Legavolley AM

Subscribe to Legavolley AM feed
Italian Volleyball League - National Championships
Updated: 1 hour 10 min ago

Fa.Bo.Carr accanto alla Virtus

1 hour 57 min ago

Fano – Nata nel 2004 grazie alla volontà di Fabrizio Boccarossa, la Fa.Bo.Carr si distingue sul territorio italiano, ed in modo particolare nel centro Italia, per l’attività di assistenza e manutenzione dei carrelli elevatori e piattaforme aeree nonché per la costruzione di macchinari speciali.

L’azienda, che vanta 19 dipendenti, è guidata da Fabrizio Boccarossa che tiene a sottolineare quanto segue: “Facciamo molta attività all’esterno dell’azienda, infatti operiamo con ben 7 furgoni che ci permettono di intervenire sul territorio e fornire la giusta assistenza. Abbiamo 19 dipendenti ed una sede operativa di circa 3000 mq, il nostro obiettivo rimane quello di servire al meglio il cliente, soprattutto quelle aziende che si trovano nel Centro Italia”.

Come in una squadra di volley anche Fabrizio Boccarossa ha i suoi capitani: “In ogni settore in cui operiamo – afferma l’amministratore di Fa.Bo.Carr – ci sono dei responsabili che coordinano i lavori e devono rendere conto del loro operato. Queste figure sono indispensabili proprio per dar vita ad un gioco di squadra che ritengo fondamentale. Per svolgere l’attività con qualità diventa opportuno coordinarsi e fare in modo che tutti vengano coinvolti nella stessa maniera”.

Da quest’anno Fabrizio Boccarossa e la sua azienda si sono avvicinati al mondo del volley ed in modo particolare alla Virtus: “In passato ho cercato di dare una mano al motocross, mia vera passione, e al ciclismo. Poi da quest’anno mi sono avvicinato al volley che a Fano è un punto di riferimento. È uno sport molto seguito e fatto per le famiglie. Infatti, creare l’ambiente familiare anche in un’azienda come la mia è un presupposto fondamentale per svolgere al meglio il lavoro”.

Ufficio Stampa Virtus Volley Fano

#RdComForumCup: premiato Boyer, la sfida continua

1 hour 57 min ago

VERONA – La RdCom Forum Cup ha dato il suo primo verdetto di stagione, quello di “campione d’inverno”. Il giocatore più votato, nel concorso promosso in collaborazione con il mensile di Confcommercio Verona “Il Commercio Veronese”, è stato Stephen Boyer, che subito prima di scendere in campo per l’emozionante match terminato 2-3 ha ricevuto il premio dalle mani del vicepresidente di Confcommercio, Nicola Baldo, e dal Figlio Emanuel, dirigente di ConfCommercio.

La gara è ancora aperta: il girone di ritorno, infatti, decreterà il vincitore di questa stagione, e a sceglierlo sono proprio i tifosi gialloblù, che in occasione di ogni partita casalinga sono chiamati a scegliere il miglior gialloblù in campo.

Nicola Baldo (Vicepresidente Confcommercio Verona): Abbiamo volentieri premiato Stephen Boyer, unodegli atleti chiave della Calzedonia Verona, insieme alla quale portiamo avanti questo concorso che sta riscuotendo crescente successo, e che consolida la bella collaborazione fra Confcommercio Verona e la massima espressione del volley veronese. Ci auguriamo che il girone di ritorno sia ricco di soddisfazioni per la squadra: l’appuntamento è al termine del campionato, per premiare il giocatore più votato dai tifosi, che invitiamo a partecipare sempre più numerosi”.

Stoytchev: “Con Piacenza sarà molto dura. Servirà la massima concentrazione”

2 hours 21 sec ago

VERONA – Dopo aver sfiorato l’impresa con Perugia, i gialloblù di Stoytchev sono pronti a scendere in campo domani, alle ore 18:00, al PalaBanca di Piacenza per affrontare la Gas Sales nella 3a giornata di ritorno di SuperLega. La gara d’andata aveva premiato la Calzedonia con una vittoria di misura per 3-2 tra le mura dell’Agsm Forum, ma “guai a sottovalutare l’avversario” ricorda il tecnico dei veronesi.

Queste le dichiarazioni alla vigilia del match: “La partita con Perugia ci ha detto che, se vogliamo, possiamo giocarcela con ogni avversario. Piacenza? Purtroppo non è detto che la stessa qualità si rivedrà nella prossima partita, perché al momento siamo troppo incostanti. La gara d’andata con la Gas Sales l’abbiamo vinta solo al tie break e, obiettivamente, grazie anche ad un po’ di fortuna. Perciò è vietato abbassare la guardia. Mi aspetto una partita molto dura contro degli avversari che sanno farti male. Voglio vedere dai ragazzi ancora più qualità rispetto alla gara con Perugia”.

Milano torna all’Allianz Cloud: domani sfida con Ravenna

2 hours 17 min ago

La partita contro i romagnoli, nel cui pre gara ci sarà un’esibizione di powerchair hokey, sarà la prima di tre match casalinghi tra le mura del rinnovato Palalido.

MILANO –  Non sarà una prova di maturità, non una prova del nove, ma una prova di costanza. Domani sera alle ore 18.00 l’Allianz Powervolley torna subito in campo all’Allianz Cloud di Milano per la terza giornata di ritorno di Superlega contro la Consar Ravenna. Dopo la vittoria infrasettimanale, battendo in trasferta i campioni di Civitanova, la squadra di coach Piazza è infatti chiamata ad una nuova sfida in cui sarà necessario mettere in campo quella tenacia che appartiene alle grandi squadra.

C’è grande entusiasmo intorno alla formazione meneghina che, dopo aver condotto in maniera sorprendente il girone d’andata, ha ripreso il proprio cammino in campionato inanellando due successi consecutivi contro Monza ma soprattutto contro Civitanova. Il vero salto di qualità sarà ora trasformare questo entusiasmo in adrenalina da gara: l’Allianz Powervolley ha già dimostrato di poterlo fare, soprattutto perché in panchina il primo a richiamare l’attenzione e ricalibrare il focus sull’obiettivo gara è coach Piazza, che allontana voli pindarici e rimane fermo e saldo con i piedi per terra. Avversario di turno sarà la Consar Ravenna, altra sorpresa di questa stagione che, dopo un inizio a rilento, ha dimostrato la qualità e la spensieratezza di un roster giovane ed intraprendente. La gara contro i romagnoli apre, inoltre, una settimana molto importante per l’Allianz Powervolley: in sette giorni, dal 19 al 26, Milano si ritroverà ad affrontare il 23 Trento per i quarti di finale della Del Monte Coppa Italia ed il 26 in Superlega Perugia. Una gara da dentro-fuori ed una gara per testare nuovamente le ambizioni d’alta quota di Milano da giocarsi con il sostegno del pubblico dell’Allianz Cloud, perché tutte e tre in casa nel rinnovato Palalido di piazza Stuparich. Ma sempre un passo alla volta, perché il primo ostacolo si chiama Ravenna.

A rendere speciale questa gara sarà il progetto volley4all che propone nel pre gara un’esibizione di “powerchair hockey”. Si sfideranno infatti sul terreno dell’Allianz Cloud tre rappresentative formate da atleti delle società ASD Turtles, Dream Team Milano e ASD Skoprions Varese. Il “Powerchair Hockey” (hockey in carrozzina elettrica) è l’unico sport di squadra davvero per tutti: consente a tutti di prendere parte al gioco coinvolgendo in modo attivo e fondamentale anche atleti affetti da disabilità motorie gravi e progressive, senza limiti di età o sesso. Si gioca 5 contro 5 (un portiere e 4 giocatori di campo): i giocatori con maggior mobilità riescono a giocare con la mazza, mentre chi ha una funzionalità residua inferiore utilizza lo stick (un attrezzo a forma di “t”) che viene apposto frontalmente alla carrozza e che permette il controllo e il passaggio della pallina. Una giornata particolare che volley4ll, il progetto di Allianz Powervolley e Fondazione Allianz UMANA MENTE, ha scelto di dedicare allo sport inclusivo.

STATISTICHE

Il match Allianz Powervolley Milano – Consar Ravenna sarà il confronto numero 13 tra le due società. 6 successi Milano, 6 successi Ravenna.

EX
Non ci sono ex tra queste due formazioni

DIRETTA TV

Il match Allianz Powervolley Milano – Consar Ravenna sarà visibile in diretta streaming su Eleven Sports a partire dalle ore 18.00.

PROBABILI FORMAZIONI

Allianz Powervolley Milano: Sbertoli – Nimir, Kozamernik – Clevenot, Petric – Gironi, Pesaresi (L). All. Piazza.

Consar Ravenna: Saitta – Vernon Evans, Cortesia– Grozdanov, Ter Horst – Lavia, Kovacic (L). All. Bonitta.

Arbitri: Santi – Sobrero.  Terzo Arbitro: Rossi

Impianto: Allianz Cloud di Milano.

Domani al PalaCoccia arriva Modena

2 hours 36 min ago

Il 2020 pallavolistico del PalaCoccia si apre con ospiti d’onore, domani alle ore 18 a brillare sotto i riflettori dell’impianto verolano assieme alla Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, ci sarà la Leo Shoes Modena della Presidentessa Pedrini, di coach Andrea Giani e dei vari Zaytsev, Rossini, Christenson, Mazzone, Anderson, Bednorz, e così via. Un bell’appuntamento di SuperLega Credem Banca per tutti gli appassionati del grande volley di Serie A.

Modena arriva a Veroli dopo aver messo nel dimenticatoio il ricordo di un brutto fine anno, quello di tre gare perse in quattro incontri disputati. Il primo match del nuovo anno infatti, giovedì scorso al PalaPanini contro Piacenza, i gialloblu l’hanno giocato alla “Modena maniera” archiviandolo in tre set.
Torna così alla vittoria la Leo Shoes pur senza Holt vittima di una sindrome influenzale ma ben sostituito da Bossi, e tutta la fiducia ritrovata la metterà sicuramente in campo anche domenica al PalaCoccia.

“Con la vittoria contro Piacenza abbiamo iniziato questo nuovo anno col piede giusto – commenta il centrale, ex sorano, Daniele Mazzone. Stiamo lavorando tanto per alzare il nostro livello di gioco e ci prepariamo alla trasferta verolana con Sora con grande attenzione. Sappiamo che incontreremo una squadra che, come noi, vuole assolutamente vincere, siamo pronti alla sfida”.

Anche la Globo però, saprà farsi trovare agguerrita: la vittoria sfuggita mercoledì sera a Ravenna grida vendetta.

“Il match con la Consar ci ha dato dei segnali positivi – spiega coach Ottavio Conte -, in particolare nei fondamentali di battuta e attacco, su cui tanto avevamo lavorato. Abbiamo raccolto sicuramente meno di quello che meritavamo perché purtroppo siamo stati poco lucidi nei momenti finali di alcune frazioni. Domenica a Veroli arriverà la corazzata Modena, una squadra fortissima, costruita per vincere. Vista la nostra buona prova di Ravenna affronteremo il sestetto di coach Giani consapevoli di poterlo mettere in difficoltà e cercheremo con tutte le nostre forze di strappare qualche punto”.

In chiave classifica, dove i modenesi occupano il terzo gradino del podio a quota 31 punti, -2 dalla seconda Perugia e a 8 di distanza dalla capolista Civitanova mentre i sorani la chiudono con 5 lunghezze, il finale sembra scontato, ma nulla è scritto nella roccia. La gara è ancora da giocare e come ci ha insegnato lo scontro tra i club dello scorso anno (vedi articolo 26 dic.’19) sempre al PalaCoccia, nulla è scontato e ogni occasione può essere quella giusta per scrivere a referto e non solo, una bella storia.

A oggi Modena Volley ha ceduto il passo pienamente solo a Perugia, Civitanova, Padova e a Verona al tie break, mettendo in cassa dieci vittorie da 3 punti.
Sora invece ha fatto bottino pieno al PalaCalafiore di Reggio Calabria contro Vibo Valentia, e a portato a casa un punto da Ravenna, tra le sue mura amiche invece ha gioito per la lunghezza strappata a Piacenza.

Domani nella testa dei modenesi ci sarà una doppia sfida, quella in campo con Sora e quella a distanza con le altre inseguitri della Lube, Perugia che la precede, ma anche con Trento e Milano che a quota 30 punti le respirano sul collo. L’obiettivo contro la Globo dunque è di non perdere terreno, per questo non potrà permettersi di sottovalutare il suo avversario di giornata.

Appuntamento dunque domani alle ore 18 al PalaCoccia, per il match tra la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e la Leo Shoes Modena.
Biglietti in vendita sul circuito online www.liveticket.it, oppure domani al botteghino del PalaCoccia dalle ore 10:30 alle 13 e dalle 15 in poi.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

Peimar Volley chiamata all’impresa Lagonegro-Corigliano

3 hours 32 min ago

Nel momento più difficile, la trasferta più lunga. Dopo tre sconfitte consecutive, l’ultima, dolorosissima, in Coppa Italia Del Monte, la Peimar Volley si prepara al viaggio verso Corigliano Calabro (Cosenza), campo di gioco della Geovertical Geosat Lagonegro, stante l’indisponibilità del proprio Palazzetto. La squadra di coach Paolo Falabella occupa la nona posizione in classifica, con appena una lunghezza di vantaggio sulla “rediviva” Sinergy Mondovì; complice la fresca sconfitta di Castellana Grotte, ha la necessità di sfruttare il turno “casalingo” per mettere punti in cascina. Di tutt’altro avviso, ovviamente, il gruppo di coach Gulinelli, chiamato a portar via l’intera posta per non perdere contatto dalle posizioni di vertice occupate fino a due settimane fa.

Nell’ultima uscita la Geovertical Geosat si è presentata con Zoppellari in regia, il fortissimo russo Tiurin, opposto, Mazzone e Corrado in zona quattro, Robbiati e Maccarone al centro, Spadavecchia libero. Nell’ultima prestazione spiccano i 16 pt di Igor Tiurin, sicuramente l’avversario più temibile per la Peimar, già autore di 27 punti nel match di andata, chiuso 3-2 dai biancoblù di casa. L’attaccante, classe ’87, è soltanto al secondo anno in Italia, dopo aver giocato dieci anni nella massima serie del proprio paese. Altro elemento di spicco, è il classe ’95 Tiziano Mazzone, già nel giro della Nazionale A, un bel percorso nella Trentino Volley alle spalle (scudetto nel 2015), più stagioni a Ravenna (sempre Superlega), e A2 a Cuneo. Sulla sua diagonale troviamo il ventiduenne calabrese Francesco Corrado, scuola Tonno Callipo, quattro anni di serie A a Vibo, poi un passaggio a Catania prima di approdare in maglia Rinascita. Coetaneo di Corrado è il palleggiatore, Francesco Zoppellari, veneto di Padova, prodotto del Club Italia, lo scorso anno a Spoleto, mentre classe ’93 è il libero pugliese Vincenzo Spadavecchia, ben quattro anni alla Emma Villas Aubay, compresa la recente stagione in Superlega, dopo un inizio carriera legato al nome di Castellana Grotte. Al centro, Gabriele Robbiati, tantissimi anni per lui nella categoria in oggetto, A2 Credem Banca, 200 cm classe 1983, e l’altro calabrese scuola Vibo Valentia, Graziano Maccarone, proveniente peraltro dall’esperienza in maglia Acqua Fonteviva Apuana Livorno, agli ordini di coach Montagnani.

Fischio d’inizio ore 18.00 di domenica 19 Gennaio, Pala Brillia, Corigliano Calabro (CS)

Ufficio Stampa Peimar Volley

 

Si torna al PalaBanca: la Gas Sales Piacenza sfida Verona

3 hours 44 min ago

Archiviata la sconfitta modenese per la Gas Sales Piacenza è già tempo di scendere di nuovo in campo: domenica 19 gennaio si torna a giocare davanti ai propri tifosi, al PalaBanca, nella terza giornata di ritorno del campionato di SuperLega Credem Banca in programma alle ore 18 contro Calzedonia Verona.

La prima gara dell’anno per i biancorossi, nonostante il risultato, ha mostrato una squadra vogliosa di rispondere punto su punto agli avversari e di rimanere attaccata alla partita. Un atteggiamento diverso, quindi, rispetto a quello mostrato nelle ultime partite di fine 2019, che Fei e compagni hanno intenzione di confermare anche davanti ai propri tifosi tra le mura amiche del PalaBanca.

Sfatare il tabù della vittoria da tre punti che ormai manca da inizio stagione è diventato un obiettivo per i biancorossi, così come conferma anche Iacopo Botto, schiacciatore spezzino, nel presentare la sfida che attende proprio i ragazzi di mister Gardini:

“La pausa delle scorse settimane ci è servita per migliorare alcune cose e la partita disputata contro Modena ha dimostrato che siamo sulla strada giusta, ora dobbiamo continuare così. Domenica affrontiamo Verona, una squadra con giocatori di livello e che nella prima parte di campionato ha avuto a che fare con qualche alto e basso. Da parte nostra però c’è la voglia di fare una grande partita e di regalare ai tifosi quella vittoria da tre punti che ancora ci manca”.

La Gas Sales Piacenza, però, dovrà fare i conti con una Calzedonia Verona desiderosa di riscattarsi dopo la beffa al tie break rimediata nella serata di giovedì contro la Sir Safety Conad Perugia. Gli uomini di Radostin Stoytchev, infatti, avanti 2-1 non sono riusciti ad approfittare della situazione contro la corazzata umbra, uscendo dall’AGSM Forum con un solo punto che gli ha permesso comunque di salire a quota 18 punti in classifica.

Gli scaligeri, inoltre, durante la sosta hanno dovuto fare i conti con qualche defezione: causa influenza la squadra infatti non si è mai allenata al completo e nell’ultima gara ha dovuto rinunciare anche a Birarelli. La trasferta in terra emiliana rappresenta l’occasione per il pronto riscatto.

La partita tra la Gas Sales Piacenza Volley e la Calzedonia Verona sarà trasmessa in diretta streaming domenica 19 gennaio alle ore 18.00 su Eleven Sports.

La partita tra la Gas Sales Piacenza Volley e la Calzedonia Verona sarà trasmessa in diretta streaming domenica 19 gennaio alle ore 18.00 su Eleven Sports.

Statistiche

PRECEDENTI: 1 (1 successo Verona)
EX: non ci sono ex tra queste due formazioni
A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Alexander Berger – 1 attacco vincente ai 500 (Gas Sales Piacenza)
In carriera: Luca Spirito – 1 partita giocata alle 200 (Calzedonia Verona); Dick Kooy – 19 punti ai 1000 (Gas Sales Piacenza); Emanuele Birarelli – 2 battute vincenti alle 200 (Calzedonia Verona); Iacopo Botto – 3 punti ai 2900 (Gas Sales Piacenza).

IN ARRIVO IL NUOVO GIOCO DELL’APP DELLA GAS SALES PIACENZA

Da domenica parte il nuovo gioco della Gas Sales Piacenza: attraverso infatti, la nuova applicazione, sarà possibile votare direttamente dai propri smartphone il Man of the Match ossia il miglior giocatore in campo.
La votazione riguarderà esclusivamente i giocatori biancorossi: sarà lo speaker del PalaBanca ad annunciare da quando sarà possibile esprimere la propria preferenza. Al termine della partita l’atleta, risultato il più votato dai tifosi, riceverà un premio, così come un fortunato tifoso sorteggiato tra tutti coloro che hanno votato il giocatore risultato il migliore. Partecipare è semplicissimo, basta scaricare l’app dagli store Apple e Android sul proprio smartphone ed effettuare il login.

Torna il campionato: la Videx attende Roma

4 hours 24 min ago

Settimana da urlo per i ragazzi di Ortenzi. Dopo la super prestazione di Calci che è valsa la qualificazione alle semifinali della Delmonte Coppa Italia contro una delle favorite della serie A2, giunge il momento per la Videx di rituffarsi in campionato. Un’attesa durata due settimane, vista la pausa della scorsa domenica, per tornare a godersi il pubblico di casa e provare ad aggiungere l’ennesima vittoria ad una scalata che, dopo il roboante successo in terra toscana, applaudito anche da coach Gulinelli a fine gara, appare semplicemente inarrestabile.

L’ospite di turno è dei più suggestivi: non solo perché Roma è attualmente la terza forza del campionato, a nove lunghezze dalla capolista, ma anche per il ritorno a Grottazzolina del grande ex di giornata, Simone Calarco. L’opposto classe ’95 è stato una delle note liete della scorsa stagione in maglia Videx, reinventandosi in un ruolo che quest’anno sta portando notevoli benefici a livello personale e di squadra: 165 punti in 10 match stagionali, l’ultimo da subentrato a causa di un problema fisico che lo aveva costretto a saltare la prima gara del 2020. Un piacevole “incrocio” anche per coach Ortenzi, pienamente soddisfatto per la pallavolo che la sua squadra sta mostrando, e non poteva essere altrimenti: “La partita di mercoledì ha dato delle risposte importanti sia per il valore di questo gruppo sia per il gioco che stiamo esprimendo.  Avere la meglio contro un top team di A2 non fa altro che rafforzare la credibilità e la competitività della serie A3 – ha dichiarato il coach – La nostra consapevolezza ne esce certamente rafforzata, abbiamo compiuto un’impresa ed ora dobbiamo essere bravi nel continuare con la stessa grande mentalità a lavorare su noi stessi ed a limare quegli aspetti sui quali possiamo ancora migliorare, a cominciare da domenica perché Roma è una squadra davvero forte”.

Fischio d’inizio domenica alle 18. Il match sarà seguito anche in live audio da Radio Studio 7, ascoltabile dal sito www.radiostudio7.net e dal canale 611 del digitale terrestre delle Marche (solo audio).

SFIDA PROIBITIVA, ARRIVA SIENA AL PALAPARENTI

4 hours 26 min ago

Ostacolo durissimo sul cammino dei “Lupi”: al PalaParenti arriva la capolista Emma Villas Aubay Siena, formazione da tutti accreditata come la favorita dei questa serie A2 Credem Banca e che, non più tardi di due settimane fa, ha nettamente battuto per 0-3 la Peimar Calci proprio nell’impianto santacrocese. All’andata la Kemas si approcciò alla trasferta in quel di Siena venendo da due vittorie nette per 3-0 contro Castellana Grotte e a Mondovì: non andò molto bene visto che i “Lupi” uscirono battuti per 3-1 dal PalaEstra dopo aver subito la pallavolo dei locali per due set e poi perso al fotofinish la possibilità di giocarsi il tie-break facendosi rimontare nel finale del quarto set. Adesso invece la compagine conciaria arriva a questo match contro la corazzata senese da una situazione diametralmente opposta: sono sei infatti le sconfitte consecutive con solo due punti all’attivo per i “Lupi”, chiamati quindi ad un’impresa per rilanciarsi contro un avversario in salute e fiducia. Rispetto all’andata non ci sarà Krauchuk sostituito dall’ex di turno Russomanno che in settimana ha lavorato molto per entrare sempre di più nei meccanismi di squadra; insieme a lui gli altri ex Padura Diaz e Bargi sono pronti a dare battaglia, con l’opposto cubano che sta cercando di ritrovare la condizione ottimale dopo l’infortunio patito alla caviglia nel finale della gara contro Ortona a dicembre scorso. Nelle fila dei senesi occhio al grande ex e santacrocese doc Marco Falaschi, sempre più padrone del gioco e faro della formazione di mister Graziosi. In crescita anche le quotazioni della coppia di schiacciatori Milan e Mariano che non stanno facendo sentire l’assenza di Maruotti , mentre sicurezze sono i centrali Zamagni e Gitto e il libero Marra. Menzione a parte per l’opposto Romanò bravissimo a ritagliarsi a suon di prestazioni positive un ruolo importante e determinante in questo campionato: il muro santacrocese dovrà fare molta attenzione a questo giocatore che sta sempre più diventando l’ago della bilancia nelle prestazioni e nelle vittorie della Emma Villas. Tutto da scoprire invece lo schiacciatore brasiliano Gabriel Pessoa, arrivato a Siena da pochi giorni e subito protagonista nel match infrasettimanale di Coppa Italia: sicuramente una freccia in più nella faretra di Graziosi. L’appuntamento è per domani alle 18 al PalaParenti, con possibilità di seguire il match anche in diretta streaming sui canali YouTube della LegaVolley: arbitreranno l’incontro i signori Feriozzi e Toni.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nella foto di Veronica Gentile i “Lupi” si caricano dopo un punto

Domani si torna al Bigi, contro la Bcc di Castellana

5 hours 9 min ago

Una nuova sfida si presenta sulla strada della Conad Reggio: domani, domenica 19 gennaio, alle 18 i ragazzi del Tricolore affronteranno la Bcc Castellana Grotte sul campo del PalaBigi. In questa terza giornata di ritorno della serie A2 Credem banca ci sarà il ritorno in via Guasco dell’ex-allenatore Vincenzo Mastrangelo e l’ex-capitano e primo palleggiatore di Reggio, Marco Fabroni.

«Veniamo da un periodo difficile – ha considerato lo schiacciatore Enrico Scarpi – ma stiamo trovando continuità in palestra, grazie ad allenamenti ad alta intensità. Speriamo di fare il meglio questa domenica contro Castellana e portarci a casa un risultato positivo».

L’obiettivo dei reggiani, attualmente in undicesima posizione a pari punti (9) con la dodicesima Cantù, è sicuramente quello di guadagnare terreno in classifica. Soprattutto sul fronte morale, però, un buon risultato potrebbe aiutare a uscire da una fase d’impasse, specialmente in casa. «Sicuramente lo stato mentale di noi atleti giocherà un ruolo importante nella partita – ha continuato Scarpi –, fermo restando che dall’altra parte della rete ci sarà una squadra di alto livello tecnico, perciò dovremo gareggiare su entrambi i fronti».

Per riscaldare a dovere i motori, durante questa settimana la Conad ha sostenuto due allenamenti congiunti, mercoledì contro l’Anderlini Modena (B) e giovedì contro Viadana (B). «Quello che ci manca è il risultato – ha commentato il primo palleggiatore reggiano, Riccardo Pinelli –. I due allenamenti congiunti di questa settimana ci hanno permesso di affinare la nostra preparazione in palestra, saranno sicuramente utili nel fare qualcosa in più domenica. La Bcc è una squadra completa in tutti i reparti, dalla battuta alla fase break. Spetterà a noi staccare loro il più possibile la palla dalla rete, per togliere delle sicurezze ai nostri avversari nel cambio palla».

Il live streaming dell’incontro sarà sempre disponibili sul canale YouTube di Legavolley (link pubblico https://youtu.be/CAV8oAN4ILA)

La Videx ruggisce: è semifinale!

Fri, 17/01/2020 - 22:45

Prestazione da giganti a Santa Croce sull’Arno per i ragazzi di Ortenzi che superano una delle favorite del campionato di A2 in quattro set (25-21; 24-26; 24-26; 22-25).

Padroni di casa in campo con la diagonale Coscione – Argenta, Lecat e Fedrizzi in banda, Barone e Mosca al centro e Tosi libero. Risponde Grottazzolina con Marchiani – Giannotti, Snippe e Vecchi schiacciatori, Arienti e Gaspari centrali con Romiti a governo della difesa.

Pronti-via e la Peimar spinge subito forte al servizio con l’ace di Mosca che vale il + 2 (5-3). Giannotti risponde per le rime dopo aver approfittato dell’errore di Argenta (6 pari). Padroni di casa ancora avanti dai nove metri con Fedrizzi (9-6) che apre al primo importante strappo del set, proseguito con tre segnature consecutive targate Barone-Coscione (12-7). Vecchi in battuta prova ad accorciare le distanze (12-9), Snippe trasforma in oro una palla sporcata da una ricezione deficitaria (14-11) ma Argenta e Fedrizzi colpiscono e costringono coach Ortenzi al primo timeout del match sul 16-11. Al rientro in campo Giannotti trova il pallonetto vincente prima dell’attacco out di Argenta ma i soliti Fedrizzi e Coscione fanno 19-14. Padroni di casa a spron battuto con il 62% di attacchi positivi contro il 44% degli ospiti. Vecchi coglie il secondo ace del set (22-17). Arienti a muro prova a tenere vivo il parziale (23-20) ma l’errore dai nove metri di Giannotti vale il 25-21 (1-0 Calci).

Inizio di secondo set con Snippe che risponde due volte alle imbeccate di Argenta e Fedrizzi (4 pari). L’olandese è ben assistito da Gaspari e Vecchi, con il classe ’96 di Grottazzolina che in mani-out trova il sorpasso (7-8). Fedrizzi in pipe risponde a Giannotti e riporta avanti i suoi prima della sferzata di Arienti (13 pari). Snippe prova a rompere l’equilibrio con un diagonale stretto dei suoi ma Lecat blocca Giannotti a muro prima dell’ennesima pipe di Fedrizzi che costringe coach Ortenzi a fermare il gioco sul +2 Calci (19-17). Lecat mantiene le distanze (22-20) ma i grottesi acciuffano il pareggio con un colpo di reni targato Vecchi-Marchiani. Il regista della Videx colpisce dai nove metri ma poco dopo Vecchi non è altrettanto efficace e concede a Calci la prima pericolosissima palla set. Giannotti getta acqua sul fuoco e ristabilisce la parità (24-24). E’ Snippe a piegare la difesa toscana per due volte consecutive, chiudendo il parziale sul 24-26 che vale il pareggio.

L’1-1 galvanizza i ragazzi di Ortenzi che iniziano il terzo set nel segno di Giannotti, suo il mani-out del 3-4. Calci tenta il primo allungo con Lecat che chiude una serie da tre inaugurata da Barone (9-6). La Videx non si scompone e costringe Lecat a spedire il pallone a rete (10 pari). I soliti Giannotti e Snippe alzano il ritmo e trovano il +2 con tre segnature consecutive (11-13). I padroni di casa non mollano la presa ed approfittano della spinta di Fedrizzi dai nove metri per tornare in vantaggio dopo un grande appoggio di Vecchi in diagonale (16-15). Argenta vuole confermare il suo personalissimo 73% in attacco del secondo set vincendo il duello a rete con Snippe per il momentaneo 19-17. Ortenzi ferma il gioco prima che Giannotti e Arienti in sequenza ritrovino il pareggio (21-21). Nel finale di set la differenza la fanno i due opposti: dopo un lungo scambio Argenta si procura, per poi vanificare dai nove metri, la prima setball del parziale (24 pari); dall’altra parte, Giannotti si esalta a muro sullo stesso Argenta per poi bissare subito dopo la palla che vale il sorpasso (24-26).

E’ una Videx granitica quella che nel quarto set cresce prepotentemente in ricezione (63% positiva,). In apertura il videocheck sorride alla Videx: prima corregge il direttore di gara, quando Argenta devia sull’asta la palla di Vecchi (4-5), poi conferma il +3 fugando ogni dubbio su un tocco a muro chiamato a gran voce dai padroni di casa (4-7). Il solito Fedrizzi, il più incisivo della Peimar con il 59% di attacchi positivi, prova a tenere i suoi in carreggiata ma la Videx accelera e fa suo un consistente margine con una serie da quattro, aperta da Giannotti e chiusa da Snippe (10-15). Calci diventa imprecisa dai nove metri con gli errori di Argenta e Fedrizzi, consentendo a Minnoni e compagni di tenersi avanti (17-18). Giannotti risponde al muro di Coscione su Gaspari e Vecchi, dai nove metri, mette a terra la palla del 19-22. Il canto del cigno ha il volto di Fedrizzi che con l’ennesima pipe trova il 21-24 dopo le due sferzate consecutive di Giannotti: monumentale la prestazione dell’opposto grottese con 30 segnature che lo fanno top scorer del match. Scorrono i titoli di coda quando Snippe in diagonale, da posto quattro, infila il 22-25 che permette alla Videx di staccare il pass per la semifinale.

L’avventura dei ragazzi di Ortenzi proseguirà mercoledì 29 gennaio (ore 20.30) nella tana di Brescia, uscita vincitrice per 3-0 dal campo di Ortona.

 

TABELLINO

PEIMAR CALCI – VIDEX GROTTAZZOLINA 1 – 3

Peimar Calci: Lecat 9, Coscione 3, Argenta 19, Zanettin ne, Ciulli, Nicotra, Razzetto, Sideri, Barone 13, Tosi (L), De Muro ne, Mosca 4, Fedrizzi 25. All. Gulinelli;

Videx Grottazzolina: Minnoni, Romagnoli, Snippe 23, Vecchi 15, Capriotti (L2) ne, Giannotti 30, Arienti 3, Di Bonaventura, Viciedo ne, Starace, Gaspari 3, Marchiani 2, Pulcini ne, Romiti (L1). All. Ortenzi;

ARBITRI: Carcione – Marotta

PARZIALI: 25 – 21 (24’); 24 – 26 (27’); 24 – 26 (29’); 22 – 25 (30’)

NOTE: Peimar: 14 errori in battuta, 3 ace, 10 muri vincenti, 51% in ricezione (26% perf.), 51% in attacco; Videx: 17 errori in battuta, 6 ace, 6 muri vincenti, 52% in ricezione (27% perf.), 54% in attacco.

LEONI ANCORA LONTANI DAL PALAGRASSATO: SERVE CONTINUITA’

Fri, 17/01/2020 - 19:48

MOTTA DI LIVENZA – Ancora lontani dalle mura amiche del PalaGrassato i leoni biancoverdi dell’HRK Motta di Livenza, si va infatti a Civitanova Domenica prossima per una trasferta di quelle toste, contro una squadra sì domata nella gara di andata, ma in grande forma e che sta davvero dimostrando la sua forza. Lo testimoniano le due ultime vittorie della Golden Plast Civitanova: la prima di ritorno in casa contro la capolista Portoviro (vinta per 3 a 1) e a Prata contro la Tinet Gori Wine (2 a 3) in una gara davvero emozionante (chiusa 19 a 21 al quinto).

I marchigiani, dopo questo grande avvio nel girone di ritorno, si ritrovano secondi in classifica a quota 25 punti (Portoviro 27 punti) e di certo non vorranno perdere il passo proprio tra le mura amiche dell’Eurosuole Forum. La banda Barbon dal canto suo è invece alla ricerca di continuità fuori casa dopo aver centrato i tre punti a Bolzano domenica scorsa per una vittoria che lontano da Motta mancava dalla prima di campionato. L’HRK oggi è la quarta forza di questo girone bianco a quota 24 punti e può giocarsi proprio il sorpasso ai danni di Paoletti e compagni rimanendo in scia delle prime della classe impegnate a loro volta in impegni non semplici.

La Golden Plast Civitanova di coach Rosichini potrebbe scendere in campo con Partenio al palleggio e Paoletti opposto, Di Silvestre (autore di una prova pazzesca sabato scorso a Prata) e Dal Corso in banda, Maletto e Trillini al centro e D’Amico libero. Il “guru” Renato Barbon dovrebbe rispondere con la formazione che si è imposta a Bolzano con capitan Visentin in regia e Albergati sulla sua diagonale, Saibene e Pinali attaccanti di posto quattro, Basso e Zanini centrali e Lollato libero (con Gionchetti pronto ad entrare in difesa).

Lo stesso DS Carniel, dopo la vittoria di Bolzano, ha sottolineato il valore e l’importanza della gara di domenica anche in vista del proseguo del campionato: ”Tre punti importanti, ossigeno vitale dopo la sconfitta in casa contro Torino. Tre punti fondamentali per il morale, per preparare al meglio la partita contro Civitanova dove andremo a dare il tutto per tutto per capire chi siamo e cosa vogliamo fare.”

Si cerca come detto continuità, costanza, la consapevolezza che il lavoro quotidiano fatto con impegno e determinazione porta sempre e comunque ai risultati cercati e voluti. Ma l’impegno deve essere costante non a spot: “Ci sono cose che vanno fatte ogni giorno. Mangiare sette mele la domenica sera invece che una al giorno semplicemente non produrrà l’effetto sperato” (cit. Jim Rohn).

Ufficio Stampa – Giuliano Bonadio – press@pallavolomotta.com

 

Sfida la capolista Videx

Fri, 17/01/2020 - 18:48

Forte dei tre successi consecutivi la Roma Volley sfiderà domenica alle ore 18, nella terza giornata giornata di ritorno, la capolista Videx Grottazzolina. Un banco di prova importante che metterà di fronte una squadra in forma a quella marchigiana, leader del girone blu con solo due set persi in tutto il campionato. Ben 33 punti su 11 partite. Roma invece occupa il terzo posto con 24 punti a una lunghezza dal secondo posto, 8 vittorie e 4 sconfitte. Una partita molto impegnativa, un test probante per capire anche il livello raggiunto dai giallorossi. All’andata finì a favore di Grottazzolina che riuscì a vincere in tre set. Il tecnico Budani la vede così: “Sappiamo dell’importanza della partita, Grottazzolina ha dimostrato di esser la migliore, andremo a giocarcela a viso aperto con la massima serenità e senza avere nulla da perdere. Sappiamo del nostro buon momento e di avere la testa libera da pensieri, anche perchè non siamo più quelli dell’andata. Dovremo sfruttare le occasioni che la partita ci riserverà, magari qualche loro passaggio a vuoto. Vogliamo continuare a scalare la classifica per raggiungere il nostro obiettivo”.

Simone Gabbanelli “Sarà dura con Tuscania ma vogliamo rifarci”

Fri, 17/01/2020 - 18:32

La terza giornata di Serie A3 Credem Banca Girone Blu coincide per la Menghi con la difficile trasferta del Pala Malè di Viterbo. Contro la Maury’s Com Cavi Tuscania i biancorossi affronteranno il primo scontro diretto di alta classifica del girone di ritorno. Gli avversari occupano infatti la seconda posizione con 25 punti, alle spalle della Videx Grottazzolina. All’andata Tuscania riuscì ad imporsi alla Marpel Arena dopo una gara combattuta, conclusa con un 2-3 in favore degli ospiti. Macerata ha quindi un motivo in più per cercare riscatto, da aggiungere alla voglia di tornare a fare punti dopo la sconfitta subita sabato scorso contro la Emra Foods Ottaviano e riavvicinarsi alle prime posizioni.

Parla del momento in casa biancorosso il libero Simone Gabbanelli: il 2020 non è iniziato come si sperava, può aver influito il turno di riposo contro Ottaviano? “Non credo, ci eravamo allenati bene ma non siamo riusciti a mettere in campo la prestazione che volevamo. Dobbiamo però subito ripartire, anche se ci aspetta una sfida difficile”. Tuscania viene da due vittorie consecutive in questo girone di ritorno, che sfida ti aspetti? “Sono in forma e dovremo affrontarli in casa loro, sappiamo che ci aspetta un ambiente caldo. Per noi è l’occasione di ritrovare il nostro gioco; lotteremo per tornare a fare punti e vogliamo rifarci della falsa partenza di sabato scorso. Per fortuna la classifica è ancora abbastanza corta e ci separano pochi punti da Tuscania e le altre squadre che ci precedono. Sarà una gara interessante e combattuta, loro vorranno allungare e noi rimanere vicini al gruppo che si sta consolidando alle spalle di Grottazzolina”.

La gara tra Maury’s Com Cavi Tuscania e Menghi Macerata sarà visibile in streaming su legavolley.tv, a partire dalle ore 18.

Brugherio: contro Torino grinta e determinazione per allungare il passo in classifica

Fri, 17/01/2020 - 18:21

BRUGHERIO- Sfida importante per tentare l’allungo in classifica quella che si presenta ai ragazzi di Coach Durand contro ViviBanca Torino nella 3° giornata di ritorno del Campionato Serie A3 Credem Banca. La Gamma Chimica Brugherio, che due settimane fa ha celebrato la vittoria 3-0 contro Bolzano ma che settimana scorsa è rimasta scottata dalla capolista Porto Viro 3-1, è chiamata alla resa dei conti contro un’altra avversaria a distanza ravvicinata in classifica. La squadra di coach Simeon occupa infatti il penultimo posto, in ritardo di tre punti (11° posto, 11 punti) rispetto alla prima squadra dei Diavoli Rosa (10° posto, 14 punti) ed i tre punti in palio questa sera sono o da aggancio per i piemontesi o da allungo per i lombardi.

L’andata contro la ViViBanca Torino è tra i ricordi più belli della stagione, la prima vittoria conquistata dai Diavoli Rosa al debutto nel campionato di Serie A, 3-0 e tre punti in una gara impeccabile per la squadra di Coach Durand. Da allora un intero girone d’andata di crescita per entrambe le avversarie e, anche se il campionato non è stato sempre roseo per le sfidanti, domenica Torino arriverà a Brugherio consapevole di poter creare scompiglio in campo come fatto a Cuneo, con un punto strappato nel derby piemontese, concluso 3-2 da Cuneo, contro Porto Viro (vittoria 3-1 in casa), contro Bolzano (vittoria 3-1) e San Donà (un punto preso al tie break). Lo stesso però può dire Brugherio che tra le mura di casa ha battuto squadre di vertice come la GoldenPlast Civitanova (3-1) e Unitreno (3-2) oltre all’ultima vittoria contro Bolzano (3-0) e agli emozionanti tie-break contro Fano (2-3) e Prata di Pordenone in trasferta (2-3).

Coach Durand: “Quella di domenica è sicuramente una partita importante per entrambe. Torino è una squadra che conosciamo molto bene avendoci giocato l’ anno scorso in finale play-off; una sfida tosta all’epoca e mi aspetto di ritrovarli con la stessa aggressività e voglia di fare bene. Loro arrivano da una sconfitta interna ma prima avevano raccolto punti contro Porto Viro e strappato un punto a Cuneo,  sono quindi in un buon momento. Questa partita rappresenta per loro un’ultima spiaggia per agganciarsi al treno delle squadre che lottano per non arrivare nelle ultime due posizioni in classifica. Noi dovremo essere bravi a gestire tutte le emozioni che queste gare comportano, giocare precisi e compatti come fatto all’andata dove siamo riusciti ad espugnare il loro campo”.

 

Ufficio Stampa Pallavolo Diavoli Rosa
Foto: Martina Marzella

Rizzo presenta la partita esterna contro Trento: “Finalmente torniamo in campo. Siamo carichi e fiduciosi”

Fri, 17/01/2020 - 17:47

Domenica 19 gennaio la Tonno Callipo Calabria riprenderà il discorso interrotto lo scorso 22 dicembre sul campo del PalaPanini di Modena: i giallorossi sono rimasti fermi nella prima giornata del girone di ritorno per osservare il turno di riposo e poi anche, a differenza di quanto era previsto inizialmente nel calendario ufficiale, per far fronte all’indisponibilità del proprio impianto di gioco rimandando a data da destinarsi il match con Padova. Dopo la lunga sosta del campionato, durata quasi quattro settimane, finalmente la formazione calabrese si appresta ad inaugurare il 2020. Ad attendere Baranowicz e compagni un match particolarmente impegnativo. Si giocherà fuori casa contro l’Itas Trentino una delle squadre più forti e attrezzate del torneo, reduce dal successo esterno con Monza che ha permesso agli uomini di coach Lorenzetti di ritrovare la quarta posizione in classifica persa nell’ultimo turno di andata in favore di Milano.

In casa giallorossa c’è molto entusiasmo per la ripartenza e anche maggiore consapevolezza da parte del gruppo dei propri mezzi. La squadra di coach Cichello si affaccia, dunque, al girone di ritorno con grinta e determinazione, dopo aver “analizzato tutti gli aspetti che nella prima trance della stagione hanno convinto poco” come ha spiegato il libero Marco Rizzo durante la conferenza stampa di oggi pomeriggio al PalaValentia: “La pausa ci ha fatto bene perché abbiamo potuto rifiatare dopo aver giocato praticamente ogni 3 giorni, e ci ha permesso di sostenere dei buoni allenamenti, concentrandoci molto sul muro-difesa. Durante la partita, tirare su qualche difesa in più e mettere poi il pallone a terra può darci quel qualcosa in più che ci permetterebbe di vincere i set piuttosto che perderli ai vantaggi. Ora – ha proseguito – siamo carichi e vogliamo riprendere il ritmo di gioco sul campo”. Pur avendo dovuto lavorare a ranghi ridotti per una buona parte del tempo a disposizione facendo a meno dei tre atleti impegnati nel torneo di qualificazione olimpica di Tokyo 2020 secondo Rizzo anche questo aspetto avrà delle ricadute positive sull’andamento della squadra: “I ragazzi sono tornati molto carichi e motivati; i francesi Carle e Chinenyeze per aver ottenuto la qualificazione, e il tedesco Hirsh per essere arrivato comunque in finale”.

Guardando alla partita con Trento il libero giallorosso ha affermato: “Sarà una partita difficile ma non impossibile. Ci siamo preparati bene quindi potremo dire la nostra. Iniziare con un avversario di questo tipo può aiutarci a riprendere il feeling con il campo senza avere particolari pressioni. Sappiamo che sono più forti di noi e andremo lì per dare il meglio. Affrontare Padova sarebbe stato diverso poiché quello sarà un match fondamentale in chiave salvezza che ci prefissiamo di vincere”.

La posizione in classifica non è un motivo di preoccupazione per i calabresi ha confessato Rizzo “al contrario ci servirà da stimolo per dare il massimo in ogni singola partita”.

PRECEDENTI: Il Trentino Volley e la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia hanno alle spalle una lunga tradizione di sfide, iniziata più di quindici anni fa (3 ottobre 2004) col primo confronto ufficiale in regular season (successo esterno al tie break per i gialloblù trentini). Il bilancio di 32 precedenti, fra cui spiccano anche cinque incontri di Play Off e due in Coppa Italia, è nettamente favorevole al Club di via Trener per 27–5. Trento ha vinto, fra l’altro, undici delle ultime 13 gare disputate; il successo più recente per i giallorossi del patron Pippo Callipo è relativo al 3–2 casalingo datato domenica 11 dicembre 2016.

Nella partita di andata disputata il sei novembre scorso al “PalaCalafiore” di Reggio Calabria, nel primo dei quattro turni infrasettimanali consecutivi, la squadra trentina guidata da Angelo Lorenzetti si è imposta per tre set a uno (16–25, 25–21, 18–25, 22–25 i parziali della contesa e Kovacevic Mvp).

Alla BLM Group Arena in quindici precedenti i calabresi hanno vinto solo una volta (per 3-1 il 7 ottobre 2012); l’incontro più recente giocato a Trento è datata 1 novembre 2018: successo in tre ser per i padroni di casa.

ARBITRI: L’incontro sarà diretto dalla coppia composta da Andrea Puecher (primo arbitro di Padova, in Serie A dal 2003 ed internazionale dal 2013) e Stefano Caretti (di Roma, in massima categoria dal 2016).

UFFICIO COMUNICAZIONE

Rosita Mercatante

ufficiostampa@volleytonnocallipo.com

TURNO DI RIPOSO PER AURISPA

Fri, 17/01/2020 - 17:43

Questa settimana Aurispa osserverà il suo turno di riposo, nell’attesa della ripresa del girone di ritorno per la squadra di Denora abbiamo ospitato negli studi di Mondoradio il direttore sportivo Mirko Corsano.

Soddisfatto dopo le ultime tre partite ma ancora cauto per il futuro il D.S. bianco azzurro commenta la nuova posizione in classifica: “Non siamo partiti con l idea di vincere ma con un po’ di attenzione potevamo stare più tranquilli, sapevamo di dover lavorare perché nella rosa ci sono giocatori alla prima esperienza in serie A”…”Dante, il nuovo palleggiatore ha aiutato, in più i ragazzi più consapevoli hanno portato a questo risultato, essendo uno sport di squadra, il singolo non ti fa nè vincere nè perdere”. Riguardo alla prossima partita che si disputerà fuori casa contro il Macerata dichiara:”Hanno più esperienza di noi se trovano l’equilibrio che non stanno dimostrando sarà difficile vincere, dobbiamo giocare sulle loro insicurezze”.

Ora non resta che aspettare la trasferta stabilita Domenica 26 per confermare il buon cammino da ultimo intrapreso

Marko Podrascanin: “Spingere in attacco ed in battuta per battere Monza”

Fri, 17/01/2020 - 17:39
Conferenza stampa oggi al PalaBarton per il centrale bianconero dopo la vittoria di Verona ed a due giorni dal match casalingo con Monza. “Ieri mi aspettavo una partita del genere. Sotto due ad uno siamo stati bravi a girare la partita ed a vincerla, la squadra ha dimostrato di avere carattere e di essere un gruppo forte e compatto”. Lunedì 20 gennaio il presidente Sirci ospite d’onore del Rotary Club Città di Castello

Conferenza stampa oggi pomeriggio al PalaBarton per il centrale della Sir Safety Conad Perugia Marko Podrascanin all’indomani della vittoria di ieri sera a Verona ed a due giorni dall’esordio casalingo del 2020 dei Block Devils domenica a Pian di Massiano contro il Vero Volley Monza, match valido per la terza di ritorno di Superlega. Questi i passaggi più significativi della conferenza, partendo dalla vittoria in quel di Verona.
“Ieri mi aspettavo una partita del genere. Abbiamo iniziato bene, il primo set è andato via molto liscio ed anche il secondo set potevamo portarlo a casa. Poi sotto due ad uno siamo stati bravi a girare ancora la partita ed a vincerla, la squadra ha dimostrato di avere carattere e di essere un gruppo forte e compatto. Ora certamente vogliamo migliorare il nostro gioco”.
Il discorso poi scivola ovviamente sul match di domenica contro Monza.
“Domenica arriva un avversario importante che ha inserito in organico innesti di grande valore come Kurek e Louati e con Orduna in campo a differenza della gara d’andata che vincemmo dopo una partita molto difficile. Contro Monza credo che il nostro attacco possa fare molto bene, ma soprattutto dovremo spingere tanto in battuta. Abbiamo alcuni tra i battitori più forti al mondo, possiamo mettere tanta pressione ai loro ricevitori”.
Serve una vittoria per tenere ben salda la seconda posizione in classifica.
“Non mi aspettavo di essere al secondo posto in classifica dopo l’inizio di stagione. Nelle prime gare abbiamo avuto delle difficoltà, poi abbiamo iniziato a girare a dovere in campo. Ora le cose stanno andando molto bene, siamo consapevoli di poter vincere contro tutti e non solo in Italia. I risultati di giovedì? Secondo me ci saranno diverse sorprese da qui alla fine della regular season, è difficile essere sempre al top ed avere continuità giocando ogni tre giorni”.
L’ultima considerazione di Marko è sul recente torneo di qualificazione olimpica che non ha sorriso alla sua Serbia.
“È stata una brutta esperienza. Quattro anni fa vincemmo la World League e poi non andammo a Rio, stavolta abbiamo vinto l’Europeo e non siamo andati a Tokyo. Merito comunque alla Francia che si è qualificata. È un vero peccato, mi dispiace, sono stato comunque fortunato ad aver potuto partecipare alle Olimpiadi di Pechino e Londra, tanti giocatori non hanno avuto questa possibilità. Adesso nella mia testa c’è solo Perugia”.

LUNEDÌ 20 GENNAIO IL PRESIDENTE SIRCI OSPITE DEL ROTARY CLUB CITTÀ DI CASTELLO

Si terrà lunedì 20 gennaio, presso l’Hotel Garden di Città di Castello, una conviziale organizzata congiuntamente dal Rotary Club Città di Castello e dal Rotary Club Perugia-Trasimeno che avrà come ospite d’eccezione il presidente della Sir Safety Conad Perugia Gino Sirci. L’incontro verterà sul tema “IMPRESA E SPORT” e vedrà il numero uno bianconero relazionare nella doppia veste di imprenditore e di presidente dei Block Devils. Nell’occasione il presidente Sirci sarà accompagnato da una rappresentanza societaria. Saranno infatti presenti il direttore sportivo Stefano Recine, il direttore generale Benedetto Rizzuto ed i giocatori Aleksandar Atanasijevic e Marko Podrascanin.
Dice il presidente del Rotary Club Città di Castello, Giorgio Ceccarelli:
“Come imprenditore ed amante dello sport sono felice di poter avere con noi il presidente Sirci, una figura importante alla quale ispirarsi, un grande imprenditore ed un presidente che ha saputo portare la sua azienda, la Sir Safety System, e la sua squadra, la Sir Safety Conad Perugia, al di fuori dei confini regionali per competere e primeggiare ai massimi livelli in campo nazionale ed internazionale. E come Rotary Club Città di Castello siamo felici di poter ospitare il presidente ed una delegazione della squadra che rappresenta il fiore all’occhiello dello sport umbro”.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA

Secondo round al Pala Grotte: padrona di casa stavolta la Materdominivolley.it

Fri, 17/01/2020 - 17:25

Dopo la finale al Pala Grotte di mercoledì sera, i ragazzi di Spanakis sono attesi di nuovo a Castellana Grotte, stavolta con la Materdominivolley.it guidata da coach Castellano, che si trova in ottava posizione a 16 punti e ha inaugurato l’anno con due vittorie consecutive, l’ultima a Cantù dove ha ben figurato l’opposto Cazzaniga e la banda Fiore con 16 e 15 punti. Dopo un girone di andata non proprio continuo, ora il team di Castellano è in fase di crescita, collezionando punti preziosi per la classifica in ottica play off.

La squadra è dotata di elementi conosciuti in casa Bergamo, quali l’opposto Cazzaniga, le bande Fiore e Rosso, i centrali Patriarca e Gargiulo.

Nella scorsa stagione l’Olimpia venne fermata nel campo di Castellana Grotte proprio dalla Materdomini, che si impose nella partita di ritorno; quest’anno il team è rimasto nel complesso lo stesso, ma il regista è cambiato: il venezuelano Valera ha preso infatti il posto di Longo. Tra i nuovi arrivi anche Mattia Rosso, che lo scorso anno era a Spoleto, a rinforzare il reparto schiacciatori, già molto forte con la banda Fiore, che vanta diverse esperienze in A1 e A2.

Anche i centrali sono un ostacolo piuttosto difficile: Patriarca e Gargiulo sono la coppia ormai collaudata del team, efficaci a rete e dinamici in attacco.

All’andata fu un vero e proprio scontro tra titani con due ore di assoluto spettacolo con l’Olimpia che si impose per 3-2  in superiorità di attacco con un supersonico Preti che mise a terra ben 32 palloni, ed una prova efficiente anche da parte del centrale Erati che aveva firmato 12 punti, di cui 5 muri. Proprio Erati sarà con tutta probabilità l’assente del match, sempre in attesa di capire quale sarà il suo percorso di recupero dopo l’infortunio al Pala Grotte di mercoledì. Il premiato mvp Pasquale Fusco si prodigò all’andata in difese eccezionali sulle bombe di Cazzaniga (17 punti per lui) e delle bocche di fuoco pugliesi Patriarca e Rosso, con una ricezione impeccabile che permise al regista Garnica di variare il gioco in tutte le sue sfumature. Unico rimpianto fu di non aver chiuso il quarto parziale, ma Cazzaniga in questo frangente si rivelò essere ancora una “spina nel fianco” dei bergamaschi portando i suoi al tie break, per poi spegnersi sul più bello, venendo rimpiazzato da Panciocco. In questo match gli assenti importanti furono Cargioli e Tiozzo, oggi a disposizione di coach Spanakis.

Dello schiacciatore Tiozzo sono le dichiarazioni pre match: “Siamo molto contenti dopo la vittoria di mercoledì, ovviamente abbiamo cercato di chiudere subito quel capitolo in vista del match contro la Materdomini, è una trasferta molto impegnativa visto l’impegno che abbiamo avuto tre giorni fa, la affrontiamo al massimo della concentrazione perché come abbiamo visto fino ad ora in questo campionato le partite bisogna affrontarle tutte come fossero finali. Vogliamo continuare il trend positivo soprattutto dopo la bella prestazione in coppa e sarebbe molto importante vincere per noi e per la classifica. Ovviamente siamo dispiaciutissimi per Alex e per noi visto che è una persona e un giocatore molto importante per il nostro gruppo, gli stiamo sicuramente vicino in questo momento difficile e ovviamente domenica cercheremo di vincere anche per lui”.

Fischio d’inizio ore 18 al Pala Grotte.

Arbitri dell’incontro saranno Mattei Lorenzo e Somansino Alessandro.

Il match sarà visibile al canale youtube legavolley al link: https://youtu.be/k28JbUR4S30

Ph: Luca Giuliani

Linda Stevanato-Ufficio stampa Olimpia Bergamo

Trasferta, atto terzo: Brescia affronta Mondovì

Fri, 17/01/2020 - 17:12

Sarca Italia Chef Centrale del Latte chiude la settimana con un’altra trasferta, che, dopo la bella vittoria in Coppa di mercoledì, la porta a giocare l’anticipo della terza di ritorno sabato sera a Mondovì, contro un sestetto rinnovato e in un ottimo momento di forma.

Brescia – Dopo la prestazione che mercoledì sera ha regalato a Brescia la semifinale di Coppa Italia ai danni di Ortona, i Tucani chiudono la settimana da globetrotter con la visita a Mondovì. Si gioca ancora in anticipo, come all’andata, con la Synergy e la Sarca Italia Chef Centrale in campo sabato alle 20.30 per la terza di ritorno.

La squadra di casa, però, non è più quella della prima parte della stagione e lo sta dimostrando con le vittorie ottenute ai danni di Bergamo, Cantù, Ortona e Santa Croce nelle ultime quattro giornate, che le valgono i 13 punti raccolti sinora e la scalata che ora la vede in decima posizione. Nuovo allenatore, con Barbiero che subentra a Fenoglio a fine novembre, e roster molto rinnovato con l’arrivo dell’opposto Dulchev, di Arasomwan al centro (da Cantù) assieme all’ex Tucano Esposito  (scambiato con Presta dalla BCC) e con l’inserimento di Piazza in regia, a seguito degli addii di Pistolesi, Biglino, Kadankov e Ristani. Lo starting six potrebbe comunque prevedere Piazza incrociato a capitan Borgogno, che, “costretto” in posto due per coprire il vuoto lasciato da Kadankov, lì ha trovato un’ottima dimensione e ha contribuito significativamente alla vittoria contro Santa Croce. Attaccanti di banda sono Terpin e Loglisci, mentre al centro ci sono Esposito e Arasomwan che viaggiano ciascuno in doppia cifra nelle ultime partite. Il libero è Pochini, che tra i pari ruolo è uno di quelli che commettono meno errori in ricezione.

Lo starting six bianco blu è sempre costruito sull’asse Tiberti – Bisi, con Cisolla e Galliani martelli laterali, Festi e Mijatovic al centro, e Zito libero. Anche i Tucani, però, non sono gli stessi dell’andata: con un roster obbligato e senza grandi possibilità di far rifiatare i titolari, affrontano un momento non facilissimo, in cui quanto seminato non sembra tornare in termini di buon raccolto. Almeno fino al match di Ortona, dove, nella condizione di sfavorita, la squadra si è riscoperta in grado di chiudere con autorevolezza i conti con la seconda forza del campionato, scacciando – speriamo per sempre – la “maledizione del terzo set”. E questo fa sicuramente morale: capitan Tiberti, che ha condotto magistralmente i suoi nella gara di Coppa Italia facendo una gran partita anche in difesa, ha confermato: “Non ci siamo mai abbattuti, neanche dopo le sconfitte, e il passaggio in semifinale ai danni di Sieco è una risposta importante. Ora abbiamo bisogno di tornare a fare punti anche in campionato.”

Due sestetti che hanno sempre mostrato carattere e che hanno ancora molto da dire, dunque: uno arriverà sabato al PalaManera di certo più stanco, ma anche con la grinta smaltata di fresco dal successo liberatorio  che porterà  i Tucani alla Final Four di Coppa.

Arbitri: Cavalieri e Cecconato; addetto al video check: Martinelli.

Fischio di inizio alle 20.30. Diretta streaming su you tube all’indirizzo: https://youtu.be/AWPFlcll_-I

Pages

VNews

VolleyPlayers e Sport System hanno stretto un accordo che consente alle società iscritte al portale uno sconto extra del 5% per l’acquisto di attrezzature ed articoli per il volleyball. Dal 1979 Sport System progetta, produce, installa e commercializza in Italia e nel resto del mondo attrezzature ed articoli per la ginnastica, l’atletica, gli sport individuali e di squadra oltre ad una linea articolata di arredi ed accessori destinati ai vari locali annessi al campo di gioco quali spogliatoi, infermerie, sale stampa o sale riunione.

Volleyplayers.it, il più grande social database sulla pallavolo italiana, inaugura una nuova fase del progetto partito nel settembre 2014 e inaugura la sezione dedicata al beachvolley: si parte con il profilo “beacher” e con le schede dedicate alle Scuole di beachvolley.

Più di 1.000 players, 2.000 utenti  e più di 300 Società sportive hanno già fatto la loro scelta: essere sul database della Pallavolo più grande d'Italia. 
Potremmo darvi tanti motivi (è gratis, è una vetrina unica di promozione e visibilità, è un mercato sempre aperto,...) ma uno su tutti è l'essenza del nostro portale: "Facciamo girare la nostra Pallavolo"

Feedback