Legavolley AF

Subscribe to Legavolley AF feed
Updated: 5 hours 55 min ago

Melli: «C’è tanta voglia di tornare in palestra ma la salute viene prima di tutto». Passato, presente e futuro nelle parole della laterale della Delta Informatica Trentino

Sun, 29/03/2020 - 11:20

Essere una persona solare è sempre stato nel dna di Giulia Melli e, anche in un periodo difficile come quello che sta attraversando in queste settimana l’Italia, la schiacciatrice della Delta Informatica Trentino non ha perso il sorriso e l’ottimismo, nonostante la voglia di tornare in palestra sia davvero forte. «In un momento come questo la salute viene prima di tutto – spiega Giulia – Ci è stato giustamente chiesto di stravolgere per un periodo le nostre abitudini quotidiane, ne va della salute di tutti e quindi è molto importante osservare tutte le indicazioni che ci sono arrivate dagli organi competenti. Anche a noi atlete, abituate a passare quotidianamente minimo sei ore in palestra, il dover stare a casa ci ha spaventato. Il mio desiderio è quello di tornare in palestra e per far sì che questo accada il prima possibile oggi dobbiamo fare questi sacrifici».
La società ha scelto da alcune settimane di fermare completamente l’attività di gruppo in palestra; le atlete seguono un programma personale realizzato dal preparatore atletico Paolo Santorum. «Io dedico due sedute giornaliere a stretching, mobilità articolare e addominali, altrimenti guardo film o mi diverto a cucinare, cercando sempre di non esagerare con le calorie» prosegue la Melli.
Uno sguardo al futuro. «A livello nazionale si inizia a intravedere qualche piccolo segnale di miglioramento, che conferma che la strada intrapresa è probabilmente quella giusta ma servirà ancora molta pazienza. Non bisogna avere fretta perché la salute delle persone viene prima di qualunque altra decisione. Ho amiche in giro per tutta Europa e la situazione è difficilissima ovunque, tanto che in numerosi paesi è già stata annunciata la conclusione anticipata dei campionati».
E in Italia che accadrà? «Vediamo cosa deciderà la Lega Pallavolo Femminile, sicuramente la decisione che verrà presa non cancellerà il cammino straordinario che abbiamo compiuto: perdere una sola partita delle ventiquattro giocate è qualcosa di unico. Il gruppo è coeso e forte e lo è anche tutt’ora in questa situazione non facile: ci teniamo compagnia a distanza con videochiamate o scherzi. Non è mai facile giocare con i favori del pronostico perché le aspettative su di te sono alte, quindi si ha sempre una grandissima pressione addosso: anche per questo motivo abbiamo dimostrato di avere una grande forza mentale, oltre che tecnica e fisica. La speranza, tuttavia, è quella di poter tornare il prima possibile in campo per concludere la stagione, per due motivi: innanzitutto perché significherebbe che il peggio è finalmente alle spalle, poi perché abbiamo un forte desiderio di raggiungere sul campo l’obiettivo che ci eravamo prefissati ad inizio stagione».

Le giornate delle Leonesse al tempo del coronavirus, scopriamo come impiegano il loro tempo a casa

Sat, 28/03/2020 - 11:02

Il campionato di serie A1 è fermo ma le nostre Leonesse non del tutto. Come trascorrono le giornate in casa oltre all’esercizio fisico? Per la maggiore c’è la cucina (torte) e maratone di film, ma fra zumba e yoga c’è chi riscopre anche vecchi hobby e tradizioni della propria terra. E lo studio non manca mai.

 

La Millenium Brescia, come tutte le altre squadre, sta affrontando un momento complesso dove si vive di settimana in settimana in attesa di decisioni (degli organi sportivi competenti – Coni, Federazione e Lega) circa il futuro della stagione. Tuttavia il roster bresciano prosegue a lavorare da un punto di vista atletico, seguendo le indicazioni dettate dallo staff tecnico, guidato da coach Enrico Mazzola, e dal preparatore atletico Sergio Padovani per mantenere alto il tono muscolare. Oltre a ciò, come le Leonesse della Banca Valsabbina stanno trascorrendo queste giornate di isolamento forzato? Scopriamolo insieme.

Studio, cucina tipica spagnola e zumba sono gli ingredienti della ricetta casalinga di capitan Jessica Rivero e Maria Segura, le schiacciatrici iberiche non sono ancora rientrate in patria e restano a Montichiari. “Io e Maria facciamo una colazione abbondante cercando di assumere prevalentemente tanta vitamina C – spiega Rivero – su consiglio dei medici che ci hanno detto di prenderne molta per tenere alto il sistema immunitario. Avendo molto tempo libero stiamo studiando per l’università e cuciniamo insieme: prepariamo cibi tradizionali come le tortilla e lo stufado con carne, patate e carote. Nel pomeriggio svolgiamo gli allenamenti individuali conditi con zumba e yoga per svegliare il nostro corpo, mentre alla sera guardiamo film su Netflix”. La Spagna, dopo l’Italia, è il paese in Europa più colpito dal COVID-19. “Telefoniamo tutti i giorni a parenti ed amici – prosegue – per tenerci informati su come stanno, i nostri cari hanno paura. Cerchiamo di essere positive nonostante la situazione stia diventando sempre più grave e la Spagna non abbia imparato da quello che sta succedendo qui in Italia. Gli ospedali sono in difficoltà ma speriamo che vada tutto per il meglio”. A proposito di aiuti: Jessica, Maria e gli altri componenti delle nazionali femminili e maschile della roja, hanno aperto una raccolta fondi per aiutare medici ed ospedali spagnoli. Per saperne di più basta cliccare al seguente link.

La regista Marta Bechis, invece, tiene piene le giornate tra studio e passioni personali. “Non ci si ferma mai – puntualizza l’ex giocatrice di Firenze e Conegliano – Stiamo continuando ad allenarci, a tenerci in forma e fare gli esercizi a casa. Personalmente questa è una cosa che riempie lo scorrere delle ore. Principalmente sto studiando e mi sto concentrando sull’Università: sto cercando di portarmi avanti con gli esami, ne ho dato uno qualche giorno fa. Inoltre sviluppo le mie passioni, quello che non riesco a fare nella normale routine: leggo, disegno a mano libera, costruisco puzzle e cucino piatti particolari”.

Passano le giornate anche per Laura Saccomani. “Devo essere sincera, per fortuna il tempo mi sta volando – racconta la schiacciatrice romana, rientrata alla Millenium dopo l’esperienza biennale a Roma -. Sono felice di condividere questo momento di isolamento con una compagna, nonché amica, come Monica Mazzoleni, sebbene in definitiva passiamo comunque poco tempo vicine poiché ognuna di noi è impegnata su altri fronti. Io ho la consegna della tesi fra una settimana e sto lavorando duro per terminarla. Nel frattempo ho iniziato un corso di inglese e ogni giorno devo esercitarmi per poi riuscire a fare (a questo punto non so esattamente quando) la certificazione in inglese per studiare all’estero, magari un Master. Inoltre la sera mi rilasso guardando i miei adorati film. Ho l’opportunità ora di accrescere ancora di più la mia cultura cinematografica, in questo momento. In tutto ciò, fra questi impegni, non perdiamo mai di vista l’allenamento! Ci alleniamo tutti i pomeriggi fra noi, solo in coppia di coinquiline, per avere meno contatti possibili”.

Musica e letture sono le occupazioni principali, ma non le uniche, di Alice De Gradi, la schiacciatrice pavese arrivata alla corte di coach Enrico Mazzola nel mercato di gennaio. “Sto principalmente studiando – puntualizza – Mi manca l’esame di Tecnologia meccanica e qualità per laurearmi in Ingegneria Gestionale al Polimi (Politecnico di Milano). Oltre a questo sto leggendo libri, poi guardo Netflix e quando c’è, prendo il sole ascoltando musica di vario genere dal rock, al jazz, folk, musica commerciale e country”.

Ricche di iniziative le giornate di Federica Biganzoli e Francesca Parlangeli. “Noi per vivere più positivamente questa quarantena abbiamo deciso di dedicarci ogni giorni ad un’attività diversa, sport escluso perché quello è giustamente nel nostro quotidiano di atlete – raccontano le due atlete piemontesi -. Questo ci aiuta a non sentire la noia, provare ad essere un po’ spensierate in questo momento così difficile. I primi due giorni è ci siamo lanciate nella preparazione di torte salate e dolci. Il terzo giorno ci siamo fiondate sulle riviste (focus, settimana enigmistica, crucipuzzle, crittografate) e il quarto sempre sulla carta con i mandala da colorare. Non potevano mancare le pulizie di primavera e il giorno seguente si prende il sole per un po’ di relax. Immancabile anche una maratona di Harry Potter, la saga del maghetto più famoso del mondo. L’ottavo giorno abbiamo affrontato il dramma del frigo vuoto, riempito poi a dovere così il giorno dopo “Parlanzoli” si sono messe ai fornelli. Il decimo giorno un frizzante tisana-party e il dodicesimo torneo di Burraco e così via. Nella difficoltà di essere lontane da famiglia, fidanzato e amici abbiamo sicuramente la fortuna di poterci sostenere e aiutare l’un l’altra a passare questi giorni difficili. Tenerci impegnate, anche con piccole cose, aiuta a far scorrere queste lunghe giornate un po’ più in fretta, con la speranza che presto si torni alla normalità”.

Studio e cucina sono il leitmotiv delle giornate alternative di Marianna Fiocco, riscoprendo la nobile arte del cucito: “In generale studio inglese, faccio esercizi, cucino torte e guardo la televisione, mi diletto con i cruciverba, solite cose. Ma adesso sto aspettando un pacco che contiene un kit per fare una coperta a maglia”.

Terminiamo il viaggio conoscendo la giornata tipo di Camilla Mingardi ed Ulrike Bridi. “Normalmente ci alziamo verso le 9.30 – attacca l’opposta di Collebeato e top scorer stagionale della serie A1 – ed iniziamo la giornata preparando delle spremute e macedonie. Se la giornata lo permette facciamo colazione sul terrazzo, poi diamo una pulita alla casa. Dopodiché studiamo o svolgiamo attività culturali in attesa di pranzare. Di solito prepariamo un menù variegato con cibi salutari”. “Dopo pranzo – prosegue Bridi – sfruttiamo il giardino e facciamo yoga, mantenendo la distanza di sicurezza. Nel pomeriggio giochiamo a carte oppure a rummikub e ci teniamo allenate facendo pesi oppure facciamo just dance o balliamo. E’ un modo per tenerci vive ed allegre”. “Chiudiamo la giornata – conclude Mingardi -, preparando una torta così è pronta per la colazione del mattino. Dopo cena ci teniamo in contatto con familiari ed amici tramite le video chiamate. Prima di andare a dormire partita a carte e tisana”.

 

Marta Bechis si esercita nel disegno

On this day – La Saugella Monza batte Aydin e alza la Challenge Cup 2019

Fri, 27/03/2020 - 11:56

Le emozioni, quasi sempre, non perdono la loro forza con il tempo. Sarà forse per questo che di fronte alle immagini della Saugella Monza che alza la Challenge Cup 2019, a distanza di un anno esatto da quel 27 marzo 2019, il cuore torna a battere forte, fortissimo, come se fosse ieri.

Un successo travolgente quello ottenuto dalla prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley guidata da Miguel Angel Falasca, capace di far gioire i 3469 spettatori presenti alla Candy Arena di Monza. Alle monzesi, arrivate all’ultimo atto della competizione dopo aver eliminato Perg ai sedicesimi di finale, Gent agli ottavi, Kamnik ai quarti e Le Cannet in semifinale, bastava vincere due set per aggiudicarsi la finale di ritorno contro la formazione turca, già superata 3-0 nel match di andata. Missione completata alla fine del terzo gioco quando, dopo aver vinto il primo e perso il secondo, la Saugella aveva avuto la certezza di aver conquistato il terzo trofeo continentale per ordine di importanza. MVP della sfida una determinata Anne Buijs che, insieme ad Edina Begic erano state le bocche da fuoco principali dell’attacco monzese.

IL COMUNICATO INTEGRALE DELLA FINALE DI RITORNO DELLA CHALLENGE CUP  FEMMINILE, GLI HIGHLIGHTS E LE INTERVISTE POST MATCH
http://www.legavolleyfemminile.it/?p=101262

Lo stesso giorno, qualche ora prima del trionfo delle ragazze, in Russia, l’impresa non riusciva invece alla Vero Volley Monza di Fabio Soli, formazione maschile del Consorzio Vero Volley. Sul campo dello Sports Palace Cosmos di Belgorod, i monzesi si arrendevano nella finale della Challenge Cup maschile ai padroni di casa del Belogorie Belgorod 3-0 dopo aver vinto la gara di andata 3-2 in Italia. Per Beretta e compagni, vicini ad uno storico trionfo, qualche rimpianto per non essere riusciti ad impattare nello stesso modo dell’andata il secondo confronto con la formazione russa, ma anche la consapevolezza di essere stati protagonisti di un cammino esaltante, iniziato con la vittoria ai sedicesimi di finale contro Parnu e proseguito agli ottavi contro Belgrado, ai quarti contro Kamnik ed in semifinale contro Lisbona.

IL COMUNICATO INTEGRALE DELLA FINALE DI RITORNO DELLA CHALLENGE CUP MASCHILE, GLI HIGHLIGHTS E LE INTERVISTE POST MATCH
https://www.legavolley.it/2019/challenge-cup-il-sogno-della-vero-volley-monza-finisce-in-russia-belgorod-alza-il-trofeo/

Comunicazione ufficiale Consorzio Vero Volley

Thu, 26/03/2020 - 16:57

MONZA, 26 MARZO 2020 – Il Consorzio Vero Volley, preso atto della volontà espressa da parte dell’atleta Serena Ortolani di interrompere il contratto che la lega alla società Pro Victoria Monza, desidera fare chiarezza sulla situazione relativa all’atleta stessa e all’attività delle sue prime squadre.

L’attività presso la Candy Arena di Monza, in maniera esclusiva per le prime squadre del Consorzio Vero Volley, è continuata in ottemperanza a quanto riportato sull’Ordinanza Regionale numero 514 del 21 marzo 2020 (Articolo 18) e dal Decreto Ministeriale del 9 marzo 2020 (Articolo 1, Comma 3), nel pieno rispetto delle norme e regole vigenti e in completa collaborazione con le istituzioni e le autorità cittadine, con tutte le misure e le precauzioni necessarie per il contenimento della diffusione del contagio da Coronavirus sul territorio nazionale, come indicato dagli organi competenti.

Serena Ortolani, atleta della formazione di Serie A1 di Monza, ha liberamente deciso di non rendersi ulteriormente disponibile per l’attività prevista in palestra, chiedendo di fatto la risoluzione dell’accordo che la lega alla società: “Posso confermare che ho condiviso di allenarmi fino alla scorsa settimana nel pieno rispetto delle norme e di tutte le precauzioni prese e previste per questa eccezionale situazione – sottolinea Serena Ortolani -. Non me la sono sentita, invece, di mantenere la stessa decisione e di continuare in questo momento e, quindi, ho richiesto alla società la risoluzione del contratto”.

A fronte di questo il Consorzio Vero Volley ha preso contatto con il suo manager per cercare un accordo.

Il Consorzio Vero Volley non può che confermare che tutta l’attività svolta fino a questo momento è stata subordinata a un assoluto rispetto delle norme in vigore e ad un assoluto livello di eccellenza nella gestione della struttura di allenamento e di controllo dello stato di salute dei propri atleti, questo nel massimo rispetto e per la tutela dei propri tesserati e collaboratori tecnici e non.

Throwback Thursday – La vittoria di Monza sul Club Italia nel 2017

Thu, 26/03/2020 - 13:09

In attesa di rivivere le emozioni di campo della stagione in corso, godiamoci quelle del passato. Il 25 marzo del 2017 la Saugella Monza vinceva il confronto con il Club Italia, valido per la 11a di ritorno della Serie A1 femminile 2016/2017. Una vittoria fondamentale, firmata al tie-break al Centro Pavesi di Milano, a garantire la permanenza della formazione guidata da Davide Delmati nella massima serie. MVP Haley Eckerman: 20 punti per lei.

Best of Floortje Meijners’s spikes I Season 2019-20

Wed, 25/03/2020 - 18:06

Questa stagione è stata ricca di giocate da favola. Andiamo a gustarci quelle di Floortje Meijners, schiacciatrice olandese della Saugella Monza, protagonista di schiacciate spettacolari. La bomber numero 14 delle monzesi è la terza miglior realizzatrice della prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley nella stagione in corso.

Per lei, finora, 228 punti messi a segno su 18 gare giocate (19° posto in classifica generale della Serie A1 femminile), 12,6 di media a partita. Per ben cinque volte Meijners è andata oltre i 20 punti realizzati, toccando in un’occasione quota 24 (record stagionale) nella 7a giornata di andata (Casalmaggiore vs Saugella Monza).

Bergamo non smette di lottare

Wed, 25/03/2020 - 13:50

Sospesi. Non solo i match di campionato. Ma le vite di tutti i giorni.

Bergamo e il suo cuore continuano a battere, ma il dolore è tanto. E’ forte. Appesi alla speranza, i bergamaschi soffrono e lottano. Si asciugano le lacrime e stringono i denti. Tutti pronti a rialzarsi, tutti decisi a non lasciare che questa tragedia ci schiacci a terra.

La Zanetti, come la sua città, vive questi giorni di angoscia in prima linea:

“Il gruppo Foppapedretti, del quale fa parte anche il Volley Bergamo, si è mosso subito per contrastare questa terribile emergenza –spiega il Presidente Luciano Bonetti Innanzitutto abbiamo donato 50.000 euro all’ospedale della città, poi abbiamo chiuso tutti i nostri negozi e di conseguenza anche l’azienda per preservare la salute di tutti i nostri dipendenti. La zona di Bergamo è la più colpita, abbiamo bisogno dell’aiuto di tutta Italia, e anche dall’estero, perché stiamo perdendo una generazione e gli ospedali non hanno più posti liberi. I bergamaschi sono per natura abituati ad arrangiarsi senza chiedere aiuti, ma in questo momento di grande dolore non possiamo farcela da soli: accogliete il nostro grido di aiuto perché non possiamo venire abbandonati”.

Anche il Main Sponsor rossoblù, la Zanetti Formaggi, ha donato 100 mila euro all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo per sostenere la cura delle persone colpite da coronavirus in questo drammatico momento.

Il dna del Volley Bergamo, da sempre, rappresenta lo spirito della sua città: resistenza, coraggio, sacrificio e, soprattutto, la capacità di rialzarsi anche quando la vittoria sembra aver preso una strada diversa… Lo sa il mondo della pallavolo, lo sanno le tante stelle che hanno illuminato il campo da gioco. Lo sanno le tante ex che ora si stringono alla città lanciando messaggi di affetto e di incoraggiamento verso i bergamaschi: da Leo Lo Bianco a Maurizia Cacciatori, da Francesca Piccinini a Jelena Blagojevic e Miriam Sylla, solo per citarne alcune.

“Sentiamo l’affetto di tutti: di chi ha fatto parte della famiglia in passato e anche dei rivali di sempre. Sentiamo che vorrebbero essere qui a lottare ancora per questa città – sottolinea il Direttore Generale Giovanni Panzetti Ora lo Sport, i Campionati, gli allenamenti, le gare ufficiali vanno in secondo piano, perché abbiamo una battaglia e un avversario ben più importanti da affrontare. Ma sappiamo che Bergamo non molla. Lotta e si rialza”.

Ebony Nwanebu ritorna negli Usa

Tue, 24/03/2020 - 23:06

L’Itas Città Fiera Libertas Martignacco, in accordo con la giocatrice, ha autorizzato Ebony Nwanebu (nella foto col team manager Roberto Gavazza) a rientrare negli USA. La società intende ringraziare l’atleta che ha dimostrato grande senso di appartenenza nel corso di queste settimane e lo testimonia il fatto che è rimasta in Friuli anche quando le sue connazionali (anche di categoria superiore) hanno cominciato a volare verso gli Stati Uniti all’inizio dell’emergenza coronavirus. Ora, però, Ebony ha dovuto rispondere al richiamo delle autorità del suo Paese non potendo più esimersi. “Nwanebu ha dimostrato professionalità, attaccamento alla maglia oltre a doti tecniche molto importanti che l’hanno fatta eleggere quale una delle migliori giocatrici di tutto il campionato. A Martignacco ha trovato una grande famiglia e siamo certi che in futuro la vedremo su palcoscenici più prestigiosi. Good luck, Ebony”, dice il presidente Bernardino Ceccarelli. Il saluto di Ebony: clicca qui.

tratto da www.libertasmartignacco.it

Millenium sostiene AiutiAMObrescia e regala match ticket agli operatori sanitari. Atlete e tifosi restano in contatto.

Tue, 24/03/2020 - 13:57

Un piccolo contributo per chi è in trincea: Brescia non vuole dimenticar il massiccio impegno di chi lavora negli ospedali per combattere il coronavirus. L’iniziativa tifosi – atlete: chiamata di gruppo a sorpresa. 

 

Gli ospedali sono in forte difficoltà di fronte all’emergenza coronavirus che, lo sappiamo, sta flagellando la provincia di Brescia. E’ il momento dell’unione e a ciò serve la raccolta fondi per gli ospedali bresciani AiutiAMO Brescia, Millenium sostiene questa iniziativa. Ogni respiratore, necessario per soccorrere chi vada in insufficienza respiratoria per colpa del virus, costa circa 7.808 euro. Una spesa che è grande per i nostri ospedali. L’importo donato al 24/03/2020 ore 09:30 è di ben 13.679.104 €.
Per donare:
Bonifico sul conto corrente di: Fondazione Comunita Bresciana Onlus

IBAN: IT76Z0311111238000000001390
Causale: AIUTIAMOBRESCIA
Per chi risiede all’estero: BIC BLOPIT22

In caso si voglia mantenere l’anonimato per le pubblicazioni sul Giornale di Brescia aggiungere ANONIMO nella causale. Se si volesse dare un contributo «in memoria di» è necessario fare il bonifico e poi inviare una mail a amministrazione@fondazionebresciana.org. Le donazioni consentono la deducibilità degli importi donati.

Millenium Brescia vuole fare sentire la propria vicinanza a tutto il personale sanitario impegnato in questa emergenza: il Club ha deciso di donare, ai soggetti coinvolti in prima linea, biglietti parterre omaggio per le partite future della squadra, quando ovviamente sarà possibile riprendere le competizioni. Attraverso l’iniziativa “Ringraziamo I Sanitari Brescia” (Su Facebook e Instagram), le aziende possono offrire prodotti e servizi da riscattare quando tutto sarà risolto. C’è chi ha messo a disposizione servizi fotografici, sedute di massaggi, apertivi, taglio di capelli ecc…

«Abbiamo messo a disposizione 30 biglietti parterre validi a tutto il 2020 – commenta il Presidente Roberto Catania – ma siamo pronti a fare di più se ci sarà richiesta. E’ chiaro che oggi il personale sanitario ha ben altre preoccupazioni, ma è un modo per ringraziarli e pensare al futuro con positività. Per noi è un piccolo gesto per il loro grande impegno».

Tifosi – atlete: mega video chiamata di gruppo. Attraverso il portale Skype il gruppo organizzato Amici delle Leonesse è rimasto in contatto con le proprie beniamine della A1 attraverso una chiamata collettiva organizzata nella serata di ieri. Ben 25 persone collegate in tutto, e per molti tifosi è stata una vera e propria sorpresa, visto che non erano a conoscenza che si sarebbero collegate anche le atlete. Un grande abbraccio collettivo di conforto con una promessa: una super festa quando tutto questo sarà risolto.

Leonesse ed Amici delle Leonesse in collegamento Skype

“ANTI-VIRUS” UYBA: TUTTE LE INIZIATIVE!

Mon, 23/03/2020 - 16:09

Continuano le iniziative social della UYBA Volley in questo periodo di stop della pallavolo giocata e di lunghi momenti casalinghi per tutti. Dopo aver lanciato UYBA@home, una serie di contributi video delle giocatrici biancorosse che raccontano un pezzettino della propria giornata per tenere compagnia ai tifosi, ora è la volta di “Creative Butterfly Contest”. Di cosa si tratta? E’ semplicissimo: basta cliccare su questo link beneaugurante https://seoi.net/butterfly/ e disegnare con un dito una farfalla senza staccare e con un tratto solo. Poi sarà sufficiente scuotere il telefono e vedere cosa succede! Avremo creato un piccolo video con la nostra farfalla in volo. Da qui il contest: UYBA Volley invita a fare uno screenshot della propria realizzazione e di pubblicarlo nei commenti sotto il post che da qui fino a venerdì alle 12.30 sarà posto in alto alla pagina UYBA Volley su Facebook. Venerdì pomeriggio sarà eletto il vincitore: colui che avrà disegnato la farfalla più bella si aggiudicherà una maglia training originale della squadra.

Ma non finisce qui: sempre in tema di iniziative “anti-virus”, durante questa settimana verranno riproposte le immagini delle formazioni biancorosse degli ultimi anni e verrà chiesto ai tifosi di esprimere la propria opinione sulla giocatrice preferita di ogni stagione; non solo: dopo il grande successo della ritrasmissione della finale scudetto del 2012 contro Villa Cortese, UYBA Volley riproporrà ai suoi fan un’altra partita storica: la finalissima di CEV Cup della scorsa stagione. Appuntamento sulla pagina Facebook delle farfalle domenica alle 17.

Per non perderti niente delle iniziative “anti-virus” di UYBA Volley continua a seguire i canali social della squadra!

 

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario

 

Dichiarazioni spontanee del presidente Massimo Alloro

Sun, 22/03/2020 - 14:30

Sul capitolo “prosecuzione o meno del torneo di A femminile di volley” le 20 Società di A2 hanno tenuto una altra riunione venerdì 20 marzo di fatto confermando all’unanimità la posizione già espressa sabato scorso, che prevede che la Lega Pallavolo Serie A Femminile deciderà entro il 3 aprile se riprendere o meno l’attività sportiva, confidando di avere indicazioni più chiare da parte delle competenti autorità politiche, sanitarie e sportive (CONI, FIPAV, FIVB, CEV).

Nel corso della Consulta dei Presidenti delle Società di Serie A2 Femminile, le Società di Serie A2 hanno ribadito il sostegno al Presidente Fabris e al Consiglio di Amministrazione.

Il presidente della Sigel Marsala Volley Massimo Alloro ha affidato al sito ufficiale il suo pensiero, confermando, tra l’altro, la posizione societaria rispetto all’ipotesi della ripresa dell’attività agonistica:

 

Nello scenario angosciante in cui il nostro Paese è sprofondato la competizione sportiva ha totalmente perso i requisiti di essere uno spettacolo. Davanti alle migliaia di morti in Italia per questo nemico invisibile e silenzioso di nome Covid-19, non è il momento nella maniera più assoluta di pensare al gioco e al divertimento. Anche gli appelli delle autorità politico-istituzionali si dirigono nel cercare di fare fronte comune e attenersi alle disposizioni adottate. Io che mi dichiaro un appassionato sono il primo a dirlo: riconosco che c’è ben altro al quale dare la priorità e l’argomento “pallavolo” non lo è nel contesto che vive l’Italia: essenziale è la salvaguardia della Salute di tutti. Ho già dichiarato, precedentemente, che la Salute vada messa al primo posto. Come Marsala Volley poi non contempliamo come si possa ripartire (una data a caso) anche tra due mesi, quando la paura, la preoccupazione e la mancanza di serenità ha preso il posto nel nostro quotidiano. Arriveremo al punto di avere un quadro totalmente stravolto col trascorrere delle settimane, con i tesserati che, allentata la tensione sul rettangolo rosa, avranno ormai la mente altrove. Infatti, colgo l’occasione per ribadire che la volontà del nostro Sodalizio va nella esatta direzione di interrompere qui la stagione agonistica e in occasione della decisiva riunione di Lega congiunta tra club di A1 e A2 del prossimo 3 aprile tale posizione verrà confermata. A seguito di ciò, gli organi di competenza stabiliranno promozioni, retrocessioni [ecc…]. Ma questo è un passaggio che dovrà essere fatto dopo. Un ultimo appunto: non vedo perchè ai tavoli dei colloqui intercorsi tra tutte le controparti, non abbiano coinvolto le vere protagoniste che domenicalmente scendono in campo: le atlete. Sarebbe interessante interpellarle sulla prosecuzione o meno del torneo 2019/2020. Ora non è perchè assistite dai procuratori non possono scostarsi dal parere dei loro rappresentanti. Chi lo ha detto“ UFFICIO STAMPA SIGEL MARSALA VOLLEY

La Delta Informatica Trentino non riprende gli allenamenti. Postal: «In questo momento conta la salute delle atlete. Il futuro dei campionati? Impossibile fare previsioni ma al momento le possibilità di tornare in campo sono pochissime»

Sun, 22/03/2020 - 12:17

Terminata anche la seconda settimana di totale inattività, la Delta Informatica Trentino non tornerà in palestra nemmeno la prossima settimana. «E’ inutile ripeterlo – spiega il presidente Roberto Postal – ma prima di tutto viene la salute e in questo momento non ci sono le condizioni di sicurezza per poter riprendere le sedute d’allenamento collettive. In un momento così delicato per l’intero paese, la nostra priorità è quella di tutelare le ragazze, come atlete ma soprattutto come persone. Per questo motivo abbiamo deciso assieme a Bertini e a tutto lo staff tecnico di seguire le indicazioni del Governo: tutte le ragazze sono rimaste a Trento, compresa Kosekova, sono a casa e stanno bene».
Per le ragazze, quindi, niente allenamenti di gruppo ma solo qualche esercizio da poter svolgere individualmente tra le mura domestiche, come addominali, mobilità articolare e stretching per mantenere il fisico in movimento. Il presidente di Trentino Rosa, che è anche consigliere del cda della Lega Pallavolo femminile, parla poi di futuro, anche se in questo momento è praticamente impossibile prevedere ciò che accadrà nelle prossime settimane. «Il cda della Lega è in costante contatto – spiega – Le ipotesi messe sul tavolo sono molteplici, ma tutto dipende da ciò che accadrà nei prossimi giorni in Italia, con la speranza che il trend di questi giorni vada ad invertirsi. Teniamo aperta una porta di poter tornare a giocare, ma ad oggi le possibilità sono oggettivamente poche, visto il momento di grandissima difficoltà che sta attraversando il nostro paese. Come Lega ci aggiorneremo il 3 aprile con una nuova conference call e vedremo di capire se vi saranno spiragli per poter portare a termine i campionati oppure no. Mi preme rimarcare, come già affermato più volte anche dall’allenatore della Nazionale Mazzanti, se dovessero dare il via libera per la ripresa dei campionati che non si pensi di iniziare subito con le partite: prima di tutto viene la salute delle atlete e dopo uno stop così lungo servono almeno tre settimane di preparazione per ritrovare la condizione e per prevenire infortuni».
In attesa, dunque, di capire come e se terminerà la stagione della Delta Informatica Trentino, attuale capolista di serie A2 femminile, Postal si rivolge ai numerosi tifosi gialloblù. «Egoisticamente parlando siamo molto dispiaciuti per non essere riusciti a goderci il primato in classifica e forse questa situazione ha cancellato dalla mente di tutti i nostri tifosi l’incredibile cavalcata di queste splendide ragazze, capaci fino ad ora di vincere 23 delle 24 gare disputate e di conquistare la Coppa Italia di A2. Ai tifosi chiedo di farsi un post-it con scritti questi fantastici numeri, così da non scordarli. Ora, però, abbiamo una partita molto più importante da giocare e da vincere tutti assieme».

La Lega Pallavolo Serie A Femminile lancia #LVFVolley24: da lunedì 23 marzo partono le trasmissioni del nuovo canale e un ricco palinsesto social per coinvolgere tutti i tifosi

Sun, 22/03/2020 - 11:51

Le partite più emozionanti della storia recente del Campionato di Serie A Femminile, interviste ‘live’ con le campionesse di ieri e di oggi, video quiz sui momenti storici del volley italiano rosa, l’allenamento casalingo con i preparatori atletici e le giocatrici. Sono alcuni dei contenuti di #LVFVolley24, il progetto della Lega Pallavolo Serie A Femminile che da lunedì 23 marzo accompagnerà tifosi e appassionati in una duplice veste: un nuovo canale ‘live’, che trasmetterà un flusso continuo di partite, servizi e rubriche, e straordinarie sorprese sulle pagine social ufficiali.

Coinvolgere e intrattenere la fan base in un periodo estremamente difficile per l’Italia intera sarà l’obiettivo principale di #LVFVolley24, che prevederà un palinsesto di rubriche originali da lunedì a domenica per tutti i gusti.

#LVFVolley24 sarà la piattaforma centrale, verso cui tutto confluirà: un vero e proprio canale televisivo, che riproporrà non solo il meglio di LVF TV – in onda dal 2015 – ma anche i match più emozionanti del recente passato, i contenuti più accattivanti e tutte le rubriche in onda sui social.

Ogni lunedì appuntamento con il #MangiParty, uno spazio in cui Consuelo Mangifesta, con l’aiuto degli utenti, intervisterà un ospite speciale. Il martedì sarà dedicato al #VolleyQuiz, con domande per veri intenditori. Ogni mercoledì le giocatrici di Serie A1 e Serie A2 saranno protagoniste di una chiacchierata in diretta, in cui racconteranno pensieri ed emozioni del momento. Giovedì i preparatori atletici e le atlete dei team di Serie A aiuteranno i fan a mantenersi in forma con l’allenamento in casa.

Venerdì il #LVFhomeAir, la compilation settimanale dei migliori contributi video prodotti dalle squadre e dalle giocatrici lontano dal campo. Nel weekend spazio ai ricordi, con la ritrasmissione delle più belle ed emozionanti partite della storia recente del Campionato e degli Eventi di Serie A Femminile.

Per interagire, sarà sufficiente collegarsi con i profili social ufficiali della Lega Pallavolo Serie A Femminile. Su Facebook tutte le dirette e i contenuti originali; Twitter e Instagram, oltre a condividere i contenuti più curiosi del mondo pallavolistico in rosa e a pubblicare le foto più belle del volley contemporaneo, faranno da collante proprio con Facebook, ricordando con tweet e stories gli appuntamenti quotidiani.

Al centro di #LVFVolley24 ci sarete voi: gli utenti, i fan, tifosi, appassionati, amanti di uno sport che sa suscitare emozioni sempre e comunque.

Guarda #LVFVolley24 su live.lvftv.com!

Rodriguez rientra in Argentina

Sun, 22/03/2020 - 11:29

Foto Cristiano Silvestri

Lpm pallavolo Mondovì comunica che la schiacciatrice Elina Rodriguez ha scelto di rientrare a casa, in Argentina, vista l’emergenza legata al Covid-19. La società monregalese ha accolto la richiesta della giocatrice.

Prosegue intanto la raccolta fondi a favore dell’Ospedale di Mondovì: clicca qui per dare il tuo contributo.

www.lpmpallavolo.it

Rebecca Latham torna a casa

Sat, 21/03/2020 - 10:56

Nella giornata odierna il nostro opposto Rebecca Latham, di comune accordo con la società, ha deciso di rientrare in Texas dalla famiglia; decisione presa a malincuore, ma necessaria a fronte delle probabili nuove restrizioni che coinvolgeranno gli Stati Uniti. La top scorer biancorossa continuerà comunque a partecipare agli allenamenti “a distanza” organizzati dallo staff e ad essere parte attiva delle iniziative social di questo periodo.
Nella certezza che questo sarà un arrivederci, la Futura Volley Giovani desidera ringraziare Becca per la sua disponibilità, il suo lavoro e la sua indiscutibile crescita esponenziale avuta nel corso di una stagione in cui ha saputo ritagliarsi un grande ruolo.

Dario Cordella
Futura Volley Giovani
(foto Giovanni Pini)

Comunicato stampa 21/03/2020

Sat, 21/03/2020 - 10:23

Talmassons, rispettando anche la volontà delle ragazze, ha dato il permesso alle atlete di rientrare presso le proprie famiglie.

Il Presidente Cattelan:”Dopo l’ultima ordinanza con misure molto restrittive e l’allungarsi dei tempi per riprendere gli allenamenti ci siamo lasciati guidare dal buon senso e dalla consapevolezza che sarà molto difficile riprendere. Speriamo che chi deve decidere la chiusura di questo campionato lo faccia al più presto”.

“Il volley mi manca, è la mia passione”. Leggi qui l’intervista de La Voce di Mantova a Ilaria Spirito

Sat, 21/03/2020 - 10:05

Non so cosa ci riserva il futuro. Dobbiamo aspettare cosa vuol fare il Governo e privilegiamo ovviamente la salute. Se poi in qualche modo riusciremo a finire il campionato sarò ben felice. Ma bisogna portarlo a termine senza metter a rischio nessuno con la massima organizzazione e in sicurezza. Si potrà giocare anche a maggio o giugno ma nella massima tutela per tutti. E dopo aver ripreso gli allenamenti, senza sovrapporre eventi e con tante cose da incastrare“.

Leggi qui l’intervista completa de La Voce di Mantova a Ilaria Spirito, libero della èpiù Pomì Casalmaggiore.

Si riuniscono le Consulte dei Presidenti di Serie A: la Serie A1 ribadisce pieno mandato al presidente Fabris, la Serie A2 conferma all’unanimità le posizioni già espresse. Entro il 3 aprile la decisione sulla prosecuzione o meno dell’attività sportiva

Fri, 20/03/2020 - 19:41

Si è riunita nel pomeriggio di oggi la Consulta dei Presidenti delle Società di Serie A2 Femminile. Le 19 Società hanno confermato all’unanimità la posizione già espressa sabato scorso, che prevede che la Lega Pallavolo Serie A Femminile deciderà entro il 3 aprile se riprendere o meno l’attività sportiva, confidando di avere indicazioni più chiare da parte delle competenti autorità politiche, sanitarie e sportive (CONI, FIPAV, FIVB, CEV).

Nel corso della stessa Consulta, le Società di Serie A2 hanno ribadito il sostegno al Presidente Fabris e al Consiglio di Amministrazione.

Pieno mandato al Presidente di Lega è stato inoltre riaffermato dalle Società di Serie A1 Femminile. In una lettera firmata da 11 Club di A1 – si legge – essi “rinnovano la loro fiducia al Presidente Mauro Fabris riconoscendogli un ruolo istituzionale e superpartes, quanto mai necessari in queste settimane, e gli ribadiscono il loro appoggio chiedendogli di continuare a guidare la Lega Pallavolo Femminile“.

Best of Hanna Orthmann’s spikes I Season 2019-20

Fri, 20/03/2020 - 16:58

Questa stagione è stata ricca di giocate da favola. Andiamo a gustarci quelle di Hanna Orthmann, schiacciatrice tedesca della Saugella Monza, protagonista di schiacciate spettacolari. La bomber numero 12 delle monzesi è la seconda miglior realizzatrice della prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley nella stagione in corso.

Per lei, finora, 238 punti messi a segno su 19 gare giocate (12° posto in classifica generale della SuperLega Credem Banca), 11,9 di media a partita. Per ben quattro volte Orthmann è andata oltre i 20 punti realizzati, toccando in un’occasione quota 24 (record stagionale) nella 7a giornata di ritorno (Saugella Monza vs Casalmaggiore).

Raccolta fondi per l’ospedale di Mondovì

Thu, 19/03/2020 - 15:06

Lpm pallavolo Mondovì lancia una raccolta fondi a favore dell’ospedale di Mondovì

La situazione sanitaria è davvero grave, lo sappiamo. Ogni giorno i casi aumentano, così come purtroppo anche le vittime. Come società sportiva da sempre attenta al sociale e alle realtà del nostro territorio, vogliamo dare il nostro contributo, per giocare insieme questa difficile partita, per una vittoria di tutti!

E’ un periodo difficile e crediamo che facendo squadra, potremo superare questa sfida che ci accomuna tutti: distanti, ma vicini.

“Andrà tutto bene”: Lpm pallavolo Mondovì ci crede e vuole poterlo urlare forte!

Per questo chiediamo il vostro aiuto ed il vostro sostegno, per superare insieme questa terribile emergenza.

Lpm pallavolo Mondovì lancia quindi una raccolta fondi per sostenere il nostro sistema sanitario. Le donazioni raccolte andranno a favore dell’ospedale Regina Montis Regalis di Mondovì (CN), per acquistare i dispositivi utili all’emergenza.

Questo è il momento di essere tutti uniti, per la vittoria più importante!

Clicca qui per effettuare la donazione, anche in forma anonima.

GRAZIE!

www.lpmpallavolo.it

Pages

VNews

VolleyPlayers e Sport System hanno stretto un accordo che consente alle società iscritte al portale uno sconto extra del 5% per l’acquisto di attrezzature ed articoli per il volleyball. Dal 1979 Sport System progetta, produce, installa e commercializza in Italia e nel resto del mondo attrezzature ed articoli per la ginnastica, l’atletica, gli sport individuali e di squadra oltre ad una linea articolata di arredi ed accessori destinati ai vari locali annessi al campo di gioco quali spogliatoi, infermerie, sale stampa o sale riunione.

Volleyplayers.it, il più grande social database sulla pallavolo italiana, inaugura una nuova fase del progetto partito nel settembre 2014 e inaugura la sezione dedicata al beachvolley: si parte con il profilo “beacher” e con le schede dedicate alle Scuole di beachvolley.

Più di 1.000 players, 2.000 utenti  e più di 300 Società sportive hanno già fatto la loro scelta: essere sul database della Pallavolo più grande d'Italia. 
Potremmo darvi tanti motivi (è gratis, è una vetrina unica di promozione e visibilità, è un mercato sempre aperto,...) ma uno su tutti è l'essenza del nostro portale: "Facciamo girare la nostra Pallavolo"

Feedback