in campo la diagonale titolare per Carraro e Obossa, con Van Hecke e Meijners lucide nel fare punto (22-19). Bosetti traina la Igor Gorgonzola, Meijners la Saugella, 23-20. Errore in battuta di Van Hecke dopo il punto di Heyrman e 25-21 per le novaresi.

TERZO SET
Torna Smarzek per Zanette e subito 2-0 Novara con Hancock e la palla out di Meijners. Van Hecke e Begic pareggiano i conti (2-2) e nuovo break Igor Gorgonzola con Smarzek, 5-3. Muro di Chirichella su Begic e diagonale di Smarzek, con le ospiti che continuano a scappare, 7-4 e Parazzoli ferma il gioco. Begic ok dal lato ma poi sbaglia dai nove metri, con Heyrman pronta ad andare a segno in fast (9-7), ma Bosetti continua a fare male sia in attacco che a muro (su Danesi), 12-8. Due assoli di Van Hecke scuotono la Saugella, 12-10, ma le novaresi si portano sul 14-10. Begic e Van Hecke per il nuovo meno due Monza, 14-12, brava a portarsi a meno uno con il muro di Heyrman su Chirichella, 14-13. Battistoni prende il posto di Hancock, poi Smarzek mura Begic ed Daalderop Heyrman (17-14 Novara) e Parazzoli chiama a raccolta le sue. Orthmann per Begic dopo le giocate di Daalderop e Smarzek, con Novara che si porta sul 21-14. Dentro anche Carraro e Obossa per Orro e Van Hecke, con l’opposto delle monzesi che traina le sue alla rincorsa, 21-17 sull’ottimo turno in battuta di Orthmann. Daalderop scatenata per Novara (23-18), poi ace di Tajè dopo l’errore di Squarcini e terzo gioco per le piemontesi, 25-19.

QUARTO SET
Dentro Negretti per Parrocchiale unica novità in campo. Break Saugella Monza con due muri di Danesi e la Saugella vola sul 3-0. Bosetti e Smarzek rispondono a Danesi e Novara accorcia, 4-3, ma Orro tiene avanti le sue (7-5). Punto a punto fino al 10-10, poi primo tempo di Chirichella, 12-10, ma l’invasione delle piemontesi coincide con 12-12. Errore di Orthmann dopo la giocata di Smarzek e quella di Daalderop, 16-13 e Parazzoli chiama la pausa. Due diagonali di Van Hecke a scuotere le monzesi e Lavarini ferma il gioco sul 17-15 per le sue. L’ace di Squarcini a valere il meno uno Saugella, 17-16, ma l’ace di Herbots e due sbavature monzesi valgono il nuovo più cinque ospite, 21-16 e Lavarini chiama time-out. Dentro Meijners per Begic, poi muro di Danesi e Van Hecke sempre su Bosetti, un errore a testa di Herbots e Washington e monzesi a meno uno, 21-20 e time-out Novara. Due punti di Bosetti allontanano le piemontesi, 23-20, ma Van Hecke spinge per la rincorsa Monza, 23-21. Invasione di Bosetti a tenere in corsa Monza, 24-23, ma primo tempo di Chirichella a regalare il set, 25-23 e la gara 3-1 alle novaresi.

Giò Antonelli – Cell.: +39 349.8879385
Ufficio Stampa – Consorzio Vero Volley

Print PDF

Superlega> La Top Volley Cisterna cede a Padova in tre set.

Sun, 11/04/2021 - 11:05

Tillie: «Dobbiamo voltare pagina in vista della prossima partita»

CISTERNA DI LATINA – La Top Volley Cisterna torna sconfitta dalla seconda trasferta consecutiva in pochi giorni. I pontini cedono in tre set a Padova nel match valido per la quinta giornata dei play-off per il quinto posto: si tratta della prima volta che la formazione di coach Boban Kovac non va a punti in questa appendice al campionato di Superlega che mette in palio un posto nella prossima Challenge Cup. Poca precisione al servizio (15 errori e tre soli ace), scarsa incisività in attacco (36% contro il 51% di Padova) e poca presenza a muro: i pontini restano a quota sette punti e così il match di mercoledì prossimo, a Cisterna, con Modena diventa cruciale per la qualificazione alle semifinali. A Padova, con 18 punti (43%), Bottolo è stato il top-scorer del match mentre per i pontini Sabbi (10 punti, 32%) è stato il più prolifico sul tabellino.

Kevin Tillie: «Siamo delusi perché non siamo riusciti mai a entrare in partita, purtroppo quella di Padova è stata una brutta partita per noi. Non siamo riusciti a essere continui con il servizio e poi, senza la ricezione, tutto il resto del gioco non viene niente: in questa sfida le cose sono andate un po’ come abbiamo giocato durante la regular season e ora, per forza di cose, dobbiamo resettare tutto e voltare pagina in vista della prossima partita».

In avvio di partita coach Boban Kovac ha schierato Sottile in palleggio in diagonale con Sabbi, di banda Cavuto e Tillie con Szwarc e Krick al centro e Cavaccini libero. Dall’altra parte della rete Cuttini ha schierato Padova con Ferrato in palleggio opposto all’ex Top Volley Toncek Stern, laterali Merlo e Bottolo, centrali Vitelli e Cannella con Gottardo libero.

Una Top Volley imprecisa, fallosa al servizio, e poco presente in ricezione, cede il primo set a Padova (25-17). Inizio in salita per i pontini che, sul 3-1 per Padova e dopo appena tre minuti di gioco, perdono temporaneamente Sabbi che s’è ferito al polso, urtando la panchina nel tentativo di recuperare un pallone: molta paura e match sospeso per tanto tempo poi, dopo il trasferimento in infermeria dell’opposto laziale per la medicazione, spazio a Onwuelo. Sul 5-1 per Padova Kovac deve interrompere il gioco con il time-out per riordinare le idee ai suoi. Cisterna sbanda e Padova ne approfitta (17-12) pressando tantissimo con il servizio, grazie a un lungo turno di battuta di Stern: i pontini non riescono a piazzare un break e sul 18-13 Kovac rimanda in campo Sabbi. Cisterna non ricuce e Padova ringrazia (21-13) anche se Sabbi torna a timbrare con il punto del 21-14 che, almeno, fa tirare un sospiro di sollievo per le sue condizioni fisiche.

Cisterna cede anche il secondo set 25-19 perdendo le sicurezze delle partite precedenti. Avvio di set più equilibrato del precedente (7-7) poi sull’8-9 arriva il primo vantaggio della Top Volley: si continua a giocare punto a punto (13-14, 16-14, 17-16) ma con Padova che mette costantemente il muso avanti appoggiandosi molto sui suoi giovani giocatori offensivi e con il supporto di Stern. Cisterna soffre e Padova cresce fino al 22-16 (ace di Bottolo) poi finalmente Sabbi trova il cambio palla giocando sul muro avversario in contrattacco: Tillie sbaglia il servizio con una battuta tattica (23-17), Vitelli realizza un punto diretto per Padova (24-17), Tillie annulla il set point con la pipe del 24-18, anche Szwarc annulla con l’ace (24-19) ma Cuttini spezza il gioco con il time-out e Szwarc, al rientro in campo, trova la rete e pesca il settimo errore di squadra al servizio nel secondo set.

La Top non riesce a riaprire il match e cede 25-15 l’ultimo spicchio di gara. In avvio di terzo set Kovac cambia regista dando spazio a Seganov e sostituendo anche Cavuto con Randazzo: l’avvio è più positivo per Cisterna (3-1), poi Padova sorpassa e piazza il primo strappo del terzo set (9-5) ma Cisterna risponde riducendo lo svantaggio fino all’11-9. Nel corso del set i pontini non riescono a trovare una contromisura ai padroni di casa e subiscono ancora (17-11) pasticciando e subendo il servizio di Padova (17-12). Cisterna non riesce mai ad arginare gli avversari che si staccano definitivamente (22-14), Cavuto realizza il 22-15, poi Bottolo si costruisce il 24-15 con il mani-out e, alla prima occasione Stern chiude i conti con il 25-15.

KIOENE PADOVA – TOP VOLLEY CISTERNA 3 – 0
KIOENE PADOVA: Ferrato 2, Bottolo 18, Gottardo (lib.), Merlo 6, Stern 11, Canella 6, Vitelli 9. Ne: Beccaro, Danani (lib.), Volpato, Milan, Tusch, Casaro, Wlodarczyk, Fusaro. All. Cutini
TOP VOLLEY CISTERNA: Cavuto 5, Cavaccini (lib.), Sottile 1, Tillie 8, Seganov, Sabbi 10, Rossi, Onwuelo 1, Randazzo 1, Krick 2, Szwarc 5. Ne: Rondoni (lib.), Rossato. All. Kovac
Arbitri: Braico e Piana
Parziali: 25-17 (26′), 25-19 (24′), 25-15 (22′)
Note: Kioene Padova: ricezione 46% (35%), attacco 51%, ace 8 (err. batt. 10), muri pt. 8;
Top Volley Cisterna: ricezione 43% (21%), attacco 36%, ace 3 (err. batt. 15), muri pt. 4.
MVP: Ferrato (Kioene Padova)
Prima della partita è stato osservato un minuto di raccoglimento in ricordo di Michele Pasinato, campione del volley Azzurro scomparso di recente.

Giuseppe Baratta
communication manager of Top Volley Cisterna

Print PDF

Il Master Volley Camp griffato Volley Lube torna a Porto Sant’Elpidio e sbarca a Lignano Sabbiadoro

Sat, 10/04/2021 - 15:23

Il 12° Master Volley Camp targato Lube Volley torna per il secondo anno di fila a Porto Sant’Elpidio (dal 21 giugno al 10 luglio) e approda nella new entry di Lignano Sabbiadoro (dal 20 al 26 giugno) per servire il cocktail perfetto dell’estate 2021 a base di pallavolo e divertimento.

Una vacanza all’insegna di sole, mare, natura, nuovi amici e memorabili avventure, seguiti dallo staff tecnico della Cucine Lube Civitanova sui campi all’aperto, ma anche nel tempio marchigiano dei campioni del mondo e, per chi andrà a Lignano, nell’imponente struttura friulana. Il corso estivo di volley per ragazzi e ragazze dai 12 ai 20 anni restituirà luce ed energia dopo un inverno passato al chiuso su libri e pc.

Le opzioni consentiranno di vivere a 360 gradi l’esperienza, ma anche di partecipare solo agli allenamenti. Tutto nel massimo rispetto di norme sanitarie e di sicurezza. Tra le proposte più amate torna anche l’iniziativa del Lube Volley Talent Camp per scoprire nuovi campioncini dai 12 ai 14 anni.

Gli iscritti alla Formula Full Camp alloggeranno al centro vacanze “La Risacca” di Porto Sant’Elpidio, svolgeranno due sessioni quotidiane di allenamento (mattina e pomeriggio) all’aperto o sul campo dell’Eurosuole Forum di Civitanova Marche, calcato ogni anno da fuoriclasse di fama mondiale, e si cimenteranno anche sui campi da beach volley riservati. La Formula Full Camp mette a disposizione i servizi del villaggio sotto il controllo del personale: mare, spiaggia, piscina, zone relax e animazione serale

La Formula Day Camp offre l’opportunità agli atleti e alle atlete che risiedono sul territorio marchigiano di allenarsi insieme agli iscritti alla Formula Full che provengono da tutta Italia e non solo. Tra gli obiettivi la crescita tecnica e motivazionale dei giovani. La Formula Day Camp offre ai tecnici degli atleti presenti la chance di monitorare i progressi affiancando gli allenatori del Master Volley Camp e arricchendo il bagaglio personale di esperienza.

Novità 2021 – Location di Lignano Sabbiadoro

Master Volley Camp anche in trasferta dal 20 al 26 giugno. Quartier generale d’eccezione l’enorme Bella Italia & Efa Village a Lignano Sabbiadoro (UD).

Calendario

Lignano Sabbiadoro – Settimana dal 20 al 26 giugno Formula Full Camp e Day Camp

Porto Sant’Elpidio – Settimana dal 21 al 25 giugno solo Formula Day Camp

Porto Sant’Elpidio – Settimana dal 27 giugno al 3 luglio Full Camp e Day Camp

Porto Sant’Elpidio – Settimana dal 4 al 10 luglio Full Camp e Day Camp

Costi

Formula Full

Lignano (20/26 giugno)

510 euro – pensione completa

Porto Sant’Elpidio

500 euro – Dalla cena della domenica al pranzo del sabato.

Formula Day

Lignano (20/26 giugno)

150 euro senza pasti

260 euro con 6 pranzi

295 euro con 6 pranzi e 5 cene

Porto Sant’Elpidio

115 euro senza pasti

65 euro integrative per chi vuole aggiungere 5 pranzi (dal lunedì al venerdì)

Numeri utili per info e iscrizioni: 338 5925142 (Cecilia) e 347 1342014 (Lia) 349 3303237 (Matteo)

Mail di riferimento: mastervolleycamp@libero.it

Facebook e Instagram: Master Volley Camp

UFFICIO STAMPA A.S. Volley Lube
ufficiostampa@lubevolley.it

Print PDF

A3M> Play-off. Maury’s Com Cavi Tuscania in gara 1 con Avimecc Modica

Sat, 10/04/2021 - 15:21

E’ tempo di play-off per la Maury’s Com Cavi Tuscania che domani al Palazzetto dello Sport di Montefiascone affronta Avimecc Modica nella gara 1 degli ottavi di finale della serie A3 Credem Banca.
“E’ il momento più importante è più bello della stagione -commenta capitan Antonio De Paola- e dobbiamo ringraziare la Lega che, nonostante il Covid, ci ha permesso di finire questo campionato. Penso che anche quest’anno abbiamo ottenuto un discreto piazzamento, certo si poteva fare meglio. Abbiamo preso Modica, una squadra molto ostica che sa giocare a pallavolo. Il loro punto di forza è senz’altro la difesa, ma noi dobbiamo stare tranquilli e sapere che lo scambio può essere lungo e rimanere concentrati. Per quanto ci riguarda, siamo in un buon periodo, stiamo abbastanza bene e lavoriamo tanto in palestra. L’arrivo di Federico (Rossatti) rappresenta un valore aggiunto, un ulteriore rinforzo, segno che la società punta comunque a fare bene. Ognuno di noi che scendere in campo proverà a dare il massimo per il bene della squadra. Dobbiamo stare attenti a Busch, Martinez e Chillemi sono tre buoni giocatori. Sarà un bell’ottavo di finale. Speriamo di continuare a regalare delle belle vittorie ai nostri tifosi, alla Bolgia, che ci sono stati sempre vicino”.
Nei due incontri della regular season le due squadre hanno ottenuto una vittoria a testa, entrambe in casa dell’altra.
La probabile formazione dei siciliani: Tulone in regia con Martinez opposto, Busch e Chillemi schiacciatori, Garofolo e Raso al centro, Nastasi libero.
Dirigeranno l’incontro, per cui è prevista la diretta alle ore 16 su Legavolley.it, gli arbitri Serena Salvati e Luca Grassia.

Giancarlo Guerra
Ufficio stampa Tuscania Volley
Foto: Luca Laici

Print PDF

Giovanile> E’ finalmente ora di tornare in campo per il vivaio del Volley Offanengo

Sat, 10/04/2021 - 11:56

Domenica e lunedì le gare della ripartenza del settore giovanile femminile del sodalizio cremasco

OFFANENGO (CREMONA), 10 APRILE 2021 – Un momento importante, dal punto di vista sportivo e anche umano, permettendo a tante ragazzine innamorate della pallavolo di tornare a divertirsi in campo grazie allo sport preferito dopo tanti mesi di sacrifici imposti dal Covid-19. E’ finalmente ora delle prime partite per il settore giovanile del Volley Offanengo,sodalizio cremasco che tra domenica e lunedì vedrà scendere in campo tre formazioni femminili territoriali. Teatro dei match, la palestra di via Monteverdi a Offanengo.

Si inizierà domenica alle 10,30 con la sfida under 15 tra Offanengo e Marudo, mentre alle 15 l’under 17 affronterà l’Idigital 3, formazione del sodalizio Volley 2.0. Quest’ultimo sarà l’avversario anche della partita under 19 di lunedì alle 20,30 tra Offanengo ed Enercom.

Ufficio stampa Volley Offanengo 2011

Luca Ziliani

Print PDF

CM> Argos Volley: Sabato di nuovo in campo in casa del Montmartre

Sat, 10/04/2021 - 11:36

Dopo ben due imprevisti turni di stop consecutivi e la pausa pasquale, torna in campo la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Rinviata a data ancora da destinarsi la gara dello scorso 21 marzo in programma al Palazzetto dello Sport di Fondi contro la Serapo Volley Gaeta valevole per la prima giornata del girone di ritorno, e fissata a giovedì 22 aprile alle ore 20 al PalaGlobo “Luca Polsinelli” quella con l’Intent Zagarolo non disputata lo scorso 27 marzo, sabato coach Martini e i suoi ragazzi andranno a Roma per sfidare l’Usd Montmartre, gara valevole per la terza giornata del girone di ritorno della prima fase del Campionato di Serie C – girone B1.

“Non credo che lo stop di tre settimane sia stato deficitario per noi anzi, questo periodo ci è servito per migliorare il livello di gioco – spiega coach Fabio Martini. Abbiamo continuato ad allenarci bene e a crescere, sfruttato l’imprevista interruzione per sistemare e correggere delle situazioni tattiche che ancora non funzionavano a dovere. Per cui lo stop non mi ha preoccupato”.

A fine febbraio, quando Sora ospitò nel suo palazzo Montmartre, lo mandò via a mani vuote dopo un netto 3-0 dai parziali 25-22; 25-19; 25-20.

“Nonostante il risultato secco dell’andata, in quella gara i romani ci hanno fatto sudare e abbiamo dovuto guadagnarci ogni singolo punto di ogni set. A distanza di un mese e con qualche gara in più nella testa e nelle gambe, mi aspetto un avversario forte nel fondamentale muro-difesa, una squadra cresciuta, che ha alzato il livello del suo gioco, che ha focalizzato e messo a livello più alto tutti i suoi punti di forza.

Sarà una partita dura contro una squadra ostica e rognosa, che per giunta se la gioca in casa. Un match difficile nel quale dovremo tenere basso il livello degli errori diretti senza regalare nulla, tenendo bassa questa percentuale saremo agevolati nel raggiungimento del nostro obiettivo che è quello di portare a casa la partita”.

Dopo 5 gare disputate e 11 punti guadagnati, Sora è terza in classifica a sole 2 lunghezze di distanza dalla prima Volley4Us Anagni e a 1 dalla seconda Intent Zagarolo.

Con 4 punti all’attivo invece, arrivati dai tie breack vinti in casa contro la Serapo Gaeta e in trasferta a Paliano, Montmartre è la quarta della classe.

L’appuntamento dunque per Corsetti e compagni con il prossimo match del campionato di Serie C girone B1, quello valevole per la terza giornata del girone di ritorno della prima fase che li vedrà impegnati contro l’USD Montmarte, è per sabato alle ore 18 presso la palestra ITC Bachelet di via Nazareth a Roma.

“Sono sicuro che faremo delle buone cose – conclude la guida tecnica sorana -, la squadra si sta allenando in maniera intensa e la vedo bene. Le speranze le riponiamo solo nel fatto di poterla giocare la gara perché è la cosa che più vogliamo, e per giocare intendo poter scendere fisicamente in campo cosa che in questo periodo non è banale e scontato che lo si faccia”.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolae del Frusinate Sora

Print PDF

Beach> Tricolore per Club: gli appuntamenti del weekend

Sat, 10/04/2021 - 11:34

Superata la sosta pasquale riprendono questo weekend gli appuntamenti della prima fase del Tricolore per Club 2021. La manifestazione che continuerà fino al 23 maggio (prima fase), vedrà il suo momento clou con le Finali Scudetto in programma il 5 e 6 giugno.
Saranno Roma, Ravenna, Spotorno (SV), Cagliari, Rovigo, Sesto San Giovanni (MI) e Torino le località che domani sabato 10 e domenica 11 aprile, ospiteranno i beachers in nuove ed intense giornate di gioco.

A Roma si giocherà in entrambe le giornate. Sabato 10 scenderà sulla sabbia la Categoria Silver Femminile, mentre domenica 11 la Categoria Silver Maschile. Questo appuntamento è organizzato dalla Beach Volley Camp.
Sempre domenica e sempre nell’Urbe si sfideranno anche le Categorie Under 20 Femminile, Under 20 Maschile, Gold Femminile, Gold Maschile. L’organizzazione è affidata alla Paradise Beach.

Altra tappa di questo fine settimana è organizzata a Ravenna dove a sfidarsi sabato 10 aprile, sarà le Categoria Silver Femminile. Ad organizzare la tappa romagnola sarà la Powerbeach.

Weekend ricco di appuntamenti anche a Spotorno (SV). Sabato si sfideranno le Categorie Silver Femminile e Silver Maschile, mentre domenica le Categorie Gold Femminile e Gold Maschile. La tappa ligure è organizzata dalla Palabeach Village.

Il Campionato Italiano per Società, per la seconda volta in stagione, farà nuovamente tappa in Sardegna. Dopo Quartu Sant’Elena, infatti, sarà la volta di Cagliari ad ospitare questa manifestazione. Si giocherà in entrambi i giorni. Sabato sarà la volta della Categoria Gold Maschile mentre domenica si sfiderà la Categoria Gold Femminile. Gli appuntamenti sono organizzati dalla Beach Volley Cagliari.

Domenica 11 aprile sarà la volta anche di Rovigo. Alla tappa veneta, organizzata dalla Noway, prenderanno parte i beachers appartenenti alle Categorie Silver Femminile, Silver Maschile, Gold Femminile, Gold Maschile.

Il Tricolore per Club 2021 farà tappa di nuovo in Lombardia. Sesto San Giovanni (MI) sarà, infatti, il teatro delle gare in programma domenica 11 aprile alle quali prenderanno parte le Categorie Gold Femminile, Gold Maschile. Questa tappa è organizzata dalla I Follow Beach Volley.

Ultimo appuntamento di questo weekend è in programma a Torino dove a sfidarsi saranno le Categorie Silver Femminile e Silver Maschile. La tappa piemontese è organizzata dalla CUS Torino.

Per informazioni e iscrizioni: beachvolley@federvolley.it e beachvolley.federvolley.it

Il Calendario:
10 aprile, Roma (Beach Volley Camp) – Categorie: Silver Femminile
10 aprile, Ravenna (Powerbeach) – Categorie: Silver Femminile
10 aprile, Spotorno (Palabeach Village) – Categorie: Silver Femminile, Silver Maschile
10 aprile, Cagliari (Beach Volley Cagliari) – Categorie: Gold Maschile
11 aprile, Rovigo (Noway) – Categorie: Silver Femminile, Silver Maschile, Gold Femminile, Gold Maschile
11 aprile, Sesto San Giovanni (MI) (I Follow Beach Volley) – Categorie: Gold Femminile, Gold Maschile
11 aprile, Torino (CUS Torino) – Categorie: Silver Femminile, Silver Maschile
11 aprile, Cagliari (Beach Volley Cagliari) – Categorie: Gold Femminile
11 aprile, Roma (Paradise Beach) – Categorie: Under 20 Femminile, Under 20 Maschile, Gold Femminile, Gold Maschile
11 aprile, Spotorno (Palabeach Village) – Categorie: Gold Femminile, Gold Maschile
11 aprile, Roma (Beach Volley Camp) – Categorie: Silver Maschile
17 aprile, Roma (Beach Volley Camp) – Categorie: Master 35 Femminile, Master 40 Maschile
17 aprile, Beinasco (TO) (Beach Volley Training) – Categorie: Silver Femminile, Silver Maschile
18 aprile, Roma (Beach Volley Camp) – Categorie: Gold Femminile, Gold Maschile
18 aprile, Beinasco (TO) (Beach Volley Training) – Categorie: Gold Femminile, Gold Maschile
18 aprile, Quartu Sant’Elena (Manofuori) – Categorie: Gold Femminile, Gold Maschile
18 aprile, Sesto San Giovanni (MI) (I Follow Beach Volley) Categorie: Silver Femminile, Silver Maschile
24 aprile, Torino (CUS Torino) – Categorie: Silver Femminile, Silver Maschile
25 aprile, Torino (CUS Torino) – Categorie: Gold Femminile, Gold Maschile
25 aprile, Porto San Giorgio (FM) (King Of The Beach) – Categorie: Under 18 Femminile, Silver Femminile, Gold Femminile
25 aprile, Rimini (Powerbeach) – Categorie: Gold Maschile
2 maggio, Roma (Beach Volley Camp) – Categorie: Under 20 Femminile
2 maggio, Cellatica (BS) (Atletico Beach Volley) – Categorie: Silver Femminile, Silver Maschile, Gold Femminile, Gold Maschile
8 maggio, Roma (Beach Volley Camp) – Categorie: Master 35 Femminile, Master 40 Maschile
8 maggio, Marina di Massa (MS) (I Follow Beach Volley) – Categorie: Under 20 Femminile, Under 20 Maschile, Gold Femminile, Gold Maschile
9 maggio, Marina di Massa (MS) (I Follow Beach Volley) – Categorie: Silver Femminile, Silver Maschile, Master 35 Femminile, Master 40 Maschile
9 maggio, Roma (Beach Volley Camp) – Categorie: Silver Femminile, Silver Maschile
15 maggio, Roma (Beach Volley Camp) – Categorie: Under 20 Femminile
16 maggio, Roma (Beach Volley Camp) – Categorie: Gold Femminile, Gold Maschile
16 maggio, Ravenna (Orbite) – Categorie: Gold Femminile, Gold Maschile
22 maggio, Roma (Beach Volley Camp) – Categorie: Silver Femminile
23 maggio, Roma (Beach Volley Camp) – Categorie: Silver Maschile

* Il calendario potrebbe subire alcune lievi variazioni
* In copertina i campi della tappa di Sesto San Giovanni organizzati da I Follow Beach Volley

Print PDF

Superlega> Perugia, parla Dragan Travica

Sat, 10/04/2021 - 11:31

Allenamento mattutino per i Block Devils al PalaBarton dove mercoledì pomeriggio prende il via la finale scudetto. Il regista bianconero: “Abbiamo messo un po’ di benzina in sala pesi per arrivare pronti alla finale. Sappiamo di dover affrontare una grandissima squadra e dobbiamo essere pronti e con le armi affilate” -

PERUGIA – Sabato mattina al PalaBarton per la Sir Safety Conad Perugia.
I Block Devils proseguono in loro lavoro in vista dell’inizio della serie di finale scudetto che prenderà il via proprio nell’impianto di Pian di Massiano mercoledì pomeriggio con gara 1.
Lo staff tecnico sta preparando le sfide contro Civitanova sotto l’aspetto tecnico-tattico e studiando le contromisure da adottare in campo.
È il regista bianconero Dragan Travica a parlare della serie che assegna il tricolore.
“Stiamo lavorando bene in palestra, più del solito visto che dopo la semifinale abbiamo avuto un po’ di tempo a disposizione. Abbiamo messo benzina in sala pesi per arrivare pronti alla finale. C’è qualche acciacco come è normale che sia dopo una stagione così lunga, ma sappiamo di dover affrontare una grandissima squadra e dobbiamo essere pronti e con le armi affilate”.
Avversario per lo scudetto la Cucine Lube Civitanova.
“Loro nell’ultimo periodo sono in salute, si vede che hanno grande motivazione, un Simon in grandissima forma, e tanti altri giocatori in grande crescita. Stanno giocando benissimo e con grande ordine ed è forse la miglior Lube dell’anno. È una finale scudetto, è giusto che sia così”.
Che Perugia ci vorrà per spuntarla? Dragan ha le idee chiare.
“Ci vorranno tante cose. Bisognerà giocare bene e con costanza, trovare due settimane di grande brillantezza tecnica, stare bene fisicamente perché la serie sarà molto stressante e toglierà energie anche dal punto di vista mentale. In questi appuntamenti poi ci vuole un po’ tutto, dagli aspetti tecnici a quelli tattici, dagli aspetti fisici a quelli morali. Ci vorrà tanto cuore, bisognerà saper soffrire, saper rimontare set quasi perduti e crederci fino alla fine”.

Simone Camardese
Ufficio Stampa Sir Safety Conad Perugia

Print PDF

A1F> Sabato le Gare-2 di semifinale a Scandicci e Monza.

Sat, 10/04/2021 - 11:27

La Savino Del Bene ospita l’Imoco Volley Conegliano su LVF TV, la Saugella riceve l’Igor Gorgonzola Novara su Rai Sport HD. Pantere e azzurre avanti 1-0

Si giocano entrambe sabato le Gare-2 di semifinale dei Play Off di Serie A1 Femminile. Dopo aver vinto in casa i match di apertura delle serie, Imoco Volley Conegliano e Igor Gorgonzola Novara andranno alla caccia dell’ennesima finale Scudetto dell’epoca recente. Toccherà rispettivamente a Savino Del Bene Scandicci e Saugella Monza tentare di prolungare la battaglia, pareggiando i conti e rimandando il verdetto sul passaggio del turno alle decisive Gare-3 (in programma martedì 13 aprile).

Quello tra le toscane di Massimo Barbolini e le pantere di Daniele Santarelli sarà il settimo incrocio stagionale, con 6 vittorie ottenute fin qui dalle gialloblù (reduci da 60 successi consecutivi tra competizioni nazionali e internazionali). La Gara-1, disputata mercoledì scorso al PalaVerde, ha dimostrato che Malinov e compagne possono causare grattacapi alle fortissime trevigiane e al contempo che le accelerazioni delle bi-campionesse d’Italia in carica sono difficilmente contenibili. “Ormai le conosciamo, è l’ennesima volta che giochiamo contro Conegliano ed è l’ennesima possibilità con la quale possiamo mostrare a tutti di cosa siamo capaci – afferma Marina Lubian, centrale della Savino Del Bene -. Possiamo metterle in difficoltà, dovremo fare una buonissima partita e sono convinta che possiamo farla; nulla è ancora deciso. Questa è l’opportunità per far dimostrare quanto fatto quest’anno”. “In Gara-1 abbiamo fatto vedere che se giochiamo al massimo e spingiamo sempre sull’acceleratore possiamo mettere sotto le nostre avversarie – sottolinea Daniele Santarelli, coach dell’Imoco -; se invece come è accaduto nel primo set commettiamo errori e non abbiamo continuità, Scandicci può far vedere il suo valore e metterci in difficoltà. Sarebbe importante per noi riuscire a chiudere la serie e qualificarci già per la finale, così da poter gestire le energie e non correre rischi, ma sappiamo che per farlo dovremo giocare una partita intensa e continua, senza errori e con la voglia di dare il massimo su ogni pallone. Oggi ricordiamo a un anno dalla scomparsa il nostro grande tifoso Paolone Sartori, per noi una grave perdita, ci manca molto e ci piacerebbe vincere domani anche per dedicare la vittoria a una persona che resterà sempre nel cuore di tutti noi”. Fischio d’inizio alle 18.00, con diretta esclusiva su LVF TV.

Si preannuncia tiratissima la sfida dell’Arena di Monza, che alle 20.30 (in diretta su Rai Sport + HD) contrapporrà la Saugella padrona di casa e l’Igor Gorgonzola Novara. In Gara-1 le azzurre di Stefano Lavarini hanno invertito il trend dopo i due ko subiti dalle brianzole in Regular Season e hanno avuto la meglio al tie-break. L’alta concentrazione di fuoriclasse dall’una e dall’altra parte del campo rende possibile ogni esito. “Ci giochiamo tutto in questa Gara 2, dopo il successo sfiorato al tie-break in Gara 1 – racconta Fabio Parazzoli, vice allenatore della Saugella -. Risultato a parte credo che a Novara abbiamo fatto una buona prestazione, risalendo nei momenti complicati e tenendo sempre il campo. Sappiamo però che abbiamo ampi margini di miglioramento rispetto al primo confronto, e la speranza è che il ritorno a casa possa essere un ulteriore fattore di positività per noi e quel qualcosa in più che ci è mancato mercoledì. Credo che in questo momento stiamo patendo un po’ di stress mentale. Non solo i quarti di finale contro Chieri, ma anche la doppia finale di CEV ci hanno fatto perdere tante energie. Cerchiamo di recuperarle in fretta in vista della gara di sabato”. “Se a Novara è stata dura, a Monza lo sarà ancora di più – ammonisce Haleigh Washington, centrale della Igor -: sapevamo che sarebbe stata una serie combattuta e continuerà a esserlo. Monza è una formazione forte e completa, che può contare su una serie di battitori di altissimo livello e su un muro molto efficace. Noi dovremo alzare ulteriormente l’asticella e, cosa fondamentale, giocare ogni scambio senza paura”.

LVF TV
Tutte le partite dei Play Off Scudetto di Serie A1 in diretta e in modalità on demand sono su LVF TV, la web-tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile. Highlights, interviste e contenuti speciali quando e dove vuoi. Registrati subito su LVF TV! Da oggi è disponibile l’App ufficiale di LVF TV: avrai accesso a tutti i contenuti esclusivi di LVF TV sul tuo smartphone o tablet! La app di LVF TV è progettata appositamente per il tuo device e ti permetterà di navigare agevolmente tra tutte le sezioni della piattaforma: inoltre, potrai trasmettere il video sui tuoi dispositivi compatibili Chromecast presenti sulla tua rete. L’app è disponibile per smartphone e tablet con sistema operativo Android o iOs (iPhone o iPad), per dispositivi smart con sistema operativo FireOS (Amazon Fire TV) e per SmartTV e set-top-box basati su Android TV. Visita la pagina sul sito ufficiale e scarica la versione adatta a te!

RAI SPORT
Il Campionato di Serie A1 Femminile è targato Rai Sport + HD. Il prossimo appuntamento sul canale 57 del digitale terrestre e 121 della piattaforma Tivùsat è per sabato 10 aprile alle 20.30 con Gara-2 di semifinale tra Saugella Monza e Igor Gorgonzola Novara. Telecronaca affidata a Marco Fantasia e Giulia Pisani.

IL TABELLONE DEI PLAY OFF SCUDETTO
(1) Imoco Volley Conegliano – (5) Savino Del Bene Scandicci 1-0
(2) Igor Gorgonzola Novara – (3) Saugella Monza 1-0

SEMIFINALI
IL PROGRAMMA DI GARA-2
Sabato 10 aprile, ore 18.00 (diretta LVF TV)
Savino Del Bene Scandicci – Imoco Volley Conegliano
Sabato 10 aprile, ore 20.30 (diretta Rai Sport + HD)
Saugella Monza – Igor Gorgonzola Novara

Lega Femminile

Print PDF

A2F> Si gioca l’8^ giornata della seconda fase.

Sat, 10/04/2021 - 11:25

Pool Promozione, Mondovì per sfatare il tabù Macerata. Roma ospita la Omag. Pool Salvezza, Ravenna al Pavesi, scontro diretto Montale-Montecchio. Tutto su LVF TV

POOL PROMOZIONE
Tutte in campo le 10 formazioni che compongono la Pool Promozione di Serie A2 Femminile. Dopo i numerosi rinvii a causa dei contagi in alcuni gruppi squadra, l’ottava giornata si disputerà interamente tra sabato e domenica. Entra nel vivo la corsa alla promozione diretta in Serie A1, che coinvolge verosimilmente tre squadre: la LPM Bam Mondovì, prima con 54 punti e 5 gare da disputare; l’Acqua&Sapone Roma Volley Club, seconda a quota 53 e 6 match ancora da giocare; la Megabox Vallefoglia, terza a 47 punti ma con ben 7 incontri sulla propria agenda.

Le pumine di Davide Delmati ospiteranno la CBF Balducci HR Macerata per la terza volta in meno di un mese. Nei primi due confronti – uno dei quali la Finalissima di Coppa Italia – si sono imposte le marchigiane di Luca Paniconi e le monregalesi cercheranno di sfatare il tabù. La CBF Balducci viene da due tie-break persi consecutivi, che hanno interrotto la striscia di 13 vittorie di fila ma che hanno permesso di muovere la classifica anche a fronte di partite sicuramente non semplici. “Due punti che sono importanti perché testimoniano due partite quasi alla pari con Pinerolo e Marsala, risolte con due tie-break molto equilibrati – spiega con Paniconi –. Due gare in cui non abbiamo giocato forse al nostro livello, ma era una situazione preventivabile, visto che la fatica di questi 3 mesi e mezzo anche a livello mentale siamo riusciti un po’ a nasconderla con l’entusiasmo della lunga serie di vittorie, ma poi si è fatta sentire quando la serie si è interrotta. Mondovì punta alla testa della Pool. Quindi troveremo una squadra al massimo della motivazione e della condizione. I due precedenti, in Coppa e Campionato, hanno detto che ci possiamo esprimere ai loro livelli, quindi dobbiamo confermare quanto abbiamo mostrato in precedenza per avere la certezza di essere tornati quelli di 10 giorni fa. Per noi ci sono due punti fondamentali dal punto di vista tecnico: ritrovare un po’ più di presenza in attacco, dove nelle ultime partite abbiamo un po’ faticato, e quella ferocia difensiva che ci ha permesso di fare tante cose importanti”.

Le capitoline di Luca Cristofani riceveranno, in uno dei due anticipi del sabato, la Omag San Giovanni in Marignano, che ritorna a disputare un match di Campionato dopo più di un mese di stop causa Covid. “Il successo delle ultime gare è dovuto al fatto che siamo riuscite finalmente a trovare continuità nel lavoro settimanale fatto in palestra con tutte le giocatrici a disposizione – spiega Valeria Papa, capitana e schiacciatrice dell’Acqua&Sapone -. Questo ci ha permesso di ritrovare degli equilibri nel sestetto e avere anche delle sostituzioni in fase di gioco che si sono rivelate fondamentali nei momenti decisivi. In questa nuova sfida, come nel resto del percorso, quello che dobbiamo fare è stabilizzare il buon livello di gioco che abbiamo dimostrato in queste ultime partite”. “Penso che sabato sarà una partita impegnativa, noi veniamo da un periodo di inattività e stiamo ritrovando il ritmo gara, mentre Roma è una squadra molto attrezzata che ha ambizioni molto alte e combatterà fino alla fine per la promozione – il pensiero di Ilaria Bonvicini, libero della Omag -. Sarà sicuramente una battaglia, così come lo sarà con tutte le altre squadre di questa Pool Promozione, ma noi avendo già raggiunto il nostro obiettivo affronteremo ogni partita in modo più spensierato e sono convinta che potremo giocarcela con tutte grazie al nostro punto di forza: il muro-difesa”.

Sempre sabato, la Megabox Vallefoglia si esibirà sull’ostico campo della Sigel Marsala. Le lilybetane di Daris Amadio desiderano togliersi altre soddisfazioni in una seconda fase già molto positiva e vendicare il ko nei quarti di Coppa Italia (ko per 3-2 dopo essere state avanti 0-2), mentre le tigri biancoverdi di Fabio Bonafede proveranno a dare seguito al brillante 3-0 a Sassuolo con cui hanno timbrato il ritorno in campo dopo il lungo stop sanitario. “Vallefoglia è un avversario tra quelli più forti del campionato, incrociato dalla Sigel già nella partita da dentro o fuori di Coppa Italia – afferma Alessandra Mistretta, libero della Sigel -. Questa partita ci offre l’occasione di rifarci. Sappiamo come la nostra sfidante arrivi da un lungo periodo senza essere scesa in campo e dal confronto sabato cercheremo di averne vantaggio. La squadra che arriva a Marsala la ritengo forte e completa in tutti i fondamentali e non solo in difesa”. “Si tratta di una trasferta difficile contro un avversario ostico che ci ha già dato moltissimo filo da torcere, impegnandoci fino al tie-break, nei quarti di finale di Coppa Italia – replica il coach delle pesaresi -. Sono una buona squadra, sbagliano poco e sono molto attenti in difesa. Alle qualità tecniche della Sigel si aggiungono le difficoltà logistiche di un viaggio molto lungo e faticoso che non potremo fare in aereo. Affrontiamo questa Pool Promozione una partita per volta, cercando di trarre da ogni impegno ciò che saremo in grado di raccogliere con le nostre forze e il nostro impegno. Siamo nel bel mezzo di un percorso a tappe da vivere giorno per giorno, con la curiosità di chi vuole scoprire dove ci porterà. La stagione è ancora lunga”.

Domenica pomeriggio l’Eurospin Ford Sara Pinerolo proverà a tenersi stretto il quarto posto nella sfida interna con il Volley Soverato, il quale è invece alla ricerca di punti per tornare in quota Play Off (a cui accederanno le squadre classificate dal 2° all’8° posto). Le formazioni di Michele Marchiaro e di Bruno Napolitano si ritrovano di fronte a distanza di pochi giorni dal recupero del confronto di andata, disputato mercoledì in Calabria. A spuntarla, dopo due ore di autentica battaglia in campo – strepitosa la sfida nella sfida tra Shields e Zago – furono le piemontesi.

Infine la Green Warriors Sassuolo sfiderà il Cuore Di Mamma Cutrofiano con l’intento di avvicinarlo in classifica. Le neroverdi di Enrico Barbolini cercano il riscatto dopo il ko a Vallefoglia, mentre le salentine di Antonio Carratù proveranno a centrare il primo successo di una seconda fase fin qui avara di soddisfazioni. “Domenica contro Cutrofiano ci aspetta una partita sicuramente molto complicata in quanto andremo a scontrare un avversario molto valido – spiega Federica Busolini, centrale di Sassuolo -. I nostri obiettivi però non cambiano: vogliamo tornare a vincere e ritrovare soprattutto quella continuità di gioco che ci è mancata contro Vallefoglia. Durante questi ultimi giorni stiamo preparando il secondo match della settimana e speriamo di riuscire a scendere in campo al meglio”.

POOL SALVEZZA
Intende dare seguito alla sua striscia di vittorie l’Olimpia Teodora Ravenna, che occupa stabilmente la posizione di testa della Pool Salvezza con un margine rassicurante sulla Futura Volley Giovani Busto Arsizio (a -6), anche se potrebbe essere l’Itas Città Fiera Martignacco (a -7 ma con ben 5 gare da disputare) il riferimento per la corsa a un piazzamento nei Play Off. Le ragazze di Simone Bendandi faranno visita al Centro Pavesi per sfidare il Club Italia Crai, che per l’ennesima volta in stagione hanno dovuto fermarsi per casi di positività al Covid-19.

Lombarde e friulane si troveranno invece una di fronte all’altra per contendersi il momentaneo secondo posto. Per la Futura l’obiettivo è il riscatto dopo quanto avvenuto negli ultimi 20 giorni passati senza vittorie: la battuta d’arresto a Montecchio ha di fatto precluso anche l’ultimo obiettivo stagionale costituito dalla qualificazione ai Play Off, ma società e gruppo non hanno intenzione di chiudere l’annata senza una svolta positiva, per di più contro la squadra che ha aperto la serie negativa. “Quella di domenica sarà un’altra partita molto impegnativa – spiega Matteo Lucchini, coach di Busto Arsizio -. Martignacco ha fatto un campionato simile al nostro vivendo delle situazioni sfavorevoli ma ha un organico probabilmente superiore al nostro, senza intoppi avrebbe potuto puntare ai playoff. In questo momento della stagione è difficile fare un punto della situazione: tutte i team stanno viaggiando per inerzia poichè questo campionato è stato un po’ una maratona. Ce la giocheremo sulle energie residue e sulle motivazioni: arriviamo da un periodo negativo e dobbiamo mettere in campo tutto quello che abbiamo dentro, per provare a portare a casa punti nelle ultime due gare dando fondo a tutte le energie”.

Si affronteranno due volte in due giorni Geovillage Hermaea Olbia e CDA Talmassons. Domenica la gara valida per la 3^ giornata di ritorno, lunedì il recupero di quella di andata, ma sempre sul taraflex del palazzetto di Golfo Aranci. Superata l’emergenza Covid, le galluresi riprendono il proprio cammino. “Giocheremo al massimo delle nostre possibilità – evidenzia Emiliano Giandomenico, coach di Olbia – arriviamo da una situazione anomala, ma non per questo saremo una vittima sacrificale. Sono convinto che la squadra farà bene. Affrontiamo una squadra in trend positivo, dopo l’interruzione a causa del Covid hanno vinto tre gare consecutive mostrando una buona pallavolo. La schiacciatrice Tirozzi e l’opposto croato Cutura sono i due perni di una squadra complessivamente molto buona. Batterle non sarà semplice ma siamo pronti a fare la nostra parte”. Talmassons vive infatti un ottimo momento di forma, con tutte le effettive a disposizione e grande entusiasmo. “Ovviamente ci piacerebbe continuare a scalare la classifica sapendo che contro Olbia non sarà facile e dove ritroveremo Joly e Stocco, l’anno scorso a Talmassons – sottolinea Gianni De Paoli, direttore sportivo della CDA -. In particolare Joly, uno dei terminali in attacco più forti del campionato, con Korhonen sono i giocatori che possono fare la differenza ma in questo momento il nostro muro e difesa sta funzionando bene per cui sono fiducioso di portare a casa qualche altro punto”.

Potrebbe infine essere decisivo per entrambe lo scontro diretto tra Exacer Montale e Sorelle Ramonda Ipag Montecchio. Le emiliane di Ivan Tamburello occupano l’ultima posizione con 8 punti e 3 gare da disputare, mentre le vicentine di Mario Fangareggi, in virtù del preziosissimo successo su Busto Arsizio nel giorno di Pasqua, sono appena sopra con 9 punti e 4 match in calendario. I tre punti in palio, insomma, rischiano di indirizzare il duello salvezza. “Ce la possiamo fare assolutamente – sentenzia di Federica Saccani, palleggiatrice dell’Exacer -. Ieri abbiamo avuto un giorno di riposo per ricaricarci, ora due allenamenti intensi e poi siamo pronte a dare il tutto per tutto. In partite come queste è necessario avere della grinta e non mollare mai. Ce lo meritiamo, abbiamo lavorato tanto e sudato tanto in questi mesi. Adesso viene il bello e dobbiamo lottare fino alla fine per ottenere la salvezza: dobbiamo farlo per noi stesse, per i tifosi e per questa società, che ci è sempre stata vicina in ogni momento”.

LVF TV
Tutte le partite di Serie A2 in diretta e in modalità on demand sono su LVF TV, la web-tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile. Highlights, interviste e contenuti speciali quando e dove vuoi. Registrati subito su LVF TV o scarica l’App ufficiale!

SERIE A2 FEMMINILE
IL PROGRAMMA DELL’8^ GIORNATA
POOL PROMOZIONE
Sabato 10 aprile, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Acqua&Sapone Roma Volley Club – Omag S.G. Marignano ARBITRI: Pasciari-Proietti
Sigel Marsala – Megabox Vallefoglia ARBITRI: Ciaccio-Pecoraro
Domenica 11 aprile, ore 17.00 (diretta LVF TV)
LPM BAM Mondovì – CBF Balducci HR Macerata ARBITRI: Pozzi-Pasin
Eurospin Ford Sara Pinerolo – Volley Soverato ARBITRI: Nava-Mesiano
Green Warriors Sassuolo – Cuore Di Mamma Cutrofiano ARBITRI: Cecconato-Jacobacci

POOL SALVEZZA
Domenica 11 aprile, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Club Italia Crai – Olimpia Teodora Ravenna ARBITRI: Giglio-Marconi
Geovillage Hermaea Olbia – CDA Talmassons ARBITRI: Capolongo-Morgillo
Futura Volley Giovani Busto Arsizio – Itas Città Fiera Martignacco ARBITRI: Clemente-Scotti
Exacer Montale – Sorelle Ramonda Ipag Montecchio ARBITRI: Fontini-Marotta
Riposa: Barricalla Cus Torino

LE CLASSIFICHE
POOL PROMOZIONE
Lpm Bam Mondovì 54 (5); Acqua & Sapone Roma Volley Club 53 (6); Megabox Vallefoglia 47 (7); Eurospin Ford Sara Pinerolo 44 (6); CBF Balducci HR Macerata 43 (5); Sigel Marsala 40 (6); Cuore Di Mamma Cutrofiano 38 (5); Green Warriors Sassuolo 34 (6); Volley Soverato 34 (4); Omag San Giovanni in Marignano 33 (8).
(tra parentesi le partite ancora da disputare)

POOL SALVEZZA
Olimpia Teodora Ravenna 38 (4); Futura Volley Giovani Busto Arsizio 32 (2); Itas Città Fiera Martignacco 31 (5); Geovillage Hermaea Olbia 27 (4); Cda Talmassons 24 (6); Barricalla Cus Torino 23 (3); Club Italia Crai 19 (7); Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 9 (4); Exacer Montale 8 (3).
(tra parentesi le partite ancora da disputare)

Lega Femminile

Print PDF

Play Off 5° Posto SuperLega Credem Banca: turno al via sabato con Padova – Cisterna

Sat, 10/04/2021 - 11:22

domenica in campo Vibo – Piacenza e Modena – Verona. La giornata si chiude lunedì con Milano – Ravenna

Alla vigilia della 5a giornata del Girone Play Off 5° Posto, con match distribuiti tra sabato, domenica e lunedì, Milano guida la classifica a quota 10 punti, seguita da Piacenza, Cisterna e Ravenna a 7. Fuori dai primi quattro posti, ma ancora in corsa Verona, Modena, Padova e Vibo Valentia.

Sabato, alle 18.00, la Kioene Padova mira a battere e ad agganciare la Top Volley Cisterna. Reduci dallo stop lampo a Verona, i patavini sono settimi con 4 punti, gli stessi di Modena, che è avanti in graduatoria per quoziente set, e tre in meno dei pontini, che vantano 7 punti come le dirimpettaie Piacenza e Ravenna. Nell’ultimo match, dopo essere stato sotto 2-1, il sestetto laziale ha ribaltato la gara a Cesena contro la Consar imponendosi al tie break in 153’ minuti, sfiorando la top ten degli incontri più lunghi. La Kioene giocherà col lutto e prima dell’inizio del match verrà osservato un minuto di silenzio per commemorare la prematura scomparsa di Michele Pasinato, volto storico della pallavolo patavina. Equilibrati i precedenti, 16 le vittorie dei veneti, tra cui le tre stagionali (Regular Season e Del Monte® Coppa Italia), 15 della Top Volley. Un ex per parte: Stern e Randazzo (1 gara alle 100 giocate). Nella Kioene, Casaro è a una presenza dalle 100 in carriera.

Domenica (ore 17.00) la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, ultima della classe con 3 punti incamerati, riceve la visita della Gas Sales Bluenergy Piacenza, seconda a tre lunghezze dalla capolista e capofila dei tre team a 7 punti. Ancora orfani di Rossard, i calabresi mercoledì in casa hanno lasciato la posta piena a Modena con il massimo scarto. Se non vogliono che la qualificazione alle Semifinali diventi proibitiva nelle ultime due giornate, i vibonesi sono costretti a capitalizzare il secondo incontro di fila tra le mura amiche. Obiettivo non facile, visto che gli emiliani hanno vinto i quattro precedenti, comprese le due sfide stagionali in Regular Season, e si presentano al PalaMaiata con 4 ex di spessore, decisi a riscattate lo stop con Milano.

Opposte domenica (ore 17.00) anche la Leo Shoes Modena e la NBV Verona nel faccia a faccia numero 38. Al momento gli emiliani sono avanti con 30 successi contro le 7 affermazioni dei veneti nei precedenti incroci. In classifica i canarini di Giani sono sesti a 4 punti, con due lunghezze di ritardo sugli scaligeri, che hanno raggiunto quota 6. Reduci dal blitz vincente per 3-0 in Calabria, i padroni di casa con una vittoria nel weekend possono rimettersi in corsa per ambire a un posto negli scontri a eliminazione diretta. Serve continuità anche agli uomini di Stoytchev, che mercoledì nell’anticipo hanno superato in tre set Padova all’AGSM Forum e cercano ora un’altra vittoria chiave nell’impegnativa corsa alla Challenge Cup.

Il quinto turno si chiude lunedì (ore 17.00) con il posticipo di vertice tra la capolista Allianz Milano, che giovedì ha trovato la vetta solitaria a 10 punti vincendo lo scontro diretto della quarta giornata a Piacenza, e la Consar Ravenna, attualmente nel gruppo di tre squadre a quota 7 dopo il punto casalingo preso nella rocambolesca maratona di oltre 2 ore e 30 minuti vinta da Cisterna in rimonta al tie break. Contro la Consar i meneghini hanno avuto la meglio in 9 dei 15 precedenti, compresi i due match andati in scena nella Regular Season da poco conclusa. Tra le due squadre c’è anche un precedente nei Play Off 5° posto della stagione 2015/16. Una gara vinta da Milano nella 1a giornata all’Unieuro Arena di Forlì.

5a giornata Girone Play Off 5° Posto SuperLega Credem Banca
Sabato 10 aprile 2021, ore 18.00
Kioene Padova – Top Volley Cisterna
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Braico, Piana (De Nard)
Video Check: Barbieri
Segnapunti: Milani

Domenica 11 aprile 2021, ore 17.00
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Gas Sales Bluenergy Piacenza
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Gasparro, Canessa (Rossi)
Video Check: Cupello
Segnapunti: Moscato

Leo Shoes Modena – NBV Verona
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Bassan, Pozzato (Bolici)
Video Check: Cristoforetti
Segnapunti: Spagnoli

Lunedì 12 aprile 2021, ore 17.00
Allianz Milano – Consar Ravenna
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Caretti, Papadopol (Manzoni)
Video Check: Fumagalli
Segnapunti: Zuccotti

Classifica Girone Play Off 5° Posto:
Allianz Milano 10, Gas Sales Bluenergy Piacenza 7, Top Volley Cisterna 7, Consar Ravenna 7, NBV Verona 6, Leo Shoes Modena 4, Kioene Padova 4, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3

Kioene Padova – Top Volley Cisterna

PRECEDENTI: 31 (16 successi Padova, 15 successi Cisterna)
PRECEDENTI IN STAGIONE: 3 gare – 2 in Regular Season (2 vittorie Padova), 1 nel Girone degli Ottavi di Del Monte® Coppa Italia (1 successo Padova)
PRECEDENTI NEI PLAY OFF 5° POSTO: nessuno
EX: Toncek Stern a Cisterna (Latina) nel 2018/19, Luigi Randazzo a Padova dal 2017/18 al 2019/20
A CACCIA DI RECORD:
Nei Play Off 5° Posto: nessuno

In carriera: Nicolò Casaro – 1 gara alle 100 giocate, Sebastiano Milan – 5 ace ai 100, Toncek Stern – 14 punti ai 1500, Marco Volpato – 2 ace ai 100 (Kioene Padova), Samuel Onwuelo – 18 punti agli 800, Luigi Randazzo – 1 gara alle 200 giocate, Kevin Tillie – 14 attacchi vincenti ai 500 (Top Volley Cisterna)

Mattia Bottolo (Kioene Padova): “Credo che questa sfida con Cisterna sarà molto diversa dalle altre che abbiamo disputato con loro in questa stagione. Le ultime gare stanno dimostrando il valore di questa formazione, composta da grandi giocatori. Sicuramente verranno alla Kioene Arena con la voglia di riscattarsi. Noi dovremo essere bravi a voltare pagina dopo la sconfitta di Verona e dare come sempre il massimo per vincere, a prescindere da chi scenderà in campo”.
Giulio Sabbi (Top Volley Cisterna): “Il nostro obiettivo è quello di continuare a prendere punti in tutte le partite anche perché questi Play Off sono molto importanti per noi. Sono felice di poter dare il mio contributo alla squadra”.

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Gas Sales Bluenergy Piacenza

PRECEDENTI: 4 (nessun successo Vibo, 4 successi Piacenza)
PRECEDENTI IN STAGIONE: 2 gare in Regular Season (2 successi Piacenza)
PRECEDENTI NEI PLAY OFF 5° POSTO: nessuno
EX: Oleg Antonov a Vibo Valentia nel 2017/18, Michele Baranowicz a Vibo Valentia nel 2019/20; Fabio Fanuli a Vibo Valentia nel biennio 2010-2011, Marco Izzo a Vibo Valentia nel biennio 2016-2017
A CACCIA DI RECORD:
Nei Play Off 5° Posto: nessuno

In carriera: Aboubacar Drame Neto – 9 punti ai 700, Davide Saitta – 3 battute vincenti ai 100 (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)

Valerio Baldovin (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Dopo la brutta sconfitta con Modena stiamo analizzando tutto ciò che non ha funzionato. Dobbiamo migliorare alcuni aspetti tecnici ma c’è da lavorare anche sull’atteggiamento e sull’attitudine a fare determinate cose, cercare sicuramente di essere più lucidi e più determinati in campo. Tutti abbiamo poco tempo per preparare le partite visto il ritmo incalzante del calendario, per cui questa non deve essere una scusante, anzi dobbiamo cercare di riprendere le fila ed essere un po’ più combattivi quando scendiamo in campo. Giocando ogni tre giorni non è possibile pensare di schierare sempre gli stessi giocatori, perché diventa veramente un tour de force sia dal punto di vista delle energie fisiche che da quelle nervose. Quindi daremo spazio a chi ha giocato di meno perché possa dimostrare quello che vale, speriamo che questa scelta possa portare i giusti frutti”.
Oleg Antonov (Gas Sales Bluenergy Piacenza): “Dopo tre vittorie si è interrotta la nostra striscia positiva, ora non dobbiamo perderci d’animo. La prossima gara la giocheremo con Vibo Valentia, dovremo resettare quello che è successo nella gara contro Milano. L’obiettivo è cercare di fare una buona partita, fare quello che sappiamo fare e tornare con una vittoria. Giocare subito rappresenta un aspetto positivo, così possiamo subito riscattarci per riprendere il nostro percorso”.

Leo Shoes Modena – NBV Verona

PRECEDENTI: 37 (30 successi Modena, 7 successi Verona)
PRECEDENTI IN STAGIONE: 2 gare in Regular Season (2 successi Modena)
PRECEDENTI NEI PLAY OFF 5° POSTO: nessuno
EX: nessuno
A CACCIA DI RECORD:
Nei Play Off 5° Posto: nessuno

In carriera: Micah Christenson – 2 ace ai 200, Daniele Lavia – 3 punti ai 1200, Dragan Stankovic – 18 punti ai 2500, – 5 ace ai 200 (Leo Shoes Modena), Jonas Bastien Baptiste Aguenier – 15 punti ai 500, Matey Kaziyski – 17 punti ai 4600 (NBV Verona)

Paul Buchegger (Leo Shoes Modena): “La gara di Vibo ci ha fatto sicuramente bene, avevamo bisogno di tornare a vincere e lo abbiamo fatto. Con Verona sarà un match durissimo. Loro stanno facendo bene, noi vogliamo vincere e divertirci”.
Jonas Aguenier (NBV Verona): “I successi con Ravenna e Padova ci hanno caricati molto perché sono il frutto di un vero lavoro di squadra che si è visto in campo. Modena è una squadra che sicuramente avrebbe meritato di più, ma anche loro vengono da una vittoria importante in trasferta con Vibo, che è tutt’altro che un avversario facile, come abbiamo potuto sperimentare sulla nostra pelle. Domenica sarà molto difficile portare a casa il risultato perché al PalaPanini è dura per tutti e i padroni di casa vendono davvero cara la pelle. Noi ce la metteremo tutta per conquistarla e allungare la striscia positiva perché la qualificazione è alla nostra portata”.

Allianz Milano – Consar Ravenna

PRECEDENTI: 15 (9 successi Milano, 6 successi Ravenna)
PRECEDENTI IN STAGIONE: 2 in Regular Season (2 successi Milano)
PRECEDENTI NEI PLAY OFF 5° POSTO: 1 gara nella 1a giornata del gruppo nel 2015/16 (1 successo Milano)
EX: nessuno
A CACCIA DI RECORD:
Nei Play Off 5° Posto: Yuki Ishikawa – 14 punti ai 200, Stephen Timothy Maar – 8 punti ai 100 (Allianz Milano), Francesco Recine – 11 punti ai 100 (Consar Ravenna)

In carriera: Jan Kozamernik – 7 attacchi vincenti ai 500, Jean Patry – 21 punti agli 800 (Allianz Milano), Stefano Mengozzi – 12 punti ai 2700 (Consar Ravenna)

Luka Basic (Allianz Milano): “Aver centrato quattro successi è molto importante, perché vincere fa sempre bene al morale, ti dà grinta ed energia. Noi cercheremo di fare lo stesso anche contro Ravenna, continuando a sviluppare il nostro gioco di squadra e proseguendo così il nostro percorso in questi Play Off 5° Posto. Ravenna è una squadra tosta che è riuscita a mettere in difficoltà tutti con un’ottima difesa: possiamo dire che è una squadra tignosa. Sarà sicuramente una partita difficile: noi cercheremo di portare a casa i tre punti”.
Paolo Zonca (Consar Ravenna): “Siamo reduci da un’estenuante partita contro Cisterna e siamo consapevoli che ci attende subito un’altra gara dall’elevato tasso di difficoltà. Milano è una delle pretendenti per arrivare alla fine di questo Play Off per la Challenge Cup e la classifica lo sta dimostrando; già in Regular Season abbiamo visto che è una squadra forte. Affronteremo questa partita con lo stesso approccio e lo stesso atteggiamento delle quattro fin qui disputate, senza troppi assilli ma con la massima serenità, cercando di divertirci e di battagliare fino all’ultimo ma anche senza rinunciare al bel gioco. Le nostre aspettative sono proprio queste: fare una bella gara e poi vedremo cosa riusciremo a ottenere”.

Print PDF

Play Off A2 Credem Banca: domenica alle 17.00 in campo Cuneo e Reggio

Sat, 10/04/2021 - 11:21

alle 18.00 Siena – Ortona e Taranto – Cantù. La prima giornata si chiude alla 19.00 con il derby Bergamo – Brescia

Si apre domenica la Serie dei Quarti di Finale Play Off A2 Credem Banca al meglio delle tre partite. Reduci dagli Ottavi, Brescia e Cantù raggiungono le prime sei squadre della A2 e sfidano, rispettivamente, Bergamo e Taranto.

A inaugurare la carrellata di Gara 1 dei Quarti di Finale, domenica alle 17.00, è il match tra BAM Acqua S. Bernardo Cuneo e Conad Reggio Emilia. Il bilancio è di 1-1 dopo le due sfide andate in scena in Regular Season. I piemontesi si presentano da terza forza della Serie A2, gli emiliani hanno chiuso il girone di ritorno in sesta posizione, ma vogliono invertire i pronostici contro un ex, Tiozzo, che è alla gara numero 200 in carriera. Sono parecchi i record personali alla portata dei giocatori di ambo le squadre nell’arco della serie. Codarin intravede i 1000 punti, Preti non è molto distante dai 2000, sul fronte opposto Mattei è a 2 block dai 300 muri vincenti.

Domenica, alle 18.00, si riaccendono le luci del PalaEstra per la sfida tra l’Emma Villas Aubay Siena, che ha chiuso la prima fase nella quarta piazza, e la Sieco Service Ortona, che in classifica seguiva i toscani al quinto posto. I senesi sono sotto negli scontri diretti complessivi (2-6), ma in virtù della miglior posizione nella Regular Season 2020/21 possono giocare in casa Gara uno e l’eventuale Gara 3. Gli abruzzesi, che vantano nel roster l’unico ex del match, il centrale Menicali (a 1 presenza dalle 200 in carriera), hanno vinto 1 set in 4 partite nella roccaforte dell’Emma Villas e vogliono invertire il trend.

Domenica in Gara 1, alla stessa ora, la matricola Prisma Taranto, capace di tagliare il traguardo della Regular Season al secondo posto, cerca la terza vittoria in altrettante sfide stagionali con la Pool Libertas Cantù, approdata nei Quarti grazie al doppio successo contro Santa Croce. Al sestetto lombardo spetta il compito più gravoso nella serie al meglio delle tre partite, l’obbligo di espugnare il PalaMazzola almeno una volta per sperare di fare strada nel Play Off. In campo un ex illustre, Cominetti, che vanta un quinquennio da bandiera della formazione canturina. Tra gli ospiti, Motzo è a 1 gara dalle 100 giocate.

Domenica, nel posticipo delle 19.00, i campioni di Coppa e dominatori della Regular Season tornano in campo tra le mura amiche per l’esordio nei Quarti. L’Agnelli Tipiesse Bergamo, rinforzata dall’innesto di Fedrizzi (6 punti ai 2000), è opposta a Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia, ottava forza della stagione regolare. Gli orobici, approdati direttamente ai Quarti, hanno vinto 9 dei 10 scontri diretti con i tucani (l’unica vittoria bresciana lo scorso 21 febbraio in Regular Season), che negli Ottavi hanno eliminato Castellana Grotte. Due ex per parte nei roster: Ceccato e Signorelli hanno vestito la maglia della Consoli Centrale del Latte, Cogliati e Franzoni hanno giocato a Bergamo.

A questo link è possibile consultare il tabellone Play Off Serie A2 Credem Banca – Girone Blu:
www.legavolley.it/risultati/?Anno=2020&IdCampionato=834

Gara 1 Quarti Play Off Promozione
Domenica 11 aprile 2021, ore 17.00
BAM Acqua S.Bernardo Cuneo – Conad Reggio Emilia
Diretta YouTube
Arbitri: Pristerà, Rossi
Video Check: Marigliano
Segnapunti: Vaschetto

Domenica 11 aprile 2021, ore 18.00
Emma Villas Aubay Siena – Sieco Service Ortona
Diretta YouTube
Arbitri: Carcione, Verrascina
Video Check: Pasquini
Segnapunti: Pinto

Prisma Taranto – Pool Libertas Cantù
Diretta YouTube
Arbitri: Talento, Vecchione
Video Check: Sasso
Segnapunti: Bianchi

Domenica 11 aprile 2021, ore 19.00
Agnelli Tipiesse Bergamo – Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia
Diretta YouTube
Arbitri: Selmi, Laghi
Video Check: Artina
Segnapunti: Eustacchio

Print PDF

Pages

VNews

VolleyPlayers e Sport System hanno stretto un accordo che consente alle società iscritte al portale uno sconto extra del 5% per l’acquisto di attrezzature ed articoli per il volleyball. Dal 1979 Sport System progetta, produce, installa e commercializza in Italia e nel resto del mondo attrezzature ed articoli per la ginnastica, l’atletica, gli sport individuali e di squadra oltre ad una linea articolata di arredi ed accessori destinati ai vari locali annessi al campo di gioco quali spogliatoi, infermerie, sale stampa o sale riunione.

Volleyplayers.it, il più grande social database sulla pallavolo italiana, inaugura una nuova fase del progetto partito nel settembre 2014 e inaugura la sezione dedicata al beachvolley: si parte con il profilo “beacher” e con le schede dedicate alle Scuole di beachvolley.

Più di 1.000 players, 2.000 utenti  e più di 300 Società sportive hanno già fatto la loro scelta: essere sul database della Pallavolo più grande d'Italia. 
Potremmo darvi tanti motivi (è gratis, è una vetrina unica di promozione e visibilità, è un mercato sempre aperto,...) ma uno su tutti è l'essenza del nostro portale: "Facciamo girare la nostra Pallavolo"