Legavolley AM

Subscribe to Legavolley AM feed
Italian Volleyball League - National Championships
Updated: 8 hours 36 min ago

GARA 3 IN PUGLIA, PER I “LUPI” O LA VA O LA SPACCA

Wed, 24/04/2019 - 18:58

Nuovo viaggio in Puglia per la Kemas Lamipel partita nella mattinata di oggi alla volta di Gioia del Colle dove domani sera alle ore 18.00 è in programma Gara 3 di questa emozionantissima serie valida per i quarti di finale dei Playoff serie A2 Credem Banca. La posta in palio è altissima, chi vince guadagnerà il pass per la semifinale e potrà sfidare Potenza Picena, chi perde invece chiuderà la stagione e avrà diritto ad iscriversi alla prossima A3. Tutto o niente quindi per le due contendenti che, nelle precedenti due gare giocate, hanno dato vita a sfide equilibrate nonostante i punteggi abbastanza netti di 3-0 e 3-1 in favore di chi giocava in casa. La Kemas Lamipel punta a cambiare questo trend e cercherà il successo esterno che consentirebbe di continuare a coltivare il sogno A2. Non sarà affatto facile contro un avversario tosto e combattivo che ha nelle bocche di fuoco Radziuk e Prolingheuer due giocatori di assoluto livello, senza dimenticare l’estro di Kindgard e la versalità di giocatori come Sideri e Margutti che regalano molte opzioni al tecnico Passaro. Per i “Lupi” essenziale la combattività e la voglia di vincere mostrate in gara 2, con tutti gli effettivi che dovranno giocare con il coltello tra i denti per uscire vittoriosi da un campo difficile. Capitan Snippe avrà il compito di caricare a dovere i compagni, con Lyutskanov chiamato ad una prova di alto livello, così come Bargi e Colli. Ad Acquarone l’onero di tirare fuori il meglio da tutti gli altri giocatori per un match, come detto, che non avrà appello. L’arrivo dei conciari in Puglia è previsto per stasera, mentre domani mattina ci sarà il consueto allenamento di rifinitura al PalaCapurso. Alle ore 18.00 la coppia arbitrale formata da Cavalieri e Scarfò darà il fischio d’inizio al match: diretta come sempre su Lega Volley Channel per un Gioiella Gioia del Colle – Kemas Lamipel Santa Croce che promette spettacolo e tante emozioni.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nella foto di Veronica Gentile tutta la carica di Miselli

Alletti: “Stagione intensa, da gennaio abbiamo cambiato marcia”

Wed, 24/04/2019 - 15:01

VERONA – Le dichiarazioni del centrale gialloblù, Aimone Alletti, rilasciate sul finale di stagione.

“Un commento sulla stagione? Intensa, dall’inizio alla fine, ai playoff abbiamo affrontato una grande squadra dimostrando di essere all’altezza. Siamo usciti a testa alta contro la Lube, che è in finale di Champions League e si sta giocando l’accesso alla finale Scudetto, giocando bene e amalgamandoci sempre di più come gruppo. Anche il pubblico se ne è accorto, ha risposto alla grandissima e non riuscivamo nemmeno a parlare tra di noi in campo da tanto tifo che c’era. La stagione di Aimone? Da gennaio ho cambiato marcia, nei primi mesi non è stato semplice ambientarmi ma da inizio 2019 sono ripartito, trovando una solida base per continuare a fare bene”.

IN ARRIVO GARA 4! DOMANI PERUGIA CERCA IL PASS PER LA FINALE SCUDETTO!

Wed, 24/04/2019 - 14:44
Quarto atto della serie di semifinale con Modena. Fischio d’inizio alle ore 16:00 e diretta Raisport in un PalaPanini sold out. Block Devils avanti 2-1 nel conto delle vittorie, in caso di affermazione si va in finale. Formazioni tipo per entrambe le squadre

 

In arrivo gara 4!

Si fa fatica in questo periodo a tenere il conto dei match, intanto domani pomeriggio va in scena il quarto atto della serie di semifinale scudetto con la Sir Safety Conad Perugia in campo in casa dell’Azimut Leo Shoes.

Sarà sold out il PalaPanini quando alle ore 16:00 la coppia arbitrale Puecher-Cappello fischierà il via davanti alle telecamere di Raisport.

Perugia avanti 2-1 nel conto delle vittorie in una serie che si mantiene al momento assolutamente equilibrata e spettacolare. Possibilità dunque per i Block Devils, in caso di successo domani pomeriggio, di staccare il pass per la finale scudetto.

Parte oggi pomeriggio alla volta di Modena la comitiva bianconera. Lo fa con in dote l’entusiasmo per la vittoria in rimonta di gara 3, la consapevolezza dei propri mezzi e sapendo che domani al PalaPanini sarà un’altra grande battaglia sportiva.

Domattina rifinitura nell’impianto emiliano, poi nel pomeriggio il match con i Block Devils che potranno contare, tra i cinquemila presenti, su trecento Sirmaniaci pronti a sostenerli.

Formazione tipo al via per Lorenzo Bernardi con De Cecco in diagonale ad Atanasijevic, con Podrascanin e Ricci al centro, con Lanza e Leon in posto quattro e con Colaci libero.

Formazione collaudata anche per l’Azimut Leo Shoes Modena di coach Velasco che presenterà in campo Christenson in regia con Zaytsev opposto, Holt e Mazzone al centro, Bednorz ed Urnaut in posto quattro e Rossini libero.

Difficile parlare di tecnica o tattica tra due squadre che sono alla quarta partita consecutiva in dieci giorni (la settima stagionale) e che ovviamente si conoscono a memoria per quanto riguarda pregi e difetti, traiettorie e scelte di gioco. Questi aspetti conteranno ovviamente, perché finora tutte e tre i match precedenti si sono decisi per pochi palloni e per un bagher piuttosto che un muro fatto meglio dell’avversario. Ma conteranno soprattutto la testa, l’aspetto mentale, la motivazione ed il cuore. Modena avrà dalla sua, rispetto a gara 3 l’urlo del PalaPanini, Perugia dovrà rispondere giocando palla su palla, sapendo di avere le carte in regola per recuperare i momenti dove l’avversario spingerà forte.

Dopotutto questi sono i playoff, lo spettacolo massimo che la pallavolo possa offrire. E allora che spettacolo sia!

PRECEDENTI 

Ventitre i precedenti tra le due formazioni con nove vittorie di Perugia e quattordici successi di Modena. L’ultimo confronto diretto risale a lunedì per gara 3 di semifinale scudetto con vittoria di Perugia al PalaBarton 3-1 (21-25, 25-17, 27-25, 25-22).

EX DELLA PARTITA

Tre ex in campo e tutti giocano con la maglia di Modena. Sono Ivan Zaytsev a Perugia dal 2016 al 2018, Denys Kaliberda in maglia Sir nella stagione 2015-2016 e Simone Anzani a Perugia nella stagione 2017-2018.

DIRETTA TV SU RAISPORT

Il match di domani tra Modena e Perugia sarà visibile in diretta tv su Raisport HD a partire dalle ore 16:00 con il commento di Maurizio Colantoni ed Andrea Lucchetta.

PROGRAMMAZIONE SU TEF CHANNEL

Tef Channel (canale 12 della piattaforma digitale), televisione ufficiale della Sir Safety Conad Perugia, sarà al PalaPanini domani con le proprie telecamere per il consueto post partita. La replica del match andrà in onda venerdì alle ore 16:30 ed alle ore 21:30 sul canale 112.

PROBABILI FORMAZIONI:

AZIMUT LEO SHOES MONENA: Christenson-Zaytsev, Mazzone-Holt, Urnaut-Bednorz, Rossini libero. All. Velasco.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco-Atanasijevic, Podrascanin-Ricci, Leon-Lanza, Colaci libero. All. Bernardi.

Arbitri: Andrea Puecher – Gianluca Cappello

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA

Giovedì 25 Semifinali Scudetto e e sfide decisive Play Off Promozione e A2

Wed, 24/04/2019 - 13:38

Mercoledì 24 aprile 2019
Play Off Scudetto Credem Banca: giovedì 25 aprile in campo per gara 4
Play Off Promozione e A2 Credem Banca: giovedì le terze e decisive sfide

Play Off Scudetto Credem Banca
Semifinali gara 4: giovedì 25 aprile alle 16.00 Modena cerca di impattare la serie con Perugia in diretta su RAI Sport, alle 18.00 Civitanova al match ball contro Trento

“Che Play Off” è l’hashtag ufficiale dalla Lega Volley Serie A per gli spareggi di Campionato ed è un’esclamazione che calza a pennello per la seconda fase della SuperLega Credem Banca 2018/19. Le due serie di Semifinale sono ancora apertissime e finora hanno regalato tanto spettacolo. Giovedì 25 aprile alle 16.00, davanti alle telecamere di RAI Sport, Modena cercherà di far valere ancora il fattore campo per pareggiare i conti con Perugia, a una vittoria dalla Finale. Sempre giovedì, alle 18.00 in live streaming su LVC, Civitanova proverà l’affondo casalingo, mentre Trento cercherà di completare la rimonta dopo l’impresa rocambolesca in gara 3.

Azimut Leo Shoes Modena – Sir Safety Conad Perugia. Nei primi tre match il fattore PalaBarton e il fattore PalaPanini hanno orientato il risultato finale. Lunedì sera i Block Devils si sono distinti per una grande prova di forza con un cambio di ritmo che ha mandato fuori giri gli avversari dopo una partenza sparata degli ospiti. Agli emiliani, però, basterebbe centrare un successo in gara 4 tra le mura amiche per poi giocare l’eventuale gara 5 da dentro o fuori in Umbria con tutta la pressione riversata sugli uomini di Lorenzo Bernardi, decisi più che mai a sventare questa ipotesi.
Cucine Lube Civitanova – Itas Trentino. Avanti 2-0 nella serie e per due volte in vantaggio di un set in gara 3, con un gap positivo di 2 punti al tie break, la squadra marchigiana alla BLM Group Arena si è specchiata su se stessa nei momenti topici di una sfida che i padroni di casa hanno riaperto con grinta, determinazione e le giocate di Kovacevic. I marchigiani devono digerire i vantaggi sprecati, ma possono campare di rendita per l’impresa esterna di gara 1 e, di conseguenza, sfruttare un “match ball” interno. Un’occasione d’oro perché l’eventuale “bella” sarebbe a Trento.

Play Off Scudetto SuperLega Credem Banca, Semifinali Gara 4
Giovedì 25 aprile 2019, ore 16.00
Azimut Leo Shoes Modena – Sir Safety Conad Perugia Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it
(Puecher-Cappello) Terzo arbitro: Florian
Addetto al Video Check: Ercolani Segnapunti: Righi
Giovedì 25 aprile 2019, ore 18.00
Cucine Lube Civitanova – Itas Trentino Diretta Lega Volley Channel
(Sobrero-Braico) Terzo arbitro: Bellini
Addetto al Video Check: Candeloro Segnapunti: Tucci

Play Off Scudetto SuperLega Credem Banca, Semifinali Gara 5
Domenica 28 aprile 2019, ore 18.00
Sir Safety Conad Perugia – Azimut Leo Shoes Modena
Itas Trentino – Cucine Lube Civitanova
Un match in diretta RAI Sport, l’altro in diretta Lega Volley Channel

Al link http://www.legavolley.it/risultati/?Anno=2018&IdCampionato=775 è possibile visualizzare il tabellone dei Play Off Scudetto Credem Banca.
Al link http://www.legavolley.it/eventi/superlega-credem-banca-2018-2019/ è scaricabile la cartella stampa dei Play Off Scudetto.

Gara 4 Semifinali Play Off Scudetto Credem Banca

Azimut Leo Shoes Modena – Sir Safety Conad Perugia
1-2 nella serie

Precedenti: 23 (14 successi Modena, 9 successi Perugia)
Precedenti in questo Campionato: 3 volte in Regular Season con 2 successi Perugia (3-1 all’andata 1-3 al ritorno), 1 volta in Semifinale Del Monte® Coppa Italia (1 successo Perugia 3-0).
Precedenti nei Play Off: 6 precedenti nei Play Off Scudetto, in Semifinale 2018/19 (1 successo Modena, 2 successi Perugia), in Finale 2015/16 (3 successi Modena).
EX: Simone Anzani a Perugia nel 2017-2018, Denys Kaliberda a Perugia nel 2015-2016, Ivan Zaytsev a Perugia (Sir Umbria Volley) dal 2016 al 2018.
A CACCIA DI RECORD
Solo nei Play Off: Aleksandar Atanasijevic – 9 punti ai 1100 e – 2 battute vincenti alle 100 (Sir Safety Conad Perugia).
In Carriera: Simone Anzani – 5 battute vincenti alle 100, Maxwell Holt – 14 attacchi vincenti ai 1000, Denys Kaliberda – 2 muri vincenti ai 100, Tine Urnaut – 13 punti ai 3000 (Azimut Leo Shoes Modena); Aleksandar Atanasijevic – 37 punti ai 4000, Dore Della Lunga – 6 attacchi vincenti ai 1000, Sjoerd Hoogendoorn – 17 punti ai 2000, Wilfredo Leon solo nella stagione 2018/19 – 11 attacchi vincenti ai 500 (Sir Safety Conad Perugia).

Salvatore Rossini (Azimut Leo Shoes Modena): “La partita di lunedì ha avuto sicuramente una svolta nel terzo set, quando ci siamo fatti recuperare un vantaggio molto importante. Dobbiamo partire sicuramente da quell’errore perché in gara 4 non dovremo mai staccare la spina. Il rammarico lo lasciamo alle spalle, abbiamo un match da giocare giovedì e abbiamo tutta l’intenzione di vincere davanti a un PalaPanini che sarà straordinario, per poi tornare a Perugia e giocarci la bella”.
Fabio Ricci (Sir Safety Conad Perugia): “Abbiamo mantenuto il vantaggio del fattore campo, giovedì andiamo a Modena è sappiamo che là è dura giocare. Faremo la nostra partita per centrare la Finale ben sapendo che affrontiamo una squadra forte che non smette mai di giocare e che questa è una serie nella quale, finché non cade l’ultimo pallone, nulla è deciso”.

Cucine Lube Civitanova – Itas Trentino
2-1 nella serie

Precedenti: 67 (35 successi Civitanova, 32 successi Trento)
Precedenti in questo Campionato: 4 – 2 volte in Regular Season con 2 successi Civitanova (3-2 all’andata e 1-3 al ritorno), 1 volta in Finale Mondiale per Club (1 successo Trento 1- 3), 1 volta in Semifinale Del Monte® Coppa Italia (1 successo Civitanova 2-3).
Precedenti nei Play Off: 11 precedenti nei Play Off Scudetto, in Semifinale 2018/19 (2 successi Civitanova, 1 successo Trento), in Finale 2016/17 (3 successi Civitanova), in Finale V-Day 2011/12 (1 successo Civitanova), in Semifinale 2009/10 (3 successi Trento, 1 successo Civitanova).
EX: Osmany Juantorena a Trento dal 2009 al 2013, Tsvetan Sokolov a Trento dal 2009 al 2012 e nel 2013-2014, Davide Candellaro a Civitanova dal 2016 al 2018, Jenia Grebennikov a Civitanova dal 2015 al 2018.
A CACCIA DI RECORD
Solo nei Play Off: Osmany Juantorena – 5 battute vincenti alle 100 (Cucine Lube Civitanova).
In Carriera: Bruno Mossa De Rezende – 12 punti ai 500 (Cucine Lube Civitanova); Uros Kovacevic – 3 muri vincenti ai 200, Gabriele Nelli – 4 battute vincenti alle 100, Aaron Russell – 3 muri vincenti ai 100 (Itas Trentino).

Dragan Stankovic (Cucine Lube Civitanova): “La sconfitta di gara 3, anche se arrivata per un soffio, ci ha fatto capire ancora di più che nei Play Off conta soltanto vincere. Domani abbiamo l’occasione di chiudere la serie in gara 4 di fronte ai nostri tifosi e vogliamo sfruttare il fattore campo, conquistando l’ultimo passo insieme e con la forza del gruppo. Aspetto tanta gente all’Eurosuole Forum che ci spinga alla vittoria finale, è una delle partite più importanti della stagione e siamo concentrati e determinati per conquistare la Finale Scudetto: sarà fondamentale tenere alto il nostro livello di gioco e mettere sotto pressione gli avversari dal primo all’ultimo punto”.
Uros Kovacevic (Itas Trentino): “La Cucine Lube è una delle squadre più forti al mondo e lo ha dimostrato in tutte le partite giocate sino ad ora in questa serie. Gara 4 sarà quindi ancora più difficile di quella che abbiamo giocato e vinto a Pasquetta, perché giocheremo in casa dei nostri avversari dove non abbiamo mai vinto. Abbiamo però addosso tanta voglia di lottare, senza alcun tipo di timore e siamo pronti a riprovarci ancora”.

Play Off Promozione Credem Banca
Semifinali gara 3: giovedì 25 aprile alle 15.00 il derby lombardo decreterà la seconda finalista

Con la Gas Sales Piacenza in Finale dopo il successo per 3-1 sulla Monini Spoleto al PalaRota nella seconda sfida di Semifinale, giovedì 25 aprile alle 15.00 sarà il derby del PalaAgnelli tra Olimpia Bergamo e Pool Libertas Cantù a decretare la seconda finalista che cercherà il salto di categoria in una serie al meglio dei cinque match.

L’Olimpia Bergamo, con Erati a 10 punti dagli 800 in carriera, non ha sfruttato la chance di chiudere i conti in gara 2, ma affronterà la “bella” in casa e sogna la rivalsa tricolore con Piacenza nella Finale Promozione dopo la beffa nella resa dei conti della Del Monte® Coppa Italia. La Pool Libertas Cantù non starà a guardare. Dopo aver tolto la corazza a Mondovì nei Quarti, gli uomini di Luciano Cominetti possono centrare un altro colpo da ko, con Monguzzi a 14 punti dai 1400 in carriera, contro la vecchia conoscenza Tiozzo, in forza ai canturini nel 2015/16.

Play Off Promozione Credem Banca, Semifinali Gara 3
Giovedì 25 aprile 2019, ore 15.00
Olimpia Bergamo – Pool Libertas Cantù Diretta Lega Volley Channel
(Turtù-Mattei)
Addetto al Video Check: Bartesaghi Segnapunti: Sarzi Maddidini

Play Off Promozione Credem Banca, Finale Gara 1
Domenica 28 aprile 2019, ore 18.00
Gas Sales Piacenza – Vincente Semifinale 2 Diretta Lega Volley Channel

Play Off Promozione Credem Banca, Finale Gara 2
Mercoledì 1 maggio 2019, ore 18.00
Vincente Semifinale 2 – Gas Sales Piacenza Diretta Lega Volley Channel

Play Off Promozione Credem Banca, Finale Gara 3
Sabato 4 maggio 2019, ore 20.30
Gas Sales Piacenza – Vincente Semifinale 2 Diretta Lega Volley Channel

Play Off Promozione Credem Banca, Finale Gara 4
Giovedì 9 maggio 2019, ore 20.30
Vincente Semifinale 2 – Gas Sales Piacenza Diretta Lega Volley Channel

Play Off Promozione Credem Banca, Finale Gara 5
Domenica 12 maggio 2019, ore 18.00
Gas Sales Piacenza – Vincente Semifinale 2 Diretta Lega Volley Channel

FORMULA PLAY OFF PROMOZIONE CREDEM BANCA
Partecipano le migliori 4 di ogni girone, otto squadre che si giocano un pass per la SuperLega Credem Banca 2019/20. Disputano Quarti e Semifinali al meglio delle tre gare, Finali 3 su 5.

Al link http://www.legavolley.it/risultati/?Anno=2018&IdCampionato=771 è possibile visualizzare il tabellone dei Play Off Promozione Credem Banca.

Play Off A2 Credem Banca
Quarti di Finale gara 3: giovedì 25 aprile alle 18.00 resa dei conti tra Gioia del Colle e Santa Croce

Si stringe il cerchio delle pretendenti ai due posti per la Serie A2 Credem Banca 2019/20. Domenica 28 aprile la prima Semifinale sarà Geosat Geovertical Lagonegro – Acqua Fonteviva Apuana Livorno, l’altra vedrà impegnata la GoldenPlast Potenza Picena con la vincente di Gioiella Gioia del Colle – Kemas Lamipel Santa Croce, match valevole per gara 3 dei Quarti Play Off A2 Credem Banca

La Gioiella Gioia del Colle, con Margutti a 11 punti dai 600 in carriera, può contare sul PalaCapurso e sulla spinta dei propri tifosi per raggiungere i marchigiani in Semifinale, ma la Kemas Lamipel Santa Croce dell’ex Grassano, che dopo aver perso Wagner per l’infortunio causato da un gesto di stizza, schiera l’olandese Snippe da opposto e punta sul bulgaro Lyutsjanov, ha dimostrato in casa di aver raggiunto un equilibrio nel gioco imponendosi 3-1 con Gioia dopo una rimonta nel terzo set.

Play Off A2 Credem Banca, Quarti Gara 3
Giovedì 25 aprile 2019, ore 18.00
Gioiella Gioia del Colle – Kemas Lamipel Santa Croce Diretta Lega Volley Channel
(Cavalieri-Scarfò)
Addetto al Video Check: Tavano Segnapunti: Cinquepalmi

Play Off A2 Credem Banca, Semifinali Gara 1
Domenica 28 aprile 2019, ore 18.00
Geosat Geovertical Lagonegro – Acqua Fonteviva Apuana Livorno Diretta Lega Volley Channel
Vincente gara 3 – GoldenPlast Potenza Picena (in casa della migliore in Regular Season) Diretta Lega Volley Channel

Play Off A2 Credem Banca, Semifinali Gara 2
Mercoledì 1 maggio 2019, ore 18.00
Acqua Fonteviva Apuana Livorno – Geosat Geovertical Lagonegro Diretta Lega Volley Channel
GoldenPlast Potenza Picena – Vincente gara 3 (in casa della peggiore in Regular Season) Diretta Lega Volley Channel

Play Off A2 Credem Banca, Semifinali Gara 3
Domenica 5 maggio 2019, ore 18.00
Geosat Geovertical Lagonegro – Acqua Fonteviva Apuana Livorno Diretta Lega Volley Channel
Vincente gara 3 – GoldenPlast Potenza Picena (in casa della migliore in Regular Season) Diretta Lega Volley Channel

FORMULA PLAY OFF SERIE A2 CREDEM BANCA
Partecipano le squadre classificate dal 5° al 12° posto di ogni girone (escluso il Club Italia che libera un posto nel Girone Blu essendosi classificato 10°). Ottavi, Quarti e Semifinali al meglio delle 3 gare. Le 2 squadre vincenti le Semifinali si confermano in Serie A2. Le altre formazioni saranno iscritte alla prossima Serie A3.

Al link http://www.legavolley.it/risultati/?Anno=2018&IdCampionato=772 è possibile visualizzare il tabellone dei Play Off A2 Credem Banca.

Il programma media
Volley in TV e Radio

Diretta RAI Sport dalle ore 16.00
Diretta streaming su raiplay.it
Giovedì 25 aprile 2019
Azimut Leo Shoes Modena – Sir Safety Conad Perugia
Commento di Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta

Web TV a partire dalle ore 18.00
Giovedì 25 aprile 2019
Cucine Lube Civitanova – Itas Trentino

Serie A2 Credem Banca
Web TV a partire dalle ore 15.00
Giovedì 25 aprile 2019
Olimpia Bergamo – Pool Libertas Cantù

Web TV a partire dalle ore 18.00
Giovedì 25 aprile 2019
Gioiella Gioia del Colle – Kemas Lamipel Santa Croce

Diretta Radiofonica “Set&Note” su LatteMiele e Lattemiele.com dalle 18.15
Tornano le incursioni radiofoniche di Marco Caronna sui campi del Campionato di SuperLega Credem Banca. Il conduttore all’interno del programma “Set&Note” seguirà in diretta la sfida di gara 4 Semifinali Play Off Scudetto Credem Cucine Lube Civitanova – Itas Trentino.

“Set&Note” è anche sul web in diretta streaming su www.lattemiele.com o cliccando il box LatteMiele nella homepage di www.legavolley.it

Diretta Radiofonica “Radio1Sport” – dalle 16.00
Giovedì 25 aprile Semifinali Play Off Scudetto Credem Banca protagoniste su Radio1Sport, il canale digitale RAI interamente dedicato allo sport. Dal PalaPanini di Modena, Manuela Collazzo si collegherà in diretta per la sfida Azimut Leo Shoes Modena – Sir Safety Conad Perugia. Dalle 18.00 collegamenti costanti anche con l’Eurosuole Forum di Civitanova, dove Pier Paolo Rivalta aggiornerà sulla sfida Cucine Lube Civitanova – Itas Trentino.

TG5 Sport
Il TG5 notturno di Canale 5 proporrà un servizio su Gara 4 Semifinali Play Off Scudetto Credem Banca attraverso le immagini delle gare. Lo stesso servizio sarà trasmesso con multipli passaggi nel notiziario di Mediaset Premium, in onda dalle 24.00 alle 8.00.

SKY Sport 24
Sky Sport 24 curerà approfondimenti sulle gare dei Play Off Scudetto Credem Banca, facendo il punto delle partite giocate, con immagini ed interviste ai protagonisti.

Eurosport
Eurosport curerà approfondimenti sui Play Off Scudetto Credem Banca con le immagini delle gare.

All’estero
Le TV partner della Lega Pallavolo Serie A all’estero riceveranno il commento in inglese, live da Modena, di Giovanni Bargna: Sportklub (Serbia, Kosovo, Croazia, Bosnia Erzegovina, Slovenia, Macedonia, Montenegro), DeporTV (Argentina), Polsat (Polonia), BTV (Bulgaria), Best4Sport (Latvia), Nordic Entertainment Group (Finlandia), la piattaforma FloSports in diretta on demand negli Stati Uniti e Canada, Eurosport in Francia e Germania, DSmart (Turchia), oltre ai principali siti mondiali di betting

Lega Volley Channel, in collaborazione con Elevensports.it, trasmetterà in diretta streaming tutti i match della SuperLega e Serie A2 tranne le partite di RAI Sport.

Rompete le righe per Milano, Fusaro: “E’ stata una stagione incredibile”

Wed, 24/04/2019 - 11:17

Il presidente della Revivre Axopower ha salutato staff e giocatori nella cena finale di stagione

MILANO – “Sciogliete le righe” per la Revivre Axopower Milano che segna ufficialmente la chiusura della stagione 2018-2019 della formazione del capoluogo lombardo. La società del presidente Lucio Fusaro si è ritrovata a cena per vivere un momento finale di condivisione prima della partenza degli atleti per gli impegni estivi, chi per gli appuntamenti nazionali chi per le vacanze in famiglia.

È stata una stagione incredibile per la Powervolley che si è confermata ad alto livello dopo l’exploit dell’anno scorso con il sesto posto e l’ingresso nei Play Off scudetto. In questo campionato la formazione guidata da coach Giani ha voluto stupire ancora e, dopo aver piazzato nove vittorie consecutive nel girone di ritorno (saranno poi 11 vittorie su 13 complessivamente), dopo aver segnato lo storico sold out del Mediolanum Forum (con record di incasso e di affluenza di pubblico nella storia della regular season della Superlega), ha messo in cassaforte 49 punti in classifica (chiudendo a pari merito con Modena) e raggiunto per la seconda volta consecutiva l’ingresso nei Play Off Scudetto, trovando l’eliminazione ai quarti per mano di Modena. «Volevo ringraziarvi a nome della società – sono le parole del presidente Lucio Fusaro durante la cena –: abbiamo fatto molto meglio di quello che ci aspettavamo. All’inizio siamo partiti male, salvo poi aver finito in gloria. È normale che la delusione dei quarti è stata tanta e da tutti condivisa, ma lo sport è anche questo ed insegna anche a perdere e a saper trarre insegnamento dalle sconfitte, una cosa che ci deve servire per il prossimo anno». E se il passato è di insegnamento, il futuro è certamente ricco di speranza per questa Milano che avrà finalmente la possibilità di giocare le partite casalinghe nella nuovissima Allianz Cloud (ex PalaLido). «Il prossimo anno finalmente saremo a Milano – prosegue Fusaro –: avremo una nostra casa ed una nostra identità. Sappiamo che la città di Milano è molto esigente e che saremo chiamati a fare molto bene per creare affezione e movimento. Questa è la nostra responsabilità».

Si chiude così la stagione per la compagine milanese: molti i giocatori che partiranno in vista degli impegni con le rispettive nazionali, al pari dello staff tecnico che proseguirà la propria estate con gli impegni con la nazionale tedesca (il tecnico Giani, il vice allenatore De Cecco ed il preparatore Berti) e la nazionale francese (lo scoutman Paolo Perrone), mentre chi rimarrà in Italia e a Milano avrà la possibilità di continuare ad allenarsi nella Powervolley Academy per qualche altro giorno: poi sarà il definito “rompete le righe” e sarà tempo di pensare alla prossima stagione all’ombra della Madonnina.

Play Off Scudetto, giovedì (h.18) nelle Marche la quarta sfida di Semifinale con la Lube

Wed, 24/04/2019 - 11:15

Si gioca giovedì 25 aprile all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche gara 4 di Semifinale Play Off Scudetto Credem Banca 2019. Per la seconda volta nella serie l’Itas Trentino sarà di scena nelle Marche, andando a caccia della vittoria in grado di pareggiare i conti ed al tempo stesso di annullare la seconda (di tre) opportunità degli avversari per chiudere il discorso qualificazione. Fischio d’inizio previsto per le ore 18: diretta su Radio Dolomiti e live streaming su Lega Volley Channel all’indirizzo www.elevensports.it/superlega.
QUI ITAS TRENTINO Il successo ottenuto il giorno di Pasquetta di fronte al proprio pubblico ha rialzato le quotazioni della squadra Campione del Mondo, chiamata però subito ad un’impresa ancora più difficile per non dover chiudere in questa occasione la propria esaltante stagione. Per riportare la serie alla BLM  Group Arena serve infatti la vittoria all’Eurosuole Forum, dove Trentino Volley non ha mai vinto in nove precedenti ufficiali.
“L’affermazione in gara 3 non rende comunque differente da prima la nostra situazione: ci troviamo di nuovo a giocare una sfida da dentro o fuori – ha chiarito l’allenatore Angelo Lorenzetti presentando l’appuntamento – ; siamo contenti di aver prolungato la serie ma siamo sotto sotto per 1-2 e il nostro compito sarà sempre più difficile perché ora dobbiamo provare a conquistare un risultato che in passato non ci è mai riuscito a Civitanova. Vogliamo essere ancora protagonisti, prendendo spunto dalla precedente partita disputata nelle Marche, dove eravamo stati su buoni livelli solo per due dei quattro set giocati. Se riusciremo ad affrontare alla pari la Cucine Lube in ogni parziale potremo giocarci fino in fondo le nostre carte e sperare di arrivare a gara 5”.
La formazione trentina è partita già nel primo pomeriggio di oggi alla volta di Civitanova dopo aver sostenuto l’ultimo allenamento all’ora di pranzo alla BLM Group Arena. Giovedì mattina all’Eurosuole Forum la classica rifinitura pre-gara; una sessione utile per verificare la condizione di tutta la rosa e decidere che tipo di schieramento adottare, tenendo conto che lunedì scorso il tecnico gialloblù ha ruotato buona parte degli effettivi per ottenere il risultato.
Gara 4 di Semifinale sarà la 52a partita stagionale di Trentino Volley, la 815a ufficiale della sua storia, la 118a nei Play Off Scudetto (bilancio 70 vinte e 47 perse).
DUE VITTORIE E QUATTRO SCONFITTE NELLE PRECEDENTI GARA 4 DI SEMIFINALE In passato Trentino Volley ha già disputato sei volte (su sedici precedenti partecipazioni complessive) una gara 4 di Semifinale Play Off Scudetto, cogliendo due vittorie e quattro sconfitte. Gli unici successi sono relativi al 3-2 imposto a domicilio proprio alla Lube nella serie 2010 ed al 3-0 rifilato a Perugia nel 2018, mentre i quattro ko sono riferiti al 2-3 al PalaTrento nella serie 2006 con Treviso, all’1-3 al PalaPanini nella serie 2011 e al PalaTrento nel 2016 contro Modena e allo 0-3 al PalaEvangelisti nella serie 2017 contro Perugia.
GLI AVVERSARI Il ko rimediato il 22 aprile a Trento ha interrotto una striscia di sedici vittorie consecutive per la Cucine Lube Civitanova che, fra impegni di regular season, Champions League e Play Off Scudetto, durava da quasi due mesi e mezzo. L’ultima precedente sconfitta risaliva infatti al 10 febbraio a Bologna, nel match che assegnò la Coppa Italia 2019 a Perugia dopo cinque set di battaglia serratissima. La stessa che si è vista in gara 1 ed in gara 3 e solo in parte per gara 2 giocata nelle Marche. Nell’impianto di casa i biancorossi vantano un ruolino di marcia stagionale pressochè, avendo vinto ben venti delle ventuno partite ufficiali giocate; l’unica sconfitta è riferita all’1 novembre 2018 (0-3 sempre con Perugia). Dopo quel ko sono arrivate diciannove affermazioni consecutive.
I PRECEDENTI Dopo Modena (72 confronti), la Cucine Lube è l’avversario che Trentino Volley ha sfidato il maggior numero di volte in gare ufficiali: in tutto 67 (undici di queste nei Play Off Scudetto), con un bilancio di 35-32 per i marchigiani. Nella stagione in corso le due formazioni si sono affrontate già sette volte, con risultati sempre favorevoli ai biancorossi ad eccezione della Finale del Mondiale per Club 2018 dello scorso 2 dicembre a Czestochowa (3-1 per i gialloblù) e alla sfida di Pasquetta (3-2 a Trento). In casa della Lube l’ultima affermazione gialloblù è datata 10 febbraio 2013 (3-1), quando la sede di gioco era ancora il Fontescodella di Macerata. Nel nuovo impianto di Civitanova Marche Trento non ha mai vinto in nove precedenti disputati, compresi quelli giocati in questo campionato (sconfitta per 2-3 il 4 novembre in regular season, ko in quattro set in gara 2 del 19 aprile). Il quinto set è stata sin qui la soluzione più frequentemente adottata quando la due formazioni si sono trovate di fronte; in ben il 39% dei casi (26 partite su 67 totali) il match si è deciso infatti al tie break.
LA SERIE Cucine Lube Civitanova avanti 2-1 nella serie di semifinale che si gioca al meglio delle cinque partite, in virtù del 3-2 maturato alla BLM Group Arena in gara 1 il 16 aprile con parziali di 20-25, 25-23, 19-25, 28-26, 21-19, del 3-1 ottenuto all’Eurosuole Forum in gara 2 il 19 aprile con parziali di 16-25, 25-18, 25-23, 25-13 e del 3-2 casalingo in favore dell’Itas Trentino in gara 3 il 22 aprile con punteggi di 23-25, 25-22, 24-26, 25-23, 16-14. Giovedì gara 4, che potrebbe essere l’ultima del confronto solo in caso di vittoria della squadra di De Giorgi; qualora Trento facesse suo anche l’incontro del 25 aprile, sarà necessaria pure gara 5 che si disputerà nuovamente alla BLM Group Arena domenica 28 aprile alle ore 18. Chi passerà il turno troverà in Finale (anche questa serie sarà al meglio delle cinque partite, prenderà il via l’1 maggio) la vincente della sfida Perugia-Modena che vede avanti 2-1 gli umbri (giovedì gara 4 al PalaPanini).
GLI ARBITRI La gara sarà diretta da Luca Sobrero (di Carcare – Savona, di ruolo dal 1996 ed internazionale dal 2004) e Marco Braico (di Torino, in massima categoria dal 2003). La coppia è alla seconda partita stagionale congiunta in SuperLega Credem Banca 2018/19, la quindicesima per Sobrero (che ha arbitrato Padova-Trento 3-1 del 7 aprile scorso) e la tredicesima per Braico, che in questa stagione ha già diretto Trento-Vibo 3-0 dell’1 novembre 2018 e Trento-Monza 3-1 del 23 marzo.
RADIO, TV E INTERNET La gara sarà raccontata in cronaca diretta ed integrale da Radio Dolomiti, network partner di Trentino Volley. I collegamenti con Civitanova Marche saranno effettuati all’interno di “Campioni di Sport”, il contenitore sportivo dell’emittente di via Missioni Africane. Le frequenze per ascoltare il network regionale sono consultabili sul sito www.radiodolomiti.com, dove  sarà inoltre possibile ascoltare la radiocronaca live in streaming.
Prevista anche la diretta in streaming video sullo spazio web “Lega Volley Channel”, all’indirizzo internet www.elevensports.it/superlega (servizio a pagamento).
In tv la differita integrale della gara andrà in onda in prima serata già sabato 27 alle ore 21 su RTTR, tv partner della Società di via Trener, ed in replica a mezzanotte dello stesso giorno.
Su internet, infine, gli aggiornamenti punto a punto saranno curati dal sito della Lega Pallavolo Serie A (www.legavolley.it) e dallo stesso www.trentinovolley.it e saranno sempre attivi sui Social Network gialloblù (www.trentinovolley.it/facebook  e www.trentinovolley.it/twitter).

Trentino Volley Srl
Ufficio Stampa

Le emozioni di Montagnani e Miscione

Wed, 24/04/2019 - 07:37

Le parole di due dei protagonisti della estenuante serata di gara due. Paolo Montagnani e Mirko Miscione, a loro il compito di spiegare emozioni e motivi della gara che ha lanciato la Fonteviva nella serie decisiva per la conquista della prossima Serie A2 Credem Banca d’élite.
“Ci attendevamo una battaglia sportiva e così è stato – dice a caldo Paolo Montagnani – Approdiamo a quella che a tutti gli effetti è una finale e ci giochiamo la promozione nella prossima A2 élite con Lagonegro. E’ stata una grande partita. Ortona ha avuto una bellissima reazione dal terzo set ci ha fatto capire quanto avevamo giocato bene in casa loro e quanto abbiamo giocato bene nei primi due set a Livorno. Forse due tra i migliori parziali giocati quest’anno, davvero di altissimo livello. Sono felice per quello ma poi ci siamo complicati la vita nel terzo set. Abbiamo avuto tre o quattro palle break che non abbiamo sfruttato e lì ci siamo innervositi. Abbiamo quindi avuto frenesia di risolvere velocemente la questione. Invece avevamo bisogno di freddezza e pazienza. Dal canto loro Marks ha fatto una grande gara ed a tratti ci ha messo alle corde. Alla fine siamo stati bravi a risolvere di squadra. Sul 9-12 nel tie break ho chiesto ai ragazzi di risolvere di squadra, con battuta in campo e correlazione muro-difesa, e non individualmente. Diamo appuntamento ai nostri tifosi per il 1 maggio perché alla Bastia ci si gioca la prossima A2”.
Serie molto particolare quella con Ortona soprattutto per il grande ex Mirko Miscione a cui al termine di gara due abbiamo chiesto le emozioni vissute in questo doppio confronto.
“Ad Ortona ho vissuto il primo anno in Serie A2 e quindi è logico che sia rimasto legato a quella squadra. Diciamo che ho vissuto questa doppia sfida con il cuore diviso a metà ma siamo professionisti e quando poi scendi in campo certe cose le metti da parte. E’ stata una gara strana. Nei primi due set abbiamo giocato molto bene. Nel terzo parziale, però non siamo riusciti a giocare con la mente libera, non siamo riusciti a staccare definitivamente Ortona e ci siamo innervositi. Come noi siamo calati loro allo stesso tempo hanno acquisito sicurezza e fiducia. Per fortuna alla fine siamo riusciti comunque ad avere la meglio ed adesso ce la vedremo con Lagonegro. Un altro turno difficile. Loro sono un’ottima squadra ed il loro campo è sempre difficile da affrontare. Noi, però, abbiamo dimostrato di esserci e di potercela giocare fino in fondo”.

Ultima chiamata per l’Olimpia al Pala Agnelli: domani in palio c’è la Finale per la Promozione

Wed, 24/04/2019 - 03:29

Ancora le tracce dell’epilogo di gara 2 nell’organismo, con tutto quello che ne deriva, rabbia, delusione stanchezza e subito gli oroblù sono chiamati al lavoro per poter procedere all’analisi di ciò che è stato e alle immediate soluzioni per l’unico risultato ammissibile per la prosecuzione del cammino di questa grande squadra che è decisa assolutamente a non fermarsi: la vittoria.

Per raggiungere l’obiettivo è necessario però riuscire a riportarsi con la mente alla condizione ideale di lucidità e tranquillità e la gara di giovedì capita in casa, come da piazzamento favorevole ha voluto: classificandosi seconda l’Olimpia ha diritto di giocare la “bella” al Pala Agnelli,davanti al proprio pubblico, alla sua gente, e in un Palasport che conosce bene. L’avversario ormai è noto, una Pool Libertas Brianza Cantù che ha aggredito i ragazzi di Spanakis in un ambiente caldo e in un vero e proprio clima da Semifinale, con tutte le casistiche del derby, con tanti “ex” che si sentono galvanizzati da queste occasioni per mostrare tutta la foga e la voglia di vincere, e le rivalità infuocate si sono fatte sentire. Non sono mancati nemmeno i cartellini rossi, episodi negativi che sono da mettere in conto in eventi come questi. Ma la posta in palio è alta, e i ragazzi di Spanakis hanno dimostrato che nonostante la giovane età e la poca esperienza in fatto di play off per alcuni, sono rimasti sempre sul pezzo anche in Gara 2 di fronte ad un Santangelo e un Preti stratosferici, un Cominetti in costante crescita e un reparto centrali assolutamente efficace.

Ma cosa servirà veramente ai bergamaschi per portare a casa il risultato? Le parole di capitan Garnica parlano chiaro: Sapevamo che non sarebbe stata una serie facile, l’avversario è di livello e si fa ancora piu forte in casa! L’ha dimostrato per gran parte della gara. Se fossimo stati piu cinici e attenti in alcuni momenti  nel primo e terzo set, forse non avremmo portato la serie a gara 3! Adesso bisogna analizzare quel che è successo, e lavorarci su! Vogliamo ripagare tutti coloro che sono stati con noi e anche quelli che erano col pensiero da casa. Il nervosismo ci sta perché è una semifinale! Sicuramente non si devono raccogliere le provocazioni che arrivano dal campo ma bisogna saper sempre cosa fare in ogni situazione concentrandosi sulle proprie azioni di gioco”.

E’ mister Spanakis che tiene ad avere tutte le cartucce della sua arma segreta al proprio posto, rivolgendosi in un appello accorato al proprio pubblico: “Torniamo da Cantù con una sconfitta ma con la consapevolezza della nostra forza. Anche lunedì, contro un avversario così forte e un tifo assordante, abbiamo fatto una prestazione importante. Infatti a fine gara è stato difficile interpretare i numeri sul tabellino perché eravamo sopra su tutti i fondamentali con la ricezione positiva leggermente più bassa. Questo ci dice che Cantù è stata più incisiva nei momenti caldi del set, pochi punti hanno fatto la differenza e questo in gare così importanti è normale. Ora riorganizziamo le idee e raccogliamo le energie per questo terzo e decisivo scontro. Sarà un’altra battaglia come è giusto che sia in una semifinale playoff e mai quanto adesso abbiamo bisogno del nostro pubblico. Chiedo a Bergamo di venire a dare una mano a questi ragazzi, la finale è lì e dobbiamo fare questo ultimo sforzo tutti Insieme.”

La partita sarà giocata in orario anticipato alle 15 giovedì 25 aprile al Pala Agnelli per motivi di ordine e sicurezza pubblici, come imposto dalla Questura di Bergamo per organizzazione pubblica in concomitanza della partita di Coppa Italia Atalanta-Fiorentina che si disputerà presso lo stadio di Bergamo alle 20.30.

Serve il pubblico delle grandi occasioni, perchè l’Olimpia è a un passo dall’obiettivo, e vuole raggiungerlo insieme ai suoi tifosi nella cornice più bella che possa aver mai vestito.

Linda Stevanato-Ufficio stampa Olimpia Bergamo

 

COMUNICATO STAMPA-ANTICIPO ORARIO GARA 3

Wed, 24/04/2019 - 03:22

COMUNICATO STAMPA

 

L’ Olimpia Pallavolo Bergamo comunica che per motivi di ordine pubblico e sicurezza la Questura di Bergamo ha imposto l’anticipo dell’orario di inizio della Gara 3 di Semifinale Play Off Credem Banca OLIMPIA BERGAMO-POOL LIBERTAS BRIANZA CANTU’ per Giovedì 25 aprile alle ore 15.00 al Pala Agnelli.
L’orario è stato anticipato in considerazione dell’organizzazione dell’ordine pubblico dell’ incontro di calcio di Coppa Italia ATALANTA – FIORENTINA in programma sempre giovedì 25 allo stadio di Bergamo alle ore 20:30.

Olimpia Pallavolo Bergamo comunica inoltre che i prezzi di ingresso al Pala Agnelli rimangono invariati rispetto a Gara 1:

TRIBUNA D’ONORE € 30,00

PARTERRE CALONI TRASPORTI € 21,00 intero / € 14,00 ridotto

TRIBUNA BALDASSARE AGNELLI € 19,00 intero / € 12,00 ridotto

POSTO UNICO € 15,00 intero / € 6,00 ridotto

I biglietti saranno disponibili presso la biglietteria del Pala Agnelli dalle 13 e acquistabili online sul sito https://www.midaticket.it/eventi/olimpia-bergamo

Si prega gentilmente di prendere atto dello spostamento e divulgare quanto più possibile.

Pool Libertas, giovedì a Bergamo per gara-3 che deciderà la serie di semifinale

Tue, 23/04/2019 - 22:25

Il Pool Libertas è riuscito nell’impresa di riportare la serie di semifinale contro Olimpia Bergamo in parità, e la resa dei conti si giocherà già giovedì 25 aprile 2019 alle 15.00 al PalaAgnelli di Bergamo. La banda di Coach Cominetti vorrà regalare ancora tante emozioni ai tifosi che sicuramente seguiranno la squadra in trasferta. I ragazzi di Coach Spanakis, però, giocano in casa, e in questa stagione il palazzetto bergamasco ha visto i padroni di casa capitolare solo una volta, nel match pre-natalizio contro la già sicura finalista dei Play Off Promozione Credem Banca Gas Sales Piacenza.

Coach Luciano Cominetti presenta così la sfida: “Giovedì sarà una partita aperta, anche se non saremo tra le nostre mura amiche. Nonostante questo, sappiamo che possiamo fare molto bene. Siamo convinti che, se riusciamo a mantenere ordine, soprattutto nel servizio, possiamo vendere cara la pelle. Questo è un derby, e di conseguenza è aperto a qualunque tipo di risultato. Il vantaggio di giocare in casa non so quanto possa far pendere la bilancia in una partita secca come questa”.

 

GLI AVVERSARI

Coach Alessandro Spanakis può contare sull’esperienza di Fernando Gabriel Garnica in regia, le ultime due stagioni in maglia BCC Castellana Grotte tra A2 e SuperLega. Come opposto abbiamo il giovanissimo Yuri Romanò, che, dopo un fisiologico periodo di calo, sta ritrovando la forma migliore. In banda troviamo l’ex canturino Nicola Tiozzo, e l’ex Tuscania Dmitriy Shavrak, vera spina nel fianco della banda Cominetti. Al centro c’è la forte coppia formata da Alex Erati e Antonio Cargioli. Il libero è Luca Innocenti.

 

I PRECEDENTI NELLA SERIE

Questa serie di semifinale, che si gioca al meglio delle 3 partite, è in parità. Entrambe le vittorie sono state conquistate dalle squadre di casa: Olimpia Bergamo si è imposta 3-1 al PalaAgnelli, mentre il Pool Libertas Cantù ha difeso il fortino del Parini vincendo 3-2 nella seconda gara.

 

GLI EX

Tra le fila dei bergamaschi c’è Nicola Tiozzo, che ha indossato la maglia biancoblù nella stagione 2015-2016 in diagonale ad Alessandro Preti, suo avversario in questa gara.

Tra i canturini, Luciano Cominetti si è seduto sulla panchina orobica per cinque anni, e ha conquistato anche una promozione dalla Serie B. Il figlio Roberto ha iniziato la sua carriera pallavolistica proprio in questa società.

 

Fischio d’inizio: giovedì 25 aprile 2019 alle ore 15.00 al PalaAgnelli di Bergamo

Arbitri: Marco Turtù e Lorenzo Mattei

Diretta: La gara, come tutte quelle stagionali, potrà essere seguita in diretta attraverso il canale ufficiale Legavolley Channel in diretta streaming su internet attraverso ElevenSports.

In televisione: Tutte le partite del Pool Libertas Cantù vanno in onda su Telesettelaghi (canale 74) il Lunedì alle 22,30 e in replica su Telesettelaghi Due (canale 215) il Mercoledì alle 18,00.

Arbitri e provvedimenti disciplinari. Decisione ricorso CONI per Leverano

Tue, 23/04/2019 - 17:55

Martedì 23 aprile 2019
Play Off Credem Banca: gli arbitri dei prossimi turni
Serie A2 Credem Banca: il Coni annulla il provvedimento contro BCC Leverano
Provvedimenti disciplinari

Play Off Scudetto Credem Banca
Semifinali gara 4: programma e arbitri

Play Off Scudetto SuperLega Credem Banca, Semifinali Gara 4
Giovedì 25 aprile 2019, ore 16.00
Azimut Leo Shoes Modena – Sir Safety Conad Perugia Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it
(Puecher-Cappello) Terzo arbitro: Florian
Addetto al Video Check: Ercolani Segnapunti: Righi
Giovedì 25 aprile 2019, ore 18.00
Cucine Lube Civitanova – Itas Trentino Diretta Lega Volley Channel
(Sobrero-Braico) Terzo arbitro: Bellini
Addetto al Video Check: Candeloro Segnapunti: Tucci

Play Off Promozione Credem Banca
Semifinali gara 3: programma e arbitri

Play Off Promozione Credem Banca, Semifinali Gara 3
Giovedì 25 aprile 2019, ore 15.00
Olimpia Bergamo – Pool Libertas Cantù Diretta Lega Volley Channel
(Turtù-Mattei)
Addetto al Video Check: Bartesaghi Segnapunti: Sarzi Maddidini

Play Off A2 Credem Banca
Quarti di Finale gara 3: programma e arbitri

Play Off A2 Credem Banca, Quarti Gara 3
Giovedì 25 aprile 2019, ore 18.00
Gioiella Gioia del Colle – Kemas Lamipel Santa Croce Diretta Lega Volley Channel
(Cavalieri-Scarfò)
Addetto al Video Check: Tavano Segnapunti: Cinquepalmi

Collegio Garanzia CONI
BCC Leverano torna a +3 in classifica dopo la sentenza

La Prima Sezione del Collegio di Garanzia del CONI ha annullato le precedenti sentenze degli organi giuridici della FIPAV accogliendo il ricorso presentato dalla BCC Leverano.
La squadra pugliese aveva ricevuto una sanzione di 1.500 euro e tre punti di penalizzazione in classifica (oltre alla partita persa) per non essere giunta in tempo per il match della 4a giornata di ritorno della Serie A2 sul campo di Mondovì il 20 gennaio. Il collegio del CONI ha annullato il provvedimento della Corte Sportiva d’Appello e del Giudice Sportivo Nazionale della Fipav. Leverano torna così a 27 punti in classifica, cosa che non modifica la sua decima posizione finale nel Girone Bianco.

Provvedimenti disciplinari
Gare dei Play Off Scudetto del 22 aprile 2019

Nessun provvedimento adottato a carico di tesserati e di sodalizi.

Provvedimenti disciplinari
Gare dei Play Off Promozione del 22 aprile 2019

A CARICO TESSERATI
AMMONITI
Santangelo Andrea (Pool Libertas Cantù)

Provvedimenti disciplinari
Gare dei Play Off Serie A2 del 22 aprile 2019

Nessun provvedimento adottato a carico di tesserati e di sodalizi.

CON I BRIVIDI DA IERI SERA. CON LA TESTA GIÀ A GARA 4

Tue, 23/04/2019 - 15:06
Partita mozzafiato ieri al PalaBarton con l’epica rimonta dei Block Devils nel terzo set che ha deciso la contesa. Le parole di Max Colaci. Oggi seduta fisica e di recupero per i ragazzi, il quarto atto al PalaPanini è già all’orizzonte

 

Le emozioni della pallavolo, le emozioni dei playoff scudetto!

Solo chi c’era, ed erano quattromila, ieri sera al PalaBarton può capire in pieno di cosa si parla e che concentrato di sussulti è stata gara 3 di semifinale scudetto tra la Sir Safety Conad Perugia e l’Azimut Leo Shoes Modena.

L’hanno portata a casa i Block Devils 3-1, portandosi di nuovo avanti nella serie che mette in palio un posto in finale. Ma, se provate a chiedere al pubblico chi se l’aspettava sull’1-1 e sotto 10-19 nel terzo, troverete davvero poche adesioni.

“Questa è una serie di playoff incredibile, mi sto divertendo una sacco perchè si gioca ad altissimi livelli, magari con degli errori, ma è tutto veramente bello”. È Max Colaci, guida spirituale e della seconda linea bianconera a parlare. “Ieri è stata una sfida difficilissima, il terzo set è stato uno dei più incredibili e intensi che abbia mai giocato nel quale ci abbiamo messo del nostro prima noi, poi a seguire anche loro. Ma sono sicuro che la gente si sia divertita”.

Alla fine sicuramente, durante quell clamoroso terzo set le palpitazioni probabilmente avevano il sopravvento.

Resta la vittoria per Perugia, che soprattutto nei playoff conta più di tutto. Resta il fattore campo difeso. Resta la consapevolezza che Modena è osso durissimo e che dopodomani al PalaPanini per gara 4 (con fischio d’inizio alle ore 16:00 e diretta Raisport) sarà un’altra battaglia per cuori forti. Ancora Colaci.

“A Modena sarà difficile ed è giusto così in una semifinale scudetto. Mantenere il vantaggio del fattore campo nei playoff è fondamentale, ma non possiamo aspettare di giocare solo in casa, dobbiamo cercare di andare da loro e vincere. Sarà dura è chiaro perchè loro se perdono sono fuori ed il palazzetto sarà ancora più caldo di qualche giorno fa. Noi sicuramente dovremo essere un po’ più continui se vogliamo provare a batterli”.

Oggi la squadra sosterrà un allenamento fisico e di scarico, perchè le fatiche di questo ultimo periodo (8 partite negli ultimi 24 giorni tra playoff scudetto e semifinali di Champions) si fanno sentire ed è fondamentale recuperare sia nella testa che nel corpo. Poi domani seduta tecnica e partenza per Modena. Dove giovedì andrà in scena il quarto atto di questa romanzesca serie!

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA

Coach Rosichini: “Sintesi perfetta tra giovani e senatori”

Tue, 23/04/2019 - 13:56

Vincere un derby sentitissimo violando un campo mai espugnato prima è già esaltante. Farlo in Gara2 dei Quarti di Finale ai Play Off A2 Credem Banca, con tanto di pass per l’ultimo atto degli spareggi, è una di quelle imprese con la capacità di mettere in connessione tra loro tecnico, staff, giocatori e tifosi.

La sfida di Pasquetta al PalaGrotta contro i “cugini” della Videx Grottazzolina sarà ricordata a lungo dalla GoldenPlast Potenza Picena anche se coincide con un duro colpo per il volley regionale perché nella stessa sera le Marche del volley hanno perso due squadre in A2 (oltre alla Videx, anche la Menghi Shoes Macerata è stata condannata alla nuova A3 dopo la caduta con Lagonegro).

Trainati dai tifosi di Passione Biancazzurra in trasferta e protagonisti di una partenza fulminea, di una rimonta da manuale nel secondo set con il contributo della panchina e di un tie break senza sbavature, Monopoli e compagni hanno firmato un’impresa corale e attendono la vincente di Gioia del Colle – S. Croce.

I biancazzurri torneranno in campo domenica 28 aprile alle 18.00. In caso di Finale con Gioia, Gara1 e Gara3 si giocherebbero al PalaCapurso e Gara2 all’Eurosuole Forum, in quanto i pugliesi hanno ottenuto un miglior piazzamento nella Regular Season. In caso di faccia a faccia con Santa Croce, invece, Gara1 e Gara3 verrebbero affrontate in casa, Gara2 al PalaParenti. Questo perché i potentini si sono qualificati da sesti ai Play Off A2, i toscani da ottavi.

Coach Gianni Rosichini: “E’ una gran bella soddisfazione quando giovani e senatori si esprimono così. Nel secondo set, in una fase delicata, la linea verde è stata fondamentale per la rimonta. Altrettanto decisiva è stata la lucidità di Monopoli e Paoletti quando li ho fatti rientrare per i punti finali del parziale. I complimenti vanno a tutti per la concentrazione nel tie break. Non potevamo deludere i nostri supporter, meravigliosi per il loro affetto e sempre vicini”.

Il centrale Fabrizio Garofolo: “Siamo scesi in campo concentrati e aggressivi, ma poi è subentrato un calo nervoso. Ci siamo ripresi e mi sono tolto la soddisfazione di stampare dei muri decisivi per l’economia del match. Dobbiamo ringraziare i tifosi per gli stimoli che ci hanno dato. Ora attendiamo la rivale per le Semifinali. Non abbiamo preferenze tra Gioia del Colle e Santa Croce perché siamo noi che dovremo scendere in campo con il piglio giusto”.

L’opposto Stefano Ferri:Nel secondo set sono entrato in una fase delicata e abbiamo avuto tutti una buona reazione. E’ bello essere in Semifinale e attendere la qualificazione degli avversari. Abbiamo meno pressioni e siamo tranquilli ma non troppo. Il 28 aprile è vicino e giovedì conosceremo il nome dei rivali. Siamo arrivati fin qui con merito, al PalaGrotta ci hanno dato una marcia in più il tifo di Passione Biancazzurra e la nostra forza di volontà!”.

(In foto il patto per la vittoria – Scatto di Giorgio Borsini)

Ufficio Stampa Volley Potentino – Michele Campagnoli

349 2885993 – micampa@gmail.com

Vero Volley Monza: si chiude la stagione 2018-2019

Tue, 23/04/2019 - 13:16

MONZA, 23 APRILE 2019 – Si chiude un’altra stagione, la quinta consecutiva nella SuperLega Credem Banca, per la Vero Volley Monza. Una stagione positiva, con momenti esaltanti e anche qualche record, non solo personale. La prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley, guidata per la prima volta dal tecnico Fabio Soli, ha infatti fatto registrare un’annata sportiva di qualità, impreziosita non solo dall’approdo, alla prima esperienza assoluta in Europa, alla Finale della CEV Challenge Cup 2019, persa contro Belgorod nella gara di ritorno dopo il successo firmato all’andata, ma soprattutto dall’emozionante cavalcata che è valsa l’accesso, per la seconda volta nella sua storia, ai Play Off Scudetto.

La Vero Volley ha firmato il maggior numero di vittorie da quando è in SuperLega (13) ed il minor numero di sconfitte (13), impreziosendo il suo cammino con il successo in Gara 2 dei Quarti di Finale sui campioni d’Italia di Perugia, costretti a giocare la decisiva Gara 3 prima di staccare il biglietto per la Semifinale. In mezzo a questi risultati importanti, ripercorrendo le giornate, della stagione 2018/2019 rimarranno la vittoria a Perugia ottenuta in Campionato 3-2 (unica sconfitta della squadra perugina in casa nella stagione regolare), oltre a quella del Pala Panini di Modena contro l’Azimut 3-1. Gioie ma anche qualche piccolo rimpianto, come quella della mancata qualificazione per un soffio alla Final Four della Del Monte® Coppa Italia, sfumata nelle Marche, ai vantaggi del tie-break, contro Civitanova. Monza in Campionato ha dato filo da torcere a chiunque, facendo soffrire alla Candy Arena proprio i marchigiani, oltre che Trento, vincenti solo al termine del quinto set.

Per Monza, dunque, la quinta annata sportiva nella massima serie del volley nazionale termina con tanti buoni propositi in vista della prossima. E non solo. Perché al momento i monzesi sono protagonisti anche nella storia della SuperLega. Monza-Civitanova di questa stagione è stata la gara che ha fatto registrare il maggior numero di ace nel Campionato (32), mentre Monza-Trento è il match che è durato di più nell’era del Rally Point System con 2 ore e 45 minuti di gioco. Numeri che certificano una crescita, oltre all’ambizione di voler fare, ogni anno, un piccolo passo in avanti per migliorarsi sempre di più.

I NUMERI DELLA STAGIONE
IN SUPERLEGA
Partite giocate: 26 (13 vittorie, 13 sconfitte)
Partite casalinghe: 13 (5 vittorie, 8 sconfitte)
Partite in trasferta: 13 (8 vittorie, 5 sconfitte)
Punti al termine della regular season: 39 (8a posizione)
Punti dopo il girone di andata: 20 (6a posizione)
Punti dopo il girone di ritorno: 19 (8a posizione)
Vittorie per 3-0: 2
Vittorie per 3-1: 8
Vittorie per 3-2: 3
Sconfitte per 2-3: 3
Sconfitte per 1-3: 5
Sconfitte per 0-3: 5

NUMERI DI SQUADRA
Punti totali: 1.666 – 4° posto (103 set giocati, 16,17 punti/set, 606 break point), 1° posto Siena con 1737
Ace: 163 – 4° posto (103 set giocati, 1,58 ace a set), 1° posto Perugia con 245
Muri vincenti: 247 – 2° posto (103 set giocati, 2,40 a set), 1° posto Verona con 274

NUMERI INDIVIDUALI
Top scorer: Donovan Dzavoronok 395 punti (26 gare, 98 set disputati, 4,03 punti a set) 8° posto, primo Petkovic di Sora con 590 punti.
Top ace: Oleh Plotnytskyi 48 ace (22 gare, 77 set disputati) 4° posto, primo Leon di Perugia con 48 ace.
Top muro: Viktor Yosifov 70 muri (25 gare, 93 set disputati) 2° posto, primo Solè di Verona con 73 muri.

COPPA ITALIA
NUMERI DI SQUADRA
Punti totali: 76 punti – 5° posto (5 set giocati, 15,20 punti/set, 25 break point), 1° posto Civitanova con 223.
Ace: 11 ace – 5° posto (5 set giocati, 2,20 ace a set), 1° posto Perugia con 28.
Muri vincenti: 8 muri – 6° posto (1 set giocati, 1,60 a set), 1° posto Civitanova con 32.

NUMERI INDIVIDUALI
Top scorer: Amir Ghafour 29 punti (1 gara, 5 set disputati, 5,80 punti a set) 9° posto, primo Sokolov di Civitanova con 67 punti.
Top ace: Donovan Dzavoronok 8 ace (1 gara, 5 set disputati) 2° posto, primo Leon di Perugia con 9 ace.
Top muro: Amir Ghafour 4 muri (1 gara, 5 set disputati) 6° posto, primo Simon di Civitanova con 14 muri.

CEV CHALLENGE CUP
Partite giocate: 10 (8 vittorie, 2 sconfitte)
Partite casalinghe: 5 (4 vittorie, 1 sconfitta)
Partite in trasferta: 5 (4 vittorie, 1 sconfitta)
Vittorie per 3-0: 5
Vittorie per 3-1: 2
Vittorie per 3-2: 1
Sconfitte per 2-3: 1
Sconfitte per 1-3: 0
Sconfitte per 0-3: 1

NUMERI DI SQUADRA
Punti totali: 601 – 1° posto (36 set giocati), 2° posto Belgorod con 597
Ace: 43 – 5° posto, 1° posto SC Portugal Lisboa con 58
Muri vincenti: 112 – 1° posto, 2° posto Belgorod con 94

NUMERI INDIVIDUALI
Top scorer: Donovan Dzavoronok 139 punti (10 gare, 33 set disputati, 4,21 punti a set) 1° posto, secondo Wallace di SC Portugal Lisboa con 106 punti.
Top ace: Oleh Plotnytskyi 9 ace (7 gare, 21 set disputati, 0,43 a set) 12° posto, primi Kaatrasalo di Savo Volley Kuopio e Wallace di SC Portugal Lisboa con 13 ace.
Top muro: Viktor Yosifov 27 muri (10 gare, 33 set disputati, 0,82 a set) 1° posto, secondo Honore di Sport Lisboa e Benfica con 22 muri.

 

Gare 3 Semifinali: i numeri

Tue, 23/04/2019 - 12:05

Martedì 23 aprile 2019
Play Off Scudetto Credem Banca: i numeri di gara 3

Play Off Scudetto Credem Banca
I numeri di gara 3 Semifinali

Risultati gara 3 Semifinali Play Off Scudetto Credem Banca
Sir Safety Conad Perugia – Azimut Leo Shoes Modena 3-1 (21-25, 25-17, 27-25, 25-22);
Itas Trentino – Cucine Lube Civitanova 3-2 (23-25, 25-22, 24-26, 25-23, 16-14)

LA GARA PIÙ LUNGA: 02.26
Itas Trentino – Cucine Lube Civitanova (3-2)

LA GARA PIÙ BREVE: 02.00
Sir Safety Conad Perugia – Azimut Leo Shoes Modena (3-1)

IL SET PIÙ LUNGO: 00.35
3° Set (27-25) Sir Safety Conad Perugia – Azimut Leo Shoes Modena

IL SET PIÙ BREVE: 00.26
2° Set (25-17) Sir Safety Conad Perugia – Azimut Leo Shoes Modena

I TOP DI SQUADRA

ATTACCO: 55,7%
Sir Safety Conad Perugia

RICEZIONE: Perf. 23,9%
Cucine Lube Civitanova

MURI VINCENTI: 16
Itas Trentino

PUNTI: 83
Itas Trentino

BATTUTE VINCENTI: 11
Cucine Lube Civitanova

I TOP INDIVIDUALI

PUNTI: 26
Uros Kovacevic (Itas Trentino)

ATTACCHI PUNTO: 21
Uros Kovacevic (Itas Trentino)
Wilfredo Leon Venero (Sir Safety Conad Perugia)

SERVIZI VINCENTI: 4
Robertlandy Simon (Cucine Lube Civitanova)

MURI VINCENTI: 4
Robertlandy Simon (Cucine Lube Civitanova)
Simone Giannelli (Itas Trentino)

I MIGLIORI
Aleksandar Atanasijevic (Sir Safety Conad Perugia – Azimut Leo Shoes Modena)
Uros Kovacevic (Itas Trentino – Cucine Lube Civitanova)

Il verdetto del retour match è Serie A3 per la Videx

Tue, 23/04/2019 - 11:09

Grottazzolina – Retour match per la Videx Grottazzolina che, dopo la stangata di giovedì scorso all’Eurosuole Forum, tenta di riprendere in mano la situazione forte del fattore campo. Il palas di Grottazzolina è in fermento: le tribune sono gremite di spettatori e Volley Potentino vanta una tifoseria molto calorosa. Nel match a Civitanova Marche la differenza l’hanno fatta un pizzico di determinazione in più e l’assenza di errori nei momenti topici dei padroni di casa. Oggi la Videx dovrà dare il massimo per poter rimandare il verdetto a gara tre e chiudere al meglio la stagione.

In campo – Le formazioni titolari sono le stesse della gara d’andata. I giocatori di casa si schierano in campo con Marchiani in cabina di regia opposto a Sequeira, la diagonale Vecchi – Centelles, Gaspari e Cubito al centro e Romiti libero. Anche Rosichini si affida al sestetto tipo con la diagonale Monopoli – Paoletti, Di Silvestre e Pinali in banda, Larizza e Garofolo al centro, Calistri libero.

La gara – Già dall’inizio, come all’Eurosuole, l’opposto potentino sembra inarrestabile nonostante il muro a tre della squadra di casa. L’errore di Cubito e l’attacco di Centelles sul muro avversario segna il primo break a favore della GoldenPlast (2-6) tantochè Ortenzi decide di fermare il gioco. Al rientro in campo la splendida difesa di Romiti su attacco di Paoletti e l’attacco di Sequeira permette di recuperare due punti del gap ma i potentini sembrano davvero fuori controllo: Di Silvestre si fa notare sia in pipe che a muro e la GoldenPlast scivola di nuovo via con 6 punti di vantaggio. A nulla valgono i trenta secondi di coach Ortenzi: Sequeira commette troppi errori prima schiantando la palla a rete dai nove metri e poi sparando fuori in parallela, quindi l’ace di Garofolo segna il +7 della squadra ospite (10-17). Ortenzi cambia Centelles con Di Bonaventura in ricezione ma la squadra ospite spinge molto al servizio con Pinali che abbatte letteralmente Romiti. Di Silvestre segna il 24esimo punto con una parallela sui cinque metri e la Videx desiste cedendo il set all’avversario (13-25).

Il secondo parziale vede un Vecchi implacabile al servizio che parte molto bene con due ace. Anche Centelles a muro su Paoletti sembra aver preso le misure e la Videx approfitta del momento di grazia per portarsi sul 9-4. Stavolta è la squadra di casa a dare spettacolo prima con una pipe di Centelles, poi con un altro ace stavolta di Cubito.Ora è la GoldenPlast a dover respirare e coach Rosichini prima chiama time-out poi tira fuori l’asso dalla manica con il doppio cambio: Lavanga per Paoletti e Ferri per Monopoli. Volley Potentino tira fuori le unghie e accorcia le distanze grazie a un tocco di prima di Lavanga e un errore di Centelles da seconda linea. Il giovane palleggiatore crea non pochi problemi alla ricezione della squadra di casa e, nonostante il cambio di Calarco per Centelles, Volley Potentino si porta a -1 (19-20). Ortenzi tenta di riprendere in mano la situazione ma sul 20-22 Sequeira spara fuori e la tensione torna alle stelle. Calarco mette a terra due palle e Rosichini getta di nuovo nella mischia Monopoli e Paoletti. Il doppio errore di Sequeira, prima a rete e poi sulle mani del muro cede il vantaggio alla GoldenPlast che chiude il set con muro su Calarco (24-26).

Nel terzo set la Videx sa che non può concedere nulla e Ortenzi decide di schierare Calarco sin da subito. La splendida difesa di Romiti sull’attacco dell’opposto avversario finisce dentro e la squadra di casa si porta immediatamente in vantaggio. La scelta di innestare Calarco sembra funzionare e il giocatore fa la differenza sia in ricezione che in attacco, segnando il suo primo ace (9-4). Sull’attacco imprendibile di Vecchi (12-16) Rosichini rinfresca le idee ai propri giocatori che tentano di colmare il gap ma la squadra di casa ha preso il via e, nonostante gli attacchi vincenti di Paoletti, si porta a +7 (18-11). Sul 20-14 Minnoni entra al servizio al posto di Cubito e la Videx, avvalendosi di un ace e degli errori dei potentini sia in attacco che in difesa, si porta sul 24-14. Chiude Gaspari sparando sul muro avversario una palla che termina fuori.

Nel quarto set la Videx parte con la stessa formazione del set precedente; Marchiani mette a terra due palle dai nove metri e la Videx conquista il vantaggio di tre punti che mantiene fino al punteggio di 8-5. I potentini recuperano in parte la situazione ma i padroni di casa sono attenti su tutte le palle soprattutto a muro e Calarco continua bene la sua partita: punto su punto la Videx si porta sul 16-13 grazie a un pallonetto imprendibile di Vecchi. Qui la GoldenPlast accorcia le distanze e si porta a -1, approfittando qualche errore di troppo dei padroni di casa e grazie a un Paoletti che, nonostante dia segni evidenti di dolore alla gamba, non dà tregua in attacco. Il muro di Vecchi sull’opposto potentino sembra segnare davvero la svolta della Videx (22-19) che chiude a 25-20 con muro di Gaspari su Di Silvestre.

Il tie-break inizia con una splendida difesa della Videx sprecata da Gaspari che la manda fuori in pallonetto. Sequeira sfonda la difesa ma l’incubo dei pallonetti sembra non abbandonare l’opposto della Videx che ne appoggia ben due sul muro avversario. Nonostante ciò i padroni di casa ricostruiscono con pazienza e l’ace di Gaspari segna il 3 pari e il palazzetto va in escandescenze. La situazione di parità prosegue fino al muro su Calarco e poco dopo su Cubito: siamo sul punteggio di 6-8, le squadre cambiano campo e al turno di Pinali in battuta coach Ortenzi chiama time-out. Il gioco riprende ma Pinali, insensibile allo stop, segna il nono punto con un ace. GoldenPlast prende il largo e il muro a tre su Sequeira è spietato tantochè Ortenzi ferma di nuovo il gioco (7-11). Vecchi in attacco conduce la squadra di casa a -3 ma la GoldenPlast acquista sicurezza e il punteggio va a 9-14 con l’ace di Di Silvestre che sbaglia subito dopo. Chiude il match Paoletti con una parallela sui 4 metri davvero imprendibile.

Quella che abbiamo visto, in questa seconda giornata dei Quarti di finale, è stata una Videx che ci ha fatto sussultare e che, dal terzo set in poi, ci ha fatto credere davvero di poter andare ancora avanti, prima di chiudere una stagione in cui la squadra si è trovata ad assumere molti volti. Invece il mattatore Paoletti e compagni hanno avuto la meglio stabilendo un verdetto inesorabile: la Videx scivola nella nuova Serie A2 che prende l’infelice nome di Serie A3. A sentirla così, suona quasi come una retrocessione ma la nuova categoria è per tutti ancora un punto interrogativo il cui livello sarà da testare direttamente sul campo. Giochi di parole, sigle numeriche infauste e ingenerose ma una sola certezza: per la Videx sarà ancora Serie A, da affrontare con orgoglio e a testa alta.

Le interviste – Coach Ortenzi: “Nella pallavolo di oggi si vince e si perde per due palloni e noi non siamo stati bravi a sfruttare i momenti caldi. Stasera mi sento di dire che non abbiamo raggiunto l’obiettivo ma tutto sommato il percorso di questi ragazzi è stato buono: sono poche le partite in cui non abbiamo tenuto il campo.”

Il capitano Mattia Minnoni: “Meritavamo di andare a gare tre ma purtroppo, oggi come in gara uno, non siamo riusciti a sfruttare alcune occasioni. La stagione è stata molto difficile e noi ci siamo dovuti reinventare più volte cambiando formazione.”

Il tabellino: M&G Videx Grottazzolina – GoldenPlast Potenza Picena 2-3

M&G Videx: Cubito 8, Vecchi 14, Centelles 4, Gaspari 12, Sequeira 16, Calarco 8, Minnoni 1, Romiti (L1) 31% prf 21%, Marchiani 3, Pulcini, Di Bonaventura. N.e.: Vallese (L2). All. Ortenzi, All2. Pison.

GoldenPlast Potenza Picena: Pinali 8, Ferri 1, Gozzo 1, Di Silvestre 16, Larizza 11, Monopoli, Lavanga 1, Paoletti 24, Garofolo 12, Calistri (L) 30% prf 15%, D’Amico. N.e.: Trillini, Cuti. All. Rosichini, All2. Massera.

Arbitri: Carcione, Pecoraro.

Parziali: 13-25 (19’), 24-26 (27’), 24-14 (20’), 25-20 (22’), 10-15 (16’).

Note: Videx: errori in battuta 11, ace 8, muri vincenti 9, ricezione 36% (21% perf.), attacco 53%. GoldenPlast: errori in battuta 21, ace 5, muri vincenti 13, ricezione 28% (14% perf.), attacco 57%.

S.P.

FATTORE PALAPARENTI, CON GIOIA SI VA ALLA BELLA

Tue, 23/04/2019 - 10:22

Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone 3, Snippe 23, Bargi 5, Miselli 11, Colli 12, Lyutskanov 14, Taliani (libero), Grassano, Baciocco, Ferraro (libero), Andreini n.e, Crò n.e, Tamburo n.e, Ferraro n.e. All. Pagliai

Gioiella Gioia del Colle: Kindgard 3, Prolingheuer 27, Sighinolfi 7, Catena 4, Sideri 2, Radziuk 13, Frigo (libero), Margutti 7, Meringolo 1, Marchetti (libero), Usai n.e, Marcovecchio n.e, Scrollavezza n.e. All. Passaro

Successione set: 25-22 in 29′, 19-25 in 24′, 29-27 in 35′, 25-22 in 33′.

Battute sbagliate Kemas Lamipel 12, Aces 6, Muri 10.

Battute sbagliate Gioiella 17, Aces 3, Muri 10

Spettatori: 350.

Ad un passo dal baratro della sconfitta e della conseguente eliminazione dai Playoff di A2 Credem Banca, la Kemas Lamipel trova le energie e il cuore per un incredibile colpo di coda che ribalta il terzo set, vinto ai vantaggi e preludio per il definitivo 3-1 che impatta la serie con Gioia del Colle e rimanda i verdetti alla decisiva gara 3 in programma giovedì in Puglia. Bella atmosfera in un PalaParenti che va riempiendosi durante il corso della gara e che risulta arma in più a favore dei “Lupi” nel corso della gara: lode al merito della Curva Parenti che non fa mancare mai il suo apporto e il suo calore in questa decisiva partita, giocata con la giusta voglia e determinazione da capitan Snippe e compagni. L’inizio gara è molto promettente, con la Kemas Lamipel subito incisiva a servizio e coriacea a muro: dall’8-7 si vola sul 17-12 in favore dei conciari sospinti dalla buona verve di Snippe, Lyutskanov e Miselli, mentre per Gioia del Colle sembrano molte le difficoltà in campo, soprattutto in fase di attacco. Nel finale Bargi è decisivo a muro e in attacco e la formazione di mister Pagliai vince con pieno merito il primo set. Stessa musica nel secondo parziale, con Miselli e Snippe che propiziano il 6-3 iniziale: qua però avviene il cambio che rivoluzione la partita, infatti Passaro toglie un abulico Sideri ed inserisce il figlio d’arte Margutti. Quest’ultimo, come per incanto, dona equilibrio alla squadra ospite e crea scompiglio con il servizio, facendo crollare le sicurezze della Kemas Lamipel che in poco tempo si ritrova sotto per 13-16. Lyutskanov viene sistematicamente controllato e difeso dalla retroguardia ospite, mentre Prolingheuer sale prepotentemente in cattedra e con 9 punti nel set fissa il punteggio sul definitivo 19-25 che riporta la gara in parità. Nel terzo la formazione santacrocese prova a recuperare certezze di gioco e si ripropone avanti sull’8-6; nonostante uno Snippe trascinante ed autore di 11 punti complessivi, sono però i pugliesi a continuare a macinare punti con Margutti che affianca bene il gigantesco Prolingheuer: in breve la Gioiella passa a condurre 13-16 e 18-21, con il 20-24 che pare l’anticamera del baratro per una Kemas Lamipel molto fallosa al servizio. Quando tutto pare perduto ecco il miracolo biancorosso: Snippe trova due punti in fila a cui fa seguito un muro secco di Bargi e una super difesa di Acquarone che permette a Colli di sfondare il muro a tre ospite e portare la gara ai vantaggi. Kindgard regala il primo match point ad un PalaParenti ormai infuocato e poi si procede con un tira e molla deciso da uno straordinario Snippe per il 29-27 che porta i “Lupi” sul 2-1. Sulla scia dell’impresa messa a segno nel terzo parziale la compagine santacrocese parte a spron battuto anche nel quarto set (5-2, 9-6), ma ancora una volta Margutti permette a Gioia del Colle di restare in scia e aiutato da uno straripante Prolingheuer porta gli ospiti sul 14-16. Ma le emozioni non sono finite e grazie all’incessante tifo la Kemas Lamipel ricuce lo svantaggio e vola sul 21-20 dando vita ad un rush finale vietato ai deboli di cuore, dove gli ospiti regalano qualche pallone di troppo specialmente con Radziuk e con un Prolingheuer che dimostra di essere umano. Snippe firma il muro del 23-22 e poi è Miselli a mettere lo zampino decisivo con il muro finale che vale il definitivo 25-22. Finisce quindi 3-1: per i verdetti tutto rimandato a giovedì 25 con gara 3 in programma al PalaCarurso di Gioia del Colle; la vincente volerà alle semifinali dei Playoff di A2 Credem Banca dove ad aspettarla ci sarà la GoldenPlast Potenza Picena vittoriosa per 2-0 su Grottazzolina. Dall’altra parte del tabellone si giocheranno un posto in serie A2 Lagonegro e Livorno in una serie che promette spettacolo.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nella foto dei Veronica Gentile tre dei protagonisti in campo: l’mvp Snippe insieme ai positivi Colli e Miselli

Un pazzo derby con trionfo esterno al tie break

Tue, 23/04/2019 - 00:32

Videx Grottazzolina – GoldenPlast Potenza Picena 2-3 (13-25, 24-26, 25-14, 25-20, 10-15)

GROTTAZZOLINA: Cubito 8, U Vecchi 14, Centelles 4, Calarco 8, Minnoni 1, Di Bonaventura, U Romagnoli 1, Gaspari 12, Sequeira 16, Marchiani 3, Pulcini, Vallese ne, L Romiti. All. Ortenzi

POTENZA PICENA: Trillini ne, Cuti ne, Pinali 8, U D’Amico, Ferri 1, Gozzo 1, Di Silvestre 16, U Larizza 11, Monopoli, Lavanga 1, L Calistri, Paoletti 24, Garofolo 12. All. Rosichini

Arbitri: Carcione di Roma e Pecoraro di Palermo

Note: durata set 19’, 27’, 20’, 22’, 16’. Totale: 1h 44’. Grottazzolina: errori al servizio 11, ace 8, muri 9. Potenza Picena: errori al servizio 21, ace 5, muri 13.

Il Volley Potentino si ripete nel derby delle Marche e con un tie break esterno per cuori forti vola alla Semifinale del Play Off A2 Credem Banca. La GoldenPlast Potenza Picena supera la Videx Grottazzolina e fissa la serie dei Quarti di Finale sul 2-0. I biancazzurri di Gianni Rosichini mandano così in serie A3 i “cugini” rompendo per la prima volta il tabù PalaGrotta in una partita ufficiale. Avanti per due set grazie al dominio iniziale e alla rimonta acciuffata con l’innesto delle seconde linee, Potenza Picena soffre l’ingresso di Calarco e il servizio dei padroni di casa finendo per essere agganciata, ma si rialza nella resa dei conti salendo in cattedra nei fondamentali con il supporto decisivo dei tifosi di “Passione Biancazzurra”, autentico uomo in più nella volata decisiva. La GoldenPlast attende la sfidante che uscirà dalla “bella” tra Gioia del Colle e S. Croce. Solo il 25 aprile i potentini sapranno se domenica 28 aprile giocheranno Gara1 al PalaCapurso con i pugliesi o all’Eusosuole Forum con i toscani.

Ancora una volta determinante l’apporto della regia di Monopoli e gli attacchi del top scorer Paoletti (24 punti), ma l’affermazione è figlia anche della crescita in difesa dopo un momento difficile, dell’innesto della linea verde nel secondo set, delle prodezze dei laterali e dei 13 muri (molti in momenti delicati), con i centrali determinati e lucidi nelle fasi clou di una partita dai due volti. Tra gli ospiti croce e delizia Sequeira, a salve Centelles, sostituito dall’intraprendente Calarco.

Primo set dominato dai biancazzurri grazie al servizio performante e alla vena realizzativa di Paoletti e Di Silvestre (13-25). Nel secondo parziale trend opposto con la Videx intraprendente in battuta e Potenza Picena in flessione, ma rivoluzionata da un geniale Rosichini sul 14-8 con gli innesti di Lavanga e Ferri, seguiti dall’ingresso di Gozzo. I ragazzi terribili riducono al minimo il divario (24-23) per poi lasciare spazio alla diagonale dei senatori con un chirurgico Monopoli al servizio che induce allo sbaglio Sequeira e agevola due block con Garofolo decisivo (24-26). Nel terzo set la Videx punta subito su Calarco in banda e cresce in tutti i fondamentali. Potenza Picena lotta fino al 19-14, ma capitola sotto i colpi dai nove metri del nuovo entrato Minnoni (25-14). Quarto set più tirato con gli uomini di Rosichini a inseguire fino al doppio break incassato sul 20-19 con “acuto tagliagambe” di Vecchi (22-19) e punto Finale di Gaspari a muro (25-20). Tie break combattuto con gli ospiti avanti di due (6-8) al cambio di campo dopo le giocate di Pinali e Garofolo. Finale in crescendo a muro e in attacco con ciliegina di Paoletti (10-15).

LA PARTITA.

Biancazzurri in campo con Monopoli al palleggio per Paoletti opposto, laterali Di Silvestre e Pinali, al centro Larizza (Under) e Garofolo, libero Calistri. D’Amico in panchina come schiacciatore e cambio Under. Padroni di casa schierati con il regista Marchiani e la bocca da fuoco Sequeira, in banda Centelles e Vecchi, centrali Cubito e Gaspari, libero Romiti

In avvio di gara buona serie al servizio di Garofolo con Potenza Picena sul +4 (2-6) dopo il block di Paoletti. I biancazzurri si mettono in mostra con Di Silvestre in attacco e a muro (7-13). I padroni di casa forzano i colpi ma sono meso precisi e sull’ace di Garofolo vanno sotto 10-17. Il bolide di Paoletti dai nove metri e il tocco di prima targato Larizza portano Potenza Picena sul +9 (11-20). La Videx sembra mollare (12-23), Di Silvestre (7 punti nel set) in attacco e il successivo errore di Sequeira chiudono il parziale sul 13-25.

In avvio di secondo set i padroni di casa si ricompattano e trovano un cospicuo vantaggio dopo l’ace di Vecchi (7-2). La partita si gioca sulla precisione dai nove metri come conferma Cubito per il 13-6. Sul 14-8 Rosichini stravolge la diagonale inserendo Lavanga e Ferri. Sul 15-9 entra Gozzo per Pinali. Gli ospiti carburano e si riavvicinano grazie all’errore di Centelles (19-15) spingendo Ortenzi al time out. Il sestetto di casa è meno tranquillo e le distanze si assottigliano sul mani out di Ferri (20-18). Calarco entra al posto di Centelles, ma Lavanga firma un ace e Ortenzi chiama a rapporto i suoi (20-19). Grottazzolina scappa con Sequeira (22-19), ma il portoghese non è infallibile (22-21). Calarco sigla il punto del 23-21 e del 24-22. Ferri accorcia (24-23). Monopoli e Paoletti tornano in campo, Sequeira va a rete (24-24). I potentini trovano il sorpasso a muro (24-25) e vincono col block di Garofolo (24-26).

Nel terzo parziale la Videx ha il grande merito di rialzare la testa con Calarco in campo dall’inizio e con la grinta di Vecchi (12-6). Rosichini spezza il ritmo con un time out. Paoletti prova a guidare una rimonta con i suoi diagonali (14-9), ma i compagni sono meno lucidi (17-9). E’ l’asse Monopoli-Paoletti a tenere ancora in vita Potenza Picena nel set (19-14). La resistenza dei biancazzurri termina qui e il set si chiude con un monologo dei rivali con il nuovo entrato Minnoni al servizio (25-14).

Inizio claudicante dei potentini anche nel quarto set (6-2) e reazione col turno di Monopoli al servizio (8-7). Il muro della Videx rimette nei guai gli ospiti (12-9). I padroni di casa alternano la sciabola al fioretto e tengono il +3 col pallonetto di Vecchi (16-13). La GoldenPlast si avvicina con un muro ben assestato e il successivo errore di Vecchi (17-16). Si procede punto a punto (20-19) fino al colpo del solito Vecchi (22-19), complice una ricezione errata dei potentini. Si rompe l’equilibrio e la Videx stoppa Paoletti (23-19). Combinazione rocambolesca tra Marchiani e Cubito per il 24-20. Gaspari pesca il block del 25-20.

Il tie break si apre sul filo dell’equilibrio. Garofolo mura Calarco, ma Cubito impatta con un primo tempo imprendibile (6-6). Continua il faccia a faccia tra i centrali con Garofolo che trova il block del +2 dopo un attacco vincente di Pinali (6-8). Dopo il cambio di campo Pinali trova l’ace del +3 (6-9). L’attacco di Paoletti e il muro targato Di Silvestre fanno il vuoto (7-11). Anche Larizza sale in cattedra a muro (8-12). Vecchi non trova il campo (9-13), Di Silvestre sì, con un grande ace (9-14). Alla seconda palla match chiude Paoletti (10-15).

(La foto della vittoria – Scatto di Giorgio Borsini)

Ufficio Stampa Volley Potentino – Michele Campagnoli

349 2885993 – micampa@gmail.com

L’Olimpia cede il derby a Cantù che porta la semifinale a Gara 3

Mon, 22/04/2019 - 23:46

Tutto da rifare per l’Olimpia che cede al tie -break ad una Pool Libertas Cantù che vince meritatamente Gara 2 per 3-2 (25-23, 14-25, 25-22, 23-25, 15-12) in un palazzetto caldissimo e trascinatore: non bastano le clamorose rimonte degli orobici nel quarto parziale a riportare il famoso ritmo-Olimpia (visto già nel secondo set finito 14-25) nella testa dei ragazzi di Spanakis che calano proprio sul più bello dopo aver strappato con le unghie il quarto set passando da 15-9 a 23-25. Su questo gap incredibile i ragazzi di Spanakis devono ricominciare a lavorare perchè non c’è tempo per le recriminazioni, ma è necessario guardare la rimonta del quarto parziale per capire quanto l’Olimpia si sia complicata il gioco con le proprie mani, con la consapevolezza che quando gioca come sa, non ci sono sprazzi di luce per nessuno, tantomeno per una Pool Libertas Cantù che ha dato tutto in questo match davanti al suo pubblico, e che viene continuamente rinforzata dall’entusiasmo e dagli errori avversari, compiuti in parte dal nervosismo e dalla giovane età dei ragazzi bergamaschi.

Una partita dal punto di vista statistico quasi indecifrabile” ammette coach Spanakis. Nel primo parziale la ricezione bergamasca subisce le battute di Cominetti e Santangelo, rimanendo su un misero 17%. Nel secondo la ricezione riesce a sistemarsi con un 40% nel campo bergamasco e cala in quello canturino, con numerosi errori (8 per Cantù) Ma nel terzo set ritorna un calo della ricezione grazie alle battute brianzole (4 ace). “Ma le percentuali in attacco e a muro sono simili, pertanto la differenza l’ha fatta la spinta emotiva e caratteriale” analizza infine coach Spanakis.

Quello che però è sicuro, visto l’intero campionato della squadra di Spanakis, e visti anche i precedenti degli anni passati, è che Bergamo non è certo una città che non sa soffrire: l’Olimpia è quella squadra che dopo aver perso la Coppa Italia si è rimessa in marcia con la consapevolezza dei propri mezzi, e che è arrivata seconda subito dopo la favoritissima Piacenza. E’ quella squadra che sa sempre rimettersi in cammino, e viste le impressioni a fine partita, se avesse potuto ricominciare Gara 3 già dal fischio finale, lo avrebbe fatto. Poche ore infatti separano il verdetto che porterà la vincente in finale, (Gara 3 si giocherà il 25 aprile in orario anticipato alle 15 al Pala Agnelli) e coach Spanakis richiama subito i ragazzi a Bergamo al lavoro, con il sangue freddo di un allenatore che conosce l’andamento di una serie delicata come quella della semifinale, e senza perdersi in troppe divagazioni, rimanda tutto a gara 3, convinto che sarà un’altra battaglia dove la spunterà chi ci metterà qualcosa in più dal punto di vista emotivo.

 

IL MATCH

Starting six Olimpia: Garnica-Romanò, Erati-Cargioi, Shavrak-Tiozzo, Innocenti Libero

Starting six Cantù: Baratti-Santangelo, Robbiati-Monguzzi, Cominetti-Preti, libero Butti

Un inizio aggressivo da parte dei padroni di casa che si portano subito avanti 3-1, poi trasformato in 7-3 con un ace di Santangelo e un Preti scatenato, che costringono coach Spanakis al primo time out. Al rientro Tiozzo accorcia 8-5. Shavrak accorcia ancora 10-8 con una bella pipe.

Monguzzi mura Cargioli per il 12-8. Erati però accorcia con un muro su Robbiati 14-12. Tiozzo accorcia murando Monguzzi 17-16. Dopo uno scambio infinito Cargioli spara out e Cantù mantiene il break di 2 lunghezze 18-16. Un altro bel muro di Erati su Santangelo mantiene il -1 20-19, poi un ace di Romanò garantisce la parità e costringe coach Cominetti al time out.

Dopo un muro su Romanò per il 22-20 Spanakis chiama anche il suo secondo time out. L rientro Shavrak accorcia 22-21, ma Preti firma il 23 con un mani-out. Romanò per il 23-22. Tiozzo chiude il 24-23, ma Cominetti con un mani e out firma il 25-23.

Nel secondo set è Shavrak che porta avanti 3-5, ma Cantù resta sempre attaccata con le bombe di Santangelo. Il muro di Erati però fa la differenza e porta a 5-9. Dopo l’errore di Preti che porta a 6-12 coach Cominetti corre ai ripari con il 2 time out. Un ace di Erati porta il 6-14. Con Shavrak Bergamo dilaga per il 9-17. Non serve il doppio cambio con Suraci e Alberini,Bergamo è già 11-20 con un ace di Shavrak. Chiude una pipe di Tiozzo 14-25.

Il terzo set vede partire bene Cantù ma con un errore di Preti Bergamo raggiunge la parità sul 5-5. Poi Cantù si riporta sopra ma è sempre Shavrak con un ace a recuperare e Tiozzo al sorpasso per l’8-9. Romanò per l’11-12 Il punto a punto continua con perle di Shavrak e di Preti, poi preti firma un break per il 18-16. Accorcia Tiozzo per il 18-17, ma Cominetti riporta su per il 19-17. E’ ancora Tiozzo che sostiene il punto di lunghezza, m è Santangelo che firma ancora il break del 22-20. Shavrak viene murato sul 23-20, poi anche Romanò impatta sul muro canturino; Erati non ci sta e mura Preti per il 24-22. Chiude Santangelo 25-22.

Nel quarto parziale Cantù si porta 2-0, poi 4-1 grazie a un buon lungolinea di Cominetti . Break recuperato grazie a un buon servizio di Garnica e a un errore di Robbiati. Poi Preti firma il break del 9-6. Break che si allunga con un errore di Shavrak 12-7. Con errori in battuta da entrambe le parti si arriva a 13-9. Poi Cominetti alluga a 15-9. Un errore di Santangelo accorcia 15-11. l gap si mantiene con ottimi colpi dei centrali canturini. Una buona difesa di Tiozzo e la finalizzazione di Romanò permettono un accorcio a 19-20. Tiozzo per il 20-18. Un muro su Santangelo firma il 21-20. Cristofaletti finalizza una ricezione sbagliata su battuta di Erati per il 20 pari. Poi Romanò per il 21-22. Pipe di Shavrak porta il 22-23. Romanò il 23-24. Preti spara out e l’Olimpia va al tie break 25-23.

Il tie break inizia punto a punto come era finito il quarto set ma poi Cantù sorpassa con un buon turno al servizio di Monguzzi. 6-3. Romanò accorcia 6-4. Al cambio campo conduce 8-4 Cantù con un muro su Tiozzo. 10-6 per Cantù con attacco di Robbiati, poi 11-7 con Romanò. Shavrak per il 12-8. Erati mura Santangelo per il 12-9. Poi Santangelo ancora per il 13-9. Erati non si arrende e mura Preti per il 13-10. Chiude infine lo stesso Preti 15-12.

 

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti 2, Santangelo 21, Preti 19, Cominetti 12, Monguzzi 11, Robbiati 9, Butti (L1), Alberini 3, Suraci 1, Danielli. NE: Gasparini, Frattini, Rudi (L2). All: Cominetti

OLIMPIA BERGAMO: Garnica 1, Romanò 24, Tiozzo 13, Shavrak 18, Erati 10, Cargioli 4, Innocenti (L1), Sette 2, Cristofaletti 1, Gritti, Franzoni (L2). N.E.: Cogliati, Marzorati, Cioffi. All: Spanakis(battute vincenti 5, battute sbagliate 14, muri 14).

Arbitri: Christian Palumbo (Cosenza) e Maurina Sessolo

Linda Stevanato-Ufficio stampa Olimpia Bergamo

La Gas Sales supera Spoleto in trasferta e vola in finale

Mon, 22/04/2019 - 23:23

Una bravissima Gas Sales supera Spoleto anche in Gara2 delle semifinali play off promozione e conquista in anticipo la qualificazione alla finalissima che inizierà il 28 aprile al PalaBanca. Ancora da definire l’avversaria: Cantù ha superato Bergamo così i biancorossi conosceranno il nome dell’ultima squadra che incontreranno nella corsa verso la Superlega solamente giovedì 25 aprile.

A Spoleto il tecnico Massimo Botti manda subito in campo Fei in diagonale a Tondo, con Paris in regia, Sabbi opposto e la coppia Mercorio-Yudin schiacciatori mentre Fanuli è il libero. Nella prima frazione i padroni di casa sorprendono gli emiliani, sempre costretti a rincorrere fin da un 11-3 iniziale che lascia presagire a una serata di battaglia. Sotto 1-0 l’inerzia non sembra cambiare e infatti anche nella seconda frazione Spoleto, trascinato dal solito Padura Diaz, arriva a condurre 12-9. A questo punto la metamorfosi: il muro di Klobucar vale la parità a 14 e quindi Sabbi consegna il primo vantaggio agli ospiti. Poi è proprio l’opposto a mettere il sigillo sui punti decisivi mostrando l’intero repertorio: ace, pallonetto e attacco per il 25-21.

Adesso è davvero una gara senza esclusione di colpi: le due squadre forzano al servizio e come spesso succede in queste occasioni sbagliano anche parecchio. Fei regala ai suoi l’11-8, ma Spoleto agguanta nuovamente la parità con Padura Diaz: 16-16. Ci pensa Yudin a firmare il 20-17 ai biancorossi, ma a quota 21 le due squadre sono ancora a braccetto. In un finale palpitante decide il servizio: errore di Padura Diaz, ace di Sabbi e 26-24 ospite.

Adesso Piacenza è a un set dalla finale, ma gli umbri non hanno alcuna intenzione di semplificare le operazioni dei biancorossi. A quota 10 sono avanti i padroni di casa di due lunghezze, ma ancora una volta a 18 le due squadre sono ancora appaiate. Un errore di Sabbi permette a Spoleto di portarsi a condurre 22-21, ma un incredibile ace di Fei vale il match point biancorosso. Poi il muro della Gas Sales chiude i conti e regala la finale ai ragazzi di Botti, che ora attendono solo di conoscere il nome degli avversari.

Monini Spoleto – Gas Sales Piacenza 1-3

(25-19, 21-25, 24-26, 24-26)

Monini Spoleto: Zoppellari 2, Mariano 4, Zamagni 8, Padura Diaz 29, Ottaviani 5, Aguenier 12, Di Renzo (L), Santucci (L), Fedrizzi 0, Segoni 0, Costanzi 0, Rosso 6. N.E. Katalan, Festi. All. Tardioli

Gas Sales Piacenza: Paris 4, Mercorio 0, Tondo 13, Sabbi 18, Yudin 11, Fei 10, Cereda (L), Klobucar 11, Fanuli (L), Ingrosso 1, Canella 0. N.E. Beltrami, Copelli, Ceccato. All. Botti

ARBITRI: Spinnicchia, Caretti

NOTE – durata set: 29′, 30′, 32′, 32′; tot: 123′. 

MARTEDI’ INIZIA LA PREVENDITA PER GARA1 DI FINALE

In attesa di conoscere il nome dell’avversario della finale (Bergamo e Cantù si giocheranno Gara3), parte martedì 23 la prevendita per Gara1 in calendario domenica 28 aprile alle 18. Dal 23 al 26 compreso via alla prelazione, mentre il 27 è prevista la vendita libera a prezzo pieno per tutti.

PREZZI PROMO PER ABBONATI E CLIENTI GAS SALES senza distinzione tra intero e ridotto DURANTE IL PERIODO DI PRELAZIONE:

·        Tribuna numerata GOLD €. 15

·        Tribuna numerata SILVER €. 13

·        Tribuna Libera €. 10

PER I NON ABBONATI E PER I NON CLIENTI GAS SALES SEMPRE e PER ABBONATI E CLIENTI GAS SALES una volta TERMINATA LA PRELAZIONE:

·        Tribuna numerata GOLD Intero €. 20

·        Tribuna numerata GOLD Ridotto €. 15

·        Tribuna numerata SILVER Intero €. 17

·        Tribuna numerata SILVER Ridotto €. 13

·        Tribuna Libera Intero €. 14

·        Tribuna Libera Ridotto €. 10

Canali di vendita e periodo prelazione e post prelazione:

PRESSO LE FILIALI DELLA BANCA DI PIACENZA:

·        Dal 23/4 al 26/4 compreso: vendita in prelazione di posto e prezzo per gli abbonati

·        Dal 23/4 al 26/4 compreso: vendita promo per dipendenti della Banca di Piacenza €. 10 (liberi e numerati senza distinzione tra intero e ridotto)

·        Il sabato 27/4 vendita a prezzo pieno pear tutti

SPORTELLI GAS SALES:

·        Dal 23/4 al 26/4 compreso: vendita in prelazione di posto e prezzo per gli abbonati e vendita a prezzo promo per i clienti Gas Sales

·        Il sabato 27/4 vendita a prezzo pieno per tutti

VIVA TICKET

·        Dal 23/4 al 28/04 ore 13.00 vendita a prezzo pieno per tutti.

Pages

VNews

VolleyPlayers e Sport System hanno stretto un accordo che consente alle società iscritte al portale uno sconto extra del 5% per l’acquisto di attrezzature ed articoli per il volleyball. Dal 1979 Sport System progetta, produce, installa e commercializza in Italia e nel resto del mondo attrezzature ed articoli per la ginnastica, l’atletica, gli sport individuali e di squadra oltre ad una linea articolata di arredi ed accessori destinati ai vari locali annessi al campo di gioco quali spogliatoi, infermerie, sale stampa o sale riunione.

Volleyplayers.it, il più grande social database sulla pallavolo italiana, inaugura una nuova fase del progetto partito nel settembre 2014 e inaugura la sezione dedicata al beachvolley: si parte con il profilo “beacher” e con le schede dedicate alle Scuole di beachvolley.

Più di 1.000 players, 2.000 utenti  e più di 300 Società sportive hanno già fatto la loro scelta: essere sul database della Pallavolo più grande d'Italia. 
Potremmo darvi tanti motivi (è gratis, è una vetrina unica di promozione e visibilità, è un mercato sempre aperto,...) ma uno su tutti è l'essenza del nostro portale: "Facciamo girare la nostra Pallavolo"

Feedback