VolleyMania

Abbonamento a feed VolleyMania VolleyMania
La voce della pallavolo di Roma e del Lazio
Aggiornato: 11 ore 38 min fa

Superlega> La Top Volley Latina ricevuta dalle autorità in Prefettura.

Mar, 11/12/2018 - 11:05

Falivene: “Tutti abbiamo fatto squadra per un solo obiettivo che era quello di restare a giocare in provincia di Latina con la massima espressione del volley”

LATINA – Questa mattina la Top Volley Latina è stata ricevuta in Prefettura da Maria Rosa Trio, Prefetto di Latina, Clara Modesto, comandante dei Vigili del Fuoco e Carmine Belfiore, questore di Latina, per un incontro istituzionale che ha visto i giocatori, i tecnici, lo staff e i dirigenti per un saluto e per le foto di rito. La società ha omaggiato le autorità con le maglie ufficiali e i palloni da gara della Superlega. Indossate le maglie poi tutti insieme per la foto di gruppo. Nel corso dell’incontro si è parlato anche dell’apertura del palazzetto dello sport di Cisterna di Latina, nuovo campo di gara della Top Volley Latina per le partite casalinghe della Superlega.

Gianrio Falivene (presidente Top Volley Latina): “Quando le cose si vogliono fare si possono fare, questa è la dimostrazione che tutti abbiamo fatto squadra per un solo obiettivo che era quello di restare a giocare in provincia di Latina con la massima espressione del volley”.

Maria Rosa Trio (prefetto di Latina): “E’ stato centrato il risultato rispettando le regole, sono grata alla società e alla squadra per questa visita molto gradita, ma il messaggio che deve passare è che tutte le cose devono essere fatte rispettando le regole, non ci si deve mai arrampicare sugli specchi perché poi piangere dopo è troppo tardi. Tutte le attività di prevenzione devono essere portate avanti per fare in modo che si possa godere di uno spettacolo sportivo per le famiglie, non si può giocare dove non esistono le condizioni. Un ruolo importante l’ha avuto il Commissario di Cisterna di Latina che ha messo sul campo un grande impegno insieme ai suoi collaboratori”.

Clara Modesto (comandante Vigili del Fuoco): “Il nostro obiettivo è quello di aprire strutture che siano sicure, a vantaggio di tutti, perché come dice il presidente Mattarella la sicurezza è un diritto e noi siamo qui per garantire questo diritto: i miei collaboratori lavorano tutti i giorni insieme ai cittadini, ai tecnici e alle società per garantire anche il divertimento, ma va fatto in sicurezza”

Carmine Belfiore (Questore di Latina): “Si tratta di un’ulteriore pagina edificante per la nostra provincia, come ha detto il Signor Prefetto lo sport è essenziale in tanti aspetti della nostra società e l’impegno della squadra intesa come quella sicurezza e delle istituzioni ha centrato un altro successo e speriamo proprio che non sia l’ultimo”.

Giuseppe Baratta
marketing and communication manager of Top Volley Latina

Print PDF

Samsung Galaxy A Coppa Italia A2: martedì sera Sassuolo-Baronissi apre il programma del turno preliminare.

Mar, 11/12/2018 - 11:03

Mercoledì le altre tre sfide, in palio i quarti di finale

Inizia ufficialmente martedì sera l’edizione numero 22 della Samsung Galaxy A Coppa Italia di Serie A2 Femminile. La Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo e la P2P Givova Baronissi si sfidano nel turno preliminare della competizione, che mercoledì coinvolgerà altre sei formazioni: in palio l’ingresso tra le otto che tra il 13 gennaio e il 3 febbraio si contenderanno il trofeo che la scorsa stagione fu conquistato da San Giovanni in Marignano.

Il primo confronto si svolgerà al PalaCanovi di Sassuolo, in virtù della migliore posizione di classifica occupata dalle neroverdi emiliane al termine del girone di andata di Regular Season (terza nel Girone B, mentre Baronissi ha concluso al sesto posto nel Girone A). Nel weekend appena terminato, la Canovi Coperture Nolo 2000 è tornata al successo dopo tre stop consecutivi, superando per 3-1 la Sorelle Ramonda Ipag Montecchio, mentre la P2P Givova Baronissi ha affrontato la trasferta di Mondovì contro la LPM Bam capolista soccombendo ma a testa alta per 1-3.

“Baronissi è una formazione giovane ma che ha nel suo roster alcuni nomi importanti, per cui mi aspetto che di fronte ci troveremo una squadra competitiva ed agguerrita, come del resto tutte le squadre che stanno prendendo parte ai due gironi – le parole di Enrico Barbolini, coach sassolese -. Credo che le possibilità per fare bene ci siano tutte, ma l’esperienza mi insegna che non bisogna mai dare nulla per scontato. Se da un lato avremo meno tempo per riposare e per allenarci, d’altra parte giocare così frequentemente ti consente di rimanere sempre sul pezzo, per continuare a migliorare. Quindi dovremo stringere e lavorare”.

APP LIVESCORE
Anche i risultati in tempo reale di tutte le gare della Samsung Galaxy A Coppa Italia sono disponibili sull’homepage del sito ufficiale della Lega Pallavolo Serie A Femminile (www.legavolleyfemminile.it), con nuovi dettagli statistici di tutte le protagoniste in campo, e sull’App Livescore Lega Volley Femminile, compatibile con sistemi iOS e Android e scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play Store, che offre numerosi contenuti agli appassionati: oltre a fornire preziose informazioni sui match della stagione, quali il link diretto alla biglietteria online, le coordinate satellitari dei palazzetti, il collegamento al player di LVF TV per la visione dei match di Serie A1, pubblica in tempo reale le statistiche di ogni match, con l’indicazione delle giocatrici scese in campo e del loro score di punti (attacchi, ace, muri ed errori).

SAMSUNG GALAXY A COPPA ITALIA A2
IL PROGRAMMA DEL TURNO PRELIMINARE
Martedì 11 dicembre, ore 20.30
Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo – P2P Givova Baronissi ARBITRI: Mesiano-Laghi
Mercoledì 12 dicembre, ore 20.30
Delta Informatica Trentino – Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta ARBITRI: Papadopol-Sabia
Zambelli Orvieto – Conad Olimpia Teodora Ravenna ARBITRI: Grassia-Salvati
Itas Città Fiera Martignacco – Barricalla Cus Torino ARBITRI: Cecconato-Serafin

LA FORMULA
La Samsung Galaxy A Coppa Italia di Serie A2 prevede tre turni a eliminazione diretta prima della finale, che sarà disputata contestualmente alla Final Four della Coppa Italia di Serie A1. Al termine del girone di andata della Regular Season (dunque dopo le prime 9 giornate dei due gironi) le 1^ e 2^ classificate del Girone A e del Girone B si sono qualificate direttamente ai quarti di finale; gli altri quattro posti saranno assegnati alle vincenti del turno preliminare – da disputarsi in gara unica in casa della migliore classificata – che coinvolgerà le squadre dalla 3^ alla 6^ posizione di entrambi i gironi con i seguenti incroci: 3^ A vs 6^ B, 4^ A vs 5^ B, 3^ B vs 6^ A e 4^ B vs 5^ A.
I quarti di finale si disputeranno in gara unica sul campo delle 1^ e delle 2^ classificate.
Le vincenti si qualificheranno alle semifinali, sempre da disputarsi su gara unica e in casa delle migliori classificate al termine del girone di andata della Regular Season.

LE DATE
Turno preliminare: mercoledì 12 dicembre
Quarti di finale: domenica 13 gennaio
Semifinali: mercoledì 23 gennaio
Finale: 3 febbraio

Print PDF

CF> Cisterna: tre punti e vetta confermata

Mar, 11/12/2018 - 11:01

Tre punti e vetta della classifica confermata per l’Omia Volley, che al
Campus dei Licei M. Ramadù batte l’All Volley G. Castello per 3-1.
Giornata di esordi stagionali e qualche nuova soluzione tecnica.

Nove le giornate disputate e la compagine di Iacovello si trova in testa
con Volley Terracina e Vbc Viterbo. Nuove soluzioni provate in questa
giornata e l’esordio in stagione di Natascia Negri, che ha svolto come
al suo solito il compito di centrale.

Primo set che vede subito avanti l’Omia (5-3; 6-4; 8-5), il primo time
out è delle ospiti sul 13-9. Fanella conferma il vantaggio (15-11),
Negri (schierata da subito) fa registrare il 17-13 ed il 18-15, l’All
Volley si rifà sotto e Iacovello ferma tutto (time out sul 18-17); la
pausa fa bene, Cisterna si porta sul 21-17 e coach Ardito chiama il
secondo time out. Primo tempo di Asia Fanella per il 23-19, le ospiti
provano soluzioni ma è un errore in attacco a consegnare il primo set
all’Omia con il punteggio di 25-21.

Il secondo set è un assolo: Scarano mette giù il 6-1, Setini l’11-2, ace
di Negri per il 15-5. L’attacco di Cerasti dalla seconda linea per il
21-7 ed il suo’ace per il 22, decretano un set perfetto delle pontine.
Sarà Scarano a chiudere sul 25-8.

Terzo set con le ospiti che tentano la reazione, è 3-7 per loro e time
out Iacovello. L’Omia si rilassa e l’All Volley ne approfitta (4-11),
arriva la reazione delle cisternesi: Setini per il 7-12, Fanella 9-13,
Negri 11-13. Ma G. Castello ha preso un bel vantaggio e continua a
gestirlo. Time out Omia sul 12-17. Continua il tentativo di recuperare
il gap e Scarano dalla seconda linea trova il 18-23, ma è tardi, l’All
Volley va a chiudere sul 19-25.

Quarto set, l’Omia parte forte, il muro di Fanella è per il 10-5, ma le
ospiti si rifanno sotto (11-10) e pareggiano (12-12). L’All Volley vuole
il colpaccio e passa momentaneamente in vantaggio, ma sarà Cerasti a
riportare in parità l’incontro sul 15-15 e Ardito chiama time out. Si
lotta punto su punto ed è 20-20, ancora time out ospiti sul 21-20
Cisterna, Setini butta giù una bomba da 23-21, è ancora lei a realizzare
un block out per il 24-22. La partita non è finita (24-23 e time out
Omia), ricezione errata del’Omia, può approfittarne l’All Volley ma
Noschese mura il contrattacco: 25-23 il finale.

Armando Iacovello: “La squadra è tornata ad esprimersi ad un certo
livello, come nelle prime di campionato, in termine di gioco.
Soprattutto nel secondo set, dove abbiamo proposto soluzioni tecniche e
tattiche diverse, su cui abbiamo lavorato nelle ultime sedute, abbiamo
avuto risposte importanti. Questo nuovo sistema tattico ha giovato
sicuramente al capitano Setini, autrice di una buonissima prestazione.
E’ stata determinante soprattutto nel quarto set, in cui ha messo giù
palloni importanti che ci hanno permesso di arrivare al finale, con il
vantaggio che ci ha consentito di chiudere il set e la partita. La
prestazione della squadra è stata positiva nei set vincenti, abbiamo
avuto il solito calo di atteggiamento nel terzo set. Dobbiamo imparare a
gestire queste situazioni, ma le ragazze riescono sempre a reagire a
queste defaillance e a portare via la posta in palio, dandoci sempre
maggiore convinzione di poter recitare un ruolo importante in questo
torneo. Continueremo a giocare la nostra pallavolo e a farci trovare
pronti alla prossima gara (sempre in casa), prima della sosta natalizia.
Volevo ringraziare i tifosi, caldi e numerosi che ci stanno sostenendo.”

OMIA VOLLEY C88 VS ALL VOLLEY G.CASTELLO 3-1 (25-21; 25-8; 19-25; 25-23)

Omia: Ambrosino, Cerasti, Fanella, Marinelli (L1), Montini, Negri,
Noschese, Pompili, Scarano, Setini (C), Silvestrini. Allenatore: Armando
Iacovello

G.Castello: Ardito, Bagnoli, Benedetti,Di Gennaro (L1), Ferilli,
Finesso, Forconi, Funel (L2), Galuppa, Lazazzera, Malandrucco, Morea,
Trombetta. Allenatore: Sergio Ardito; II Allenatore Simone Miriello.

Arbitri: Fabio Gentili, Valentina Dominici

Responsabile Comunicazione: Alessandro Del Giovine
ufficiostampa@pallavolocisterna88.it
www.pallavolocisterna88.it
Foto: Andrea Massimo Fino

Print PDF

Samsung Volley Cup: il posticipo della nona giornata è della Saugella

Mar, 11/12/2018 - 10:51

alla Candy Arena di Monza batte 3-0 la Pomì Casalmaggiore e si riprende il sesto posto in classifica

Monday night spettacolare per la Saugella Monza di Miguel Angel Falasca, che nel posticipo della nona giornata di andata della Samsung Volley Cup di Serie A1 Femminile si impone con un rotondo 3-0 sulla Pomì Casalmaggiore, regalandosi tre punti pesanti per la classifica e la corsa verso i quarti di finale di Coppa Italia. Le brianzole si riprendono il sesto posto, sorpassando Firenze, non troppo lontane dal gruppo di testa. Nel quale rimane comunque la formazione casalasca, che soffre in ricezione e non riesce a esprimere il proprio gioco offensivo.

Il match di grande intensità, disputato alla Candy Arena, è spezzato positivamente dalle monzesi nella metà di tutti e tre i parziali. Protagonista della gara una scatenata Edina Begic (MVP con 12 punti, 2 ace e 2 muri), determinata in tutti e tre i set, insieme ad una ispirata Hancock in regia (anche quattro ace per l’americana) e una generosa Arcangeli in difesa. A guidare Monza al successo numero quattro della stagione sono però anche le fiammate di Orthmann e Bianchini in attacco, quest’ultima entrata a sostituire una Ortolani letta bene dalla Pomì a partire dal secondo set e risultata estremamente positiva sia in attacco al servizio, ed i muri di Devetag e Adams (due a testa nei momenti chiave dei giochi). Per Casalmaggiore, supportata dalla bella prestazione di Carcaces, probabilmente la più continua delle sue soprattutto in fase offensiva (10 punti, 1 ace e 1 muro), una giornata da dimenticare complice l’aggressività delle monzesi in battuta e nel muro-difesa: fondamentali utili a contenere i tentativi di attacco di Rahimova, vero spauracchio alla vigilia ma mai accesasi del tutto durante match.

La cronaca. Primo set. Buona partenza della Saugella che, dopo il break iniziale (2-0), si mantiene in vantaggio con Begic e Ortolani, 6-4. Rahimova e Bosetti tengono in corsa Casalmaggiore (7-6), ma l’attacco vincente di Ortolani e l’ace di Begic dopo la palla out di Rahimova valgono l’allungo monzese, 10-6 ed il time-out Gaspari. Muro di Adams su Rahimova, poi giocata vincente prima di Melandri e poi di Orthmann, e Monza vola sul 14-8. Il trend positivo delle monzesi prosegue, agevolato dal turno al servizio di Hancock, e Gaspari chiama ancora time-out sul 15-8 per le padrone di casa. Monza controlla gioco e punteggio: Orthmann a segno con l’ace (17-9). Mini-break delle ospiti con il muro di Kakolewska su Begic (17-11), che tentano poi di riavvicinarsi con due giocate di Bosetti (attacco vincente e muro su Orthmann) e approfittando dell’errore in attacco di Ortolani (19-14). Ortolani che trascina le sue verso la meta (21-14), la Pomì reagisce con Carcaces e grazie alla palla out di Orthmann e Falasca chiama time-out (23-18). Alla ripresa del gioco la Saugella Monza chiude il primo set, 25-19.

Secondo set. Dopo i due punti consecutivi di Casalmaggiore (2-0), poi la Saugella capovolge il punteggio con tre ace di fila di Hancock, 4-2 e Gaspari chiama time-out. Casalmaggiore reagisce con Carcaces e Kakolewska (muro su Ortolani), 5-5 e Falasca chiama time-out. Con le buone giocate centrali di Kakolewska, agevolate dal buon turno al servizio di Carcaces, la Pomì sprinta con convinzione, 11-6 e Falasca chiama time-out. Adams e Begic (ace) tentano di dare una scossa a Monza (14-11), che si porta a meno due con il muro di Devetag su Rahimova, 14-12. Ace di Hancock, muro di Devetag su Carcaces e pari Saugella (15-15), e gioco che prosegue punto a punto. Ancora muro di Devetag su Carcaces, poi giocata vincente di Bianchini e sorpasso monzese, 17-16, con Gaspari chiama time-out. Gaspari cambia la diagonale, inserendo Pincerato e Cuttino per Radenkovic e Rahimova, le sue vanno subito a segno (18-17) ma dura poco: Bianchini vincente, Adams mura Cuttino ed Hancock firma un punto di seconda, regalando il 22-18 alla Saugella. Monza non si ferma e vince il gioco 25-21 (mani fuori di Orthmann).

Terzo set. Inizio in equilibrio (2-2), poi break Saugella con Orthmann e Begic, 4-2. Sale in cattedra Bianchini (attacco vincente ed ace), le fa eco Begic, Monza scappa 8-4 e Gaspari chiama time-out. La Pomì Casalmaggiore risponde con un filotto di tre punti guidato da Rahimova (attacco vincente e due ace), 8-7, ma le padrone di casa sono sempre avanti grazie ad Orthmann, Adams e Begic (12-8) e Gaspari inserisce Gray per Carcaces. Tre giocate di Gray, dopo l’ottimo momento delle padrone di casa, avvicina Casalmaggiore 15-12 e Falasca chiama time-out. Begic traina Monza, Gray risponde per le ospiti (16-13), ma per le monzesi c’è anche Bianchini a schiacciare forte, 18-14. Due lampi di Rahimova avvicinano la Pomì (18-16), ma ancora una volta è brava la formazione di casa a non mollare, scappando con il muro di Adams su Marcon, 20-16. Orthmann schiaccia a terra il punto del 22-17, le ospiti infilano due punti consecutivi (22-19), ma ancora Orthmann e poi Devetag a firmare set, 25-20 e gara 3-0 per la Saugella Monza.

Chiara Arcangeli (libero Saugella Monza): “Probabilmente è stata la partita migliore della stagione per noi. Siamo state compatte e nei momenti di difficoltà abbiamo spinto. Questo è stato il risultato di una settimana di duro lavoro: eravamo consapevoli dei nostri limiti e forse li abbiamo superati. Ogni giorno abbiamo delle certezze in più che ci permettono di costruire questa squadra. Stiamo crescendo sempre di più. Questa vittoria è merito nostro: se le avessimo fatte giocare non sarebbe finita così. Invece le abbiamo contenute bene, portandoci a casa questa grande vittoria”.

Caterina Bosetti (schiacciatrice Pomì Casalmaggiore): “Abbiamo ricevuto malissimo, loro hanno battuto davvero forte. Hanno tante giocatrici che battono in salto e forse non siamo abituate a questo. Abbiamo commesso tanti errori e dobbiamo sicuramente migliorare in questo. Abbiamo sicuramente dei demeriti ma anche la loro prova è stata ottima”.

IL TABELLINO DEL POSTICIPO
SAUGELLA TEAM MONZA – POMI’ CASALMAGGIORE 3-0 (25-19 25-21 25-20) – SAUGELLA TEAM MONZA: Begic 12, Adams 8, Hancock 5, Orthmann 11, Melandri 3, Ortolani 5, Arcangeli (L), Bianchini 8, Devetag 3, Facchinetti. Non entrate: Bonvicini, Balboni, Partenio. All. Falasca. POMI’ CASALMAGGIORE: Bosetti 7, Arrighetti 5, Rahimova 8, Carcaces 10, Kakolewska 6, Pincerato, Spirito (L), Gray 6, Cuttino 2, Radenkovic 1, Marcon. Non entrate: Lussana, Mio Bertolo. All. Gaspari. ARBITRI: Florian, Rapisarda. NOTE – Spettatori: 904, Durata set: 28′, 28′, 28′; Tot: 84′.

SAMSUNG VOLLEY CUP A1
I RISULTATI DELLA 9^ GIORNATA
Sabato 8 dicembre, ore 20.30 (diretta Rai Sport + HD)
Lardini Filottrano – Bosca S.Bernardo Cuneo 3-1 (25-20, 15-25, 25-22, 25-16)
Domenica 9 dicembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Savino Del Bene Scandicci-Imoco Volley Conegliano 3-1 (14-25, 25-22, 26-24, 25-18)
Banca Valsabbina Millenium Brescia-Unet E-Work Busto Arsizio 1-3 (21-25, 25-18, 24-26, 36-38)
Reale Mutua Fenera Chieri-Zanetti Bergamo 2-3 (25-15, 14-25, 25-19, 23-25, 10-15)
Club Italia Crai-Il Bisonte Firenze 0-3 (21-25, 19-25, 24-26)
Lunedì 10 dicembre, ore 20.30 (diretta LVF TV)
Saugella Team Monza – Pomì Casalmaggiore 3-0 (25-19 25-21 25-20)
Riposa: Igor Gorgonzola Novara

LA CLASSIFICA
Igor Gorgonzola Novara* 23; Savino Del Bene Scandicci* 20; Unet E-Work Busto Arsizio* 20; Imoco Volley Conegliano* 18; Pomi’ Casalmaggiore 17; Saugella Team Monza 14; Il Bisonte Firenze 12; Zanetti Bergamo 11; Banca Valsabbina Millenium Brescia* 11; Bosca San Bernardo Cuneo* 8; Lardini Filottrano* 6; Club Italia Crai* 1; Reale Mutua Fenera Chieri* 1.
* una partita in meno

IL PROSSIMO TURNO
Sabato 15 dicembre, ore 20.30 (diretta Rai Sport + HD)
Zanetti Bergamo – Club Italia Crai
Sabato 15 dicembre, ore 20.30 (diretta LVF TV)
Igor Gorgonzola Novara – Reale Mutua Fenera Chieri
Unet E-Work Busto Arsizio – Lardini Filottrano
Il Bisonte Firenze – Imoco Volley Conegliano
Domenica 16 dicembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Saugella Team Monza – Banca Valsabbina Millenium Brescia
Bosca San Bernardo Cuneo – Savino Del Bene Scandicci
Riposa: Pomì Casalmaggiore.

LVF TV
Tutta la Samsung Volley Cup è su LVF TV, la web-tv ufficiale della Lega Pallavolo Serie A Femminile. In collaborazione con Sportradar, proprietaria del brand ‘Laola’ e partner di Lega, la piattaforma propone ai suoi abbonati ogni singolo match nella corsa allo Scudetto e il meglio degli Eventi della stagione 2018-19, in diretta e on demand. Ma non solo: highlights, interviste e format originali dedicati agli abbonati. Abbonati subito su www.lvftv.com.

Print PDF

ASP Civitavecchia, i risultati della nona giornata

Mar, 11/12/2018 - 10:48

SERIE C MASCHILE
Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Serramenti Sartorelli Asp non ha sciupato l’ottima occasione di sabato scorso ed ha travolto al Palasport, per la nona giornata di serie C maschile, il fanalino di coda Ascor per 3-0. Un risultato rotondo e meritato per i rossoblu, che hanno dominato l’incontro dall’inizio alla fine. Sono cambiati gli interpreti, visto che l’allenatore Alessandro Sansolini ha mandato in campo tutta la rosa a sua disposizione, ma non l’andamento della sfida, che ha visto sempre avanti Mancini e compagni. “Oggi era importante vincere – ammette Mancini – e ci siamo riusciti bene, con una prova convincente oltre che fruttuosa per i punti guadagnati. Il dato più importante credo sia il fatto che tutti i ragazzi che hanno messo piede in campo abbiano dato il proprio contributo, con i più giovani che sono stati protagonisti. Non abbiamo ancora fatto nulla. Adesso testa bassa e continuiamo a lavorare in vista dei prossimi appuntamenti”.
Nonostante il successo, non cambia molto per quanto riguarda la classifica. La Sartorelli Asp è sempre al terzultimo posto con 9 punti all’attivo, in piena zona playout. La salvezza diretta resta a cinque punti di distanza.

SERIE C FEMMINILE
Nulla da fare per la Margutta Asp, che perde in un colpo solo la partita di sabato ed il primato in classifica. Le ragazze di Alessio Pignatelli sono state superate per 3-1 sul campo del Volley Friends, proprio contro il sestetto che la scorsa settimana aveva bloccato la Virtus Latina e consegnato il primato solitario a Iengo e compagne. Partita sottotono da parte delle rossoblu, che è coincisa anche con un’ottima prestazione delle padroni di casa, brave in particolare in ricezione e in difesa. Vinto il primo set, le marguttine hanno subìto la veemente reazione delle romane,che sono riuscite a capovolgere il risultato senza neanche passare per il tie break. “Vanno fatti i complimenti alle nostre avversarie – spiega Pignatelli – che hanno meritato la vittoria più di noi. C’era un po’ di rammarico nel nostro spogliatoio a fine partita, perché non abbiamo giocato come sappiamo e questo ci è costato il primo posto. A turno siamo mancate tutte e non siamo riuscite a dare continuità al buon primo set. Nel quarto ho provato anche a giocare con Iengo opposto, ma il risultato è stato lo stesso. La cosa importante è che questo ko non abbia ripercussioni sul morale della squadra. Già sabato prossimo al Palasport vogliamo i tre punti contro il Quintilia”.
Come detto, la sconfitta di sabato porta la Margutta Asp al secondo posto a vantaggio della Virtus Latina, prima a +1 sulle rossoblu. Le civitavecchiesi dividono la seconda piazza con il Duemila12, con due lunghezze di vantaggio sul Volley Friends Roma.

Ufficio Stampa

Print PDF

CF> Holimpia Paomar Siracusa vince a Catania con il Volley Valley

Mar, 11/12/2018 - 10:46

Nella settima giornata di campionato, l’Holimpia Paomar Siracusa torna vittoriosa di tre punti dal campo di Catania, contro Volley valley.

La squadra di Claudio Cammarana sfoggia una buona prestazione, decisa e cinica nei momenti salienti del match.

Nel primo set dopo un avvio equilibrato, è la squadra biancoazzurra a condurre il gioco anche se con un po’ di superficialità, permettendo così alle avversarie di rimanere in scia fino al 22/25.

Anche dopo il cambio di campo, è sempre la squadra di Cammarana a tenere le redini del set, questa volta chiudendolo agevolmente col punteggio di 15/25.

Nel terzo parziale, l’Holimpia prende subito le giovani catanesi, danno del filo da torcere alle aretusee, rimanendo in partita fino all’ultimo punto. L’ultimo set si chiude per 22/25.

Altri tre punti per l’Holimpia Siracusa, che rimane così ancora prima in classifica in solitaria.

Non bene la serie D che perde derby con l’Aurora Volley e la prima divisione che perde a domicilio contro la Virtus Floridia.

Era una gara che non volevo venisse sottovalutata – dichiara Coach Cammarana – perché la Volley Valley è una squadra giovane che migliora ogni settimana. Dovevamo tenerle sotto per non farle crescere mentalmente e quindi complicarci la gara, ma è stato un compito che abbiamo portato a casa con troppa sufficienza, almeno nel primo set. Di contro siamo cresciute nella restante parte della gara.

Il largo vantaggio del terzo set ci ha fatto rilassare troppo presto; esperienza che ci servirà per non sbagliare allo stesso modo nelle prossime gara”.

Partita giocata bene da entrambe le squadre – dichiara Gabriella Ferlito – Nonostante la giovane età delle atlete Volley Valley, le ragazze hanno dimostrato una buona padronanza dei fondamentali, ma con Piero Maccarone come allenatore non poteva essere altrimenti. Il campionato quest’anno è diviso in due, ci sono squadre molto ben attrezzate e altre che hanno deciso di portare avanti progetti giovanili”.

Ufficio Stampa

Print PDF

1DF> Le ragazze del Mondo Volley Messina non si concedono distrazioni

Mar, 11/12/2018 - 10:41

Simona Vento

arriva la terza vittoria

Il Mondo Volley Messina ottiene la terza vittoria in altrettante giornate disputate del campionato provinciale femminile di Prima Divisione. Alla Palestra “Juvara” la formazione di mister Massimiliano Triolo si aggiudica per 3 a 0 il derby cittadino con il Team Volley.
Un incontro che il Mondo Volley ha affrontato con il giusto approccio mentale dando vita a tre set dall’andamento fotocopia, tenuti sempre sotto controllo nel loro sviluppo, alternando sul taraflex le nove atlete in distinta. Complimenti al Team che, soprattutto nel terzo set, ha mostrato spunti di gioco interessanti con un gruppo composto in prevalenza da atlete giovani ma in possesso di margini di crescita in prospettiva. Con questa affermazione Lanzafame e compagne salgono a quota 8 punti e raggiungono in testa alla classifica il Play Volley Barcellona, che ha superato in casa il Peloro al tie break. Il prossimo impegno di campionato è previsto per domenica 16 dicembre alla Palestra “Giorgio La Pira” con la Nino Romano.
Team Volley Messina – Mondo Volley Messina 0-3
Set: 6-25, 3-25, 14-25
Mondo Volley Messina: Brunoni, D’Amico, Vento, Lanzafame (k), Grillone, Ruggeri, Gentiluomo, Mollura (l), Bitto (l). All. Massimiliano Triolo

Asd Mondo Volley Messina
Ufficio stampa
Massimiliano Andò

Print PDF

CM> Il Mondo Volley Messina vince con il Gravina e aggancia il quarto posto

Mar, 11/12/2018 - 10:39

Il Mondo Volley Messina batte con il punteggio di 3 set a 1 l’Usco Gravina, in un incontro valido per la settima giornata del campionato di serie C – Girone B. Lo scontro diretto per il quarto posto andato in scena al Pala Rescifina premia la prova di carattere della squadra di mister Peppe Tricomi, capace di imprimere il cambio di marcia necessario nelle fasi salienti di un incontro affrontato peraltro con alcuni elementi non al top della condizione. Michele Mastronardo viene recuperato in extremis dopo l’infortunio nel match del turno precedente con Agira, ma parte dalla panchina. Non potrebbe essere diversamente dopo una settimana di terapia e un solo allenamento nelle gambe. In campo Anthony Cucca, al debutto nello schieramento titolare del Mondo Volley e autore di una bella gara condita da diversi ace in battuta e un buon contributo in attacco. Tra i titolari anche il giovane Daniele Scardino. Per il resto Tricomi si affida alla formazione tipo con Grimaldi in regia e Cupitò opposto, Alaimo completa con Scardino il reparto delle bande mentre Antonio Bruno è l’altro centrale in campo. Dopo una fase di studio e di sostanziale equilibrio sono i padroni di casa che rompono gli indugi e con due aces consecutivi di Cucca al servizio allungano sul +3 (10-7). Il Mondo Volley gioca con ordine e si concede pochi errori in questo frangente, tanto che il pallino passa saldamente nelle sue mani: sul 13 a 7 il tecnico del Gravina, Basilicò, si gioca il time out ma al rientro in campo il copione è sempre lo stesso. Alaimo e compagni difendono e contrattaccano con estrema regolarità, scavando un solco sempre più consistente (+8 del 20 a 12) che fa da preludio al definitivo 25 a 19 che manda in archivio la prima frazione. Sul 21 a 14 spazio a Capillo in regia e Rizzo che rileva Luca Cupitò.
Il secondo si apre con un Gravina più intraprendente che mette la testa avanti di qualche punto (2-5). A differenza del parziale precedente, è il sestetto etneo che tiene in mano il pallino riuscendo a conservare il margine acquisito pur di fronte alla reazione dei giallorossi di casa (10-13). L’ingresso di Attinà al posto di Scardino porta in questo frangente un impulso al gioco dei padroni di casa che si mantengono a -3 (18-21). Nel finale concitato gli ospiti tengono la testa avanti, poi qualche discutibile decisione arbitrale contribuisce ad alimentare nervosismo tra le fila dei giallorossi, sfociando prima nel giallo a Marco Grimaldi e successivamente nel rosso dato a Bruno (che nel frattempo si era accomodato in panchina dopo il cambio con il libero in seconda linea): episodio che di fatto chiude il secondo set (19-25). Contestualmente un ulteriore gesto di disaccordo del centrale per la decisione precedente veniva sanzionato con il doppio cartellino e l’espulsione per tutto il set seguente. Tricomi deve dunque cambiare l’assetto iniziale della squadra nel terzo parziale con il rientro di Scardino e Attinà spostato al centro dove fa coppia con Mastronardo. L’Usco Gravina mette la freccia in avvio poi con il tabellone che segna 8 a 11, il Mondo Volley infila un break di quattro punti consecutivi che vale il sorpasso (12-11) e soprattutto cambia l’indirizzo della frazione. I padroni di casa giocano sul velluto e incrementano il margine sul +4 frutto di un ace in battuta di Attinà (19-15) e poi chiudono la pratica 25 a 20.
Il quarto set, che registra il ritorno in campo di Bruno, prende presto una piega favorevole al Mondo Volley che vola sul +3 (9 a 6) e non si concede più cali di concentrazione sino al termine. Le distanze tra le due squadre si vanno allargando con una continua progressione che tocca il +7 con un muro di Luca Cupitò (16-9). Strada in discesa per i padroni di casa con Rizzo che fa il suo ingresso in campo nelle battute finali e poi il 25 a 17 che chiude la contesa e porta altri tre punti pesanti per classifica e morale.
Mondo Volley Messina – Usco Gravina 3-1
Set: 25-19, 19-25, 25-20, 25-17
Mondo Volley Messina: Mastronardo, De Luca, Bruno, Grimaldi, Alaimo (k), Cupitò, Scardino, Attinà, Capillo, Cucca, Rizzo, Germanà (l). All.: Tricomi
Usco Gravina: Basilicò D., Pappalardo, Dato, Lo Schiavo, La Rosa, Viaggio (k), Fichera, Nicotra, Pernicone, Col, Contraffatto (L1), Minnelli (l2). All.: Basilicò C.
Arbitri: Giovanni Perdichizzi e Francesco Pintaudi

Asd Mondo Volley Messina
Ufficio stampa
Massimiliano Andò

Print PDF

A1F> Saugella Monza spumeggiante alla Candy Arena: Casalmaggiore stesa 3-0

Mar, 11/12/2018 - 10:37

La formazione di Falasca stoppa le casalasche davanti al pubblico di casa e fa suoi tre punti importanti in chiave Coppa Italia. Arcangeli: “Forse è stata la migliore prova della stagione”.

Saugella Monza – Pomì Casalmaggiore 3-0 (25-19, 25-21, 25-20)
Saugella Monza: Begic 12, Adams 8, Hancock 5, Orthmann 11, Melandri 3, Ortolani 5, Arcangeli (L), Bianchini 9, Devetag 3, Facchinetti. N.e. Bonvicini, Balboni, Partenio. All. Falasca.
Pomi’ Casalmaggiore: Bosetti 7, Arrighetti 5, Rahimova 8, Carcaces 10, Kakolewska 6, Pincerato, Spirito (L), Gray 6, Cuttino 2, Radenkovic 1, Marcon. N.e. Lussana, Mio Bertolo. All. Gaspari.

NOTE
Arbitri: Florian Massimo, Rapisarda Daniele

Durata set: 28’, 28’, 28’; Tot: 1h31’.

Saugella Monza: battute vincenti 8, battute sbagliate 7, muri 7, errori 14, attacco 41%
Pomì Casalmaggiore: battute vincenti 3, battute sbagliate 6, muri 7, errori 20, attacco 34%

Impianto: Candy Arena di Monza

Spettatori: 904

MVP: Edina Begic (schiacciatrice Saugella Monza)

MONZA, 10 DICEMBRE 2018 – Monday night spettacolare per la Saugella Monza di Miguel Angel Falasca, che nel posticipo della nona giornata di andata della Samsung Volley Cup Serie A1 femminile 2018/2019, si impone con un rotondo 3-0 sulla Pomì Casalmaggiore, regalandosi tre punti pesanti per la classifica e la corsa Coppa Italia. È un’emozione continua alla Candy Arena, con un match di grande intensità spezzato positivamente dalle monzesi nella metà di tutti e tre i parziali. Protagonista della gara una scatenata Edina Begic (MVP con 12 punti, 2 ace e 2 muri), determinata in tutti e tre i set, insieme ad una ispirata Hancock in regia (anche quattro ace per l’americana) e una generosa Arcangeli in difesa. A guidare Monza al successo numero quattro della stagione sono però anche le fiammate di Orthmann e Bianchini in attacco, quest’ultima entrata a sostituire una Ortolani letta bene dalla Pomì a partire dal secondo set e risultata estremamente positiva sia in attacco al servizio, ed i muri di Devetag e Adams (due a testa nei momenti chiave dei giochi). Per Casalmaggiore, supportata dalla bella prestazione di Carcaces, probabilmente la più continua delle sue soprattutto in fase offensiva (10 punti, 1 ace e 1 muro), una giornata da dimenticare complice l’aggressività delle monzesi in battuta e nel muro-difesa: fondamentali utili a contenere i tentativi di attacco di Rahimova, vero spauracchio alla vigilia ma mai accesasi del tutto durante match.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Chiara Arcangeli (libero Saugella Monza): “Probabilmente è stata la partita migliore della stagione per noi. Siamo state compatte e nei momenti di difficoltà abbiamo spinto. Questo è stato il risultato di una settimana di duro lavoro: eravamo consapevoli dei nostri limiti e forse li abbiamo superati. Ogni giorno abbiamo delle certezze in più che ci permettono di costruire questa squadra. Stiamo crescendo sempre di più. Questa vittoria è merito nostro: se le avessimo fatte giocare non sarebbe finita così. Invece le abbiamo contenute bene, portandoci a casa questa grande vittoria”.
Caterina Bosetti (schiacciatrice Pomì Casalmaggiore): ”Abbiamo ricevuto malissimo, loro hanno battuto davvero forte. Hanno tante giocatrici che battono in salto e forse non siamo abituate a questo. Abbiamo commesso tanti errori e dobbiamo sicuramente migliorare in questo. Abbiamo sicuramente dei demeriti ma anche la loro prova è stata ottima”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Buona partenza della Saugella che, dopo il break iniziale (2-0), si mantiene in vantaggio con Begic e Ortolani, 6-4. Rahimova e Bosetti tengono in corsa Casalmaggiore (7-6), ma l’attacco vincente di Ortolani e l’ace di Begic dopo la palla out di Rahimova valgono l’allungo monzese, 10-6 ed il time-out Gaspari. Muro di Adams su Rahimova, poi giocata vincente prima di Melandri e poi di Orthmann, e Monza vola sul 14-8. Il trend positivo delle monzesi prosegue, agevolato dal turno al servizio di Hancock, e Gaspari chiama ancora time-out sul 15-8 per le padrone di casa. Monza controlla gioco e punteggio: Orthmann a segno con l’ace (17-9). Mini-break delle ospiti con il muro di Kakolewska su Begic (17-11), che tentano poi di riavvicinarsi con due giocate di Bosetti (attacco vincente e muro su Orthmann) e approfittando dell’errore in attacco di Ortolani (19-14). Ortolani trascina le sue verso la meta (21-14), la Pomì reagisce con Carcaces e grazie alla palla out di Orthmann e Falasca chiama time-out (23-18). Alla ripresa del gioco la Saugella Monza chiude il primo set, 25-19.

SECONDO SET
Dopo i due punti consecutivi di Casalmaggiore (2-0), poi la Saugella capovolge il punteggio con tre ace di fila di Hancock, 4-2 e Gaspari chiama time-out. Casalmaggiore reagisce con Carcaces e Kakolewska (muro su Ortolani), 5-5 e Falasca chiama time-out. Con le buone giocate centrali di Kakolewska, agevolate dal buon turno al servizio di Carcaces, la Pomì sprinta con convinzione, 11-6 e Falasca chiama time-out. Adams e Begic (ace) tentano di dare una scossa a Monza (14-11), che si porta a meno due con il muro di Devetag su Rahimova, 14-12. Ace di Hancock, muro di Devetag su Carcaces e pari Saugella (15-15), e gioco che prosegue punto a punto. Ancora muro di Devetag su Carcaces, poi giocata vincente di Bianchini e sorpasso monzese, 17-16, con Gaspari chiama time-out. Gaspari cambia la diagonale, inserendo Pincerato e Cuttino per Radenkovic e Rahimova, le sue vanno subito a segno (18-17) ma dura poco: Bianchini vincente, Adams mura Cuttino ed Hancock firma un punto di seconda, regalando il 22-18 alla Saugella. Monza non si ferma e vince il gioco 25-21 (mani fuori di Orthmann).

TERZO SET
Inizio in equilibrio (2-2), poi break Saugella con Orthmann e Begic, 4-2. Sale in cattedra Bianchini (attacco vincente ed ace), le fa eco Begic, Monza scappa 8-4 e Gaspari chiama time-out. La Pomì Casalmaggiore risponde con un filotto di tre punti guidato da Rahimova (attacco vincente e due ace), 8-7, ma le padrone di casa sono sempre avanti grazie ad Orthmann, Adams e Begic (12-8) e Gaspari inserisce Gray per Carcaces. Tre giocate di Gray, dopo l’ottimo momento delle padrone di casa, avvicina Casalmaggiore 15-12 e Falasca chiama time-out. Begic traina Monza, Gray risponde per le ospiti (16-13), ma per le monzesi c’è anche Bianchini a schiacciare forte, 18-14. Due lampi di Rahimova avvicinano la Pomì (18-16), ma ancora una volta è brava la formazione di casa a non mollare, scappando con il muro di Adams su Marcon, 20-16. Orthmann schiaccia a terra il punto del 22-17, le ospiti infilano due punti consecutivi (22-19), ma ancora Orthmann e poi Devetag a firmare set, 25-20 e gara 3-0 per la Saugella Monza.

Nelle foto: Begic,

Ufficio Stampa

Print PDF

B2F> Dolcos Volley Busnago: sconfitta contro Cartiera dell’Adda

Mar, 11/12/2018 - 10:35

Solo un set contro la formazione di Mandello. Alessandro Licata: “Oggi non abbiamo avuto una grossa resistenza di testa alle situazioni. Ma non usciamo dai giochi, siamo tutte lì”

Busnago (MB), 11 dicembre 2018 – Sconfitta per la prima squadra Dolcos Volley Busnago, che sabato 8 dicembre, nello scontro diretto in B2 con Cartiera dell’Adda, è riuscita a strappare alle avversarie un solo set (26-24; 20-25; 16-25; 19-25) ed è quindi raggiunta proprio da Mandello in classifica.

Il match al Palabusnago arriva al termine di una settimana impegnativa, che ha visto la formazione di Licata e Perego affrontare – e battere – in Under 18 la diretta avversaria per il primato del girone e, per alcuni elementi, scendere in campo giovedì nell’anticipo di Serie D.
Tuttavia le neroarancio, con Erba in palleggio, Turrisi opposto, Magazza e Aquilino in banda, Crippa e Stucchi centrali e con il doppio libero Pistocchi/Pollastri, scendono in campo con convinzione e voglia di vincere: si gioca punto a punto fino a circa metà del set, poi Busnago, complice qualche errore dai 9 metri delle avversarie e un buon turno al servizio di capitan Crippa, riesce a rosicchiare qualche punto prezioso (20-15, time out Mandello). Dentro Meroni su Turrisi e Orio per Erba, entrambe rientreranno sul 24 per Busnago. Le ospiti provano a rifarsi sotto (21-19), ma le neroarancio ci credono di più e arrivano al set point con 4 punti di vantaggio, che però vengono sprecati dalla rimonta di Cartiera dell’Adda. Tuttavia la squadra di Mandello cede ai vantaggi (26-24, attacco vincente di Aquilino).

Il secondo parziale è simile al precedente, molto tirato e giocato colpo su colpo. Mandello è più convincente a muro, Busnago tiene il passo e gioca bene dai 9 metri (9-8, ace di Erba e 16-16, ace di Stucchi, time out Cartiera dell’Adda). Proprio grazie a due servizi vincenti consecutivi, le ospiti sbloccano la situazione di equilibrio (17-20) e conquistano il piccolo ma importante vantaggio che porteranno fino alla fine. La panchina neroarancio prova a cambiare le carte in tavola inserendo Fumagalli su Magazza, ma le sorti del set sono ormai segnate: 20-25 per Mandello e tutto da rifare per Busnago.

“Sicuramente nel primo set siamo entrati molto bene, nel secondo abbiamo avuto la possibilità di strappare per andare via e non l’abbiamo fatto. Poi la partita si complica, perché diventa più lunga” osserva il primo allenatore Alessandro Licata al termine del match.

Il terzo set è tutto in salita per le brianzole, che vanno subito sotto (4-8, attacco vincente di Mandello e poi 9-13, maniout di Busnago, Licata ferma il gioco). Le neroarancio sono poco efficaci, e, nonostante gli attacchi vincenti di Magazza, faticano a tenere il passo delle avversarie. Legnani entra su Turrisi, Berardi su Stucchi (15-22), e poi Orio su Magazza, ma il cambio di formazione non modifica l’esito del parziale, che viene assegnato a Cartiera dell’Adda (16-25).

Il quarto set è combattuto: Busnago fa del proprio meglio per riaprire i giochi e lo fa con Aquilino e Magazza, Mandello risponde ancora una volta con attacchi e muri efficaci. È 11 pari, poi le ospiti mandano in tilt la ricezione avversaria, infilano un break di 4 punti (11-15) e poi allungano (13-18, time-out Busnago). A poco serve, purtroppo, il tentativo di reazione di Dolcos Volley (18-23, time out Cartiera dell’Adda): un errore dai 9 metri delle neroarancio regala la vittoria (19-25) e 3 punti importanti in chiave salvezza alla formazione di Mandello, che raggiunge quota 9 punti nel girone B e appaia così in classifica proprio la formazione di casa.

“Oggi non abbiamo avuto una grossa resistenza di testa alle situazioni, anche perché è stata una settimana molto impegnativa a livello agonistico.” spiega Licata, che prosegue: “Ci sono delle cose che mancano e che devono ancora essere costruite. Questa è la fragilità delle ragazze di 16/17 anni: sanno fare cose molto buone, e improvvisamente sanno complicarsi la vita da sole, anziché semplificare.” Il tecnico neroarancio non manca di elogiare la performance delle ospiti: “Credo che la squadra di Mandello sia stata brava, non che non lo sia stata quella di Busnago. In altri momenti e in altre gare abbiamo avuto le nostre responsabilità, ma oggi le nostre avversarie hanno veramente trovato una bella quadra. Per loro era un’occasione importante per non uscire dai giochi e l’hanno sfruttata bene.”

Tornando a Busnago, il DT brianzolo spiega qual è, a suo parare, uno degli aspetti su cui le ragazze devono lavorare: “La squadra deve imparare ad avere pazienza e a gestire l’errore, perché in tanti casi l’azione finisce con nervosismo e la palla viene gestita male. Questo è il grosso del gioco. Poi abbiamo delle giocatrici che con palla buona sono in grado di fare molto male alle avversarie, ma se nel momento di ricostruzione sbagliano, poi perdono la serenità per poter chiudere l’azione buona.”

Prosegue comunque senza sosta il cammino delle neroarancio, che sabato 15 dicembre alle 18:00, a Gossolengo (PC), affronteranno una delle teste di serie del girone: Busa-Foodlab Gossolengo, al secondo posto, a pari punti, con PSA Olympia Genova. Quella che aspetta le brianzole è una sfida ambiziosa, così come lo è tutto il Campionato: “È un girone molto difficile. Noi non usciamo da giochi, restiamo tutti lì: bisognerà giocarsi al meglio le partite in casa” osserva Licata, che ricorda poi come il percorso di queste ragazze in B2 sia strettamente intrecciato con quello del loro Campionato di Categoria Under 18: “Siamo arrivati a metà del percorso da qua al 20 marzo, che è il giorno della Finale Territoriale Under 18: io mi aspetto che da fine gennaio in avanti ci sia qualcosa in più.”

Sabato 8 dicembre
9a giornata: Serie B2 Femminile – girone B
Dolcos Volley Busnago – Cartiera dell’Adda 1 – 3 (26-24; 20-25; 16-25; 19-25)

DOLCOS VOLLEY BUSNAGO: Erba, Macobatti, Turrisi, Berardi, Fumagalli, Legnani, Orio, Crippa, Pollastri (L), Magazza, Meroni, Aquilino, Stucchi A., Pistocchi (L). All.: Licata, Perego.

Carola Lascala
Ufficio Stampa Dolcos Volley Busnago

Print PDF

CF> La Volley Terracina non dà scampo ad una buona KK Eur

Lun, 10/12/2018 - 16:14

CAMPIONATO REGIONALE DI PALLAVOLO FEMMINILE – SERIE C – GIRONE A

9° GIORNATA DI ANDATA – PARTITA DEL 09/12/2018

VOLLEY TERRACINA – ASD KK EUR ROMA = 3 – 1

(25-18; 25-14; 22-25; 25-18)

VOLLEY TERRACINA: De Bellis 25, Pizzuti 4, Carrisi 11, Furlanetto 18, Mancini 9, Sciscione 1, Mariani 3, Pisacane (L1). n.e. D’Angelo, Massa, Polverino, Scorsini, Pina (L2). 1° all. Pesce, 2° all. Rigoni.

KK EUR: Antonini 2, Campana 3, Fazzini 10, Filippo 10, Florio 5, Maddaluno 7, Maltini 10, Orsini, Spasiano (L1), Azzellini (L2). n.e. Costantini1° all. Nuovo.

Arbitri: San Marco, Moretti.

Terracina: Bv 4, Bs 8, M 7

Kk Eur: Bv 10, Bs 10, M 1

Durata set: ’26, ’21, ’24, ’24.

Continua la marcia della Volley Terracina che tra le mura amiche del PalaCarucci, ha la meglio sulla giovane quanto brava formazione del KK Eur Roma. Un 3-1 maturato con una prestazione di buon livello, tranne un passaggio a vuoto nelle battute finali del terzo set, cosa che ha consegnato il parziale alle romane.

Su tutte da rilevare la bella prova offerta dalla solita De Bellis e da una incontenibile Furlanetto al centro, che si esaltata in tutti i fondamentali, tanto da ascrivere 18 punti personali sul tabellino finale.

Parte forte il Terracina che si porta in pochi scambi sul 5-0 costringendo il coach romano Nuovo a chiamare subito timeout, cosa che fa bene alle sue ragazze in quanto al rientro ristabiliscono subito la parità sul 7-7, mandando un po’ in confusione le padrone di casa. Pausa anche per coach Pesce, l’equilibrio persiste anche successivamente, 10-10, leggero vantaggio biancoceleste dopo pochi scambi, 14-12, con Terracina ora più convinta e decisa, mentre il punteggio continua a vederla avanti, 18-13. Le romane cercano di restare aggrappate alle avversarie in ogni modo, giocando una buona pallavolo, 20-18 Volley Terracina che opera un piccolo break e si avvicina alla fine del set con un certo margine di vantaggio, chiuso sul 25-18 con un errore in costruzione del KK Eur.

Nuovo set e nuova partenza sprint Terracina, 5-1 come in precedenza mentre KK cerca di non far scappare le biancocelesti arrivando sotto 8-6. La premiata ditta Sciscione-Carrisi mette il turbo e porta Terracina sopra 13-7, mentre le romane vanno un po’ in sofferenza, giocando con confusione e regalando punti al Terracina che arriva 16-8, mettendo nelle condizioni coach Nuovo a fermare nuovamente il gioco. Ma al rientro la musica non cambia, la Volley Terracina, continua a comandare, mettendo un bel divario tra se e le avversarie, 20-10, e ponendo le condizioni poco dopo di chiudere il set in tranquillità, cosa che avviene sul 25-14 con attacco al centro vincente della Carrisi.

Equilibrio in avvio di terzo set, 3-3 dopo i primi scambi, ma in breve Terracina prova a scappare e va sul 7-3 con capitan Mancini vincente dalla seconda linea. KK cambia qualcosa nel sestetto e si avvicina, 9-7 soprattutto grazie agli attacchi della Filippo. Sempre la stessa nr 12 romana porta le compagne in testa 11-10, ma in breve torna la parità: tre attacchi out del Terracina riportano le romane in vantaggio 15-12, che continuano ad essere sopra anche dopo i successivi scambi, 17-16.

Le giovani ragazze romane ora giustamente ci credono, 21-19 per loro, mentre Terracina perde un po’ di brillantezza in questo finale di set e KK Eur vince con merito il terzo parziale sul 25-22.

Terracina sembra essere tornata in palla nel quarto set, subito 3-1 per lei ma in breve è subito parità, 4-4, prima che una straordinaria Furlanetto e Mancini riportano avanti le biancocelesti, 10-5. Ora le padrone di casa sembrano più tranquille e continuano a fare punti, con De Bellis al servizio arrivano sul 16-7 e il coach romano ferma il gioco. Le sue ragazze hanno speso molto e sembrano mollare, sul 20-9 Terracina i giochi sembrano fatti, KK recupera qualcosa soprattutto al servizio con la Florio, ma l’allungo finale della squadra di casa, consente di andare a chiudere il match sul 3-1 con il 25-18 finale.

A fine match le dichiarazioni dei due allenatori e di una delle protagoniste della giornata, Francesca Furlanetto. “Loro sono una buona squadra – esordisce coach Pesce – impostata bene con un paio di elementi con notevoli qualità, abbiamo sofferto un po’ in ricezione quando loro hanno forzato il servizio e gli è andata bene, noi dobbiamo imparare a gestire alcuni momenti, avere più pazienza quando siamo sotto di un paio di punti. La qualità delle nostre atlete poi ci ha permesso di vincere, stiamo crescendo e alcuni situazioni vanno gestite con meno affanno.”

Il coach romano, Nuovo: “Se loro sono prime in classifica una differenza c’è, volevamo giocare qui facendo una bella figura, crediamo di esserci riuscite, siamo una squadra giovane, abbiamo i nostri obiettivi e sono certa che daremo filo da torcere a chiunque.”

In conclusione Francesca ”Picci” Furlanetto: “Abbiamo giocato bene, con ordine soprattutto nei primi due set, un po’ di smarrimento nel terzo, ma nel quarto siamo tornate quelle di inizio match. Personalmente ho giocato bene, specie in attacco, sono andata bene in tutti i fondamentali, ho trovato una certa continuità ed era importante, stiamo crescendo e passo dopo passo andiamo avanti così.”

Silvio Bagnara

Ufficio Stampa

Volley Terracina

Print PDF

Superlega> Perugia, Colaci: Meritato di perdere

Lun, 10/12/2018 - 16:12

Il libero bianconero e Filippo Lanza commentano la sconfitta dei Block Devils ieri alla Kioene Arena. Dice lo schiacciatore: “C’è grande rammarico per i primi due set perché tanti punti glieli abbiamo dati noi su situazioni semplici e spingendo troppo al servizio che continuava a non entrare”. Domani squadra al lavoro in vista della trasferta a Veroli contro Sora di domenica prossima. Da domani aperte le prevendite per il match del 23 dicembre con Milano -

PERUGIA – Resettare e ripartire!
È questo l’imperativo in casa Sir Safety Conad Perugia rientrata nella serata di ieri da Padova con la seconda sconfitta stagionale in Superlega, la numero due nelle ultime tre partite. Una sconfitta arrivata al termine di una sfida nella quale i Block Devils hanno giocato al di sotto di quelle che sono le loro potenzialità e con un approccio iniziale alla partita non certo positivo.
Se la classifica continua a mantenere Perugia in vetta, le avversarie si sono progressivamente avvicinate ed ora, a due giornate dal termine del girone d’andata, l’imperativo per i ragazzi del presidente Sirci è riprendere subito la marcia non solo sotto il profilo dei punti, ma anche nel gioco.
Domani la squadra si ritroverà al PalaBarton per dare il via alla preparazione del prossimo incontro in programma, la trasferta a Veroli contro Sora di domenica prossima, e certamente Lorenzo Bernardi analizzerà con i ragazzi i vari aspetti tecnici e motivazionali che hanno palesato difficoltà ieri a Padova. Perché se la battuta certamente non ha avuto il rendimento abituale, è pur vero che altri sono stati i motivi della sconfitta, uniti certamente all’ottima prova della formazione di casa.
Ma già ieri sera, a caldo al termine della gara, Filippo Lanza e Massimo Colaci hanno evidenziato con onestà le criticità incontrate in campo dai Block Devils.
“Padova ha giocato molto bene – dice lo schiacciatore bianconero – ma per i primi due set c’è grande rammarico perché tanti punti glieli abbiamo dati noi su situazioni semplici e spingendo troppo al servizio che continuava a non entrare. Dobbiamo riflettere su questa cosa perché la battuta non può essere l’unica chiave delle partite, ma anche un sistema di gioco e quindi dovremo lavorarci su. Sapevamo che giocare a Padova era dura, come ogni domenica in Superlega. Dobbiamo capirlo bene ed affrontare le partite con più cattiveria e con la testa giusta”.
Se possibile ancora più chiaro Massimo Colaci.
“Le vittorie conquistate in avvio di campionato fanno parte del passato, adesso bisogna essere tosti per riprendere a fare punti. Abbiamo meritato di perdere, inutile girarci intorno, Padova ha giocato dieci volte meglio di noi in tutto, con più grinta e più cattiveria. Noi invece abbiamo sofferto, ci siamo ripresi un po’ nel terzo set perché ci è entrata la battuta. Però, come ho detto tante altre volte, non possiamo pensare di vincere solo con la battuta, dobbiamo trovare altre soluzioni ma ieri un po’ tutto non ha funzionato. Il primo posto alla fine dell’andata? È uno dei nostri obiettivi, adesso non possiamo più sbagliare. Domenica a Sora ci aspetta una partita simile a questa dove l’avversario non avrà nulla da perdere e rischierà a tutta. Credo che molto dipende da noi, se giochiamo come con Padova perdiamo anche a Sora, se invece mettiamo un po’ più di qualità poi per gli avversari diventa difficile. Ma dobbiamo mantenere un livello medio-alto costante sennò perdiamo ed è giusto che sia così”.

PREVENDITA PER PERUGIA-MILANO DI DOMENICA 23 DICEMBRE

Parte domattina martedì 11 dicembre, a partire dalle ore 10:00, la prevendita dei biglietti per Perugia-Milano, ultima di andata di Superlega in programma domenica 23 dicembre al PalaBarton alle ore 18:00.
La prevendita sarà attiva presso l’outlet della Sir Safety System (Santa Maria degli Angeli, Via dei Fornaciai 9) dal lunedì al venerdì dalle ore 15:00 alle ore 19:00 e sabato mattina dalle ore 9:00 alle ore 13:00, mentre sempre domani alle ore 10:00 partirà la prevendita on-line direttamente dal sito internet www.vivaticket.it e nei punti vendita vivaticket abilitati (per info https://www.vivaticket.it/ita/ricercapv).
Di seguito tutti i prezzi dei biglietti suddivisi in base al settore del PalaBarton ed all’eventuale riduzione. Al costo del biglietto andrà aggiunto il costo di prevendita.
TRIBUNA VIP CENTRALE
Intero: € 40,00
Ridotto (4-14 anni): € 28,00
TRIBUNA VIP LATERALE
Intero: € 35,00
Ridotto (4-14 anni): € 24,00
DISTINTI CENTRALI
Intero: € 30,00
Ridotto (4-14 anni): € 20,00
DISTINTI LATERALI
Intero: € 30,00
Ridotto (4-14 anni): € 20,00
CURVA BLOCK DEVILS
Intero: € 18,00
Ridotto (4-14 anni): € 12,00
GRADINATE II° ANELLO
Intero: € 18,00
Ridotto (4-14 anni): € 12,00

Si comunica che i bambini da 0 a 4 anni (non compiuti) usufruiranno dell’ingresso gratuito, ma non avranno diritto al posto a sedere in nessuno dei settori del PalaBarton. Per assicurare il posto a sedere si potrà naturalmente usufruire della riduzione 4-14 anni.
La società fa inoltre presente che per poter scegliere il posto numerato nelle zone Tribuna Vip, Distinti, Gradinate II° Anello e Curva San Marco è necessario acquistare i biglietti in prevendita con le modalità indicate. Facendo invece l’acquisto in biglietteria il giorno della partita i biglietti verranno assegnati automaticamente e non ci sarà la possibilità di scegliere il posto.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA

Print PDF

Giovanile> Ancora un fine settimana intenso e appassionante quello vissuto dalla Volley Academy Civitavecchia.

Lun, 10/12/2018 - 16:09

Sabato fra le mura amiche della palestra Posata si è disputato lo scontro al vertice nel campionato under 14 femminile. Si affrontavano le due squadre imbattute del girone La Sole Luna Volley Academy e la Pallavolo Tarquinia. La posta in palio era alta, nella pallavolo non esiste il pareggio e la partita aggiudicava la vetta solitaria. Pubblico delle grandi occasioni infatti e partita assolutamente all’altezza delle aspettative. Una battaglia sana, colorata, e festante di buona pallavolo e tanto entusiasmo. Alla fine a spuntarla è stata la Sole Luna che nei momenti decisivi del match è riuscita a ridurre gli errori e a mantenere maggiore lucidità. 3 a 2 il risultato finale per due ore di bel gioco sottolineato dal corretto e rumoroso tifo del pubblico.
Domenica al palazzetto dello sport di Santa Marinella è sceso in campo il futuro della pallavolo civitavecchiese.
Più di cento bambini (la stragrande maggioranza della Volley Academy) divisi in nove campi di minivolley hanno dato vita con la gioia di cui solo loro sono capaci ad una bellissima festa sportiva. Nella stessa giornata a partire dalla mattina si è svolto un torneo under 12 femminile con sei squadre partecipanti (vinto dalla Civitavecchia Volley) e un test match under 13 fra la Sole Luna Volley Academy e le pari età romane dello Sports Team (vinto dalla Sole Lune Volley Academy).
Stanca ma felice la neo presidente della Volley Academy Sonia Tauro “La full immersion di 10 ore è stata bellissima. Abbiamo iniziato dalla mattina con il torneo under 12 femminile e siamo andati avanti per tutta la giornata trascorsa insieme all’insegna del divertimento e dello sport. Anche pranzare tutte insieme è stato bello. Le atlete vivono un’esperienza unica che le fa crescere umanamente e sportivamente. Vedere il palazzetto stracolmo di bambini che si divertono è per noi motivo di grande orgoglio che ci ripaga di tutti gli sforzi fatti. Una motivazione a fare sempre meglio. Sono tantissime le persone che ho l’obbligo di ringraziare. Tutto il mio staff dal responsabile del Minivolley Giorgio Piendibene a tutti i nostri allenatori Giancarlo, Ilenia, Rebecca, Federica e Roberto. Tutto lo staff di Santa Marinella Emanuela, Andrea ed il personale che ha permesso di montare smontare e rimontare i campi in tempi record. Le società partecipanti Santa Marinella, Civitavecchia Volley, Pallavolo Sempione, Pallavolo Viterbo e Sports Team. La Telethon sempre al nostro fianco. Tutte le famiglie che hanno pazientato un’intero pomeriggio e le mamme che hanno collaborato fattivamente. Il Sindaco e l’assessore allo sport di Santa Marinella presenti alla manifestazione. Una giornata indimenticabile che rimarrà fra i ricordi più belli.”

Ufficio Stampa

Print PDF

Sitting Volley: tra Fonte Roma Eur e Missaglia trionfano agonismo e amicizia

Lun, 10/12/2018 - 16:07

Durante il 3° Memorial Andrea Scozzese, evento in ricordo del fondatore del Volleyrò Casal de Pazzi, è andata in scena un’amichevole di sitting volley tra APD Fonte Roma Eur e Pallavolo Missaglia. La disciplina che permette l’inclusione tra atleti diversamente abili e normodotati ha vissuto una giornata all’insegna della solidarietà e dell’amicizia, ma anche e soprattutto dell’agonismo. Non era, infatti, una sfida qualunque, ma la rivincita dell’ultima finale scudetto che aveva visto trionfare i capitolini a giugno con il punteggio di 3-0. Tra gli applausi del Pala Volleyrò a vincere la partita è stata nuovamente la formazione del Fonte Roma (2-1) allenata da Giuseppe Martino. Dopo essere andata in vantaggio nel primo set (25-15) con il contributo decisivo dei tre tenori Di Manno, Marsiliani e Deraco, Roma ha subito la rimonta veemente della squadra lombarda guidata da Beretta nel secondo parziale, con un Paolo Gamba in gran forma. Il terzo e ultimo set è stato un vero spettacolo di agonismo e tecnica e si è concluso con un errore al servizio di Piras che ha fissato il punteggio sul 25-23. Al termine della gara le due squadre sono state premiate e hanno posato in una foto di gruppo ricca di significato: tutti insieme, per dimostrare quanto il sitting sia una disciplina inclusiva in grado di abbattere tutte le barriere.

Ha assistito alla gara il CT della Nazionale maschile di sitting volley Emanuele Fracascia, intervenuto ai microfoni FIPAV Lazio: “Manifestazioni come questa danno un grande contributo alla promozione di questa disciplina. Il movimento sta crescendo e i risultati che stanno ottenendo la Nazionale maschile e quella femminile, arrivata quarta ai Mondiali da esordiente, sono davvero straordinari. Abbiamo tanti progetti e una grande voglia di portare sempre più in alto i colori azzurri”. Queste le parole del vice presidente FIPAV Lazio e referente regionale per l’attività del sitting volley, Fabio Camilli: “Attraverso il progetto Together is Better e con dimostrazioni nei più grandi eventi del Comitato Regionale, dal Mondiale di pallavolo al Beach Volley Tour Lazio, stiamo promuovendo questa meravigliosa disciplina. Ora l’obiettivo è permettere a sempre più persone di praticarla. Abbiamo indetto un torneo regionale gratuito e aperto a tutte le società, in cui possono giocare sia atleti normodotati che diversamente abili. Il sitting non discrimina nessuno, perché seduti a terra siamo tutti uguali”.

RIVEDI LA PARTITA: https://www.youtube.com/watch?v=9BEf-e3Gvh8

IL TABELLINO: Fonte Roma Eur – Sitting Missaglia 2-1 (25-15, 22-25, 25-23)
Fonte Roma Eur: 5. Moretti, 4. Deraco, 3. Marsiliani, 9. Romei, 13. Biancolini, 15. Di Manno, 14. Choque, 7. Santoro. All. Martino
Sitting Missaglia: 5. Gamba, 10. Barossi, 55. Piras, 27. A. Fumagalli, 12. V. Fumagalli, 69. Rota, 21. Rubini. All. Beretta. Vice All. Agozzino
Arbitri: Matteo Clema, Daniele Galli

Giorgio Marota
Ufficio stampa – Settore Comunicazione

Print PDF

BM> La Lazio conferma la seconda piazza

Lun, 10/12/2018 - 16:03

Settima vittoria su nove partite giocate per la S.S. Lazio Pallavolo 1951 che archivia la pratica Isola Sacra Fiumicino con un netto 3-0 e conferma il proprio secondo posto in classifica.
Coach di Vanno schiera al primo set il sestetto composto da Valenti al palleggio, Cirillo e Buongiorno centrali, Del Mastro e Ricci bande, Mestriner opposto e Cirino libero. Partono subito forte i biancocelesti che prendono un discreto vantaggio già da inizio set e vincono il parziale 25-15.
Secondo set giocato alla pari fino al ventesimo punto che segna il momento di svolta per la Lazio che chiude 25-21. Terzo set senza storia, i padroni di casa si portano avanti anche di dieci punti e chiudono con un netto 25-11. Spazio nell’ultimo parziale anche per Francesco Saltari al centro.
La Lazio già da lunedì è di nuovo in palestra per preparare al meglio lo scontro diretto contro Orte di domenica al PalaLuiss.
Ufficio Stampa S.S. Lazio Pallavolo

Print PDF

CF> Lazio TV Futura Terracina corsara a Mentana

Lun, 10/12/2018 - 12:50

Rialza la testa Lazio TV Futura Terracina ’92 che vince con autorità sul campo della Spes Juventute 3 a 0 ed entra prepotentemente in zona play off. Una vittoria importante per la truppa di Mario Milazzo che continua nel suo percorso di crescita. Ancora una volta le terracinesi hanno dimostrato di non voler sottovalutare nes-suna avversaria al di là della classifica. Così è stato anche a Mentana. Vinto agevolmente il primo set, c’è stato molto equilibrio nella seconda frazione vinto 32 a 30 dalle pontine dopo continui capovolgimenti di fronte. Sul velluto il terzo set contro una squadra che ha cercato di opporre resistenza ma che ha pagato pro-babilmente la sconfitta nel secondo parziale dove ha anche avuto l’occasione di pareggiare i conti. Domenica prossima sfida al Roma 86 per assestare la classifica e chiudere il 2018 nel migliore dei modi. Tutta la squadra ha giocato su buoni livelli mettendo in evidenza ancora una volta le peculiarità difensive. Per quanto riguarda gli altri campionati arrivano sorrisi dall’Under 13 di Leone La Rocca che ha vinto 3 a 0 a Minturno. Sconfitte invece le pari età di Arcangelo Vaccarella contro la Giò Volley Aprilia. Nel big match Under 14 futurine di Max Leonardi sconfitte in casa 3 a 1 dalla Giò Volley Priverno. In 2° Divisione le ragazze di La Rocca hanno ceduto a Pallavolando Aprilia. E mentre l’Under 16 d’Eccellenza chiuderà il girone d’andata in casa del Casal de Pazzi martedì 18 dicembre, l’Under 18 chiuderà il girone d’andata mercoledì a Sabaudia. La Prima Divisione invece recupererà la sfida di Priverno giovedì.

Ufficio Stampa

Print PDF

A2F> Acqua & Sapone Roma, ecco la prima vittoria

Lun, 10/12/2018 - 12:48

Inseguita, voluta, sognata. Eccola, la prima vittoria dell’Acqua & Sapone Roma in serie A2 femminile. Il successo è arrivato sul campo di Pinerolo per 3-2, ma già tante volte in questa stagione la squadra d Micoli è andata vicino all’obiettivo, stavolta è stato centrato al termine di un match tirato, sofferto, pieno di alti e bassi, di continui rincorrersi. Una vittoria che la squadra ha meritato per il lavoro svolto da inizio stagione, per i sacrifici che stanno mettendo tutti, ragazze, staff e dirigenza. Un gruppo che ha sempre lavorato e ci ha sempre creduto, il primo passo è stato compiuto, il ghiaccio è stato rotto, ora non bisogna fermarsi, ma andare avanti. In classifica l’ultimo posto è stato lasciato, infatti le romane sono assieme a Olbia a 5 punti, il prossimo obiettivo è prendere proprio Pinerolo che è a 9 lunghezze. Tempo a disposizione per continuare la scalata c’è, non bisogna mollare.

FINO ALLA FINE Sul match di Pinerolo la partenza non è stata delle migliori con il servizio e l’attacco delle piemontesi che hanno messo in seria difficoltà il gioco romano. Poi a partite dal secondo set la marcia è cambiata, Roma ha invertito l’inerzia del match a proprio favore, dall’11-11 Roma ha tenuto la testa, è andata avanti fino al venticinquesimo punto, regalato da un errore al servizio di Grigolo. Nel terzo Roma ha tenuto il pallino in mano, anche se le biancoblu sono state sempre dietro di qualche lunghezza. Le capitoline hanno chiuso portandosi sull’2-1. Nel quarto le romane sono uscite di scena, una caduta repentina che ha portato al 25-9. Nel quinto però le capitoline hanno ritrovato la giusta verve, punto su punto, Roma è apparsa più determinata, ha tenuto a debita distanza la squadra di casa. Così fino al 15-12, prima dell’esultanza finale. Il commento del tecnico Stefano Micoli: “Le ragazze si sono meritate questa vittoria, mi è piaciuto molto l’atteggiamento nel capovolgere la partita, quando loro hanno cambiato formazione. Siamo stati bravi a invertire la rotta, siamo stati più lucidi e precisi in ricezione e abbiamo sbagliato meno in attacco. Questo successo ripaga del lavoro svolto. Ci abbiamo sempre creduto, non abbiamo mollato in questi mesi. Ora andiamo avanti a testa alta, un passo per volta”.

EUROSPIN FORD SARA PINEROLO – ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY GROUP 2-3

(25-17, 19-25, 18-25, 25-9, 12-15)

EUROSPIN FORD SARA PINEROLO: Grigolo 22, Caserta 5, Kajalina 23, Serena 14, Bertone 13, Vingaretti, Fiori (L), Zamboni 2, Zanotto 2, Allasia, Buffo. Non entrate: Casalis, Nasi (L), Tosini. All. Moglio.

ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY GROUP: Saccomani 12, Busolini 5, Percan 15, Cvetnic 17, Mazzoni 8, Vietti 7, Negretti (L), Oggioni (L), De Luca Bossa, Fava. Non entrate: Quarchioni, De Arcangelis. All. Micoli.

ARBITRI: Marotta, Fontini.

FOTO MASSIMILIANO DI MAIO PER RVG

Ufficio stampa Acqua & Sapone Roma Volley Group

Print PDF

B1F> Sorride il Volleyrò, Bari è battuta

Lun, 10/12/2018 - 12:47

ROMA, 10 dicembre 2018 – È stata una bella domenica di pallavolo al PalaVolleyrò dopo la due giorni di forti emozioni dedicata al terzo Memorial Andrea Scozzese. Nel nono turno di campionato, l’Under 18 ha battuto 3-2 la PVG Bari (21-25, 25-17, 21-25, 25-19, 15-13) in Serie B1, mentre l’Under 16 è stata sconfitta per 3-1 (21-25, 25-20, 25-16, 26-24) in Serie B2, ma la formazione di Matteo Pilieci è stata capace di tenere testa alla capolista Coged Teatina Chieti.

SERIE B1 – Nel primo match di giornata, il Volleyrò Casal de’ Pazzi ha giocato contro Bari, formazione salita nella Capitale in cerca di punti per la salvezza. La formazione pugliese ha dimostrato che molto probabilmente la posizione di classifica che occupa e i punti raccolti in questa prima parte di stagione non rappresentano in pieno il valore effettivo della squadra. La formazione di Lorenzo Pintus e Adriano Di Peco ha disputato un’ottima partita, mantenendo alta la concentrazione per tutta la durata della gara. Ormai l’Under 18 ci ha fatto l’abitudine a disputare i tie-break: è infatti la quinta volta che le romane sono arrivate al quinto set su nove turni di campionato. Il match è stato emozionante ed equilibrato, ma alla fine l’ha spuntata un ottimo Volleyrò Casal de’ Pazzi che ha così guadagnato due punti importanti per il morale e la classifica. Le buone notizie non si sono esaurite con la vittoria su Bari. Dopo una lunga assenza dai campi di gioco sono tornate a disposizione dello staff tecnico le due centrali della nazionale giovanile: Claudia Consoli, che è scesa anche in campo per un ampio spezzone di partita, ed Emma Graziani.

SERIE B2 – Nonostante la sconfitta contro la Coged Teatina Chieti, ha potuto sorridere anche coach Matteo Pilieci che, contro la capolista del girone G di Serie B2, ha visto giocare la sua Under 16 su eccellenti livelli di condizione fisica e tecnica. Dopo i tanti problemi di natura fisica, finalmente il Volleyrò Casal de’ Pazzi sta cominciando a riprendere il ritmo di inizio stagione, lo stesso che aveva reso la squadra romana la mina vagante del campionato. E anche Chieti se n’è dovuta accorgere. La formazione abruzzese ha faticato molto per spuntarla e spesso e volentieri ha sofferto il ritmo imposto da capitan Adelusi e compagne. Come spesso avviene però in questi campionati, è l’esperienza a rappresentare l’ingrediente determinante per la buona riuscita di una ricetta. In questo il Volleyrò Casal de’ Pazzi ancora, come è normale che sia, difetta e Chieti ne ha approfittato ottenendo tre punti fondamentali per coltivare il proprio sogno di salire di categoria.

Nel prossimo turno di campionato, il Volleyrò Casal de’ Pazzi giocherà sabato prossimo a Santa Teresa in Serie B1 e domenica contro il Volley Group Roma in Serie B2.

Marco Tavani
Ufficio Stampa Volleyrò

Print PDF

A2M> Roma Volley tutto coraggio, ma Mondovì rimane imbattuta

Lun, 10/12/2018 - 12:44

Ci ha messo grinta, ma soprattutto tanto coraggio nell’affrontare una delle migliori squadre della Serie A2 Credem Banca, ha avuto anche una palla per andare sull’1-1, ma non l’ha messa a terra. E’ stata una Roma Volley indomita e senza timore che ha giocato a viso aperto contro una realtà di grande compattezza ed equilibrio. La Roma Volley è uscita dal campo sconfitta nel punteggio, ma non nel morale e nell’orgoglio perchè ce l’ha messa tutta. Una squadra che dopo la vittoria contro Lamezia ha cambiato passo, è ora più convinta, più determinata e con una voglia di emergere. Dopo un avvio non proprio positivo (11-14), i giallorossi hanno provato a rimettersi un gioco, al piccolo trotto, forzando battuta e registrando la ricezione, ma Mondovì ha saputo con Morelli andare avanti e chiudere agevolmente. Nel secondo si è vista una grande Roma che ha spinto al servizio, costringendo all’errore i piemontesi che hanno chiuso con un 28% in attacco di parziale, punto su punto con il pallino del gioco in mano fino al 18-13 poi qualche piccola certezza, un passaggio a vuoto importante fino al 22-23, la reazione con Lasko e Zappoli dalle bande a martellare e la grande occasione sul 25-24 non concretizzata. Mondovì ha tirato fuori classe e anche un Terpin in spolvero. Così Roma è andata sotto per 27-25. Nel terzo ancora punto a punto (17-16) con Mondovì che ha ripreso la marcia in attacco (terzo set con un 65%) e qualche errore di troppo nei momenti fondamentali hanno dato ancora il là alla squadra di Fenoglio nel conquistare i tre punti e l’imbattibilità. Una Roma Volley cresciuta nella convinzione, nella testa e anche nel ritmo, anche le percentuali in attacco sono stati simili, Roma 43%, Mondovì 44%, bene anche nel cambiopalla dopo ricezione positiva (62%), ma al di là della statistiche Roma ha messo paura a una grande del campionato e con questa mentalità può fare veramente bene contro le dirette concorrenti.

L’analisi del tecnico Mauro Budani. “Sono assolutamente soddisfatto dei ragazzi di come si sono allenati e di ciò che hanno fatto in questa partita, purtroppo gli scout non ci confortano perchè in alcuni momenti siamo stati migliori di loro. Abbiamo alzato il livello con i nuovi innesti, anche quelli che sono entrati non hanno demeritato. Purtroppo c’è sempre un tassello che manca, ci meritiamo di andare sopra contro Mondovì che merita la testa della classifica, li abbiamo messi sotto, ci è mancata lucidità e anche determinazione, la squadra mi piace, ma dobbiamo migliorare nei momenti top, avevo chiesto di scendere in campo senza paura, dobbiamo pensare solo al gioco e al bel gioco, poi i risultati arriveranno, ne sono certo”.

FOTO ANDREA MADDALUNO PER ROMA VOLLEY

Roma Volley – Synergy Mondovì 0-3

(18-25, 25-27, 22-25)

Roma Volley: Lasko 16, Genna, Zappoli 11, Sperotto 1, Antonucci 10, Rossi 10, Rau 1, Tozzi NE, Titta (L), Loreto, Borraccino, Rizzi (L), Paolucci 7. All: Budani

Synergy Mondovì: Morelli 13, Kollo 12, Bosio NE, Spagnuolo, Fusco (L), Treial 11, Pistolesi 1, Terpin 9, Buzzi Ne, Biglino 7, Garelli NE, Borgogno 6. All. Fenoglio

Arbitri: Noce e Talento

Note: Roma bv 5, bs 5, muri 5, errori 18. Mondovì: bv 7, bs 8, muri 7, errori 15.

Spettatori 352. Incasso 426 euro

Ufficio Stampa

Print PDF

SuperLega Credem Banca: I numeri dell’undicesima giornata di andata

Lun, 10/12/2018 - 12:41

Risultati 11a giornata di andata SuperLega Credem Banca
Azimut Leo Shoes Modena – Emma Villas Siena 3-2 (23-25, 25-22, 29-31, 25-22, 15-8)
Revivre Axopower Milano – Cucine Lube Civitanova 3-0 (25-17, 25-22, 25-21)
Consar Ravenna – Itas Trentino 1-3 (21-25, 25-23, 13-25, 21-25)
Kioene Padova – Sir Safety Conad Perugia 3-1 (25-19, 25-18, 17-25, 29-27)
Top Volley Latina – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 3-1 (25-19, 19-25, 25-21, 28-26) Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Calzedonia Verona 2-3 (27-25, 23-25, 31-29, 16-25, 10-15)
BCC Castellana Grotte – Vero Volley Monza 2-3 (25-23, 25-20, 21-25, 20-25, 9-15)

Classifica
Sir Safety Conad Perugia 28, Azimut Leo Shoes Modena 26, Itas Trentino 24, Cucine Lube Civitanova 21, Revivre Axopower Milano 18, Vero Volley Monza 16, Calzedonia Verona 15, Consar Ravenna 15, Kioene Padova 15, Top Volley Latina 13, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 11, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 10, Emma Villas Siena 9, BCC Castellana Grotte 4.

1 incontro in meno: Itas Trentino, Cucine Lube Civitanova, Revivre Axopower Milano, Top Volley Latina

LA GARA PIÙ LUNGA: 02.20
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Calzedonia Verona (2-3)

LA GARA PIÙ BREVE: 01.31
Revivre Axopower Milano – Cucine Lube Civitanova (3-0)

IL SET PIÙ LUNGO: 00.38
3° Set (31-29) Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Calzedonia Verona

IL SET PIÙ BREVE: 00.24
1° Set (25-19) Kioene Padova – Sir Safety Conad Perugia
1° Set (25-19) Top Volley Latina – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora
3° Set (13-25) Consar Ravenna – Itas Trentino
4° Set (16-25) Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Calzedonia Verona

I TOP DI SQUADRA

ATTACCO: 56,6%
Revivre Axopower Milano

RICEZIONE: Perf. 38,3%
Azimut Leo Shoes Modena

MURI VINCENTI: 11
BCC Castellana Grotte
Calzedonia Verona
Itas Trentino
Vero Volley Monza

PUNTI: 91
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia

BATTUTE VINCENTI: 12
Emma Villas Siena

I TOP INDIVIDUALI

PUNTI: 37
Mohamed Al Hachdadi (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)

ATTACCHI PUNTO: 35
Mohamed Al Hachdadi (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)

SERVIZI VINCENTI: 4
Osmany Juantorena (Cucine Lube Civitanova)

MURI VINCENTI: 6
Alberto Elia (Consar Ravenna)
Sebastian Solé (Calzedonia Verona)

I MIGLIORI

Tine Urnaut (Azimut Leo Shoes Modena – Emma Villas Siena)
Stephen Maar (Revivre Axopower Milano – Cucine Lube Civitanova)
Simone Giannelli (Consar Ravenna – Itas Trentino)
Dragan Travica (Kioene Padova – Sir Safety Conad Perugia)
Toncek Stern (Top Volley Latina – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora)
Sebastian Solé (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Calzedonia Verona)
Oleh Plotnytskyi (BCC Castellana Grotte – Vero Volley Monza)

SuperLega Credem Banca
Mercoledì 12 alle 20.30 su LVC recuperano la 10a Civitanova-Latina e Trento-Milano. Giovedì 13 alle 20.30 su RAI Sport Vibo Valentia e Siena anticipano la 2a di ritorno. Programma e arbitri del week end

Posticipi 10a giornata di andata SuperLega Credem Banca
Mercoledì 12 dicembre 2018, ore 20.30
Cucine Lube Civitanova – Top Volley Latina Diretta Lega Volley Channel
(Curto-Pozzato) Terzo arbitro: Bolici
Addetto al Video Check: Petterini Segnapunti: Cetraro
Itas Trentino – Revivre Axopower Milano Diretta Lega Volley Channel
(Giardini-Puecher) Terzo arbitro: Pettenello
Addetto al Video Check: Fossi Segnapunti: Tomasi

Anticipo 2a giornata di ritorno SuperLega Credem Banca
Giovedì 13 dicembre 2018, ore 20.30
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Emma Villas Siena Diretta RAI Sport + HD
Diretta streaming su raiplay.it
(Cappello-Tanasi) Terzo arbitro: Libardi
Addetto al Video Check: Richichi Segnapunti: Mazza

12a giornata di andata SuperLega Credem Banca
Sabato 15 dicembre 2018, ore 18.30
Cucine Lube Civitanova – BCC Castellana Grotte Diretta RAI Sport + HD
Diretta streaming su raiplay.it
(Saltalippi-Luciani) Terzo arbitro: Brunelli
Addetto al Video Check: Santoniccolo Segnapunti: Biondi
Domenica 16 dicembre 2018, ore 17.00
Calzedonia Verona – Top Volley Latina Diretta Lega Volley Channel
(Braico-Cappello) Terzo arbitro: Manzoni
Addetto al Video Check: Cristoforetti Segnapunti: Dalle Vedove
Domenica 16 dicembre 2018, ore 18.00
Itas Trentino – Azimut Leo Shoes Modena Diretta RAI Sport + HD
Diretta streaming su raiplay.it
(Cesare-Tanasi) Terzo arbitro: Cacco
Addetto al Video Check: Miggiano Segnapunti: Crivellaro
Revivre Axopower Milano – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia Diretta Lega Volley Channel
(Zavater-Curto) Terzo arbitro: Iosca
Addetto al Video Check: Bacchella Segnapunti: Mariosa
Kioene Padova – Consar Ravenna Diretta Lega Volley Channel
(Rapisarda-Simbari) Terzo arbitro: Libardi
Addetto al Video Check: Barbieri Segnapunti: Cattonaro
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora – Sir Safety Conad Perugia Diretta Lega Volley Channel
(Cerra-Frapiccini) Terzo arbitro: Mannarino
Addetto al Video Check: Arienzo Segnapunti: Falzi
Emma Villas Siena – Vero Volley Monza Diretta Lega Volley Channel
(La Micela-Piana) Terzo arbitro: Renzi
Addetto al Video Check: Nannini Segnapunti: Grasso

Serie A2 Credem Banca
Programma e arbitri dell’undicesima giornata di andata

11a giornata di andata Serie A2 Credem Banca – Girone Bianco
Sabato 15 dicembre 2018, ore 20.30
Synergy Arapi F.lli Mondovì – Geosat Geovertical Lagonegro Diretta Lega Volley Channel
(Piperata-Bassan)
Addetto al Video Check: Marigliano Segnapunti: Vola
BCC Leverano – Roma Volley Diretta Lega Volley Channel
(Colucci-Autuori)
Addetto al Video Check: Scarnera Segnapunti: Bianchi
Domenica 16 dicembre 2018, ore 18.00
Monini Spoleto – Conad Lamezia Diretta Lega Volley Channel
(Toni-Merli)
Addetto al Video Check: Giulietti Segnapunti: Pacifici
Aurispa Alessano – Kemas Lamipel Santa Croce Diretta Lega Volley Channel
(Giorgianni-Gaetano)
Addetto al Video Check: Simone Segnapunti: Cataldo
Conad Reggio Emilia – Menghi Shoes Macerata Diretta Lega Volley Channel
(Prati-Serafin)
Addetto al Video Check: Danieli Segnapunti: Bianchini
Acqua Fonteviva Apuana Livorno – GoldenPlast Potenza Picena Diretta Lega Volley Channel
(Grassia-Verrascina)
Addetto al Video Check: Spitaletta Segnapunti: Ferrandi

Turno di riposo: Centrale del Latte Sferc Brescia

11a giornata di andata Serie A2 Credem Banca – Girone Blu
Domenica 16 dicembre 2018, ore 16.00
Elios Messaggerie Catania – Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania Diretta Lega Volley Channel
(Cecconato-Jacobacci)
Addetto al Video Check: Schillaci Segnapunti: Ricceri
Domenica 16 dicembre 2018, ore 17.00
Gioiella Gioia del Colle – Tipiesse Cisano Bergamasco Diretta Lega Volley Channel
(Palumbo-Zingaro)
Addetto al Video Check: Tavano Segnapunti: Cinquepalmi
Domenica 16 dicembre 2018, ore 18.00
Olimpia Bergamo – BAM Acqua S. Bernardo Cuneo Diretta Lega Volley Channel
(Pecoraro-Traversa)
Addetto al Video Check: Marchi Segnapunti: Purrone
Videx Grottazzolina – Club Italia Crai Roma Diretta Lega Volley Channel
(Brancati-Bellini)
Addetto al Video Check: Bosica Segnapunti: De Dato
Sieco Service Ortona – Materdominivolley.it Castellana Grotte Diretta Lega Volley Channel
(Di Bari-Somansino)
Addetto al Video Check: Candeloro Segnapunti: Di Florio
Pool Libertas Cantù – Pag Taviano Diretta Lega Volley Channel
(Usai-Armandola)
Addetto al Video Check: Di Gaetano Segnapunti: Pisani
Domenica 16 dicembre 2018, ore 19.00
Gas Sales Piacenza – Tinet Gori Wines Prata di Pordenone Diretta Lega Volley Channel
(Cavalieri-Nicolazzo)
Addetto al Video Check: Salvemini Segnapunti: Sbordi

“Oltre la Rete”
Martedì sera Thomas Beretta ospite nel programma di Maurizio Colantoni

Martedì 11 dicembre il centrale del Vero Volley Monza, Thomas Beretta, sarà ospite dei microfoni di Maurizio Colantoni a “Oltre la Rete”, in onda su Rai Sport, live dalle ore 22.30.

Print PDF

Pagine

VNews

VolleyPlayers e Sport System hanno stretto un accordo che consente alle società iscritte al portale uno sconto extra del 5% per l’acquisto di attrezzature ed articoli per il volleyball. Dal 1979 Sport System progetta, produce, installa e commercializza in Italia e nel resto del mondo attrezzature ed articoli per la ginnastica, l’atletica, gli sport individuali e di squadra oltre ad una linea articolata di arredi ed accessori destinati ai vari locali annessi al campo di gioco quali spogliatoi, infermerie, sale stampa o sale riunione.

Volleyplayers.it, il più grande social database sulla pallavolo italiana, inaugura una nuova fase del progetto partito nel settembre 2014 e inaugura la sezione dedicata al beachvolley: si parte con il profilo “beacher” e con le schede dedicate alle Scuole di beachvolley.

Più di 1.000 players, 2.000 utenti  e più di 300 Società sportive hanno già fatto la loro scelta: essere sul database della Pallavolo più grande d'Italia. 
Potremmo darvi tanti motivi (è gratis, è una vetrina unica di promozione e visibilità, è un mercato sempre aperto,...) ma uno su tutti è l'essenza del nostro portale: "Facciamo girare la nostra Pallavolo"

Feedback