Legavolley AF

Subscribe to Legavolley AF feed
Updated: 58 min 31 sec ago

Exacer Montale, grave infortunio per Tai Aguero: il comunicato ufficiale della società

Sun, 19/01/2020 - 23:42

L’Exacer Montale comunica che durante il match disputato nel pomeriggio di oggi sul campo di Soverato, in Calabria, la giocatrice Taismary Aguero, capitano della squadra, ha riportato la rottura del tendine di Achille della gamba destra.

Il momento dell’uscita dal campo di Tai Aguero (foto: Massimiliano Natale)

Nel corso del 1° set, sul punteggio di 9-5 per le padrone di casa, Aguero è finita a terra dopo aver accusato un forte dolore al tendine di Achille. Trasportata immediatamente presso il vicino Pronto Soccorso di Soverato (CZ), veniva appurata la rottura del tendine di Achille. La giocatrice è poi rientrata al “Palascoppa” nel corso del match con una stecca gessata che parte dal piede e arriva fin sotto al ginocchio.

La giocatrice domani rientrerà a Modena nel pomeriggio, assieme allo staff e al resto della squadra, e una volta arrivata in città si sottoporrà ad ulteriori accertamenti medici. Se venisse confermata questa diagnosi, la stagione di Aguero è da ritenersi conclusa.

Forza Capitano!
Ti aspettamo in campo.
Al più presto!

Campionato Serie A1 Femminile: corrono Imoco e UYBA, la Bosca S.Bernardo risorge contro Scandicci. Bene èpiù Pomì, Zanetti in rimonta. Torna al successo Il Bisonte

Sun, 19/01/2020 - 23:09

E’ della Bosca S.Bernardo Cuneo l’impresa della 2^ giornata di ritorno del Campionato di Serie A1 Femminile. Impegnate in casa contro la Savino Del Bene Scandicci, le gatte di Andrea Pistola riescono nell’impresa di recuperare da 18-24 nel quarto set (già sotto 1-2 nel conto set), annullare 8 match point complessivi e poi vincere al tie-break, confermandosi bestia nera delle toscane, sempre sconfitte nei quattro scontri diretti. Decisivi i 23 punti di Van Hecke e l’ingresso al servizio di Ungureanu nel finale di quarto set.

Di fronte ai 4.600 del PalaVerde, l’Imoco Volley Conegliano batte con qualche difficoltà la Lardini Filottrano delle ex Moretto, Nicoletti e Papafotiou per 3-1, mantenendo la vetta della classifica. Davide Santarelli dà inizialmente spazio a Sorokaite, Gennari, Botezat e Geerties, salvo poi progressivamente inserire le titolari: 17 i punti di Sylla, 16 quelli di Egonu. Insegue a sei punti di distacco la Unet E-Work Busto Arsizio, che per la quarta volta in quattro incontri batte per 3-0 la Reale Mutua Fenera Chieri: in Piemonte non c’è l’esordio di Francesca Piccinini, ma le farfalle registrano le grandi prestazioni di Lowe e Herbots.

Avvicina la quarta posizione la èpiù Pomì Casalmaggiore, che al PalaRadi torna alla vittoria superando per 3-1 la Bartoccini Fortinfissi Perugia. Le rosa comandano la contesa ma allentano la presa nel terzo consentendo il rientro delle umbre. Nel quarto le centrali Stufi e Popovic, rispettivamente 13 e 12 punti, scrivono la parola fine sull’incontro. In grande spolvero la Zanetti Bergamo, capace di sconfiggere al Pala Agnelli la Saugella Monza al tie-break, dopo essere stata sotto 1-2 e in rincorsa anche a metà del quarto set. Nella seconda vittoria consecutiva del 2020 delle rossoblù c’è lo zampito di capitan Loda, autrice di 24 punti con il 51% di realizzazione in attacco.

Ottavo posto per Bergamo, settimo per Il Bisonte Firenze, che ritrova il successo dopo quasi due mesi nel 3-0 interno sulla Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. Le ragazze di Gianni Caprara soffrono nel secondo set contro le rosanero, che si presentano al Mandela Forum in formazione ulteriormente rimaneggiata causa assenza di Castaneda Simon e presentano in campo le giovanissime Misceo e Chianese. Quattro i set point annullati dalle padrone di casa, che hanno in Foecke e Santana le due migliori realizzatrici.

Le cronache delle partite nella sezione ‘I RISULTATI’.

FINALI COPPA ITALIA
Sono in vendita i tagliandi per assistere alle Finali di Coppa Italia, sabato 1 e domenica 2 febbraio al PalaYamamay di Busto Arsizio. I prezzi, le modalità d’acquisto e tutte le informazioni sull’evento sono disponibili sul sito dedicato.

IN TV E IN STREAMING
Tutte le partite del Campionato di Serie A1 Femminile in diretta, in TV o sul web, completamente gratis. Il sogno di tutti gli appassionati della pallavolo rosa di Serie A è realtà. Rai Sport HD anche nella stagione 2019-20 trasmetterà una partita per ogni giornata di Regular Season. Per la 3^ giornata di ritorno, la sfida tra èpiù Pomì Casalmaggiore e Imoco Volley Conegliano sarà trasmessa in diretta su Rai Sport HD (canale 57 del digitale terrestre) sabato 25 gennaio alle 20.30, con il commento di Marco Fantasia e Giulia Pisani. Le restanti gare del 16° turno andranno in onda in live streaming. Oltre al sito ufficiale di PMG SportLVF TV, la web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile, la sezione Sport del sito Repubblica.it e il portale Sport.it, anche Sportmediaset.it trasmetterà le immagini della Serie A1 Femminile.

L’INNO UFFICIALE
La partita di vollèy“, l’inno ufficiale della Lega Pallavolo Serie A Femminile, scritto, cantato e suonato da Elio e le Storie Tese, è trasmesso in tutti i palazzetti di Serie A all’inizio di ogni partita, nel momento dello schieramento in campo. L’inno è inoltre ascoltabile sul canale Youtube ufficiale della Lega Pallavolo Serie A Femminile.

CAMPIONATO SERIE A1 FEMMINILE
I RISULTATI DELLA 15^ GIORNATA
Sabato 18 gennaio, ore 20.30 (diretta Rai Sport HD)

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (19-25, 22-25, 21-25)
Domenica 19 gennaio, ore 17.00 (diretta PMG Sport)
Bosca S.Bernardo Cuneo – Savino Del Bene Scandicci 3-2 (25-17, 15-25, 20-25, 28-26, 15-13)
Zanetti Bergamo – Saugella Monza 3-2 (25-23, 23-25, 19-25, 25-23, 15-11)
Reale Mutua Fenera Chieri – Unet E-Work Busto Arsizio 0-3 (11-25, 23-25, 21-25)
Imoco Volley Conegliano – Lardini Filottrano 3-1 (25-23, 23-25, 25-22, 25-11)
èpiù Pomì Casalmaggiore – Bartoccini Fortinfissi Perugia 3-1 (25-17, 25-20, 17-25, 25-12)
Il Bisonte Firenze – Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 3-0 (25-9, 30-28, 25-17)

LA CLASSIFICA
Imoco Volley Conegliano 42; Unet E-Work Busto Arsizio 36; Igor Gorgonzola Novara 32; Savino Del Bene Scandicci 29; èpiù Pomì Casalmaggiore 28; Saugella Monza 25; Il Bisonte Firenze 21; Zanetti Bergamo 20; Reale Mutua Fenera Chieri 18; Bosca S.Bernardo Cuneo 17; Banca Valsabbina Millenium Brescia 16; Lardini Filottrano 14; Bartoccini Fortinfissi Perugia 9; Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 8.

I TABELLINI
BOSCA S.BERNARDO CUNEO – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3-2 (25-17 15-25 20-25 28-26 15-13) – BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Markovic 12, Candi 10, Van Hecke 23, Rigdon 8, Zambelli 6, Cambi 1, Zannoni (L), Ungureanu 8, Frigo 2, Agrifoglio. Non entrate: Gay, Baldi. All. Pistola. SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Bricio 12, Lubian 16, Sloetjes 20, Cardullo, Stevanovic 10, Malinov 3, Merlo (L), Pietrini 12, Stysiak 9, Carraro, Kakolewska. Non entrate: Gray, Molinaro. All. Cristofani. ARBITRI: Prati, Santoro. NOTE – Spettatori: 1839, Durata set: 24′, 27′, 31′, 34′, 20′; Tot: 136′.

ZANETTI BERGAMO – SAUGELLA MONZA 3-2 (25-23 23-25 19-25 25-23 15-11) – ZANETTI BERGAMO: Loda 24, Melandri 6, Mirkovic 2, Mitchem 6, Olivotto 9, Smarzek 22, Sirressi (L), Van Ryk 6, Rodrigues De Almeida 3, Civitico 2, Prandi. Non entrate: Imperiali. All. Fenoglio. SAUGELLA MONZA: Orthmann 12, Danesi, Ortolani 18, Meijners 22, Heyrman 13, Skorupa 3, Parrocchiale (L), Squarcini 14, Plummer 9, Di Iulio 1, Mariana 1. Non entrate: Bonvicini, Obossa. All. Parisi. ARBITRI: Braico, Florian. NOTE – Spettatori: 1098, Durata set: 26′, 33′, 25′, 27′, 16′; Tot: 127′.

REALE MUTUA FENERA CHIERI – UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 0-3 (11-25 23-25 21-25) – REALE MUTUA FENERA CHIERI: Mazzaro 5, Grobelna 6, Perinelli 11, Rolfzen 3, Poulter 2, Enright 9, De Bortoli (L), Akrari 3, Lanzini, Meijers, Bosio, Guerra. Non entrate: Laak, Ollino. All. Bregoli. UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO: Orro 1, Herbots 14, Berti 5, Lowe 18, Gennari 8, Washington 9, Leonardi (L), Villani 1, Bici. Non entrate: Almasio, Cumino, Bonifacio, Simin, Piccinini. All. Lavarini. ARBITRI: Rolla, Marotta. NOTE – Spettatori: 1436, Durata set: 18′, 28′, 25′; Tot: 71′.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – LARDINI FILOTTRANO 3-1 (25-23 23-25 25-22 25-11) – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Sorokaite 7, Geerties 9, De Kruijf 7, Gennari 2, Sylla 17, Botezat, De Gennaro (L), Egonu 16, Ogbogu 8, Hill 3, Wolosz 2. Non entrate: Enweonwu, Fersino, Folie. All. Santarelli. LARDINI FILOTTRANO: Papafotiou 5, Partenio 8, Moretto 9, Nicoletti 14, Angelina 5, Grant 8, Bisconti (L), Bianchini 1, Mancini. Non entrate: Gitti, Pirro, Sopranzetti, Chiarot. All. Schiavo. ARBITRI: Venturi, Pristera’. NOTE – Spettatori: 4683, Durata set: 27′, 34′, 26′, 18′; Tot: 105′.

E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE – BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA 3-1 (25-17 25-20 17-25 25-12) – E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE: Carcaces 8, Stufi 13, Antonijevic 3, Bosetti 15, Popovic 12, Cuttino 16, Spirito (L), Scuka 7, Veglia, Vukasovic, Camera. Non entrate: Fiesoli, Binacchi, Maggipinto. All. Gaspari. BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Lazic 3, Mio Bertolo 10, Montibeller 16, Angeloni 4, Menghi 5, Raskie 9, Cecchetto (L), Crncevic 11, Bruno (L), Casillo. Non entrate: Demichelis, Pascucci, Bidias, Strunjak. All. Bovari. ARBITRI: Turtu’, Guarneri. NOTE – Spettatori: 1804, Durata set: 21′, 23′, 24′, 18′; Tot: 86′.

IL BISONTE FIRENZE – GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA 3-0 (25-9 30-28 25-17) – IL BISONTE FIRENZE: Foecke 14, Fahr 11, Nwakalor 8, Santana 12, Alberti 1, Dijkema 1, Venturi (L), Maglio 7, Turco 3, De Nardi (L). Non entrate: Daalderop, Meli, Lapini. All. Caprara. GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA: Poll 18, Chianese, Misceo 7, Ameri 7, Trevisiol, Dalia 7, Ghilardi (L), Mastroianni. Non entrate: Garzaro. All. Cuccarini. ARBITRI: Luciani, Grassia. NOTE – Spettatori: 400, Durata set: 19′, 34′, 21′; Tot: 74′.

IL PROSSIMO TURNO
Sabato 25 gennaio, ore 20.30 (diretta Rai Sport HD)

èpiù Pomì Casalmaggiore – Imoco Volley Conegliano
Domenica 26 gennaio, ore 17.00 (diretta PMG Sport)
Igor Gorgonzola Novara – Lardini Filottrano
Banca Valsabbina Millenium Brescia – Unet E-Work Busto Arsizio
Bartoccini Fortinfissi Perugia – Il Bisonte Firenze
Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta – Reale Mutua Fenera Chieri
Savino Del Bene Scandicci – Zanetti Bergamo
Saugella Monza – Bosca S.Bernardo Cuneo

Campionato di Serie A2 Femminile: Girone A, l’Itas Città Fiera batte il Club Italia e accede alla Pool Promozione insieme a Olbia. Girone B, Futura e Barricalla vincono e conservano quarto e quinto posto. Seconda fase dall’8-9 febbraio

Sun, 19/01/2020 - 23:08

GIRONE A
Sono Itas Città Fiera Martignacco e Geovillage Hermaea Olbia le ultime due qualificate alla Pool Promozione. Le friulane si aggiudicano lo spareggio contro il Club Italia recuperando da uno svantaggio di due set a uno e 15-20 nel quarto (32 punti di Nwanebu), mentre per le sarde è decisivo il punto conquistato sul campo della capolista Omag San Giovanni in Marignano, che chiude la Regular Season con un bottino di 50 punti.

Secondo posto – e quarto di finale di Coppa Italia in casa – per il Volley Soverato, che si impone per 3-1 sull’Exacer Montale. Cattive notizie dal PalaScoppa: rottura del tendine d’Achille per l’intramontabile Tai Aguero, che dunque termina anzitempo la sua stagione. Tre punti importanti in vista della Pool Salvezza per Cuore di Mamma Cutrofiano, che vince in quattro set sulla Green Warriors Sassuolo, e per la Cda Talmassons, capace di superare in trasferta l’Eurospin Ford Sara Pinerolo con i 23 punti del neo-acquisto Smirnova.

GIRONE B
Vincono tutte e quattro le formazioni ancora in corsa per qualificarsi alla Pool Promozione e così conquistano il pass le due che erano già davanti alla vigilia dell’ultima giornata. Si tratta di Futura Volley Giovani Busto Arsizio, autoritaria sul campo della Sigel Marsala con i 17 punti di Zingaro (con 7 muri), e del Barricalla Cus Torino, che non lascia scampo alla Conad Olimpia Teodora Ravenna: nel netto 3-0 spiccano i 12 punti di Mabilo.

Si dovranno accontentare di occupare le prime due posizioni della Pool Salvezza Sorelle Ramonda Ipag Montecchio e Roana CBF Helvia Recina Macerata. Le vicentine vendicano il ko dell’andata e affondano 3-0 la P2P Smilers Baronissi con i 21 di Carletti, mentre le marchigiane soffrono solo un set a Roma contro l’Acqua&Sapone prima di dominare con Taborelli e Pomili imprendibili.

Con un netto 3-0 in casa della LPM BAM Mondovì termina la splendida regular season della Delta Informatica Trentino, che mostra i suoi gioielli Piani e Melli – 14 punti a testa – e raggiunge quota 49.

Le cronache dei match dell’ultimo turno di Regular Season nella sezione ‘I RISULTATI’.
I RISULTATI DELLA 18^ GIORNATA
GIRONE A

Domenica 19 gennaio, ore 17.00
Club Italia Crai – Itas Città Fiera Martignacco 2-3 (28-26, 18-25, 25-22, 23-25, 14-16)
Cuore di Mamma Cutrofiano – Green Warriors Sassuolo 3-1 (25-22, 25-11, 20-25, 25-10)
Eurospin Ford Sara Pinerolo – Cda Talmassons 1-3 (23-25, 18-25, 25-21, 23-25)
Volley Soverato – Exacer Montale 3-1 (25-18, 25-17, 19-25, 25-18)
Omag S.G. Marignano – Geovillage Hermaea Olbia 3-2 (26-24, 21-25, 17-25, 25-21, 15-11)

GIRONE B
Domenica 19 gennaio, ore 17.00

LPM BAM Mondovì – Delta Informatica Trentino 0-3 (15-25, 17-25, 20-25)
Barricalla Cus Torino – Conad Olimpia Teodora Ravenna 3-0 (25-23, 25-15, 25-13)
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – P2P Smilers Baronissi 3-0 (25-19, 25-23, 25-19)
Acqua&Sapone Roma Volley Club – Roana CBF H.R. Macerata 1-3 (25-23, 16-25, 16-25, 18-25)
Sigel Marsala – Futura Volley Giovani Busto Arsizio 0-3 (9-25, 21-25, 23-25)

LE CLASSIFICHE FINALI
GIRONE A

Omag S.Giov. In Marignano 50; Volley Soverato 38; Eurospin Ford Sara Pinerolo 33; Itas Città Fiera Martignacco 25; Geovillage Hermaea Olbia 24; Club Italia Crai 24; Cuore Di Mamma Cutrofiano 23; Cda Talmassons 21; Exacer Montale 18; Green Warriors Sassuolo 14.

GIRONE B
Delta Informatica Trentino 49; Lpm Bam Mondovì 33; Conad Olimpia Teodora Ravenna 32; Futura Volley Giovani Busto Arsizio 30; Barricalla Cus Torino 28; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 28; Roana Cbf H.R. Macerata 26; Acqua & Sapone Roma Volley Club 18; P2P Smilers Baronissi 16; Sigel Marsala 10.

I TABELLINI
GIRONE A
CLUB ITALIA CRAI – ITAS CITTA’ FIERA MARTIGNACCO 2-3 (28-26 18-25 25-22 23-25 14-16) – CLUB ITALIA CRAI: Gardini 20, Nwakalor 9, Frosini 14, Populini 21, Kone 11, Monza 3, Panetoni (L), Pelloia, Sormani, Ituma, Bassi, Marconato (L), Graziani. Non entrate: Trampus. All. Bellano. ITAS CITTA’ FIERA MARTIGNACCO: Dhimitriadhi 13, Busolini 10, Carraro 3, Fiorio 13, Rucli 11, Nwanebu 32, Caravello (L), Giugovaz, Stival, Sabadin, Pecalli. Non entrate: Beltrame, Caserta, SATRIANO (L). All. Gazzotti. ARBITRI: De Sensi, Capolongo. NOTE – Durata set: 34′, 26′, 29′, 28′, 19′; Tot: 136′.

CUORE DI MAMMA CUTROFIANO – GREEN WARRIORS SASSUOLO 3-1 (25-22 25-11 20-25 25-10) – CUORE DI MAMMA CUTROFIANO: Vanni 9, Kajalina 15, Provaroni 9, Cogliandro 10, Avenia 4, Valli 15, Barbagallo (L), Baggi 1. Non entrate: Tommasin, Vincenti, Antignano, Negro. All. Carratu’. GREEN WARRIORS SASSUOLO: Galletti 1, Mambelli 5, Fava 6, Malual 16, Cvetnic 8, Fucka 3, Scognamillo (L), Fucka 4, Pasquino 2, Zojzi, Ghezzi. Non entrate: Falcone. All. Barbolini. ARBITRI: Marconi, Nicolazzo. NOTE – Durata set: 25′, 19′, 23′, 18′; Tot: 85′.

EUROSPIN FORD SARA PINEROLO – CDA TALMASSONS 1-3 (23-25 18-25 25-21 23-25) – EUROSPIN FORD SARA PINEROLO: Casalis 5, Boldini 7, Bussoli 1, Ciarrocchi 14, Zago 26, Buffo 7, Fiori (L), Tosini 6, Zamboni, Nasi. Non entrate: Bertone, Allasia, Grigolo, Allasia. All. Marchiaro. CDA TALMASSONS: Gomiero 11, Ceron 4, Smirnova 23, Joly 13, Nardini 19, Stocco 3, Ponte (L), Poser 2, Barbanzeni 1, Cerruto (L). Non entrate: Pagotto, Petruzziello, Hatala, Cristante. All. Guidetti. ARBITRI: Serafin, Pozzi. NOTE – Durata set: 26′, 24′, 28′, 30′; Tot: 108′.

VOLLEY SOVERATO – EXACER MONTALE 3-1 (25-18 25-17 19-25 25-18) – VOLLEY SOVERATO: Bortoli 7, Mason 11, Caneva 8, Botarelli 18, Quarchioni 11, Repice 7, Gibertini (L), Chausheva 1, Muscetti. Non entrate: Miceli, Riparbelli. All. Napolitano. EXACER MONTALE: Aguero, Gentili 8, Sandoni 2, Brina 4, Fronza 9, Bellini 17, Bici (L), Giovannini 9, Blasi 7, Migliorini 1. Non entrate: Tosi, Buffagni (L), Saveriano. All. Tamburello. ARBITRI: De Simeis, Chiriatti. NOTE – Durata set: 27′, 24′, 25′, 24′; Tot: 100′.

OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO – GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA 3-2 (26-24 21-25 17-25 25-21 15-11) – OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO: Pamio 20, Gray 14, Decortes 9, Saguatti 13, Lualdi 18, Bonelli 2, Bresciani (L), Coulibaly 5, Pinali 1. Non entrate: Mandrelli (L), De Bellis, Mazzon, Spezi. All. Saja. GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA: Bonciani 2, Emmel Roxo 14, Barazza 16, Fiore 11, Maruotti 7, Angelini 20, Caforio (L), Poli 3, Formaggio 1. Non entrate: Moltrasio, Filacchioni, Montesu. All. Giandomenico. ARBITRI: Traversa, Licchelli. NOTE – Durata set: 27′, 25′, 24′, 25′, 17′; Tot: 118′.

GIRONE B
LPM BAM MONDOVI’ – DELTA INFORMATICA TRENTINO 0-3 (15-25 17-25 20-25) – LPM BAM MONDOVI’: Rodriguez 9, Rebora 4, Zanette 10, Tanase 8, Tonello 7, Scola 1, Agostino (L), Bordignon, Mandrile (L). Non entrate: Midriano, Bonifazi, Fezzi. All. Delmati. DELTA INFORMATICA TRENTINO: D’Odorico 11, Fondriest 5, Berasi 2, Melli 14, Furlan 7, Piani 14, Moro (L), Cosi 1, Barbolini. Non entrate: Moncada, Giometti, Vianello (L). All. Bertini. ARBITRI: Armandola, Bassan. NOTE – Durata set: 22′, 24′, 27′; Tot: 73′.

BARRICALLA CUS TORINO – CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA 3-0 (25-23 25-15 25-13) – BARRICALLA CUS TORINO: Lotti 8, Gobbo 4, Vokshi 10, Michieletto 11, Mabilo 12, Rimoldi, Gamba (L), Bisio 2, Cometti, Camperi, Severin. Non entrate: Fantini. All. Chiappafreddo. CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Parini, Piva 8, Bacchi 16, Guidi 4, Morolli 1, Strumilo 11, Rocchi (L), Torcolacci 2, Canton 1, Poggi, Calisesi. Non entrate: Manfredini, Altini. All. Bendandi. ARBITRI: Ciaccio, Rossi. NOTE – Durata set: 30′, 21′, 18′; Tot: 69′.

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO – P2P SMILERS BARONISSI 3-0 (25-19 25-23 25-19) – SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Battista 13, Bovo 7, Carletti 21, Trevisan 6, Bartolini 10, Scacchetti 1, Zardo (L), Frison, Barbiero, Oggioni, Rosso. Non entrate: Tosi. All. Beltrami. P2P SMILERS BARONISSI: Ferrara 6, Martinuzzo 3, De Lellis 1, Bartesaghi 4, Travaglini 4, Esdelle 19, Ferrara (L), Panucci 3, Norgini, Sestini. Non entrate: Amaturo, Peruzzi (L), D’Arco, Marchesano. All. Barbieri. ARBITRI: Giglio, Pasin. NOTE – Durata set: 24′, 28′, 24′; Tot: 76′.

ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB – ROANA CBF H.R. MACERATA 1-3 (25-23 16-25 16-25 18-25) – ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB: Mastrodicasa 7, Balboni 2, Pietrelli 8, Cecconello 13, Tosi 6, Arciprete 16, Quiligotti (L), Liguori, Bucci (L), De Luca Bossa. Non entrate: Voci, Varani, Pizzolato, Valerio. All. Cavaioli. ROANA CBF H.R. MACERATA: Lancellotti 1, Pomili 20, Rita 12, Taborelli 25, Mazzon 8, Taje’ 8, Pericati (L), Peretti 1, Martinelli, Giubilato. Non entrate: Nonnati. All. Paniconi. ARBITRI: Scarfo’, Fontini. NOTE – Durata set: 24′, 23′, 22′, 26′; Tot: 95′.

SIGEL MARSALA – FUTURA VOLLEY GIOVANI BUSTO ARSIZIO 0-3 (9-25 21-25 23-25) – SIGEL MARSALA: Dahlke 10, Bertaiola 5, Mangani 7, Soleti 7, Caruso 7, Vallicelli, Lorenzini (L), Scire’ 2, Buiatti 1, Spinello, Laragione, Colarusso. Non entrate: Vaccaro (L). All. Collavini. FUTURA VOLLEY GIOVANI BUSTO ARSIZIO: Pinto 5, Veneriano 7, Latham 10, Zingaro 17, Sartori 8, Cialfi 5, Garzonio (L), Gallizioli 3, Pistolesi 2, Peruzzo, Danielli. Non entrate: Cicolini (L), Grippo. All. Lucchini. ARBITRI: Salvati, Verrascina. NOTE – Durata set: 19′, 25′, 26′; Tot: 70′.

LA COMPOSIZIONE DELLE POOL
POOL PROMOZIONE
Omag S.Giov. In Marignano 50; Delta Informatica Trentino 49; Volley Soverato 38; Eurospin Ford Sara Pinerolo 33; LPM BAM Mondovì 33; Conad Olimpia Teodora Ravenna 32; Futura Volley Giovani Busto Arsizio 30; Barricalla Cus Torino 28; Itas Città Fiera Martignacco 25; Geovillage Hermaea Olbia 24.

POOL SALVEZZA
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 28; Roana Cbf H.R. Macerata 26; Club Italia Crai 24; Cuore Di Mamma Cutrofiano 23; Cda Talmassons 21; Exacer Montale 18; Acqua & Sapone Roma Volley Club 18; P2P Smilers Baronissi 16; Green Warriors Sassuolo 14; Sigel Marsala 10.

Campionato Serie A2 Femminile: termina la Regular Season. La composizione delle Pool Promozione e Salvezza e gli accoppiamenti dei quarti di finale di Coppa Italia

Sun, 19/01/2020 - 23:08

La conclusione della Regular Season del Campionato di Serie A2 Femminile emette i primi verdetti stagionali. Le prime cinque di ogni Girone confluiscono nella Pool Promozione, mentre le altre squadre si ritroveranno nella Pool Salvezza. Ogni formazione porterà con sé tutti i punti conquistati nell’arco delle 18 giornate.

I calendari della seconda fase – che inizierà nel weekend dell’8-9 febbraio – saranno diramati nei prossimi giorni.

Inoltre, le prime quattro di Girone A e Girone B si incroceranno nei quarti di finale di Coppa Italia, da disputarsi in gara unica sui campi delle migliori classificate.
CAMPIONATO DI SERIE A2 FEMMINILE
I RISULTATI DELLA 18^ GIORNATA
GIRONE A

Domenica 19 gennaio, ore 17.00
Club Italia Crai – Itas Città Fiera Martignacco 2-3 (28-26, 18-25, 25-22, 23-25, 14-16)
Cuore di Mamma Cutrofiano – Green Warriors Sassuolo 3-1 (25-22, 25-11, 20-25, 25-10)
Eurospin Ford Sara Pinerolo – Cda Talmassons 1-3 (23-25, 18-25, 25-21, 23-25)
Volley Soverato – Exacer Montale 3-1 (25-18, 25-17, 19-25, 25-18)
Omag S.G. Marignano – Geovillage Hermaea Olbia 3-2 (26-24, 21-25, 17-25, 25-21, 15-11)

GIRONE B
Domenica 19 gennaio, ore 17.00

LPM BAM Mondovì – Delta Informatica Trentino 0-3 (15-25, 17-25, 20-25)
Barricalla Cus Torino – Conad Olimpia Teodora Ravenna 3-0 (25-23, 25-15, 25-13)
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – P2P Smilers Baronissi 3-0 (25-19, 25-23, 25-19)
Acqua&Sapone Roma Volley Club – Roana CBF H.R. Macerata 1-3 (25-23, 16-25, 16-25, 18-25)
Sigel Marsala – Futura Volley Giovani Busto Arsizio 0-3 (9-25, 21-25, 23-25)

LE CLASSIFICHE FINALI
GIRONE A

Omag S.Giov. In Marignano 50; Volley Soverato 38; Eurospin Ford Sara Pinerolo 33; Itas Città Fiera Martignacco 25; Geovillage Hermaea Olbia 24; Club Italia Crai 24; Cuore Di Mamma Cutrofiano 23; Cda Talmassons 21; Exacer Montale 18; Green Warriors Sassuolo 14.

GIRONE B
Delta Informatica Trentino 49; Lpm Bam Mondovì 33; Conad Olimpia Teodora Ravenna 32; Futura Volley Giovani Busto Arsizio 30; Barricalla Cus Torino 28; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 28; Roana Cbf H.R. Macerata 26; Acqua & Sapone Roma Volley Club 18; P2P Smilers Baronissi 16; Sigel Marsala 10.

LA COMPOSIZIONE DELLE POOL
POOL PROMOZIONE
Omag S.Giov. In Marignano 50; Delta Informatica Trentino 49; Volley Soverato 38; Eurospin Ford Sara Pinerolo 33; LPM BAM Mondovì 33; Conad Olimpia Teodora Ravenna 32; Futura Volley Giovani Busto Arsizio 30; Barricalla Cus Torino 28; Itas Città Fiera Martignacco 25; Geovillage Hermaea Olbia 24.

POOL SALVEZZA
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 28; Roana Cbf H.R. Macerata 26; Club Italia Crai 24; Cuore Di Mamma Cutrofiano 23; Cda Talmassons 21; Exacer Montale 18; Acqua & Sapone Roma Volley Club 18; P2P Smilers Baronissi 16; Green Warriors Sassuolo 14; Sigel Marsala 10.

COPPA ITALIA A2
IL PROGRAMMA DEI QUARTI DI FINALE

Mercoledì 22 gennaio, ore 20.30
Omag S.G. Marignano – Futura Volley Giovani Busto Arsizio
LPM BAM Mondovì – Eurospin Ford Sara Pinerolo
Delta Informatica Trentino – Itas Città Fiera Martignacco
Volley Soverato – Conad Olimpia Teodora Ravenna

Si chiude al secondo posto. Mercoledì Coppa Italia con Ravenna al PalaScoppa

Sun, 19/01/2020 - 22:25

Volley Soverato      3                

Exacer Montale    1

  

Parziali set: 25/18; 25/17; 19/25; 25/18

 

VOLLEY SOVERATO: Miceli ne, Mason 11, Quarchioni 11, Muscetti ne, Gibertini (L), Repice (K) 7, Botarelli 18, Riparbelli ne, Bortoli 7, Caneva 8, Chausheva 1. Coach: Bruno Napolitano

 

EXACER MONTALE: Giovannini 9 , Bici (L), Blasi 7, Tosi, Sandoni 2, Gentili 8, Brina 4, Migliorini 1, Aguero, Bellini 17, Saveriano, Buffagni (L), Fronza 9. Coach: Ivan Tamburello

 

ARBITRI: De Simeis Giuseppe – Chiriatti Stefano

 

MURI: Soverato 7, Montale 5

 

Obiettivo raggiunto per il Volley Soverato che, nell’ultimo turno di regular season, regola in quattro set l’Exacer Montale. Ritorno alla vittoria, dunque, davanti ai propri tifosi, per le ragazze di coach Napolitano che chiudono al secondo posto, con trentotto punti, un’ottima regular season e ottengono anche il diritto di disputare mercoledì 22 gennaio alle ore 20:30, il quarto di finale ad eliminazione diretta contro Ravenna (terza del girone B) al ‘Pala Scoppa’. Soverato, nella ‘pool promozione’ partirà dalla terza posizione dietro Trentino e Marignano. Una vittoria meritata contro una squadra alla ricerca di punti importanti per la ‘pool salvezza’.

Coach Napolitano ritrova la bulgara Chausheva, che parte dalla panchina, dopo la parentesi in nazionale e schiera il seguente sestetto: Bortoli al palleggio e Botarelli opposto, al centro Repice e Anna Caneva, schiacciatrici Mason e Quarchioni con libero Gibertini. Dall’altra parte della rete, invece, le emiliane di coach Tamburello scendono in campo con Sandoni in regia e Bellini opposto, al centro la coppia Gentili – Fronza, l’ex campionessa del mondo Aguero e Brina in banda con libero Bici. Parte bene la squadra di casa che con un primo tempo di Caneva dal centro si porta sul punteggio di 5-1; spinge subito il pubblico del ‘Pala Scoppa’ che sostiene a gran voce la propria squadra. L’Exacer Montale in questo avvio di gara subisce la partenza delle calabresi e coach Tamburello chiama subito il primo time out con le emiliane sotto 6-1. Sul punteggio di 9-5 infortunio per la Aguero nelle ospiti e il pubblico, sportivamente, applaude l’ex campionessa del mondo costretta ad abbandonare il campo. Al suo posto entra Blasi. Mini break delle ospiti che si riportano a meno due lunghezze dalle padrone di casa costrette così al time out sul punteggio di 10-8;al rientro n campo riprende a spingere Soverato e sul 14-8 questa volta è per Montale il time out. Soverato spinge forte e il parziale scivola via senza particolari sussulti; termina 25/18 per le ioniche.

Anche nel secondo set le locali partono bene e pian piano guadagnano un buon margine di vantaggio, 13-7, montale ha una reazione e accorcia portandosi a meno quattro dalle avversarie, 17-14. E’ Soverato però a riprendere la marcia e Quarchioni e compagne hanno l’allungo decisivo chiudendo così il gioco 25/17.

Nel terzo set, è l’Exacer Montale ad avere un buon avvio portandosi avanti 6-10 ma le ragazze di coach Napolitano non ci stanno e non mollano per cercare il recupero sulle emiliane. Time out per le calabresi del presidente Matozzo. Momento favorevole a Gentili e compagne adesso che sono sul più cinque, 6-11; restano ancora cinque i punti di distacco tra le due compagine, 12-17, con il pubblico che spinge le biancorosse in questa fase importante del set. Break Soverato e meno due adesso per Caneva e compagne con time out per coach Tamburello sul 17-19. Al rientro, però, torna a più quattro Montale che adesso conduce 18-22. Fase favorevole alle ospiti a due punti dal set, 18-23. Arrivano cinque palle set per le emiliane, 19-24, e chiudono subito le ragazze di Tamburello 19/25.

Perso il set, il Soverato parte bene nel quarto parziale portandosi in vantaggio 6-3 con tempo chiesto dal coach ospite; non mollano le ospiti ma è sempre Soverato a condurre sul punteggio di 14-8. Adesso è in difficoltà Montale con Botarelli e compagne che spingono per dare il colpo finale alle nero fuxia. Reagisce la compagine ospite adesso a sole tre lunghezze da Soverato, 16-13, e coach Napolitano chiama time out. Squadre di nuovo vicine adesso e vantaggio di misura per le locali, 16-15. Quarchioni e Botarelli allungano per le biancorosse che ora conducono 19-15 con altro time out per l’Exacer. ‘Cavallucce marine’ a due punti dal match, 23-17, con Bortoli in battuta. Sette palle match con Montale che annulla la prima ma Chiara Mason chiude subito 25/18. Giusto il tempo di godersi questa importante vittoria ma da domani si penserà alla Coppa Italia che vedrà, come detto, Soverato affrontare al ‘Pala Scoppa’ la Teodora Ravenna. In palio, l’accesso alle semifinali.

Epica Bosca S.Bernardo Cuneo vince in rimonta su Scandicci

Sun, 19/01/2020 - 22:02

La gioia delle biancorosse per l’incredibile rimonta nel quarto set (credit Marco Collemacine – MC FOTOREPORTER)

Le biancorosse, sotto 1-2 e 19-24 nel quarto set, si aggiudicano il match al tie break
grazie agli innesti decisivi di Agrifoglio, Ungureanu e Frigo Ungureanu: «Nel quarto set una rimonta magica»

La BOSCA S.BERNARDO CUNEO si conferma bestia nera della Savino Del Bene Scandicci e conquista il primo successo del 2020 davanti a un Pala UBI Banca in delirio per una rimonta, quella dal 19-24 al 24-24 nel quarto set, che definire epica non è riduttivo. Per le biancorosse un’importante iniezione di fiducia e due punti pesanti arrivati dopo 136 minuti di battaglia.

Coach Pistola schiera Cambi in regia, Van Hecke opposto, Candi e Zambelli al centro della rete, Markovic e Rigdon schiacciatrici, Zannoni libero. Coach Cristofani risponde con la diagonale Malinov-Sloetjes, Stevanovic e Lubian al centro, Pietrini e Bricio in banda, Merlo a difendere la seconda linea. Sotto la direzione dei signori Prati e Santoro e con il servizio campo a cura dell’Under 16 del Volley Saluzzo pronti via e le biancorosse scappano subito grazie a una Van Hecke incisiva in attacco e al muro di Zambelli: 4-1 e coach Cristofani è costretto a fermare il gioco. Il mani out di Sloetjes e il muro di Stevanovic portano le ospiti sul meno uno, poi una pipe e un diagonale di Van Hecke ristabiliscono le distanze: 6-3. Bricio sbaglia ma poi si riscatta immediatamente (8-5). Scandicci accorcia grazie a Pietrini, poi Markovic si iscrive a referto (9-6). La schiacciatrice austriaca forza al servizio e Candi completa l’opera:  11-7. È out l’attacco di Sloetjes: la BOSCA S.BERNARDO CUNEO vola sul 12-7 ed è nuovamente time out Scandicci. Monster block di Candi per il 13-7. Azione combattuta, se la aggiudica Cuneo: 15-9. In rete il primo tempo di Stevanovic: 16-9 per le ‘gatte’, poi Sloetjes va a segno. Doppio cambio Scandicci: dentro Carraro e Stysiak per Malinov e Sloetjes. Stysiak si fa sentire subito con un muro su Rigdon. A segno la fast di Zambelli (19-12). Ancora un cambio tra le fila toscane: dentro Cardullo per Pietrini. Sul 21-14 per le padrone di casa rientrano in campo Malinov e Sloetjes per Carraro e Stysiak. Zannoni tiene bene il servizio di Bricio, poi va a segno il primo tempo di Candi. Al secondo tentativo Rigdon mette giù il punto del 23-16, poi Zambelli conquista il primo set ball. È out il servizio di Sloetjes: 25-17 per la BOSCA S.BERNARDO CUNEO (1-0). Cuneo attacca e riceve con il 50%; Van Hecke è top scorer (6 punti, 67% in attacco).

Ancora una volta avvio difficile per le ‘gatte’ nel secondo set: gli errori in attacco di Rigdon e Van Hecke portano le ospiti sull’1-4, poi la schiacciatrice americana trova un pertugio tra le mani del muro (2-4). Dopo una serie di difese spettacolari di Zannoni arriva il muro di Rigdon: 3-4. Cambi vince un contrasto a rete e le padrone di casa riagguantano la parità. Break di Scandicci con Bricio e l’ace di Pietrini: 4-8 e primo time out del match per coach Pistola. A segno la pipe di Van Hecke: 5-8. Muro a uno di Bricio su Zambelli: 5-10 a favore delle toscane. La BOSCA S.BERNARDO CUNEO non riesce a invertire l’inerzia del set (6-12). La Savino Del Bene Scandicci vola sull’8-15 grazie al mani out di Sloetjes e coach Pistola ferma nuovamente il gioco. Dentro Cardullo per Pietrini. Una fast di Zambelli e un attacco out di Sloetjes riportano le biancorosse a meno cinque (12-17). Ace di Stevanovic e fast di Lubian: la Savino Del Bene Scandicci si porta sul 13-20. Sul 14-22 dentro Agrifoglio per Cambi. Una parallela di Sloetjes e un pallonetto di Stevanovic consegnano alle ospiti il secondo parziale (15-25): 1-1. Le padrone di casa non riescono a contenere la crescita di Bricio (5 punti con due muri e una grande efficacia al servizio).

Inizio di terzo parziale all’insegna dell’equilibrio fino al 4-4, poi un bell’attacco di Bricio e un errore in pipe di Van Hecke confezionano il primo break: 4-6 a favore della Savino Del Bene Scandicci. Il muro di Bricio ferma la fast di Candi e coach Pistola richiede il primo time out del set. Il muro di Lubian su Candi decreta il 5-9, poi la centrale cuneese si riscatta e manda al servizio Markovic. A segno il diagonale di Rigdon: la BOSCA S.BERNARDO CUNEO accorcia sul 7-9 e coach Cristofani inserisce Stysiak per Sloetjes. L’opposto polacco sfrutta bene le mani del muro cuneese e va subito a segno, imitata da Van Hecke. Dentro Frigo per Candi al servizio e le padrone di casa si portano a una sola lunghezza di distanza. L’attacco out di Van Hecke vale il 9-12 per le toscane. Ancora un errore in attacco per le biancorosse, questa volta di Rigdon: 10-13. Cambi di prima intenzione mette a segno il punto del 13-15 e va al servizio. Zannoni difende tre volte, poi chiude Van Hecke e il Pala UBI Banca si accende. Ancora Van Hecke decide un’azione combattuta (15-16). L’attacco out di Stysiak vale il 16-16, poi l’urlo di Lubian a muro decreta il nuovo vantaggio ospite. Pietrini di prepotenza per il 16-18 e coach Pistola interrompe il gioco. La BOSCA S.BERNARDO difende ma l’attacco di Stysiak fa male (16-19). Dentro Ungureanu per Rigdon, poi arriva l’errore al servizio di Bricio. L’ace di Lubian vale il 17-21. Muro di Ungureanu: 19-23. Dentro Sloetjes per Stysiak. Il 20-25 per la Savino Del Bene Scandicci porta la firma di Bricio: 1-2 per le ospiti nel computo dei set.

Muro di Lubian e primo tempo di Candi: botta e risposta tra centrali in avvio di quarto set. Due muri consecutivi della Savino Del Bene Scandicci decretano il primo break del set: 1-3. Dentro Ungureanu per Rigdon. Ace di Sloetjes per l’1-4, poi arriva l’errore di Van Hecke. È notte fonda per la BOSCA S.BERNARDO CUNEO: coach Pistola prova a invertire la rotta chiedendo il primo time out del set. Van Hecke sfrutta bene le mani del muro avversario, Pietrini risponde immediatamente: 2-6. È ancora l’opposto cuneese a tenere a galla le sue con due punti consecutivi (4-6). Sul 5-8 dentro Frigo per Zambelli al servizio. La Savino Del Bene Scandicci continua a condurre senza patemi (7-11). Sloetjes per il 9-14 ed è time out Cuneo. Ungureanu e Van Hecke provano ad accorciare: 11-14. Le ospiti allungano nuovamente grazie a un errore al servizio di Ungureanu e a un errore in attacco di Frigo. Non basta una difesa miracolosa di Zannoni: 11-17. Dentro Agrifoglio per Cambi. Markovic per il 12-17. Lubian, un ace di Malinov permettono alle ospiti di volare sul 20-12. Duello tra liberi: questa volta ha la meglio Zannoni (13-20). Ancora Markovic a segno, poi la parallela di Stysiak non perdona: 14-21. Pietrini regala il primo match ball alle sue, Ungureanu dice due volte no: 20-24 e time out richiesto da coach Cristofani. Il muro di Agrifoglio vale il 21-24. Non si arresta il moto d’orgoglio delle cuneesi sul turno al servizio di Ungureanu: 22-24 e nuovo time out Scandicci. Ancora la schiacciatrice rumena a segno per il 23-24. Dentro Stevanovic per Kakolewska. Arriva il primo ace del match per le biancorosse nel momento più delicato: 24-24. Mani out Scandicci e nuovo set ball per le toscane. Bricio per il 25-26, poi cade il pallonetto di Markovic: 26-26. Il muro di Markovic manda in delirio il pubblico del Pala UBI Banca: 28-26 ed è primo tie break stagionale per le ‘gatte’. Non bastano alle ospiti i 7 punti di Lubian; decisivo il turno al servizio di Ungureanu.

Il primo tempo di Candi e l’ace di Markovic portano la BOSCA S.BERNARDO CUNEO sul 2-0; Bricio e il muro di Stysiak ristabiliscono subito la parità. Difende Candi ma Stysiak si fa ancora sentire a muro: 3-3. Il diagonale di Ungureanu vale il nuovo break cuneese: 5-3. Errori al servizio per Van Hecke e Stysiak: 6-4. Il monster block di Frigo decreta il 7-4. Doppio cambio per le toscane: dentro Carraro e Sloetjes per Malinov e Stysiak. Ancora un ace di Ungureanu: 8-4. Sloetjes e un errore di Van Hecke permettono alle ospiti di accorciare: 8-6 e time out Cuneo. Stevanovic per l’8-7, poi arriva l’errore al servizio di Pietrini. È out l’attacco di Bricio: 10-7 e coach Cristofani ferma il gioco. Mani out di Markovic: 11-8. Sull’11-9 rientrano in campo Sloetjes e Malinov. Primo tempo di Candi, errore al servizio di Markovic: 12-10 e coach Pistola spende un altro time out. È in campo il muro di Stysiak: 12-12. Il punto del 13-12 porta la firma di Van Hecke. Dentro Rigdon per Candi al servizio: la schiacciatrice statunitense sbaglia ed è ancora parità. L’ace di Van Hecke che vale il 15-13 fa esplodere il Pala UBI Banca e regala alle biancorosse due punti preziosissimi.

La tribuna stampa del Pala UBI Banca incorona MVP dell’incontro Adelina Ungurenau, premiata da Polina Bosca della casa spumantiera Bosca. Le biancorosse torneranno in campo domenica 26 gennaio alla Candy Arena (ore 17) per l’insidiosa sfida con le padrone di casa della Saugella Monza; prossimo impegno casalingo domenica 9 febbraio con la Banca Valsabbina Millenium Brescia.

Luca Cristofani, coach Savino Del Bene Scandicci: «Dispiace tantissimo per quel quarto set; avevamo un’ottima linea di ricezione, la migliore possibile in questo momento. Avevamo gli attaccanti giusti nel momento giusto. Cuneo è stata molto brava nel tenere tutte le soluzioni d’attacco. Questa è la pallavolo: è la prima volta che subisco una rimonta così e la accetto; la prossima volta starà a noi farla a qualcun altro»

Adelina Ungureanu, schiacciatrice BOSCA S.BERNARDO CUNEO: «Siamo partite molto bene e poi siamo calate nel secondo e nel terzo parziale, ma a differenza di altre volte siamo riuscite a gestire i momenti di difficoltà. La rimonta nel quarto set? È stata come una magia; sono contenta di aver dato il mio apporto alla squadra in quel frangente. Credo che si sia sbloccato qualcosa, e nelle prossime partite dobbiamo confermarlo».

Bosca S.Bernardo Cuneo – Savino Del Bene Scandicci 3-2 (25-17 / 15-25 / 20-25 / 28-26 / 15-13)

BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Cambi 1, Van Hecke (C) 23, Zannoni (L), Markovic 12, Candi 10, Zambelli 6, Rigdon 8, Ungureanu 8, Agrifoglio, Frigo 2. N.e.: Baldi, Gay.

All.: Pistola. II All.: Petruzzelli.

Ricezione positiva: 76%  Attacco: 39%

SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Malinov 3, Stevanovic 10, Lubian 16, Pietrini 12, Bricio 12, Sloetjes 20, Merlo (L), Stysiak 9, Carraro, Cardullo (L2), Kakolewska. N.e.: Gray, Molinaro.

All.: Cristofani II All: Pilieci

Ricezione positiva: 68%  Attacco: 40%
Spettatori: 1839
Arbitri: Davide Prati e Angelo Santoro
Durata: 24’, 27’, 31’, 34’, 20’

La Sigel cola a picco in casa nell’ultima di regular-season

Sun, 19/01/2020 - 21:56

Un Marsala per larghi tratti abulico approccia con poco mordente una gara preparatoria alla prossima fase e si piega all’avversario di turno sceso oggi al PalaBellina e meritevole dei tre punti che la partita stessa assegnava. Si era detto “ai quattro venti” quanto era fondamentale fare bene nell’incontro di questo pomeriggio in ragione della nuova classifica venuta fuori stasera con una Sigel che dovrà bissare quindi il (difficile) recupero della stagione scorsa, quando con i soli due punti che si portava dietro nella fase successiva tutti la davano ormai per spacciata prima ancora di giocare le otto giornate come da calendario di post-season. Tre settimane sembrate essere un’eternità la Sigel, che ritrovava la propria palestra, aveva la necessità di nuove certezze in casa dopo aver ospitato l’ultima volta il 29 dicembre 2019 Baronissi, uscendo ridimensionata e frastornata dallo scontro diretto e di allontanare quei fantasmi che spesso si erano presentati sul campo rosa di casa, indesiderati ospiti, nei momenti verità di tante gare. Era la 18^ ed ultima giornata di regular-season in A2 e a venire a rendere visita in Sicilia è stato il sestetto della Futura Volley Giovani Busto Arsizio che centra un piazzamento alla prossima Poule Promozione e i Quarti di Finale di Coppa Italia di categoria, avendo sbancato il PalaBellina con un successo pieno in tre set. Questa la progressione set registrata: [9/25; 21/25; 23/25]. Timorosa e confusionaria la Sigel ammirata nella prima frazione, meglio nella seconda (ma non è bastato per rientrare in partita), reazione e insieme il definitivo crollo al terzo e ultimo set con in campo elementi come Spinello e Laragione, quando il singolo parziale si è deciso al fotofinish (23/25).

Fatto troppo poco, oggettivamente, per meritare punti salvezza da questa sfida. Per Marsala prosegue l’escalation di risultati negativi giunta a cinque sconfitte di fila. Inoltre, la nostra formazione chiude la prima fase all’ultimo posto nel girone di appartenenza con 10 punti e finanche in questa posizione aprirà la Poule.

Starting-six: Futura Volley Giovani cerca punti utili per la qualificazione alla Poule Promozione si dispone in campo con questo schieramento: Cialfi e Latham a formare la diagonale d’attacco palleggiatore/opposto; di banda Pinto e Zingaro; centrali Veneriano e Sartori; libero Barbara Garzonio. Coach Collavini non cambia nulla al sestetto di partenza rispetto alle ultime due uscite di stagione entrambe in esterna e invia le seguenti diagonali: Vallicelli/Mangani; Dahlke/Soleti; Caruso/Bertaiola; libero Lorenzini. La cronaca: Si imbatte in una falsa partenza Marsala. I primi punti del match sono di Latham (1-0) e Soleti (1-1). In avvio di frazione immediato strappo al punteggio delle ospiti, sfruttando il fondamentale del muro: 1-7 (nel mezzo anche il time-out voluto da Collavini sull’1-5, ndr). Sul 2-10 Collavini è costretto ad avvalersi pure del secondo ed ultimo time out a disposizione. La tendenza non cambia ai passaggi intermedi: 4-12 e 4-14, con la palleggiatrice Cialfi in evidenza. Poi, Soleti compie il quinto punto per le marsalesi: 5-14. Firma un break di due punti Marsala e Lucchini, coach Futura, si affida a una sospensione tecnica sull’8-14. Al rientro subito un ace della Futura. Riprende a macinare punti Busto e Collavini sul 9-17 effettua il primo cambio della partita: Buiatti per Soleti. Marsala avrà la capacità di compiere un solo altro punto in questo set, con Collavini che sul 9-18 fa esordire in campionato la neoarrivata Natasha Spinello a rilevare Vallicelli. Mentre Sartori e Pinto continuano a timbrare il cartellino, sul 9-22 Collavini chiude il precedente cambio, con Soleti che si riappropria del posto per Buiatti. La frazione termina 9-25. La prima firma sul secondo set è un primo tempo di Veneriano ben imbeccata dalla compagna Cialfi. L’inizio del secondo set è nel segno della Soleti che è autrice di due punti Sigel: 3-4. Bertaiola con un muro punto fa raggiungere la parità alla sua squadra: 5-5. Ancora Bertaiola particolarmente attiva in questa fase con un attacco centrale per il 6-7. Ma su nuovo punto di Busto, la panchina marsalese è costretta a rifugiarsi in un time-out: 6-9. Al rientro al gioco, punto in block-out di Mangani che accorcia sul 7-9. Mette assieme ancora qualche punticino per tentare la fuga Busto che sull’8-13 subisce un sostanziale controbreak di tre punti grazie alle realizzazioni azzurre di Dahlke (pipe), Mangani (muro e fuori) e Caruso: 11-13. Mangani, doppio Caruso e Dahlke e Marsala si mette per la prima volta a condurre: 15-14. Così time-out Futura. Al rientro è Zingaro da posto quattro a risolvere l’azione e regala il pari alle lombarde: 15-15. Caruso sbaglia a rimandare il pallone dall’altra parte del campo: ed è 15-16. Qui, Scirè entra al posto di Dahlke. La marsalese classe 1995 compie subito il punto del pari: 16-16. Busto compie un piccolo strappo al punteggio e si porta sul 16-19. Mangani e un ace di Scirè: 19-20. Con Scirè incaricata del servizio Marsala prima raggiunge il pari e poi si rimette a condurre per 21-20, dopo due sbavature di fila delle Cocche. Così Lucchini non può fare altro che chiamare un time-out, il suo secondo ed ultimo a disposizione del parziale. Al rientro attacco di Mangani che per una inezia va sull’out. Nella fila bustocche fa ingresso Pistolesi appositamente per andare dalla linea dei nove metri e si verifica un altro stravolgimento al set dal risvolto amaro, poichè la Sigel si ferma lì: 21-25 (ace di Pistolesi, Latham e Veneriano). Nulla da fare nemmeno con il rientro in campo di Dahlke al posto di Scirè, atto a smuovere la situazione di empasse sul 21-23. Nel terzo set la Sigel torna in campo con la formazione che aveva iniziato la sfida. Latham e Veneriano (ace) danno il primo allungo alle biancorosse ospiti: 1-4. Discrezionale chiamato da coach Paolo Collavini. Si rientra alle operazioni di gioco e Busto incrementa il suo vantaggio: 1-5. Restano invariate le distanze (sempre quattro) tra le squadre, quando Bertaiola compie il punto con un attacco centrale: 4-8. Dahlke sbaglia al servizio: 4-9. Due sostituzioni una dietro l’altra per Marsala nel giro di pochi scambi: Laragione per Bertaiola e Spinello per Vallicelli. Si registra una crescita di Marsala, con Mangani a portarsi la squadra. Sull’8-11 Lucchini chiede ed ottiene il time-out. Inizia così la lunga fase di punto a punto, con le realizzazioni per Marsala di Soleti (9-12) e di Caruso in fast (10-13). Doppio ace di Caruso (12-14 e 13-14). Dahlke da il suo bel carico a Garzonio prima e Zingaro poi, le quali avevano provato a tenere in vita l’azioneed è parità: 14-14. Timeout Busto. Al rientro, colpisce ancora dalla linea di nove metri la centrale siciliana Caruso: 15-14. Subito controreplica ospite pronta con Zingaro per il punto della parità: 15-15. Marsala si rimette davanti, ma Busto prima pareggia e poi va a condurre: 16-17. Time-out Marsala. Entra Scirè per Dahlke. Si procede quindi “ad elastico” con Soleti due volte, autrice di due giocate ispirate, che riagguanta le valenti avversarie sul 18-18 e poi sul 19-19. Mangani sbaglia al servizio: 19-20. Mentre sul 19-21 si chiude il precedente cambio per Marsala, con il nuovo ingresso di Dahlke. Marsala recupera e si mette a condurre: 22-21 e 23-22. La neoentrata banda Gallizioli due volte punisce la Sigel: 23-24. Il punto finale che decreta la fine delle ostilità è di Zingaro che mette a terra da posto quattro, trovando il muro e fuori vincente: 23-25. La squadra della Sigel riprenderà giovedì 23 gennaio 2020 il lavoro di preparazione al “Fortunato Bellina”, in vista della fondamentale post-season che scatterà domenica 9 febbraio, tra due settimane. Un sorridente e soddisfatto Matteo Lucchini, capo allenatore Futura Volley Giovani Busto Arsizio, commenta nell’immediato post-gara l’ultimo atto della regular-season che ha donato il quarto posto nel raggruppamento “B” e la qualificazione alla Poule Promozione: “Ci abbiamo creduto e l’abbiamo voluta fino in fondo questa qualificazione alla Poule Promozione. Un percorso iniziato proprio al termine del girone di andata dopo la vittoria contro il sestetto di Marsala e registrato due stop solamente nel girone di ritorno contro le prime due della classe (Trento e Mondovì). Ora, dopo avere ottenuto la partecipazione a questa seconda fase facendola da squadra matricola di questo torneo, dovremo essere bravi a calarci completamente in questa ottica e onorare ancora la nostra annata. Ancora una volta devo dire bravi a tutti noiTabellinoSigel Marsala Volley-Futura Volley Giovani Busto Arsizio: 0-3 [9/25; 21/25; 23/25] Sigel Marsala Volley: Dahlke 10, Bertaiola 5, Mangani 7, Soleti 7, Caruso 7, Vallicelli, Lorenzini (L), Scire’ 2, Buiatti 1, Spinello, Laragione. n.e. Colarusso, Vaccaro (L).  Coach: Paolo Collavini; vice: Daris Amadio Futura Volley Giovani Busto Arsizio: Pinto 5, Veneriano 7, Latham 10, Zingaro 17, Sartori 8, Cialfi 5, Garzonio (L), Gallizioli 3, Pistolesi 2, Peruzzo, Danielli. n.e.: Cicolini (L), Grippo.  Coach: Matteo Lucchini; vice: Luca Chiofalo Arbitri: Serena Salvati di Roma e Antonella Verrascina di Roma Spettatori: 300

Storica Hermaea: il punto in casa dela Omag vale la Poule Promozione!

Sun, 19/01/2020 - 21:40

Non poteva esserci sconfitta più dolce per l’Hermaea Olbia, che a San Giovanni in Marignano interrompe la striscia di 6 successi consecutivi, ma riesce comunque a cogliere il punticino che mancava per spalancare le porte della Poule Promozione. Un risultato storico per la squadra olbiese, che riscatta un inizio di stagione a handicap e si guadagna con pieno merito la possibilità di divertirsi tra le grandi corazzate che sognano l’A1.

LA GARA – L’Hermaea entra bene in partita già dai primi scambi, e, approfittando anche dei numerosi errori in battute dell’avversaria arriva agevolmente a condurre sul 12-15. San Giovanni in Marignano non ci sta: prima pareggia a 16 con un attacco di Saguatti, poi trova il modo di sorpassare fino al 19-17. Le olbiesi però non si arrendono e contendono la testa nel punteggio fino al 24 pari (diagonale di Emmel). A quel punto, però, un errore al servizio della brasiliana e un pasticcio in difesa costano carissimi all’Hermaea, costretta ad alzare bandiera bianca sul 26-24.

La formazione di Giandomenico accusa il colpo in avvio di seconda frazione e scivola fino al -7 (12-5). Sulla squadra biancoblu sembra calare la notte, invece – come già accaduto in tante altre occasioni nel corso della regular season – arriva la reazione di carattere: un passettino alla volta, infatti, l’Hermaea torna a contatto: il muro vincente di Barazza vale il -1, l’ace di Angelini regala il pari mentre la parallela di Emmel sancisce il sorpasso (12-13). Le romagnole tengono testa fino al 17 pari, poi le biancoblu scappano nuovamente grazie a un break di 4 punti (muro di Angelini sull’attacco di Saguatti). Il finale è tutto di marca olbiese: Fiore conquista la palla set e Maruotti chiude i giochi al primo tentativo (21-25).

Il terzo set vede il dominio pressochè totale dell’Hermaea, capace di imporsi fin dai primi scambi. Sull’11-17 il tecnico dell’Omag chiede il timeout, ma non riesce a invertire la tendenza. Barazza e compagne, infatti, veleggiano serenamente verso la vittoria del set. Un gran muro del capitano piega definitivamente le gambe di San Giovanni, che si arrende presto sul 17-25 dopo un altro perfetto attacco della centrale in maglia numero 18.

A questo punto le padrone di casa – sconfitte una sola volta in stagione – riprendono in mano l’inerzia della partita. Le galluresi tengono testa fino al 16-14, poi si staccano progressivamente sotto i colpi di Saguatti. Fiore, con un bel mani out, prova a rimettere le cose in discussione, ma non basta: l’attacco out di Maruotti consegna a San Giovanni in Marignano il 25-21 che rimanda il verdetto al quinto set.

A questo punto, in casa Hermaea, vengono fuori stanchezza e acciacchi. La capolista indiscussa del girone, allora, non si lascia pregare e mette le cose in chiaro con l’ace di Lualdi che vale il 9-3. Giandomenico pesca dalla panchina e trova la reazione che porta le sue fino al -3 (10-7), ma poi non può nulla di fronte alla seconda accelerazione della Consolini, vittoriosa sul 15-11.

Alla fine è comunque festa per l’Hermaea, che può celebrare un traguardo insperato dopo un inizio difficilissimo: “E’ difficile trovare le parole giuste – dice un emozionato Emiliano Giandomenico – abbiamo compiuto una impresa epocale. Prima della partita di Sassuolo ci eravamo ripromessi di fare di tutto per riuscire ad arrivare alla Poule Promozione. Ogni singolo giorno abbiamo lavorato con questo obiettivo in testa, e ora eccoci qua. Oggi avremmo dovuto far nostro anche il primo set, ma tre errori banali non ce l’hanno consentito. Nel secondo, invece, la squadra ha dimostrato una volta di più il suo carattere, rimontando dopo un inizio difficile. Conquistato il vantaggio nel conto la squadra ha accusato la stanchezza: i crampi e i vari acciacchi fisici hanno prevalso, ma va bene comunque. Eravamo veramente arrivati allo stremo delle forze. Quando sono arrivato la società non mi ha dato degli obiettivi precisi. Devo ammettere di aver avuto paura, a un certo punto. Mi sembrava di aver accettato una sfida troppo complicata, ma anche grazie a un gruppo fantastico questi pensieri negativi sono subito volati via. Ci tengo a ringraziare tutto il mio straordinario staff: la vice Mirela Sesti, lo scoutman Antonio D’Ambrosio, il preparatore atletico Antonio La Licata e la mental coach Alessandra Mattioni. Sono stati tutti grandiosi. E vorrei spendere anche qualche parola per la società, guidata da un grande presidente come Gianni Sarti. Una persona di spessore, che sa sempre portare la giusta serenità nell’ambiente. Ora le ragazze avranno una settimana di riposo, poi, in base al calendario, programmeremo il lavoro in vista della Poule Promozione. Sarà fondamentale il recupero fisico e mentale dopo uno sforzo così importante. A breve inizierà un’altra storia e noi cercheremo ancora di dire la nostra”.

Raggiante anche il presidente Sarti: “Si tratta di un risultato storico per noi – afferma – siamo felicissimi, la Poule Promozione, del resto, è ciò per cui avevamo duramente lavorato. Non era assolutamente facile arrivare fin qui dopo aver conquistato 1 solo punto nelle prime 5 partite. La rimonta compiuta ha veramente dell’incredibile. Desidero rivolgere un grande applauso alla squadra, allo staff tecnico, al gruppo dirigenziale e anche ai nostri tifosi, che stanno diventando sempre più numerosi. Ora le ragazze potranno godere di un meritato riposo, dopo di che ci sarà da lavorare duro in vista del prosieguo della nostra stagione. L’obiettivo, a questo punto, è centrare l’ingresso nei playoff”.

OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO – GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA 3-2 (26-24 21-25 17-25 25-21 15-11) – OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO: Pamio 20, Gray 14, Decortes 9, Saguatti 13, Lualdi 18, Bonelli 2, Bresciani (L), Coulibaly 5, Pinali 1. Non entrate: Mandrelli (L), De Bellis, Mazzon, Spezi. All. Saja. GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA: Bonciani 2, Emmel Roxo 14, Barazza 16, Fiore 11, Maruotti 7, Angelini 20, Caforio (L), Poli 3, Formaggio 1. Non entrate: Moltrasio, Filacchioni, Montesu. All. Giandomenico. ARBITRI: Traversa, Licchelli. NOTE – Durata set: 27′, 25′, 24′, 25′, 17′; Tot: 118′.

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

L’Itas Città Fiera batte il Club Italia e si salva

Sun, 19/01/2020 - 21:18

L’Itas Città Fiera è salva. Con merito. Al termine di una partita dal grande pathos che andrà alla storia. Contro una squadra giovane, ma altamente talentuosa. La Libertas Martignacco vince 2-3 (28-26, 18-25, 25-22, 23-25, 14-16) a Milano contro il Club Italia nell’ultima di ritorno della prima fase di A2 e strappa sia il pass per la Poule promozione che per la Coppa Italia avendo chiuso al quarto posto. «E’ stata una battaglia, abbiamo sofferto – dice il presidente Bernardino Ceccarelli -, ma le ragazze si sono superate. Hanno dato tutto quello che avevano. Sembrava che nel quarto set la partita ci fosse sfuggita di mano e invece è uscito un cuore grande così. Grazie a tutti, allo staff tecnico e alle giocatrici. Siamo salvi e per il terzo anno consecutivo disputeremo la A2. E’ un risultato straordinario. Nella Poule promozione e in Coppa cercheremo di ben figurare». Il tabellino friulano: Carraro 3, Fiorio 13, Nwanebu 32, Rucli 11, Dhimitriadhi 13, Busolini 10.

tratto da www.libertasmartignacco.it

Prima fase archiviata dalla Omag con la diciassettesima vittoria

Sun, 19/01/2020 - 21:10

Con una buona prestazione collettiva la Omag riesce a mandare in archivio la prima fase del campionato di serie A2 femminile regolando per 3-2 Olbia. Una firma pesante quella apposta oggi che gli vale il posto d’onore nella fase successiva. Nell’ultima giornata le marignanesi si esaltano e davanti al proprio pubblico raccolgono una soddisfazione enorme disputando una discreta gara. Vittoria meritata quella contro Olbia che ci teneva a racimolare i punti in palio. Olbia ha dato l’anima in campo per conquistare l’accesso alla poule promozione e la qualificazione alla coppa Italia. Ci è riuscita in parte conquistando la poule promozione. La diciassettesima vittoria su diciotto incontri pone la Omag sul gradino più alto della classifica attuale e quella della poule promozione. Ottima prestazione di Bonelli all’esordio da titolare e Lualdi (MVP) incisiva sia in attacco che al servizio.
La Omag sarà nuovamente in campo già mercoledì sera contro Busto Arsizio per i quarti di finale di coppa Italia. Questi gli accoppiamenti: Trento–, Omag–Busto Arsizio, Mondovì–Pinerolo, Soverato-Ravenna.

La cronaca
Saja, che deve rinunciare a Battistoni per infortunio, schiera la giovane Asia Bonelli in regia con Decortes opposto, Pamio e Saguatti in banda, Lualdi e Gray al centro e Bresciani libero. Giandomenico parte con Bonciani in regia e Fiore opposto, Maruotti e Roxo in posto 4, Barazza e Angelini al centro, Caforio libero.
Si parte con un bel muro di Gray. Olbia sa che deve fare risultato e prova a mettere subito in difficoltà le romagnole con Fiore e Angelini. Al primo allungo delle isolane Saja ferma il gioco (5-9). Decortes accorcia subito le distanze con un paio di colpi (8-9). E’ ancora Fiore a creare un piccolo break. Ma ci pensa Pamio a riportare la parità: 12-12. La posta in palio è alta, Olbia riscappa ed allunga (13-16). Saguatti e compagne reagiscono e si torna in parità. Giandomenico ferma il gioco (16-16). Il set procede col ritmo del cambio palla con una bella pallavolo. Giandomenico chiama il discrezionale (22-20). Olbia ritrova ancora la parità poi Decortes si guadagna il set point e Lualdi chiude per 26 a 24.
Il secondo parziale riparte in equilibrio fino a quota 5. La Omag, diretta egregiamente dalla baby Bonelli, alza il ritmo ed allunga. Giandomenico chiama il time out (12-5). Time out che da i suoi frutti perché con un parziale di 5 a 0 Olbia si rifà sotto costringendo Saja allo stop (12-10). Olbia acquista fiducia e rimette il naso avanti (12-13). E’ Anna Gray ad interrompere la serie (13-13). Un set che sembrava in discesa per la Omag, ma è Olbia ad avere più grinta e sferra la zampata decisiva, prendendo il largo (17-21). E’ Fiore a regalare il set point alle isolane e Maruotti chiude con una palla corta al primo tentativo (21-25).
Nel terzo set in equilibrio fino a quota sette è sempre Olbia a tentare la fuga. Saja chiama lo stop (7-11). Angelini in stato di grazia firma 4 punti consecutivi e Saja è di nuovo costretto a fermare il gioco (11-17). Saja manda in campo Coulibaly per Saguatti. Poi è il turno di Pinali per Decortes. A nulla sono serviti i cambi perché il set è scivolato lentamente al suo epilogo. Olbia con questo punto si guadagna la pool promozione matematica (17-25).
Le squadre di nuovo in campo con Saja che schiera Pamio opposta e Coulibaly-Saguatti in posto 4. E La mossa sembra ripagare la scelta del coach. Giandomenico chiama il primo stop (9-7). E’ un’altra Omag quella in campo. Funziona un pò meglio la correlazione muro-difesa e gli attacchi sono più efficaci (19-15). E’ di Lualdi il 24° punto. Poli annulla il primo di 4 set point. Time out Saja (24-21). Un errore in attacco e si va al tie break.
I primi tre punti sono Omag, lo sarebbe anche il quarto ma oggi il direttore di gara ha la sua particolare “visione”. Le padrone di casa non cedono dietro a queste piccolezze e macinano punti. Giandomenico chiama il time out (5-1). Si va al cambio campo con la Omag avanti di 5 lunghezze (8-3). Entra Formaggio per Olbia a rilevare Roxo, uscita per crampi. La Omag mantiene il vantaggio e Giandomenico ferma ancora il gioco (12-7). Si riprende ed un lungo scambio, concluso da Saguatti, accende gli spalti. Le isolane non ci stanno e tentano un difficile recupero. Saja ferma il gioco sul 13-10. Ancora un punto di Olbia e Saguatti mette giù la palla dei 4 set point. Chiude Pamio al primo tentativo.

Il Tabellino:
OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO: 3
GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA: 2
OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO: Pamio 20, Decortes 9, Saguatti 13, Lualdi 18, Bonelli 2, Bresciani (L), Pinali 1, Gray 14, Coulibaly 5. Non entrate: Mazzon, De Bellis, Spezi, Mandrelli (L). All. Saja.
GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA: Barazza 16, Fiore 11, Maruotti 7, Angelini 20, Bonciani 2, Emmel Roxo 14, Caforio (L), Formaggio 1, Poli 3. Non entrate: Moltrasio, Filacchioni, Montesu. All. Giandomenico.

Sorelle Ramonda Ipag: ultimo appello contro Baronissi

Sun, 19/01/2020 - 12:56

Domenica 19 gennaio si terrà l’ultima partita del girone d’andata di serie A2 e il Sorelle Ramonda Ipag disputerà la sua ultima gara casalinga contro la P2P Smilers Baronissi, attualmente in penultima posizione a 16 punti. Le castellane sono ancora in corsa per un posto ai play-off e c’è da credere che, visto l’ottimo campionato disputato fino ad ora, scenderanno in campo con il coraggio e la voglia di far bene che le ha sempre contraddistinte.

Così commenta la settimana di lavoro e l’approccio alla gara coach Beltrami:

“Sapevamo che giocare le ultime partite contro Trento, Ravenna e Busto Arsizio sarebbe stato davvero difficile. Abbiamo giocato delle partite strepitose a inizio dicembre, ma anche oggettivamente fuori dall’ordinario. Le ultime sconfitte invece sono un po’ sotto l’ordinario, nel senso che oltra a non ottenere punti, non abbiamo nemmeno espresso un gioco buono, soprattutto nelle ultime due settimane. Non siamo stati costanti e abbiamo mostrato dei cali repentini di gioco soprattutto durante gli ultimi set delle partite contro Ravenna e Busto. C’è da dire che le altre formazioni hanno espresso un ottimo gioco, onore a loro, e noi non siamo stati in grado di esprimere il nostro gioco, sprecando molto. Bisogna ora ripartire dalle cose buone e questa settimana, a livello di allenamento, siamo state costanti e a un buon livello. Ora dobbiamo essere bravi a ritrasportare tutto questo lavoro settimanale in partita. Mi dispiace che in questo periodo abbiamo perso più fiducia in noi di quanto avessimo dovuto, perché le sconfitte ci stanno, fanno parte del gioco, come anche ricordare le buone cose fatte. Domenica torniamo in campo a Montecchio, consapevoli del fatto che dovremo esprimerci al meglio cercando di fare punti e sperando che anche i risultati degli altri campi ci aiutino. Se i risultati non dovessero incastrarsi a nostro favore per accedere ai paly off, approderemo comunque all’altro girone con un buon bottino di punti, affrontando la seconda fase del campionato da protagonisti. Domenica finisce solo una parte del campionato, poi ci attendono altri due mesi di lavoro e partite in cui l’obbiettivo è dare il meglio.”

La Igor vince anche a Montichiari: quinto successo consecutivo!

Sat, 18/01/2020 - 23:24

Vittoria da tre punti, quinta consecutiva in campionato, per la Igor Volley di Massimo Barbolini, che espugna Montichiari in tre set e rinsalda la terza posizione in classifica. Premio MVP per Stefana Veljkovic, mentre oltre alla top scorer Jovana Brakocevic, 17 punti, decisiva è anche la prova di Cristina Chirichella (15 punti e il 62% in attacco).

Brescia in campo con Mingardi opposta a Bechis, Veltman e Speech centrali, Degradi e Rivero schiacciatrici e Parlangeli libero; Novara con Hancock in regia e Brakocevic in diagonale, Chirichella e Veljkovic al centro, Courtney e Vasileva in banda e Sansonna libero.

Veljkovic fa il primo break a muro (2-3), Brakocevic allunga in parallela (4-6) mentre alla fast di Chirichella (6-8) replica l’ace di Rivero che ristabiliscec la parità (8-8). Brakocevic scappa di nuovo (10-13) e nonostante il timeout di Mazzola è Hancock ad allungare sul 13-17 con Veljkovic (15-19, primo tempo) e Vasileva (parallela dopo gran difesa di Courtney, 16-21) che tengono il vantaggio per Novara. A chiudere sono due colpi in fila di Chirichella, che alterna con ugual profitto primo tempo e fast, sul 19-25.

Brescia reagisce e va 5-2 con due punti di Mingardi, Chirichella ricuce lo strappo (5-5) ma Speech (8-6) e Rivero (11-7) riportano avanti le padrone di casa sul turno in battuta di Bechis. Sul 13-8 (Mingardi, maniout) c’è il massimo vantaggio per Brescia, Di Iulio e Gorecka entrano e propiziano una prima rimonta (15-14, muro di Chirichella); dopo il nuovo break di Rivero (19-15, diagonale vincente) è la polacca a strappare il servizio (19-16, maniout) e poi a firmare il break che porta al sorpasso sul 19-20. Brescia torna avanti con Speech (22-21), poi Hancock va in battuta e scardina la ricezione bresciana, propiziando due punti diretti a rete e mandando a segno in campo avversario una gran difesa. Finisce 22-25 con il punto firmato da Di Iulio.

Veljkovic fa subito break (ace, 2-3) mentre Sansonna in difesa propizia il break firmato prima da Chirichella (3-6) e poi da Courtney che alterna maniout (5-9) e potenza (6-11, diagonale a segno) e costringe al timeout Mazzola. Vasileva firma il 9-15, Degradi in battuta accorcia (12-15, ace), Novara scappa ancora 12-18 con la pipe di Courtney ma Mingardi trascina le sue al 17-19; sul 18-20, Veljkovic prma firma il punto del +3 in maniout, poi tiene le distanze sul 19-22. Un errore in battuta di Mingardi vale il match point e al secondo tentativo è Brakocevic a firmare il maniout del 21-25.

Zuzanna Gorecka (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “Sono molto contenta di essere riuscita a dare il mio contributo in un momento importante e delicato della partita, per noi è una vittoria di livello contro un avversario che ha giocato bene mettendoci anche in difficoltà. Credo che siamo state più lucide nei momenti decisivi e questo ci ha consentito di ottenere tre punti che per il nostro campionato sono importanti”.

Jovana Brakocevic (opposto Igor Gorgonzola Novara): “Sono orgogliosa della squadra, abbiamo giocato bene e non abbiamo mai mollato. Dobbiamo difendere, difendere e ancora difendere e ritrovarci nei momenti di difficoltà. Nel secondo set Brescia ha fatto bene e noi siamo state brave a non mollare”.

Massimo Barbolini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Siamo riusciti a limitare la battuta di Brescia, fondamentale su cui puntano molto, e da parte nostra siamo state sempre in partita, anche nel secondo set, quando eravamo sotto di 4-5 punti fino a pochi scambi dal traguardo. Sono contento per la squadra e per le ragazze che sono subentrate, sono riuscite a fare bene e a incidere sul secondo set e questo è importante per loro e per tutti”.

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (19-25, 22-25, 21-25)
Banca Valsabbina Millenium Brescia
: Degradi 9, Bechis, Rivero 9, Veltman 4, Speech 6, Saccomani, Mingardi 14, Parlangeli (L), Bridi, Biganzoli, Mazzoleni ne, Segura, Fiocco ne, Susio (L) ne. All. Mazzola.
Igor Gorgonzola Novara: Mlakar ne, Brakocevic 17, Morello ne, Napodano, Courtney 3, Gorecka 1, Di Iulio 2, Chirichella 15, Sansonna (L), Hancock 4, Arrighetti ne, Piacentini (L) ne, Vasileva 6, Veljkovic 11. All. Barbolini.

Campionato Serie A1 Femminile: la Igor mette la quinta a Montichiari, 3-0 sulla Banca Valsabbina. Domenica sei sfide su PMGSport, SportMediaset.it e LVF TV

Sat, 18/01/2020 - 23:07

Dopo il turno infrasettimanale, torna nuovamente in campo la Serie A1 Femminile, con il primo weekend sui campi del 2020, nel quale si disputa la 15^ giornata di Campionato, ed il turno si è aperto stasera con il match del PalaGeorge di Montichiari che metteva di fronte la Banca Valsabbina Millenium Brescia, reduce dall’importantissima vittoria conquistata a Caserta, e l’ Igor Gorgonzola Novara, anch’essa vittoriosa nel turno infrasettimanale con la vittoria in rimonta trovata nel derby piemontese casalingo con Cuneo. Le azzurre di Massimo Barbolini, al terzo posto in classifica, cercano la quinta gioia consecutiva, consolidare il terzo posto e mantenersi in scia a Busto Arsizio, mentre le leonesse di Enrico Mazzola, alla loro centesima gara nella massima serie proprio stasera, provano a replicare la vittoria dell’andata ed a trovare continuità di risultati.

Subito in campo – così come era stato tre giorni fa a Caserta – i due neo acquisti bresciani Bechis e Degradi, con Francesca Parlangeli che torna a vestire la maglia verde da libero che aveva lasciato a Federica Biganzoli per un affaticamento nella trasferta casertana, mentre le gaudenziane confermano il sestetto col quale hanno superato Cuneo, con Veljković a far coppia con capitan Chirichella al centro.

Dopo una prima fase punto-punto, Novara trova il break sul 14-10, e mantiene il vantaggio fino a chiudere la prima frazione sul 25-19. La reazione delle leonesse non si fa attendere, e nel secondo parziale si portano subito in vantaggio sull’11-8. Vantaggio che viene gestito fino al 18-15, dove si spengono le giallonere e risorgono le azzurre, che col turno al servizio di Gorecka ed il punto di Hancock ribaltano la situazione, trovando il sorpasso sul 21-20, per poi chiudere il set sul 25-22 grazie a due errori di casa.
Chirichella e compagne comandano subito le ostilità nel terzo set sull’ 11-6, Mingardi prova a rispondere colpo su colpo, e con l’ace di Degradi le lombarde si riportano sotto 15-12, con Barbolini che ferma il gioco. Le piemontesi rimettono subito le cose in chiaro alla ripresa, con l’ace di Brakocevic e la pipe di Courtney per il 18-12. Brescia non molla, e dopo lo scambio più bello e combattuto di tutta la partita, si riporta sotto fino al 19-17; quando l’aggancio sembra cosa fatta, Novara trova il colpo di coda, e chiude set e partita sul definitivo 21-25.

Quinta vittoria consecutiva per Novara, che consolida il terzo posto in classifica e si porta a 32 punti, subito dietro a Busto Arsizio. Brescia rimane a quota 16 nonostante la buona prestazione, e potrà ancora avere il supporto del pubblico amico domenica prossima, quando saranno proprio le bustocche a far visita al PalaGeorge per il derby lombardo della terza giornata di ritorno.

Il 15^ turno di campionato proseguirà domenica pomeriggio con le altre sei partite in programma: la capolista Imoco Volley Conegliano torna al PalaVerde di Villorba per continuare la sua corsa in campionato, ospitando la Lardini Filottrano, sconfitta in casa con Bergamo alla prima del nuovo anno. Trasferte insidiose in terra piemontese per le inseguitrici Unet E-Work Busto Arsizio e Savino del Bene Scandicci, che faranno visita rispettivamente a Reale Mutua Fenera Chieri e Bosca San Bernardo Cuneo, con le farfalle che scenderanno in campo potendo contare anche sul contributo del neo acquisto, la Regina del Volley Francesca Piccinini, mentre le toscane proveranno a sfatare il tabù cuneese che le vede sempre sconfitte dalle gatte biancorosse. Derby lombardo da non perdere quello tra Zanetti Bergamo e Saugella Monza, mentre l’èpiù Pomì Casalmaggiore vorrà tornare a correre in campionato dopo la battuta d’arresto a Scandicci, ospitando la Bartoccini Fortinfissi Perugia, che ha trovato la vittoria al tie-break su Chieri mercoledì scorso. Al Mandela Forum infine, la sfida tra Il Bisonte Firenze e la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta, entrambe alla ricerca di sbloccare la classifica da diversi turni.

La cronaca della partita nella sezione “PROGRAMMA”

FINALI COPPA ITALIA
Sono in vendita i tagliandi per assistere alle Finali di Coppa Italia, sabato 1 e domenica 2 febbraio al PalaYamamay di Busto Arsizio. I prezzi, le modalità d’acquisto e tutte le informazioni sull’evento sono disponibili sul sito dedicato.

IN TV E IN STREAMING
Tutte le partite del Campionato di Serie A1 Femminile in diretta, in TV o sul web, completamente gratis. Il sogno di tutti gli appassionati della pallavolo rosa di Serie A è realtà. Rai Sport HD anche nella stagione 2019-20 trasmetterà una partita per ogni giornata di Regular Season.  Le gare di domenica del 15° turno andranno in onda in live streaming. Oltre al sito ufficiale di PMG SportLVF TV, la web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile, la sezione Sport del sito Repubblica.it e il portale Sport.it, anche Sportmediaset.it trasmetterà le immagini della Serie A1 Femminile.

ALL’ESTERO
Grazie all’accordo con Sportradar, che ha acquisito i diritti audiovisivi internazionali della Serie A Femminile per la distribuzione media e betting, le partite in onda su Rai Sport HD saranno trasmesse in giro per il mondo in più di 30 paesi. NC+ (Polonia), Sportklub (ex Yugoslavia), Cyta (Cypro), D-Smart (Turchia), Dubai Sports Channel (UAE Nordafrica), Claro Sports (America Latina), Cosmote TV (Grecia) e FloSports (Stati Uniti) sono le emittenti che offriranno ai propri telespettatori lo spettacolo del Campionato più bello del mondo.

L’INNO UFFICIALE
La partita di vollèy“, l’inno ufficiale della Lega Pallavolo Serie A Femminile, scritto, cantato e suonato da Elio e le Storie Tese, è trasmesso in tutti i palazzetti di Serie A all’inizio di ogni partita, nel momento dello schieramento in campo. L’inno è inoltre ascoltabile sul canale Youtube ufficiale della Lega Pallavolo Serie A Femminile.

LIVESCORE
I risultati e le statistiche in tempo reale di tutte le gare di Serie A Femminile sono disponibili sull’homepage del sito ufficiale della Lega Pallavolo Serie A Femminile (www.legavolleyfemminile.it). I Campionati di Serie A1 e Serie A2 e tutti gli eventi della stagione 2019-20 si possono seguire in qualsiasi momento grazie all’App Livescore Lega Volley Femminile, compatibile con sistemi iOS e Android e scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play Store, offre numerosi contenuti agli appassionati: preziose informazioni sui match del Campionato, i link alle biglietteria online, le coordinate satellitari dei palazzetti, statistiche in tempo reale di ogni match, con l’indicazione delle giocatrici scese in campo e del loro score di punti (attacchi, ace, muri ed errori).

PHOTOGALLERY
Le più belle foto di Banca Valsabbina Millenium Brescia-Igor Gorgonzola Novara, a cura di Filippo Rubin,  e di Reale Mutua Fenera Chieri-Unet E-Work Busto Arsizio, saranno disponibili sulla pagina Flickr e sul sito ufficiale di Lega. Le foto sono liberamente scaricabili e utilizzabili previa citazione del credito “Foto LVF”.

CAMPIONATO SERIE A1 FEMMINILE
IL PROGRAMMA DELLA 15^ GIORNATA
Sabato 18 gennaio, ore 20.30 (diretta Rai Sport HD)

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (19-25, 22-25, 21-25)
Domenica 19 gennaio, ore 17.00 (diretta PMG Sport)
Bosca S.Bernardo Cuneo – Savino Del Bene Scandicci  ARBITRI: Prati-Santoro  ADDETTO VIDEO CHECK: Minelli
Zanetti Bergamo – Saugella Monza  ARBITRI: Braico-Florian  ADDETTO VIDEO CHECK: Buonaccino
Reale Mutua Fenera Chieri – Unet E-Work Busto Arsizio  ARBITRI: Rolla-Marotta  ADDETTO VIDEO CHECK: Celotti
Imoco Volley Conegliano – Lardini Filottrano  ARBITRI: Venturi-Pristerà  ADDETTO VIDEO CHECK: Cristoforetti 
èpiù Pomì Casalmaggiore – Bartoccini Fortinfissi Perugia  ARBITRI: Turtù-Guarneri  ADDETTO VIDEO CHECK: Fumagalli
Il Bisonte Firenze – Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta  ARBITRI: Luciani-Grassia  ADDETTO VIDEO CHECK: Tizzanini

IL TABELLINO DELL’ ANTICIPO
BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA – IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3 (19-25 22-25 21-25) – BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Rivero 9, Speech 5, Mingardi 14, Degradi 10, Veltman 4, Bechis, Parlangeli (L), Biganzoli, Segura, Saccomani, Bridi. Non entrate: Mazzoleni, Susio, Fiocco. All. Mazzola. IGOR GORGONZOLA NOVARA: Hancock 5, Courtney 3, Veljkovic 11, Brakocevic Canzian 16, Vasileva 7, Chirichella 13, Sansonna (L), Di Iulio 2, Napodano 1, Gorecka 1. Non entrate: Mlakar, Piacentini, Arrighetti, Morello. All. Barbolini. ARBITRI: Pozzato, Cerra. NOTE – Spettatori: 2500, Durata set: 23′, 30′, 28′; Tot: 81′.

LA CLASSIFICA
Imoco Volley Conegliano 39; Unet E-Work Busto Arsizio 33; Igor Gorgonzola Novara 32*; Savino Del Bene Scandicci 28; èpiù Pomì Casalmaggiore 25; Saugella Monza 24; Zanetti Bergamo 18; Il Bisonte Firenze 18; Reale Mutua Fenera Chieri 18; Banca Valsabbina Millenium Brescia 16*; Bosca S.Bernardo Cuneo 15; Lardini Filottrano 14; Bartoccini Fortinfissi Perugia 9; Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 8.
*una partita in più

Brescia combatte per tre set ma deve inchinarsi all’Igor Gorgonzola Novara

Sat, 18/01/2020 - 22:58

La seconda giornata del girone di ritorno non sorride ai colori della Banca Valsabbina. La formazione di coach Enrico Mazzola è sconfitta nel turno casalingo al PalaGeorge di Montichiari per 0-3 dall’Igor Gorgonzola Novara. Mingardi best scorer per la squadra di casa con 14 punti e doppia cifra anche Alice Degradi. Mvp del match Stefana Veljković.

 

Le Leonesse sono ancora in fase di rodaggio con gli inserimenti di Bechis in regia e Degradi in attacco, lottano per tre set ed alla distanza devono arrendersi alla maggiore esperienza della formazione Campione d’Europa. In particolare nel secondo parziale la Banca Valsabbina è stata in vantaggio sino al 19-16, poi gli innesti di Di IulioGorecka cambiano l’esito del set.

La Banca Valsabbina scende in campo con lo starting player Bechis al palleggio opposta a Mingardi, Degradi e Rivero schiacciatrici, Veltman e Speech centrali, Parlangeli libero. Novara risponde con HancockBrakocevic, Courtney-Vasileva, ChirichellaVeljković e Sansonna in seconda linea.

 

Gli scambi iniziali della gara sono all’insegna dell’equilibrio, 4-4. Due attacchi consecutivi di Brakocevic permettono a Novara di allungare. La Banca Valsabbina risponde con Mingardi, 5-7, e Rivero dalla line ai servizio impatta, 8-8. Le due squadre viaggiano a braccetto, 10-10, mani out di Degradi. Un attacco di Brakocevic porta a tre le lunghezze di vantaggio per Novara e Mazzola chiama time out. Brescia resta in scia con un attacco di Mingardi  e Veltman ma la formazione ospite allunga, 15-19. L’Igor Gorgonzola spinge con Veljković e Vasileva, Brescia risponde con Degradi e Veltman, 17-22, ma la rimonta sfuma con un attacco in fast di Chirichella.

Nel secondo set la Banca Valsabbina parte forte. Due attacchi di Mingardi regalano il 5-2. Novara risponde con un block di Vasileva su Veltman, Brescia mantiene due lunghezze di vantaggio, 8-6 Speech. Rivero in mani out regala l’11-7 per la squadra casa, Barbolini chiama time out. Il margine si dilata, 14-9, Novara cambia il reparto dei posti quattro con Di IulioGorecka al posto di Courtney e Vasileva, accorciando il divario sino al 15-14. Mingardi realizza il 17-14 e Rivero fa esplodere il PalaGeorge; Chirichella sigla il 19-17, dentro Biganzoli per Degradi, Hancock pareggia in conti, 19-19. Lombarde e piemontesi lottano alla pari, 22-22, con Brescia schiera Segura al posto di Rivero lo scatto finale è di marca Igor con Di Iulio, 22-25.

Nel terzo parziale Novara e rimette in campo Vasileva e Courtney, prende subito il break, 2-4. La Banca Valsabbina risponde con Mingardi, l’Igor Gorgonzola allunga, portandosi sul 5-9. Sostenuta dal pubblico di casa, Brescia accorcia con Mingardi, 8-12. Brescia rientra in gara con Degradi, 12-15. Novara allunga, sfruttando il turno al servizio di Brakocevic. Rivero e Speech rimettono in corsa la Banca Valsabbina, 17-19. Veljković trasforma il punto del 19-22 e Novara conquista quattro palle match, Brescia annulla prima e Brakocevic chiude la seconda, 21-25.

Nel prossimo turno, il terzo del girone di ritorno, le Leonesse della Banca Valsabbina affronteranno l’Unet E-Work Busto Arsizio, seconda in classifica: appuntamento a domenica 26 gennaio, alle 17.00 al PalaGeorge di Montichiari.

 

Post partita

Marta Bechis (Banca Valsabbina Millenium): “Sapevamo che Novara  è in ottima forma ed hanno giocato un’ottima pallavolo. Noi siamo stiamo migliorando e siamo state brave a metterle in difficoltà. Sono soddisfatta ma dobbiamo lavorare ancora molto”.

Zuzanna Gorecka (Igor Gorgonzola Novara): Brescia ha giocato una buona gara, per noi la vittoria è stata importante e dobbiamo proseguire su questa foto. Sono entrata in un momento delicato sono stata brava  dare un contributo e prendere come crescita le situszioni di gioco”,

Banca Valsabbina Brescia-Igor Gorgonzola Novara 0-3 (19-25, 22-25, 21-25)


Banca Valsabbina Brescia
: Degradi 10, Bechis, Rivero 9,  Veltman 6,  Speech 5, , Mingardi 14, Parlangeli (L), Biganzoli, Segura. Non entrate: Saccomani , Bridi,  Mazzoleni, Fiocco, Susio (L). All.: Mazzola.

Servizi vincenti: 2. Servizi errati: 7. Muri 2: Attacco 33%.

Igor Gorgonzola Novara: Brakocevic Canzian 16 ,  Napodano 1,  Courtney 3, Gorecka 1, Di Iulio 2, Chirichella 13,  Sansonna (L), Hancock 5, Vasileva 7, Veljković 11. Non entrate: Morello, Piacentini, Arrighetti, Mlakar. All.: Barbolini.

Servizi vincenti: 2. Servizi errati: 9. Muri 6: Attacco 36%.

 

Jessica Rivero in attacco nella sfida tra Banca Valsabbina ed Igor Gorgonzola (foto © Muliere x Rm Sport)

2a Giornata Ritorno 19-01-2020 – Campionato di Serie A1 – TABELLINI

Sat, 18/01/2020 - 21:11

2a Giornata Ritorno 19-01-2020 – Campionato di Serie A1

BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA – IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3 (19-25 22-25 21-25) – BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Rivero 9, Speech 5, Mingardi 14, Degradi 10, Veltman 4, Bechis, Parlangeli (L), Biganzoli, Segura, Saccomani, Bridi. Non entrate: Mazzoleni, Susio, Fiocco. All. Mazzola. IGOR GORGONZOLA NOVARA: Hancock 5, Courtney 3, Veljkovic 11, Brakocevic Canzian 16, Vasileva 7, Chirichella 13, Sansonna (L), Di Iulio 2, Napodano 1, Gorecka 1. Non entrate: Mlakar, Piacentini, Arrighetti, Morello. All. Barbolini. ARBITRI: Pozzato, Cerra. NOTE – Spettatori: 2500, Durata set: 23′, 30′, 28′; Tot: 81′.

2a Giornata Ritorno 19-01-2020 – Campionato di Serie A1 – RISULTATI e CLASSIFICA

Sat, 18/01/2020 - 21:08

Formato HTML (a seguire formato txt)

2a Giornata Ritorno 19-01-2020 17:00 – Campionato di Serie A1

RISULTATI Casa   Trasferta   Set   Parziali   Data BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3 (19-25, 22-25, 21-25) 18-01-2020 20:30 BOSCA S.BERNARDO CUNEO SAVINO DEL BENE SCANDICCI 0-0 ZANETTI BERGAMO SAUGELLA MONZA 0-0 REALE MUTUA FENERA CHIERI UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 0-0 IMOCO VOLLEY CONEGLIANO LARDINI FILOTTRANO 0-0 E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA 0-0 IL BISONTE FIRENZE GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA 0-0 Campionato di Serie A1 CLASSIFICA Squadra Punti PG PV PP SV SP IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 39 14 13 1 41 6 UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 33 14 11 3 36 16 IGOR GORGONZOLA NOVARA 32 15 11 4 38 21 SAVINO DEL BENE SCANDICCI 28 14 10 4 35 22 E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE 25 14 8 6 29 23 SAUGELLA MONZA 24 14 8 6 28 23 ZANETTI BERGAMO 18 14 6 8 26 30 IL BISONTE FIRENZE 18 14 6 8 20 29 REALE MUTUA FENERA CHIERI 18 14 5 9 22 32 BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA 16 15 6 9 23 32 BOSCA S.BERNARDO CUNEO 15 14 5 9 20 32 LARDINI FILOTTRANO 14 14 5 9 16 32 BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA 9 14 3 11 19 37 GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA 8 14 2 12 18 36

Campionato di Serie A1 PROSSIMO TURNO
26-01-2020 17:00
E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE IMOCO VOLLEY CONEGLIANO (25-01-2020 20:30) IGOR GORGONZOLA NOVARA LARDINI FILOTTRANO BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA IL BISONTE FIRENZE GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA REALE MUTUA FENERA CHIERI SAVINO DEL BENE SCANDICCI ZANETTI BERGAMO SAUGELLA MONZA BOSCA S.BERNARDO CUNEO

>Formato TXT

Campionato di Serie A1
RISULTATI
Banca Valsabbina Millenium Brescia-Igor Gorgonzola Novara 0-3 (19-25, 22-25, 21-25)
Bosca S.Bernardo Cuneo-Savino Del Bene Scandicci 0-0
Zanetti Bergamo-Saugella Monza 0-0
Reale Mutua Fenera Chieri-Unet E-Work Busto Arsizio 0-0
Imoco Volley Conegliano-Lardini Filottrano 0-0
E’piu’ Pomi’ Casalmaggiore-Bartoccini Fortinfissi Perugia 0-0
Il Bisonte Firenze-Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 0-0

Campionato di Serie A1
CLASSIFICA
Squadra Punti PG PV PP SV SP
Imoco Volley Conegliano 39 14 13 1 41 6
Unet E-Work Busto Arsizio 33 14 11 3 36 16
Igor Gorgonzola Novara 32 15 11 4 38 21
Savino Del Bene Scandicci 28 14 10 4 35 22
E’piu’ Pomi’ Casalmaggiore 25 14 8 6 29 23
Saugella Monza 24 14 8 6 28 23
Zanetti Bergamo 18 14 6 8 26 30
Il Bisonte Firenze 18 14 6 8 20 29
Reale Mutua Fenera Chieri 18 14 5 9 22 32
Banca Valsabbina Millenium Brescia 16 15 6 9 23 32
Bosca S.Bernardo Cuneo 15 14 5 9 20 32
Lardini Filottrano 14 14 5 9 16 32
Bartoccini Fortinfissi Perugia 9 14 3 11 19 37
Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 8 14 2 12 18 36

Campionato di Serie A1
PROSSIMO TURNO
26-01-2020 17:00
E’piu’ Pomi’ Casalmaggiore – Imoco Volley Conegliano (25-01-2020 20:30)
Igor Gorgonzola Novara – Lardini Filottrano
Banca Valsabbina Millenium Brescia – Unet E-Work Busto Arsizio
Bartoccini Fortinfissi Perugia – Il Bisonte Firenze
Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta – Reale Mutua Fenera Chieri
Savino Del Bene Scandicci – Zanetti Bergamo
Saugella Monza – Bosca S.Bernardo Cuneo

CLASSIFICA – SINTETICA
2a Giornata Ritorno 19-01-2020 – Campionato di Serie A1
Imoco Volley Conegliano 39; Unet E-Work Busto Arsizio 33; Igor Gorgonzola Novara 32; Savino Del Bene Scandicci 28; E’piu’ Pomi’ Casalmaggiore 25; Saugella Monza 24; Zanetti Bergamo 18; Il Bisonte Firenze 18; Reale Mutua Fenera Chieri 18; Banca Valsabbina Millenium Brescia 16; Bosca S.Bernardo Cuneo 15; Lardini Filottrano 14; Bartoccini Fortinfissi Perugia 9; Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 8.

A Torino la Conad chiude la Regular Season sognando il secondo posto

Sat, 18/01/2020 - 14:36

Si chiude con la difficile trasferta di domenica, alle ore 17 al PalaRuffini, a Torino, la Regular Season della Conad Olimpia Teodora che, già certa di concludere tra le prime tre della classe, può ancora tentare l’assalto al secondo posto. Con la qualificazione alla Pool Promozione e al tabellone della Coppa Italia già conquistata da tempo, le ragazze ravennati devono recuperare un punto in classifica su Mondovì, impegnata tra le mura amiche contro la capolista Trentino.

Per quanto riguarda la Pool Promozione, formata dalle migliori 5 formazioni di ogni girone, verranno comunque mantenuti tutti i punti conquistati nella Regular Season e ogni team affronterà solo le squadre non già incontrate, in gare di andata e ritorno, per ulteriori 10 giornate. In Coppa Italia, invece, le prime 4 squadre del Girone A e le prime 4 squadre del Girone B al termine della Regular Season si affronteranno, giovedì 23, nei quarti di finale con accoppiamenti: 1^ Gir. A vs 4^ Gir. B, 2^ Gir. A vs 3^ Gir. B, 2^ Gir. B vs 3^ Gir. A, 1^ Gir. B vs 4^ Gir. A.

Arbitri del match saranno Giovanni Ciaccio e Alessandro Rossi

Le avversarie

Nato nel 1946, il CUS Torino (Centro Universitario Sportivo) è la massima espressione polisportiva piemontese per il numero di discipline praticate, per la continuità e per il livello delle attività svolte. Promossa in Serie A2 nella stessa stagione dell’Olimpia Teodora, la società si è trasferita da Collegno a Torino a partire dalla stagione scorsa.

Quest’anno la squadra è stata profondamente rinnovata e, mentre Elisa Morolli si è trasferita proprio a Ravenna e sarà la grande ex della partita assieme a Silvia Lotti (in Romagna nella seconda parte della scorsa stagione), in regia è arrivata Rebecca Rimoldi. Agli ordini del nuovo Coach con grande esperienza in A1 e in campo internazionale, Mauro Chiappafreddo, Torino ha aggiunto Michieletto in posto 4 e confermato la coppia di centrali Gobbo (alla quarta stagione in Piemonte) e Mabile, oltre all’opposto Roneda Vokshi. Forte della quarta posizione in classifica e di due vittorie consecutive, le piemontesi si presentano a Ravenna per confermarsi tra le sorprese positive del campionato.

Il commento

Coach Simone Bendandi introduce così il match: “Ci attende una partita dal valore molto alto, sia per i punti in palio che per la possibilità, che non dipende solo da noi, di guadagnare il secondo posto finale in Regular Season. Si è parlato un po’ troppo finora di partite e punti persi, mentre bisogna ricordare che abbiamo blindato con anticipo la terza posizione e la qualificazione a Pool Promozione e Coppa Italia. A inizio anno avremmo certamente messo la firma per essere in questa situazione, quindi dobbiamo giocare, oltre che con la solita fame di vittorie, con la serenità di aver già raggiunto i primi obiettivi con largo anticipo”.

“Abbiamo ancora un sacco di cose da fare – prosegue l’allenatore – e adesso ci avviciniamo alla parte più gustosa della stagione, ma dobbiamo guardare alla partita contro Torino, dove affrontiamo una squadra che a inizio stagione ha fatto molto soprattutto in casa. Loro hanno bisogno assoluto di vincere per entrare tra le prime cinque e si giocano tutto, quindi il match di domani sarà una vera e propria finale, senza possibilità di fare calcoli o pensare poi di recuperare nella partita successiva”.

Roster

Allenatore: Simone Bendandi.

Assistente: Dominico Speck.

Palleggiatrici: Poggi (2), Morolli (15).

Centrali: Guidi (8), Torcolacci (9), Parini (12).

Attaccanti: Bacchi (1), Altini (3), Piva (4), Canton (5), Strumilo (7), Manfredini (11).

Liberi: Calisesi (10), Rocchi (13).

La classifica

Regular Season Serie A2 Girone B

Delta Informatica Trentino 46, Lpm Bam Mondovì 33, Conad Olimpia Teodora Ravenna 32, Futura Volley Giovani Busto Arsizio 27, Barricalla Cus Torino 25, Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 25, Roana Cbf H.R. Macerata 23, Acqua & Sapone Roma Volley Club 18, P2P Smilers Baronissi 16, Sigel Marsala 10.

Live match

Il live score del match è disponibile sul sito della Lega Pallavolo Femminile ( www.legavolleyfemminile.it ) o scaricando l’app “Livescore Lega Volley Femminile”.

La diretta streaming del match sarà visibile sulla pagina Facebook della squadra di casa: https://www.facebook.com/custorinovolley/

Altre informazioni

Notizie, immagini e informazioni sempre aggiornate sulla Fan Page Facebook “Olimpia Teodora Volley”: https://www.facebook.com/olimpiateodoravolley/ e sul profilo Instagram “olimpia.teodora”: https://www.instagram.com/olimpia.teodora

È possibile consultare calendario, risultati e classifiche sul sito della Lega Volley Femminile: http://www.legavolleyfemminile.it

Contro Caserta per tornare alla vittoria

Sat, 18/01/2020 - 14:09

Tornare alla vittoria a quasi due mesi dall’ultima volta: è questo l’obiettivo primario de Il Bisonte Firenze, che domani alle 17 ospita al Mandela Forum la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta per la quindicesima giornata del campionato di serie A1. Purtroppo anche il calendario non è stato favorevole alle bisontine, che dopo il successo contro Bergamo del 24 novembre scorso hanno incontrato quattro delle prime sei della classifica (più Filottrano) e hanno giocato quattro volte in trasferta (e una sola in casa), ma il match contro Caserta può essere l’occasione giusta per interrompere il filotto negativo: in primis perché la squadra di Caprara ha sempre giocato buone partite davanti al proprio pubblico, e poi perché domani comincia un ciclo di partite con avversarie più alla portata. Come detto la prima è la Golden Tulip, che attualmente è ultima in classifica ma che all’andata impegnò severamente Il Bisonte, comunque capace di imporsi 3-1 al PalaVignola: la rivoluzione di fine dicembre ha cambiato il volto alla squadra campana, ma proprio l’incognita sull’assetto con cui Caserta si presenterà al Mandela Forum rende l’impegno assolutamente non semplice. Tutte a disposizione invece per coach Caprara, comprese Daalderop e Santana reduci da una settimana non semplice dal punto di vista fisico.

EX E PRECEDENTI – Non ci sono ex né da una parte né dall’altra, mentre l’unico precedente è quello dell’andata, con la vittoria de Il Bisonte a Caserta per 3-1.

LE PAROLE DI GIOVANNI CAPRARA – “È complicato presentare la partita contro Caserta perché purtroppo non sappiamo esattamente con quali giocatrici si presenteranno: abbiamo studiato l’ultima gara che hanno disputato mercoledì contro Brescia, ma dobbiamo concentrarci soprattutto su di noi ripartendo dal secondo e dal terzo set giocati contro Busto Arsizio. Quei due parziali sono stati buoni, in attacco abbiamo alzato le percentuali e abbiamo anche messo in pratica alcune situazioni su cui avevamo lavorato: sono sicuro che ci sarà una ripresa della squadra, soprattutto nel mese di febbraio, adesso è ovvio che le ragazze non siano in fiducia ma ripeto, quei due set di Busto mi lasciano ben sperare e saranno il nostro punto di ripartenza anche dal punto di vista del gioco. Le acciaccate? Daalderop pur con la mano sinistra in non perfette condizioni mi è piaciuta molto mercoledì e sta meglio, Santana invece ha un po’ di fastidi al ginocchio ma si è allenata e sarà disponibile”.

LE AVVERSARIE – La Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta di coach Guido Malcangi, subentrato da inizio gennaio a Giuseppe Cuccarini di cui era il vice, ha perso ben cinque giocatrici rispetto all’andata (Alhassan, Holzer, Cruz, Gray e Bechis), e al netto di eventuali rinforzi dell’ultima d’ora dal mercato, dovrebbe schierarsi con Ludovica Dalia (1984) in palleggio, la cubana Liannes Castañeda Simon (1986) come opposto, Ambra Trevisiol (1992) e Ilaria Garzaro (1986) al centro, la tedesca Jana Franziska Poll (1988) e Alessia Ameri (1985) in posto quattro e Alessia Ghilardi (1979) nel ruolo di libero.

IN TV – La partita fra Il Bisonte Firenze e Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta sarà trasmessa in diretta streaming, in HD e in chiaro (e quindi gratuitamente), sul sito ufficiale di PMG Sport (www.pmgsport.it), su LVF TV, la web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile (www.lvftv.com, effettuando la registrazione), su sportmediaset.it, nella sezione Sport del sito www.repubblica.it e sul portale www.sport.it.

Saugella Monza in trasferta a Bergamo per sfidare la Zanetti

Sat, 18/01/2020 - 12:32
MONZA, 18 GENNAIO 2020 – Trasferta a pochi chilometri di distanza da casa per la Saugella Monza di Carlo Parisi. Domani, domenica 19 gennaio, alle ore 17.00 (diretta PMG Sport – Sportmediaset.it), le rosablù se la vedranno, sul campo del Pala Agnelli di Bergamo, contro le padrone di casa della Zanetti Bergamo nella seconda giornata di ritorno della regular season della Serie A1 femminile 2019-2020.

Reduci dalla sconfitta casalinga rimediata contro Conegliano 3-0 alla Candy Arena di Monza, arrivata dopo due vittorie consecutive, le monzesi vanno a caccia del sorriso numero nove della stagione, il primo del nuovo anno, per accorciare il gap con le prime posizioni della graduatoria (il terzo posto, occupato da Novara, è lontano soli cinque punti). Dall’altra parte della rete Ortolani e compagne troveranno una Bergamo in crescita, vincente nell’ultima giornata in trasferta contro Filottrano 3-0. All’andata il confronto se lo aggiudicò la Saugella Monza, capace di sfornare sul  provvisorio mondoflex di casa dell’Allianz Cloud di Milano una bella performance di squadra, utile a guadagnare tre punti preziosi.

Per Monza quella alle porte è una settimana ricca di impegni: dopo la partita contro Bergamo, le brianzole sono attese prima dalla trasferta in Russia contro la Dinamo Kazan, giovedì 23 gennaio, alle ore 19.00, per la gara di andata degli ottavi di finale della CEV Volleyball Cup 2020 e successivamente nel weekend, domenica 26 gennaio, alle ore 17.00, dalla Bosca San Bernardo Cuneo, alla Candy Arena.

IL ROSTER COMPLETO – SAUGELLA MONZA
Palleggiatrici SKORUPA, DI IULIO
Centrali SQUARCINI, HEYRMAN, DANESI
Schiacciatrici ORTOLANI, MARIANA, BEGIC, ORTHMANN, MEIJNERS, OBOSSA, PLUMMER
Liberi PARROCCHIALE, BONVICINI
Allenatore PARISI

IL ROSTER COMPLETO – ZANETTI BERGAMO
Palleggiatrici MIRKOVIC, PRANDI
Centrali OLIVOTTO, MELANDRI, CIVITICO
Schiacciatrici SMARZEK, VAN RYK, RODRIGUES DE ALMEIDA SAMARA, LODA, MITCHEM
Liberi IMPERIALI, SIRRESSI
Allenatore FENOGLIO

PRECEDENTI
7, tutti in Serie A1 (5 successi Monza, 2 successi Bergamo)
L’ULTIMA GARA GIOCATA CONTRO: Saugella Monza – Zanetti Bergamo 3-1 (2a giornata di andata Serie A1 femminile 2019/20) – 20 ottobre 2019 – Allianz Cloud di Milano.

LE EX DELLA GARA
PER MONZA
Serena Ortolani, a Bergamo dal 2004 al 2007 e dal 2008 al 2011
PER BERGAMO
Laura Melandri, a Monza nella stagione 2018-2019
Sara Loda, a Monza nella stagione 2017-2018

CONFRONTO IN CIFRE

SAUGELLA MONZA VS BERGAMO 2016/2017 PRIMO ANNO IN A1 1994/1995 QUARTA STAGIONI IN A1 Venticinquesima 4a (2018/2019) MIGLIORE POSIZIONE IN R.S. 1a (95/96, 01/02, 03/04, 04/05) 0 TITOLI VINTI 8 6a (24 punti) POSIZIONE 7a (18 punti) 8-6 (fuori casa 4-3) VINTE/PERSE IN R.S. 6-8 (in casa 4-3) 39,0% ATTACCO 39,8% 46,0% RICEZIONE 34,2% 131 MURI 128 59 ACE 57 Ortolani (199 punti) TOP SCORER Smarzek (260 punti) Orthmann (14 ace) TOP ACE Smarzek (12 ace) Danesi (51 muri) TOP MURI Olivotto (38 muri)

CURIOSITA’
Una giocatrice della Saugella Monza ha vestito la maglia di Bergamo nelle passate stagioni: Serena Ortolani.
Lato orobiche, Laura Melandri e Sara Loda hanno rispettivamente vestito la casacca della Saugella Monza. La prima la passata stagione ha anche vinto la Challenge Cup 2019, primo trofeo continentale della formazione lombarda.

LE DICHIARAZIONI PRE GARA

 Carlo Parisi (allenatore Saugella Monza): “Riuscire ad incidere con un solo allenamento era davvero complicato. Contro Conegliano però la squadra ha avuto un buon approccio alla gara. Fino al primo set abbiamo lavorato bene, con una certa lucidità, poi abbiamo subito il turno al servizio di Egonu che ha permesso loro di vincere il set ed inciso in negativo sul corso della gara per noi. Non siamo riusciti a ordinarci di nuovo, terzo set a parte, anche se alla fine non è bastato. Sono emersi spunti utili comunque che mi hanno permesso di capire meglio alcune situazioni per lavorare e crescere. Bergamo è una squadra aggressiva in tutti i fondamentali, soprattutto al servizio visto che può vantare dei buoni battitori al salto che hanno messo in difficoltà Filottrano nell’ultima gara. Noi dobbiamo essere preparati sia a questo che a mettere in pratica il nostro gioco”.

VOLLEY CUP SERIE A1 FEMMINILE 2019-2020
2a giornata di ritorno

Sabato 18 gennaio, ore 20.30 (diretta Rai Sport HD)
Banca Valsabbina Millenium Brescia – Igor Gorgonzola Novara ARBITRI: Pozzato-Cerra ADDETTO VIDEO CHECK: Forcella
Domenica 19 gennaio, ore 17.00 (diretta PMG Sport)
Bosca S.Bernardo Cuneo – Savino Del Bene Scandicci ARBITRI: Prati-Santoro ADDETTO VIDEO CHECK: Minelli
Zanetti Bergamo – Saugella Monza ARBITRI: Braico-Florian ADDETTO VIDEO CHECK: Buonaccino
Reale Mutua Fenera Chieri – Unet E-Work Busto Arsizio ARBITRI: Rolla-Marotta ADDETTO VIDEO CHECK: Celotti
Imoco Volley Conegliano – Lardini Filottrano ARBITRI: Venturi-Pristerà ADDETTO VIDEO CHECK: Cristoforetti
èpiù Pomì Casalmaggiore – Bartoccini Fortinfissi Perugia ARBITRI: Turtù-Guarneri ADDETTO VIDEO CHECK: Fumagalli
Il Bisonte Firenze – Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta ARBITRI: Luciani-Grassia ADDETTO VIDEO CHECK: Tizzanini

LA CLASSIFICA
Imoco Volley Conegliano 39; Unet E-Work Busto Arsizio 33; Igor Gorgonzola Novara 29; Savino Del Bene Scandicci 28; èpiù Pomì Casalmaggiore 25; Saugella Monza 24; Zanetti Bergamo 18; Il Bisonte Firenze 18; Reale Mutua Fenera Chieri 18; Banca Valsabbina Millenium Brescia 16; Bosca S.Bernardo Cuneo 15; Lardini Filottrano 14; Bartoccini Fortinfissi Perugia 9; Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 8.

Dal rosa al nero: la Savino Del Bene Volley sfiderà la bestia nera Cuneo domani alle 17.00

Sat, 18/01/2020 - 11:22

Dalla gioia con le “rosa” alla bestia nera. Dopo la vittoria con Casalmaggiore, la Savino Del Bene Volley infatti sfiderà la Bosca San Bernardo Cuneo di Coach Pistola per la seconda giornata di ritorno. Domenica alle 17.00, infatti, Lia Malinov e compagne sfideranno l’unica squadra di Serie A1 con cui non sono mai riuscite a vincere.

 

Cuneo arriva a questa sfida dalla sconfitta contro l’Igor Volley Novara di mercoledi ma le piemontesi hanno dimostrato di essere squadra centrata e cinica specie in attacco con Lise Van Hecke.

 

Coach Cristofani, alla seconda panchina in A1, arriva a Cuneo senza Adenizia da Silva che tornerà in Brasile domani ma con la canadese Alexa Gray pronta a debuttare con la Savino Del Bene Volley.

 

 

EX E PRECEDENTI –  Nessuna delle atlete presenti nei due roster ha mai giocato nell’altra squadra. La Bosca San Bernardo Cuneo è un tabù per la squadra toscana, infatti sono stati soltanto tre gli incontri passati fra le due formazioni ed entrambi sono stati vinti dalle piemontesi. L’anno scorso a  Cuneo terminò 3-2 in un lungo tiebreak, mentre al ritorno la squadra di Pistola si impose con un netto 0-3 a Scandicci.

Stesso risultato per le piemontesi anche quest’anno nella gara di andata.

LE PAROLE DI LUCA CRISTOFANI – “La gioia della vittoria è durata poco perché ci siamo subito proiettati sulla difficile trasferta di Cuneo. E’ una trasferta che presenta tante difficoltà, in casa loro sono forti e nell’ultima partita hanno dimostrato che stanno uscendo dal periodo difficile che hanno attraversato. Dobbiamo continuare il nostro trend positivo e piano piano trovare i nostri sistemi”

LE AVVERSARIE – La Bosca San Bernardo Cuneo di Coach Andrea Pistola userà Cambi-Van Hecke sull’asse palleggiatore-opposta, Zambelli-Candi al centro, Nizetich e Markovic in banda e Zannoni come libero-

 

IN TV – La partita fra Savino Del Bene Scandicci e Bosca San Bernardo Cuneo sarà trasmessa gratuitamente in Italia sulla piattaforma PMG Sport. Andando sul sito www.pmgsport.it si aprirà un player dove sarà possibile selezionare l’incontro. Altrimenti, si potrà andare sulla piattaforma LVFTV (www.lvftv.com) e accedere con le vecchie credenziali all’incontro. Novità del 2020 anche le dirette su Sportmediaset: basterà accedere a sportmediaset.mediaset.it o sulla app per vedere tutte le partite gratuitamente. La partita sarà tramessa entrando nella sezione Sport anche su Repubblica.it e su Sport.it.

Pages

VNews

VolleyPlayers e Sport System hanno stretto un accordo che consente alle società iscritte al portale uno sconto extra del 5% per l’acquisto di attrezzature ed articoli per il volleyball. Dal 1979 Sport System progetta, produce, installa e commercializza in Italia e nel resto del mondo attrezzature ed articoli per la ginnastica, l’atletica, gli sport individuali e di squadra oltre ad una linea articolata di arredi ed accessori destinati ai vari locali annessi al campo di gioco quali spogliatoi, infermerie, sale stampa o sale riunione.

Volleyplayers.it, il più grande social database sulla pallavolo italiana, inaugura una nuova fase del progetto partito nel settembre 2014 e inaugura la sezione dedicata al beachvolley: si parte con il profilo “beacher” e con le schede dedicate alle Scuole di beachvolley.

Più di 1.000 players, 2.000 utenti  e più di 300 Società sportive hanno già fatto la loro scelta: essere sul database della Pallavolo più grande d'Italia. 
Potremmo darvi tanti motivi (è gratis, è una vetrina unica di promozione e visibilità, è un mercato sempre aperto,...) ma uno su tutti è l'essenza del nostro portale: "Facciamo girare la nostra Pallavolo"

Feedback