Legavolley AM

Subscribe to Legavolley AM feed
Italian Volleyball League - National Championships
Updated: 8 min 38 sec ago

Andrea Zappaterra è il secondo allenatore della Kioene Padova

4 hours 58 min ago

L’ex libero di Schio, Ferrara, Mantova e Genova sarà alla sua prima esperienza da coach in Superlega. «Grande opportunità. Avrò molto da imparare e spero di portare la mia esperienza al gruppo»


Sarà Andrea Zappaterra il secondo allenatore della Kioene Padova per la stagione 2019/20. Nato il 2 gennaio 1979 a Portomaggiore (FE), la carriera da giocatore di Zappaterra inizia nel 1995 a Ferrara. Nel ruolo di libero accumula molte esperienze anche a Monselice, Asti, Schio, Bologna, Mantova e Genova, dalla serie B all’A1. E’ nel 2012 a Cortona che inizia l’avventura da giocatore ma anche di allenatore del settore giovanile (sia maschile che femminile), proseguendola a Ferrara, Cento e Sant’Agostino. Nell’ultima stagione ha allenato l’Under 18 nel campionato di serie C al Volley Team Bologna.
A PADOVA GRAZIE A VALERIO BALDOVIN. Zappaterra conosce Valerio Baldovin nel 2002, quando l’attuale coach bianconero allenava a Schio in serie A2. «Ero un suo giocatore – dice Zappaterra – e fin da subito ci fu una buona intesa fra di noi. Col tempo si è creato un rapporto di stima reciproca e in occasione di un corso di aggiornamento per allenatori a Cervia ci siamo ritrovati. Questa chiamata rappresenta per me un’opportunità importante, perché il volley di alto livello mi stimola. Avrò molto da imparare ma spero anche di aver molto da dare. Il ruolo del secondo allenatore è un ruolo molto “operaio”, in cui serve grande disponibilità sia nei confronti della squadra che dello staff. Non avrei potuto chiedere niente di meglio: poter lavorare al fianco di Baldovin sarà bellissimo».
NON SOLO VOLLEY. Giocatore, allenatore ma non solo. Dal 2014 ricopre il ruolo di assessore al turismo, cultura e pari opportunità al Comune di Ostellato (FE). Una riconferma arrivata alle recenti elezioni comunali. «Volley e politica sono le mie due grandi passioni – spiega Zappaterra – perché sono una persona che ama mettersi a disposizione degli altri a livello sociale. Personalmente mi ritengo una persona molto elastica e con la mente aperta. In questa esperienza da assessore mi sono ritrovato a contatto con realtà favolose. Basti pensare che le Vallette di Ostellato fanno parte del Parco Regionale del Delta del Po, un tesoro unico che deve essere protetto ma al tempo stesso valorizzato. Non è semplice con le disponibilità economiche a disposizione dei Comuni al giorno d’oggi, ma sono orgoglioso di poter dare il mio contributo».

LA SCHEDA DI ANDREA ZAPPATERRA
Nato a
: Portomaggiore (FE)
Il: 02/01/1979

LA CARRIERA DA ALLENATORE
2019/20: Kioene Padova (Superlega – 2° all.)
2018/19: Volley Team Bologna (U18 C femminile)
2017/18: ASD Polisportiva Sant’Agostino (settore giovanile)
2016/17: Benedetto Volley Cento (settore giovanile)
2012/15: 4 Torri Pallavolo Ferrara (settore giovanile)
2011/12: Pallavolo Cortona Arezzo (settore giovanile)

Alberto Sanavia
Ufficio stampa Kioene Padova
www.pallavolopadova.com

LA KEMAS LAMIPEL BLINDA IL CENTRO: ECCO ALBERTO MARRA!

Sat, 15/06/2019 - 21:30

Si compone in maniera definitiva il reparto dei centrali dei “Lupi” per il prossimo campionato di serie A2 d’Elite. Ad unirsi alla coppia Bargi – Larizza arriva l’interessantissimo giovane Alberto Marra, protagonista nella ultima stagione a Lagonegro, società con la quale ha sfiorato la conquista della A2 arrendendosi a Livorno in gara 3 delle semifinali playoff. Classe 1998 e 206 cm di altezza, Marra è un centrale dalle grandi doti fisiche, molto forte in attacco e difficilmente superabile a muro. Originario di Gallipoli in Puglia, è stato valorizzato nelle giovanili di Modena, facendo anche parte della prima squadra nella stagione 2017/2018 come quarto centrale e conquistandosi diverse chiamate nelle nazionali giovanili italiane. Poi il passaggio a Lagonegro e una bella annata da titolare dove si è messo in mostra a suon di prestazioni importanti, che hanno suscitato l’interesse di molti club. Ai “Lupi” avrà l’opportunità di crescere ancora ben seguito dallo staff tecnico biancorosso che, con questo arrivo, ha adesso a disposizione per la prossima stagione un terzetto di centrali di assoluta affidabilità e senza punti deboli, con la possibilità quindi di usufruire di molte interessanti soluzioni tattiche durante tutto l’arco delle partite. Per Marra quella dei “Lupi” è una grande opportunità, come lui stesso ha subito dichiarato: “Sono felice ed orgoglioso di poter entrare a far parte della storia dei “Lupi”, una società che si fonda su anni di sacrifici e grandi risultati. La tifoseria biancorossa e il calore del pubblico del PalaParenti sono famosi e quindi non posso che essere entusiasta di poter vivere questa caratteristica di Santa Croce, una città dove immagino si respira pallavolo e in cui sarà fantastico essere protagonisti della sua quotidianità. Da parte mia assicuro che farò il massimo per raggiungere gli obbiettivi che meritano i “Lupi”, non vedo l’ora di iniziare per conoscere tutti”.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nella foto un attacco del nuovo centrale della Kemas Lamipel Alberto Marra

Giancarlo D’Amico arriva a Vibo come vice di mister Cichello

Sat, 15/06/2019 - 12:21

La Tonno Callipo Calabria Volley Vibo Valentia comunica di aver affidato l’incarico di vice allenatore a Giancarlo D’Amico. Dopo due anni trascorsi a Verona alla corte di coach Nikola Grbic, il tecnico classe ’80 nato a Lagonegro arriva a Vibo per affiancare mister Juan Manuel Cichello, di cui è già stato secondo a Molfetta nella stagione 2013-2014.

Sono in tutto nove le annate in Superlega per D’Amico che dopo l’esaltante esperienza pugliese si era trasferito al Nord, prima a Civitanova per sedere sulla panchina con Gianlorenzo Blengini, poi, dal 2017 al 2019 a Verona da cui si è congedato da poche settimane. Chiusa la parentesi veronese, D’Amico è già pronto ad iniziare la nuova avventura giallorossa in cui avrà il compito di supportare da vicino l’head-coach Cichello. Quella con l’argentino è un’intesa già collaudata che fa sperare in un lavoro proficuo per l’orientamento della rigenerata formazione fin dall’avvio del campionato.

La società del presidente Pippo Callipo mette a posto anche la casella dello scoutman confermando Saverio Di Lascio nel ruolo di addetto alle statistiche. Originario della Basilicata, con diverse esperienze alle spalle, ha esordito in giallorosso nella scorsa annata:

Ringrazio di cuore la Tonno Callipo per avermi dato la possibilità di proseguire la mia crescita professionale rimanendo a Vibo. Sarà un anno impegnativo ma anche entusiasmante. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare con l’allenatore e tutto lo staff”.

LE DICHIARAZIONI DEL VICE ALLENATORE

Aver già conosciuto da vicino il “modus operandi” di mister Cichello condizionerà positivamente la vostra collaborazione?

“Sicuramente si! Ci conosciamo già da tempo e condividiamo tanti spunti della pallavolo attuale. Sarà bello ritrovarsi e lavorare insieme per unire le esperienze che entrambi abbiamo maturato in contesti diversi negli ultimi cinque anni. Tuttavia quello che ci darà maggiore carica sarà la stessa voglia di fare e la stessa determinazione.

Con mister Cichello siamo molto simili caratterialmente: siamo due sanguigni, siamo due terroni. Siamo due persone cocciute che vogliono raggiungere degli obiettivi importanti con sacrificio e impegno.

Sarà questa filosofia di vita che tenteremo di trasferire alla squadra facendo capire che i risultati ottenuti sono sempre corrispondenti agli sforzi che si compiono quotidianamente nella fase di preparazione delle gare”.

Aggregarti allo staff tecnico della Tonno Callipo ti permette di tornare nel tuo Sud. Sei contento?

“Sono entusiasta di poter respirare nuovamente il calore della gente del Sud. Arrivare in questa società è per me un sogno che si avvera. Quando muovevo i primi passi nella pallavolo ero un ragazzino di 16anni e solo l’idea di poter un giorno lavorare nella Tonno Callipo era una grande ambizione che mi sembrava irraggiungibile”.

Cosa ne pensi della squadra che la società sta mettendo in piedi per disputare il campionato 2019-2020?

“Arrivare ai nastri di partenza con dei giocatori che non hanno mai calcato il palcoscenico della Superlega in un altro contesto mi avrebbe fatto preoccupare. A Vibo, in questa società e con questi compagni di viaggio invece sono molto positivo e motivato. Abbiamo a disposizione elementi interessanti e uno dei palleggiatori italiani più forti. Credo che non serva fare proclami e spendere troppe parole in questo momento. Bisogna lavorare con dedizione per ottenere i risultati che contano, e sono convinto che arriveranno”.

CONFERENZA STAMPA:

Il tecnico Giancarlo D’Amico sarà presentato al pubblico lunedì 17 giugno alle ore 18 nella sala conferenze del PalaValentia durante un incontro a cui prenderà parte anche il neo libero giallorosso Marco Rizzo. La stampa e i tifosi sono invitati a partecipare.

UFFICIO COMUNICAZIONE

R.Mercatante

ufficiostampa@volleytonnocallipo.com

A rinforzare il reparto schiacciatori, Branimir Grozdanov

Sat, 15/06/2019 - 12:06

Cala un altro asso dalla manica l’Argos Volley e rinforza il reparto schiacciatori, il nuovo terminale offensivo della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora è Branimir Grozdanov.

Bulgaro di nascita e di nazionalità sportiva, a soli 25 anni ha già vissuto la pallavolo che conta nei maggiori campionati europei come quello bulgaro, belga, italiano e francese, oltre quello turco, e in squadre di buona caratura come CSKA Sofia, Noliko Maaseik, Besiktas Istanbul, e la Bunge Ravenna.

Per l’atleta conosciuto come “Branko”, è un ritorno nella SuperLega italiana nella quale ha avuto modo di farsi conoscere nella stagione 2016/2017 facendo molto bene a Ravenna agli ordini di coach Fabio Soli, contribuendo al piazzamento della squadra al nono posto della classifica al termine della regular season ma soprattutto alla vittoria dei Play Off Quinto Posto che hanno regalato al club il pass per la Challenge Cup poi alzata al cielo nella stagione seguente, quella 2017/2018, battendo in finale i greci dell’Olympiacos.

“Bramimir è il giocatore che cercavamo – spiega un entusiasta coach Maurizio Colucci -, lo abbiamo inseguito per anni e finalmente siamo riusciti a portarlo a Sora.
Disputando campionati di buon livello, ha acquisito una buona esperienza. Lo ritengo un attaccante di ottimo livello che può ancora crescere e migliorare e, data la sua propensione al lavoro, non sarà difficile procedere in tal senso.
Siamo soddisfatti che abbia scelto di venire a Sora a rinforzare il nostro reparto schiacciatori, su di lui facciamo molto affidamento”.

Nato a Sofia il 21 maggio del 1994, il martello che pensa che a 25 anni il ricordo migliore della pallavolo lo debba ancora vivere pur avendo nel cuore emozioni importanti come la vittoria con la maglia della sua nazionale della medaglia d’argento agli europei di Baku del 2015, arriva in riva al Liri dopo l’esperienza francese.
Due le stagioni all’Arago de Sete, club nel quale ha esordito con le stesse ambizioni che oggi si ripropone, diventare un giocatore offensivo di riferimento nel campionato.

“Siamo molto contenti che questo atleta sia entrato a far parte della nostra società e soprattutto della rosa – dice il General manager Adi Lami -. È il giocatore giusto al posto giusto, in quanto ha tutte le caratteristiche di attacco che cercavamo e che volevamo.
Conosce già il campionato italiano di SuperLega data l’esperienza di tre anni fa a Ravenna dove ha fatto molto bene mostrando le sue doti e qualità tecniche soprattutto in attacco, ma anche in battuta e a muro. Le successive stagioni in Francia gli hanno permesso di acquisire ancor più esperienza, per questo da lui ci aspettiamo molto e siamo certi che, con le sue grandi doti tecniche in attacco, ci darà una grossa mano. Con Grozdanov dunque, abbiamo voluto rinforzare il reparto schiacciatori che durante l’anno sportivo, con il progetto di lavoro che sta sviluppando lo staff tecnico, avrà modo di crescere ancora sia nei fondamentali offensivi che difensivi.
Branko è davvero entusiasta di poter vivere questa nuova esperienza per la sua carriera pallavolistica proprio con la maglia di Sora, e noi siamo sicuri che il suo apporto sarà di fondamentale importanza. Per vie traverse, conosce già molto di noi, della nostra società, della nostra città, della nostra gente, in quanto è legato da un’amicizia fraterna al nostro ex palleggiatore Seganov”.

Con i suoi 198 centimetri di altezza per 92 chilogrammi di peso, Branko scoprì la pallavolo all’età di 15 anni al CSK Sofia. A 19 dal settore giovanile fece il salto nel professionismo, e a 20 lasciò la Bulgaria per vivere la sua prima esperienza all’estero nel club belga del Noliko Maaseik. È proprio al termine di questa stagione 2014/2015, che arrivò per lo schiacciatore la prima convocazione in nazionale dalla quale rientra in patria con l’argento al collo conquistato agli Europei di Baku. Subito dopo firma per il Besiktas Istanbul per la nuova avventura turca alla quale seguirà quella italiana e le due francesi.

Tra le fila della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, Grozdanov consolida la giovane età media della squadra che il vertice societario sta costruendo nel pieno rispetto del progetto che da anni, con determinazione e convinzione, porta avanti. La futuribilità è una delle qualità che lo staff tecnico vede nello schiacciatore bulgaro che dunque, per la stagione 2019/2020, torna a giocare nel campionato più bello del mondo, la SuperLega Credem Banca, in maglia bianconera.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

Abbonamenti Modena Volley, la prelazione chiude con l’ennesimo record e da martedì apre la vendita aperta a tutti!

Sat, 15/06/2019 - 09:13

 

Sono oltre 1900 gli abbonamenti sottoscritti, un clamoroso + 18,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno

 

Un enorme grazie allo splendido pubblico del PalaPanini!

 

 

 

Modena è riuscita a battere… Modena. Se lo scorso anno il periodo di prelazione si era chiuso con numeri da record, quelli relativi agli abbonamenti Modena Volley sottoscritti da mercoledì 29 maggio a ieri, venerdì 14 giugno, sono clamorosi. Sono oltre 1900 le tessere confermate, un + 18,5% rispetto alle prelazioni della scorsa stagione, che ci spinge per l’ennesima volta e con ancor più forza a ringraziare il settimo uomo in campo di Modena Volley. il pubblico, unico, del PalaPanini.

 

Dopo la sosta tecnica di lunedì prossimo, sarà poi possibile sottoscrivere nuovi abbonamenti da martedì 18 giugno, le tessere saranno in vendita presso tutte le filiali di Bper Banca presenti sul territorio nazionale, con pagamento in soluzione unica, mentre per i settori Centralissimi e Tribunissima potete scriverci a biglietteria@modenavolley.it

 

L’abbonamento prevede il posto numerato e riservato, ad eccezione del settore di Curva Ghirlandina. L’abbonato avrà diritto ad un posto solo ed esclusivamente nel settore acquistato. La tessera è cedibile a terzi di pari categoria anagrafica. In caso di furto, smarrimento o deterioramento, in base alle leggi vigenti, la tessera di abbonamento non potrà essere sostituita.

 

Tutte le informazioni necessarie sono presenti sul sito di Modena Volley al link: https://www.modenavolley.it/altro/news/modena-volley/al-via-la-campagna-abbonamenti-201920/

 

Foto utilizzabili con credits Modena Volley a soli fini giornalistici

IL COACH CEZAR DOUGLAS: “SARA’ UN BEL CAMPIONATO DA GIOCARE E DA VEDERE!”

Fri, 14/06/2019 - 18:30

Tra i primi nomi confermati dalla Società per la prossima stagione, c’è quello del coach Cezar Douglas, a fianco di Alessandro Pagliai: un duo tecnico efficace che dalla scorsa metà di gennaio, data di ingaggio di Cezar, ha dimostrato di essere ben orientato verso un obiettivo comune.

Douglas oltre al possesso delle abilità di natura prettamente tecnica, ha avuto da subito le abilità necessarie al governo delle relazioni all’interno della squadra e dello spogliatoio, a momenti piuttosto complesse e delicate nel corso dell’anno. Istinto, intuito e la sua esperienza tecnica si sono così integrate con il metodo e la gestione del gruppo, fino al raggiungimento dei risultati che tutti conosciamo.

–         Cezar, dalla fine dei playoff ti sei occupato insieme ai tuoi colleghi ed alla società del volley mercato: come procede la costruzione della nuova Kemas Lamipel e come valuti le risorse che avrai a disposizione il prossimo anno?

Siamo a buon punto, e cosa importante è che finora siamo riusciti ad acquistare il tipo di giocare “con le caratteristiche” che crediamo essere più giuste per questa nuova A2 e la nostra squadra: sono giocatori perfetti per il lavoro ed il gioco che vogliamo impostare e sviluppare in palestra”.

–          Con un occhio alla campagna acquisti delle undici avversarie, quali sono le tue riflessioni su loro?

“Alcune di loro stanno facendo delle squadre molto forti, su altre è ancora presto per dire: finora il mercato ha fatto vedere che alcune di loro stanno cambiando buona parte dei roster dalla stagione scorsa… sarà un bel campionato da giocare e da vedere!”.

–          Sappiamo che in questi giorni hai potuto lavorare con giovani candidati: qualcosa di interessante?

“Si ho visto giovani preparati per iniziare un percorso in seria A: sono ragazzi entusiasti, con una grande determinazione e voglia di lavorare. Hanno negli occhi la volontà di imparare ed una grande passione per la pallavolo: ci sono buoni presupposti per il futuro”.

–          Quali sono i tuoi programmi x giugno, luglio e quali quelli per la preparazione della squadra da agosto?

“Ci alleniamo fino alla fine di giugno, poi volerò in Brasile dove terrò come docente un corso di formazione per allenatori; dopo conto di godermi un po’ di ferie ma mi porterò i compiti per casa dall’Italia. Partirò già con i programmi di lavoro e gli obiettivi definiti: prima di partire faremo ancora molti riunioni tecniche con lo staff e Diego Alpi per definire la preparazione. Completerò il programma in Brasile, in modo che quando rientrerò a Santa Croce sarà tutto pronto. Il campionato inizierà il prossimo 20 ottobre: indicativamente abbiamo già deciso il giorno di inizio preparazione, lo ufficializzeremo più avanti, sicuramente dopo Ferragosto”.

Valentina Panicucci – Ufficio stampa

Foto di Veronica Gentile

Bentornato Palalido: l’Allianz Cloud è ora pronta a decollare

Fri, 14/06/2019 - 17:35

Inaugurato oggi a Milano l’impianto di piazzale Stuparich, nuova casa dell’Allianz Powervolley Milano

MILANO – È il taglio del nastro per mano del sindaco del Comune di Milano Giuseppe Sala insieme al presidente del CONI Giovanni Malagò, all’assessore allo sport Comune di Milano Roberta Guaineri con il presidente di Milano Sport Chiara Bisconti a dare ufficialmente vita al nuovo PalaLido, oggi Allianz Cloud. Dopo nove anni di attese, lavori, speranze e progetti la nuova casa dello sport nel cuore della città di Milano riprende vita e viene svelato in una nuova e meravigliosa veste futuristica.

Ritorno al futuro: così è stato presentato l’impianto di piazzale Stuparich che, dalla stagione 2019-2020, sarà la casa dell’Allianz Powervolley Milano. Il campo da gioco si è trasformato in un palcoscenico in cui si sono susseguiti interventi illustri del parterre de rois presente nelle tribune dell’Allianz Cloud. «Oggi è una giornata di festa per Milano – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Sala –Bentornato Palalido. Oggi restituiamo ai cittadini milanesi e a tutti gli amanti dello sport un impianto moderno, universalmente accessibile e facilmente raggiungibile anche con i mezzi di trasporto pubblici. L’Allianz Cloud è il luogo ideale per ospitare importanti eventi in città, coniugando l’attenzione all’ambiente ai valori della lealtà, dello spirito di squadra e dell’inclusione che lo sport trasmette a chi lo pratica e a chi lo ama. Per questo motivo, ringrazio di cuore Milanosport e tutte le maestranze che in questi anni hanno lavorato e collaborato per dare una nuova vita al nostro Palalido. Grazie, infine, ad Allianz che ha creduto nel progetto, legando il suo nome a quello di questo storico palazzetto». A seguire l’intervento di Giovanni Malagò, presidente del CONI, che non ha voluto far mancare la sua presenza per questo appuntamento storico per la città di Milano: «Devo ringraziare Milano perché è una città che investe e lo fa anche e soprattutto nelle strutture. Sono molto orgoglioso di quanto abbiamo fatto anche in vista della candidatura per le Olimpiadi invernali del 2026. Viva il Palalido e complimenti a tutti, sono sicuro che sarà il primo giorno di una grande festa sportiva che accompagnerà questa fantastica città».

Tra le varie personalità anche un personaggio storico del basket come Dino Meneghin ed il volto della pallavolo femminile di Francesca Piccinini, cui è seguito l’intervento del presidente di Powervolley Lucio Fusaro: «Sono particolarmente emozionato perché anche io ho giocato al Palalido nel 1976 quando Milano arrivata in Serie A con il Gonzaga. Ora sono qui in veste di presidente di quella società che riporterà il volley in questa struttura: voglio ringraziare Allianz, che sarà al nostro fianco in qualità di title sponsor per i prossimi tre anni e ci sarà accanto per rafforzare il nostro progetto, ma anche il Comune di Milano che ha accettato la nostra proposta con cui, nel Lido di Milano, la Powervolley Academy, un concetto che connetterà dinamiche sportive a progetti sociali come l’alternanza scuola – lavoro». La chiusura della presentazione è stata affidata alle parole di Giacomo Campora, amministratore delegato di Allianz Italia, e all’intervento dell’assessore allo sport, turismo e qualità della vita del Comune di Milano Roberta Guaineri: «Sono milanese ed è una gioia per me essere ora qui all’Allianz Cloud – ha commentato l’ad di Allianz -. Devo ringraziare il nostro direttore generale Maurizio Devescovi che ha creduto in questa partnership per la titolazione dell’impianto e abbiamo accettato questo progetto nel quale ci siamo messi a disposizione. In Italia promuoviamo numerose iniziative di carattere sportivo, culturale e sociale e l’Allianz Cloud, che diventerà anche la casa della squadra di pallavolo maschile Allianz Powervolley Milano, da oggi rappresenta una nuova iniziativa di rilievo a beneficio della città». È stato lo sguardo però di Roberta Guaineri a sovrintendere sempre a tutti i lavori di restyling del Palalido: «E’ stato un percorso a volte complesso ma emozionante e stimolante: i milanesi e non solo avranno la possibilità di vivere lo sport in centro a Milano, in un impianto polifunzionale e all’avanguardia. E finalmente la squadra di pallavolo di Milano, Powervolley, avrà qui la sua casa. Inoltre sono già tante le manifestazioni di interesse che abbiamo ricevuto per svolgere nella struttura concerti, eventi e convention. Sono certa che l’Allianz Cloud diventerà uno spazio cardine nella vita sportiva e culturale della nostra città». Il nuovo Palalido è pronto, l’Allianz Cloud è ora pronta al decollo. 

Il capitano resta a Bergamo: è già Fefè-mania

Fri, 14/06/2019 - 17:14

La conferma di Fernando Garnica arriva con un grande sorriso in casa Olimpia Bergamo. Il palleggiatore capitano italo-argentino, classe 1980 di Buenos Aires, si è rivelato un giocatore molto amato dal pubblico oroblù, scatenando una vera e propria Fefè-mania rimanendo in cabina di regia da vero protagonista anche per la stagione 2019-2020.

Le sue giocate hanno creato nella scorsa stagione le basi di un team molto forte, un regista eclettico in grado di servire i suoi giocatori con ogni tipo di palla, dimostrandosi un  leader positivo ed esempio per gli altri componenti del gruppo giovane sul campo.

Il regista vanta di un curriculum di grande esperienza, prima di approdare a Bergamo aveva disputato le due stagioni precedenti con la BCC Castellana Grotte in Superlega e in A2 strappando la semifinale proprio alla Caloni Agnelli e la finale a Spoleto dopo un recupero da 0-2 nelle serie. Ha disputato anni di A2 e A1 anche all’estero nella massima serie Svizzera di Lugano, a Gioia del Colle, Ravenna, Reggio Emilia e Santa Croce.

Una guida in campo e nello spogliatoio, capitan Garnica si è sempre distinto per la sua determinazione e carattere, e si distingue tutta la passione per la città di Bergamo, (dove è nato anche suo figlio Rafael), anche dalle sue parole:

Sin dal primo giorno tutta la famiglia si è trovata benissimo a Bergamo, la società ci ha messo sempre nelle migliori condizioni per vivere e lavorare! La città ci ha accolto in un modo spettacolare. Quest’anno sarà una sorta di seconda chance per cercare di vincere qualcosa! Non sarà facile perché le due retrocesse si sono allestite molto bene, ma l’Olimpia ha dimostrato che lotterà sempre per vincere!”

Riguardo il mercato di Olimpia e le nuove future intese con l’opposto Wagner: ” Wagner sa fare il suo mestiere alla grande e darà senz’altro un gran contributo alla squadra. Il lavoro darà sicuramente i suoi frutti. Ma non solo insieme al neo acquisto Wagner, anche con chi di nuovo arriverà! .”

 

CURRICULUM:

2018/2019 Olimpia Bergamo

2017/2018 Bcc Castellana Grotte A1

2016/2017 Bcc Castellana Grotte A2

2015/2016 Corigliano Volley B1

2014/2015 Pallavolo Massa B1

2012/2014 Pallavolo Lugano serie A

2011/2012 Santa Croce  A2

2010/2011 Conad Reggio Emilia A2

2009/2010 Marcegaglia Ravenna A2

2008/2009 Robur Ravenna B1

2006/2008 Divani&Divani Avellino B1

2005/2006 Indeco Molfetta B1

2004/2005 Pallavolo Squinzano B1

2003/2004 Gioia del Colle A1

2000/2003 Volley Brolo giov-B1

 

Linda Stevanato-Ufficio stampa Olimpia Bergamo

Fabio Mechini: “Mercato positivo, fino a questo momento centrati gli obiettivi”

Fri, 14/06/2019 - 16:53

“Siamo contenti, fino a questo momento tutti gli obiettivi che ci eravamo posti sono stati centrati”. In questo modo il direttore sportivo della Emma Villas Siena, Fabio Mechini, commenta il mercato condotto dalla compagine biancoblu. “Sono state effettuate delle scelte condivise tra la società e coach Gianluca Graziosi – prosegue Mechini –. Adesso l’obiettivo è quello di chiudere il roster con i giocatori giusti”.

Tante sono state in generale le manovre di mercato nel campionato di Serie A2: “Alcune squadre si sono rinforzate tanto – afferma il direttore sportivo della Emma Villas Siena –. Castellana Grotte, Santa Croce e Bergamo stanno allestendo un roster che è sicuramente sopra la media. Ci sono anche altri team forti, come Brescia e Reggio Emilia. Noi proseguiamo il nostro lavoro. Con coach Gianluca Graziosi ci confrontiamo costantemente, lui ama lavorare in palestra e già non vede l’ora di iniziare. Mi auguro che vivremo una bella stagione. Ancora per tanti giocatori è tempo di vacanza, tra un po’ si riprenderà a lavorare. Intanto il mio auspicio è che Milan e Romanò riescano a vivere un’estate di soddisfazioni anche con la maglia azzurra. Prossimamente andremo a definire altre operazioni per chiudere il roster e per completare il comparto tecnico della squadra”.

La società sta anche valutando la possibilità di inserire nel roster alcuni dei giovani provati negli allenamenti condotti da coach Gianluca Graziosi al PalaEstra. E a proposito di giovani, domani pomeriggio al PalaEstra si terrà a partire dalle ore 15,30 il torneo al quale parteciperanno le rappresentative Under 16 di Toscana, Umbria e Marche che sarà utile come preparazione in vista del Trofeo delle regioni.

PERUGIA FA CENTRO! ROBERTO RUSSO VESTE IL BIANCONERO!

Fri, 14/06/2019 - 13:33
Il centrale palermitano classe ’97 approda al PalaBarton e rinforza il reparto dei centrali con i confermati Podrascanin e Ricci. 205 cm e tanta voglia di emergere, Russo è su di giri: “Mi hanno colpito il progetto e la voglia di vincere che ha Perugia. Posso assicurare che darò sempre il massimo per raggiungere gli obiettivi stabiliti dalla società”

 

Fa centro la Sir Safety Conad Perugia!

In tutti i sensi perché la società del presidente Sirci si assicura le prestazioni di Roberto Russo, classe ’97 di 205 cm ed uno dei migliori prospetti italiani nel ruolo dei centrali.

Nativo di Palermo e con un passato nel calcio, Russo fa emergere in fretta le sue doti pallavolistiche. Una stagione nel Partinico, società di casa, poi subito il salto nel Club Italia dove Roberta resta dal 2014 al 2018, migliorando giorno dopo giorno, allenamento dopo allenamento e partita dopo partita le sue qualità in primo tempo e soprattutto a muro. Lo scorso anno il passaggio in Superlega a Ravenna dove Russo si mette in luce terminando la stagione con 183 punti a referto di cui 22 in battuta, 51 a muro e con il 56,4% in attacco. Numeri importanti che catalizzano l’attenzione degli addetti ai lavori e della società bianconera che vede in Roberto il tassello giusto per rinforzare il reparto dei posti tre insieme ai confermatissimi Podrascanin e Ricci.

Dopo la trafila con le nazionali giovanili, Russo è già stabilmente nel giro del gruppo di coach Blengini ed è stato inserito nella lista azzurra per la Volleyball Nations League. Roberto si dimostra raggiante per l’arrivo a Perugia:

“Sono molto contento di essere approdato in una grande società come Perugia, un top team che mi darà la possibilità di confrontarmi con grandi campioni”.

Queste le prime parole da Block Devils di Russo che prosegue.

“Perché Perugia? Mi hanno colpito il progetto e la voglia di vincere che ha la società. Aspetti che mi hanno conquistato e mi hanno spinto a firmare. Arrivo con grande voglia, l’obiettivo personale è sicuramente quello di fare bene, ma naturalmente collegato al bene della squadra. Quello che posso assicurare è che darò sempre il massimo per raggiungere gli obiettivi stabiliti dalla società”.

C’è anche un altro aspetto che ha pesato nell’arrivo di Russo al PalaBarton.

“Di Perugia avevo già sentito parlare come di un posto dove la pallavolo è di casa. Giocandoci contro in campionato sono rimasto affascinato dal calore del pubblico che molte volte ha saputo spingere la squadra verso la vittoria”.

Convinta e soddisfatta per la scelta operata sul mercato la società bianconera per voce del direttore sportivo Stefano Recine:

“Siamo felicissimi di aver portato a Perugia un atleta molto giovane, molto forte e molto ambito nel mercato. Roberto si è rivelato la passata stagione come uno dei centrali migliori della nuova generazione italiana, siamo certi che potrà crescere ancora molto da noi e che sarà molto importante nell’economia del nostro gioco l’anno prossimo”.

Con l’arrivo di Russo, la Sir Safety Conad Perugia contestualmente saluta e ringrazia per il grande impegno profuso nella passata stagione Gianluca Galassi formulando al giovane atleta trentino un grande in bocca al lupo per il proseguo della carriera.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA

Conclusa l’attività post season con gli Under 25, Lorenzetti: “È stato un periodo utile anche per lo staff”

Fri, 14/06/2019 - 11:23

Trento, 14 giugno 2019

Si è conclusa nella tarda mattinata odierna alla BLM Group Arena, con una sessione tecnica con palla, l’attività post season per atleti Under 25. In archivio un periodo di lavoro piuttosto intenso, che negli ultimi ventisei giorni ha visto impegnati in palestra oltre una trentina di atleti, saliti a Trento per migliorare le proprie qualità tecniche e la forma fisica, in un mese solitamente privo di allenamenti.
La scelta di organizzare quattro settimane di attività per i tanti ragazzi recentemente usciti dal Settore Giovanile gialloblù e per altri “esterno” (che hanno chiesto di poter partecipare) è risultata particolarmente azzeccata ed apprezzata. Tutti i giocatori hanno sfruttato l’occasione per compiere progressi in tutti i fondamentali, con maggiore cura ed attenzione ai particolari, seguiti dall’occhio esperto di Angelo Lorenzetti e del suo staff al gran completo (Petrella, Boninfante, Russo e Guazzaloca).
Nei venti giorni effettivi di pratica sono state sostenute in totale ventun sessioni (otto in sala pesi e tredici sul campo principale della BLM Group Arena o della palestra di Sanbàpolis) con oltre cinquantadue ore di lavoro (di cui diciassette dedicate alla preparazione fisica), che hanno lasciato decisamente soddisfatto il tecnico gialloblù.
“E’ stato un periodo molto utile ma al tempo stesso divertente per tutti, staff compreso, e per questo dobbiamo ringraziare la Società che da quattro anni si impegna ad organizzarlo – ha spiegato Angelo Lorenzetti a Trentino Volley Tv – . E’ stata una fase post season differente da quelle precedentemente organizzate, perché abbiamo offerto più spazio anche a giocatori non cresciuti nel Settore Giovanile gialloblù che ci hanno chiesto di unirsi al gruppo. L’entusiasmo che abbiamo provato nello svolgere gli allenamenti è derivato anche dalla grande motivazione e la voglia di arrivare che vedevamo mettere in ogni circostanza agli stessi ragazzi, tutti molto carichi e pronti a svolgere un lavoro che hanno compreso come possa essere d’aiuto per la loro carriera. Ci auguriamo di aver fatto qualcosa di gradito, anche generando spunti tecnici e di confronto fra gli stessi atleti. Credo che l’iniziativa diventi anno dopo anno sempre più interessante ed articolata e può creare ulteriori sviluppi; sarebbe bello rendere le settimane del progetto sempre più un contenitore di attività, legate non solo alle sessioni fisiche o tecniche ma anche ad altri tipi di formazione. Trentino Volley è l’unica Società che svolge questo lavoro al termine della stagione, ma magari può offrire uno spunto ad altre per realizzare sinergie anche da questo punto di vista”.
“Il periodo appena concluso è stato interessante anche per lo staff tecnico – ha concluso l’allenatore gialloblù – ; durante le quattro settimane del progetto noi stessi abbiamo avuto l’occasione per confrontarci ed analizzare la stagione appena conclusa con maggiore razionalità, ponendosi domande e trovando risposte più lucide. Ognuno di noi avrà dei compiti per le vacanze durante l’estate, poi nella seconda metà di agosto ci ritroveremo per tracciare il percorso, tecnico e fisico, da svolgere nel prossimo campionato”.

Prev 1 of 1 Next Prev 1 of 1 Next

Trentino Volley Srl
Ufficio Stampa

Per l’Atlantide un nuovo brand!

Fri, 14/06/2019 - 11:21

Conferenza stampa affollata all’Arena Beach di Cellatica con tifosi, atleti e allenatori delle giovanili, sponsor e tanti amici dell’Atlantide Pallavolo Brescia che ha presentato il nuovo brand.

Guardare al futuro, progettare e rinnovarsi. L’Atlantide Pallavolo Brescia lo fa ogni giorno dal 2001 cercando, con le proprie forze e con le risorse a disposizione, di migliorare in tutti i settori. Oggi lo fa con una nuova immagine che strizza l’occhio al design senza dimenticare la propria storia.

“Volevamo mantenere le nostre radici, la simpatia del nostro tucano – spiega il direttore comunicazione e marketing Claudio Chiari – ma al contempo trovare con un tratto moderno un nuovo modo di presentarci. Grazie all’immediata intesa con gli amici dell’Agenzia di immagine La Pleiàde, è nato un nuovo brand che guarda con decisione al futuro. Siamo molto soddisfatti e stiamo già preparando una nuova linea di merchandising che dalla prossima stagione farà felici tutti i nostri tifosi”.

Presente alla presentazione anche il main sponsor Sferc con Valerio Campadelli: “Ho seguito sui social la nascita di questo nuovo brand e devo dire che mi ha davvero conquistato. Questa nuova immagine ci porterà lontano. Me lo auguro!”

Massimilano Savoldi, graphic designer dell’agenzia La Pleiàde, spiega la nascita davvero originale e coinvolgente del nuovo brand: “Siamo partiti dal pallone con il quale si gioca questo bellissimo sport e dalla sua forma, il cerchio, simbolo della perfezione, l’emblema di ciò che non ha inizio né fine, la rappresentazione dell’armonia e dell’equilibrio, caratteristiche fondamentali in un team vincente. Dall’unione di più cerchi è nato il nuovo tucano declinato poi in uno stemma e in più formati che l’Atlantide avrà modo di utilizzare in tantissimi modi.”

“Siamo felici di questa partnership – conferma Samantha Basile responsabile commerciale e project manager de La Pleiàde – sappiamo che il cambio di logo di una società sportiva è sempre un passaggio delicato, ma la fiducia e l’entusiasmo dell’Atlantide hanno fatto la differenza e il risultato finale è davvero molto elegante e moderno”.

La Legavolley con AIL per la Giornata Nazionale del 21 giugno

Fri, 14/06/2019 - 11:00

La Lega Pallavolo affianca AIL nella Giornata Nazionale per la lotta contro Leucemie, Linfomi e Mieloma in programma il 21 giugno

Il 21 giugno 2019 si terrà la 14a edizione della Giornata Nazionale AIL, un momento di consapevolezza e approfondimento sulle tematiche legate alla ricerca scientifica e alla vita con la malattia. La Giornata, posta sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, vuole condividere i progressi della Ricerca per essere sempre più vicini ai pazienti e alle loro famiglie.

Per celebrare la sua 14a edizione, le 81 Sezioni locali AIL organizzeranno in tutta Italia tantissime iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi. Ecco come, anche quest’anno, diventa un’occasione per ricordare che la cooperazione è il primo strumento di sostegno per tutti coloro che sono impegnati a migliorare la qualità della vita e le aspettative dei pazienti e delle loro famiglie e per promuovere l’attenzione e l’informazione sulla cura delle malattie del sangue, sottolineando i grandi progressi della Ricerca Scientifica e delle terapie.

Venerdì 21 giugno, dalle ore 08.00 alle 20.00, sarà attivo il Numero Verde – AIL problemi ematologici 800-226 524. Al numero risponderanno otto illustri ematologi e un pool di altri specialisti, per offrire a tutti coloro che chiameranno consigli sulla malattia e sui centri di terapia presenti sul territorio nazionale.

Altra iniziativa centrale della giornata è anche il progetto “Sognando Itaca”, un grande viaggio in barca a vela nel Mar Tirreno, in programma dal 3 al 18 giugno (con una tappa speciale nel Mar Adriatico, a Brindisi, in occasione della regata velica internazionale Brindisi – Corfù) per promuovere presso le Ematologie italiane la vela terapia quale metodo volto alla riabilitazione psicologica e al miglioramento della qualità della vita dei pazienti ematologici.

Cruciani C, azienda leader nel fashion system mondiale, ha realizzato per l’occasione il braccialetto in macramè color verde acqua “Marea”. Il tema scelto è la conchiglia, simbolo di rinascita e positività. Il bracciale è disponibile sul sito shop.ail.it e presso le sezioni provinciali dell’Associazione.

In occasione dei 50 anni di attività al fianco dei malati ematologici e a sostegno della ricerca scientifica, un’ampia delegazione di AIL, composta dai Presidenti delle 81 sezioni provinciali, da esponenti del mondo del volontariato, della ricerca scientifica e da ex pazienti che hanno combattuto la malattia, sarà ricevuta dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella Sala degli Specchi del Palazzo del Quirinale.
L’udienza al Quirinale sarà l’occasione per presentare il francobollo celebrativo dedicato al cinquantennale di AIL, che si inserisce nell’ambito delle emissioni di carte valori postali del 2019, in particolare tra i francobolli appartenenti alla serie tematica riservata all’assistenza ai malati.

La Lega Pallavolo Serie A sostiene anche quest’anno la manifestazione dando voce all’iniziativa e pubblicando sul proprio sito www.legavolley.it e Facebook Lega Pallavolo Serie A il banner dedicato che rimanda a tutte le informazioni utili.

Per info www.ail.it – #MAIPIÙSOGNISPEZZATI

C/C postale 873000

NUOVO OPPOSTO PER LA CONAD, ANDREA SANTANGELO ARRIVA A REGGIO

Fri, 14/06/2019 - 10:39

La zona due della formazione reggiana ha un nuovo volto: è quello di Andrea Santangelo, direttamente dalla Pool Libertas Cantù che ha concluso la stagione in semifinale. Classe ’94 per 200 cm d’altezza, ma i numeri che parlano di questo giocatore sono molti altri, basti pensare ai suoi 460 attacchi vincenti nell’annata 2018/19.

«Santangelo è stato il secondo migliore realizzatore in tutta la serie A2, dopo Igor Tiurin – ha commentato il patron Azzio Santini –. Ha giocato tre anni ad Aversa con Bosco allenatore e un anno con Pinelli palleggiatore. Che dire, ci sono tutti i presupposti per garantire alla Conad Reggio la presenza di un opposto esperto che darà il suo contributo di massimo livello in vista della nuova stagione in A2».

La sua carriera in serie A parte con una prima stagione in A1 (2012/13) con la Cucine Lube Banca Marche Macerata, per poi passare in A2 alla Elettrosud di Brolo. Prima delle tre stagioni alla Sigma Aversa (2015-2018), durante le quali è iniziata l’intesa con coach Bosco e la regia di Pinelli, Santangelo faceva parte sempre del roster di Cantù. Recentemente convocato a Cavalese per gli allenamenti in nazionale B, la società non vede l’ora di accogliere il nuovo opposto in terra reggiana. Il giocatore molisano stesso, alla prima esperienza in Emilia, si dichiara molto motivato.

«In Emilia non ho mai giocato, ma quella di Reggio è una società storica e solida in A2 – afferma Santangelo –. È sempre stata una tra le migliori realtà sportive della categoria, perciò è davvero un onore poter indossare la maglia della Conad Reggio. Sicuramente poi ha influito la presenza di Pasquale Bosco e Riccardo Pinelli, li conosco e come me sono due lavoratori instancabili. Sempre alla ricerca del miglioramento, giorno dopo giorno. Ci sono tutti i presupposti per un’annata piena di soddisfazioni».

Un lavoro costante, quello di Santangelo, che porta i suoi frutti con una media percentuale di attacchi vincenti che dal 46,6% del 2017/18 l’ultimo anno è passata al 51,9%. «Chiaramente – commenta lo schiacciatore – sono molto contento di aver realizzato questi numeri, ma sono risultati che si ottengono con persistenza durante l’anno. Sono contento di aver raggiunto questa maturità a livello sportivo, potendo garantire una certa costanza. Anche quest’estate non mi fermerò mai e mi allenerò tutti i giorni per perfezionarmi, sia a livello fisico che mentale. L’obiettivo con Reggio è raggiungere risultati ancora migliori».

Il Pool Libertas conferma lo staff tecnico e medico

Fri, 14/06/2019 - 08:52

Per la terza stagione consecutiva la coppia di allenatori composta da Luciano Cominetti e Massimo Redaelli siederà sulla panchina canturina. Ora è arrivata da parte del Presidente Ambrogio Molteni anche la conferma dello staff tecnico e medico nella sua interezza.

Stagione particolare per lo scout Nicola Lasio, in quanto sarà la numero 20 in società, prima come allenatore delle giovanili, poi come secondo allenatore della prima squadra, per passare quindi alla postazione di scoutizzazione. “È un onore per me continuare a collaborare con il Presidente Molteni – esordisce –, che conosco da diversi anni, e reputo una persona seria, precisa e disponibile. Sono felice anche di continuare la collaborazione con Luciano Cominetti, che conosco dal primo anno di Serie B nel quale abbiamo subito raggiunto i play off, e con Max Redaelli, persona competente ed affidabile”.

Il convincente esordio in casa Libertas ha convinto il Presidente Molteni a confermare la fotografa Patrizia Tettamanti, il cui lavoro è stato molto apprezzato anche da tifosi, giocatori ed addetti ai lavori. “Ringrazio il presidente – dice – per avermi nuovamente dato fiducia come fotografo ufficiale della squadra, e proverò a trasmettere con le immagini le emozioni delle nostre gare”.

Dirigente accompagnatore sarà ancora Fabio Danielli, importante tassello della famiglia Libertas, e orgoglioso padre di Simone, che ha giocato nelle file canturine nelle ultime due stagioni, e di Valentina, che con la maglia della Futura Volley Giovani di Busto Arsizio ha conquistato due promozioni consecutive (fino alla Serie A2 appena raggiunta) e due Coppe Italia di Serie B. Il discreto ma importante lavoro di Gianluca Giudici come addetto al videocheck continuerà anche per la prossima stagione.

Il responsabile dell’area fisioterapica Andrea Molteni per motivi di lavoro è costretto a ridurre il suo impegno quotidiano sul campo, ma rimane in società come consulente esterno. Marco Pellizzoni, collaboratore e braccio destro di Andrea dalla stagione 2012/2013, è ora pronto al passaggio di testimone. Laureatosi in Fisioterapia presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca nel 2011, nell’anno accademico 2012-2013 ha frequentato un master in Fisioterapia Sportiva a Pisa, e si è specializzato in terapia manuale.

“Partire da fisioterapista aggregato ed arrivare ad essere il coordinatore è un traguardo lavorativo e personale davvero importante – dice –, perché Cantù mi ha accolto fin dai primi anni nel migliore dei modi, dandomi modo di crescere anche umanamente. La Libertas è una famiglia, e solo chi sta dentro può comprendere appieno il vero significato. Sono cresciuto lavorativamente grazie agli anni trascorsi con Andrea Molteni, amico e collega, che mi ha tramandato un bagaglio di esperienza notevole, e a cui sarò sempre grato. Ringrazio Ambrogio Molteni per la grandissima opportunità che mi ha offerto il prossimo anno, e tutto lo staff che mi ha dato piena fiducia. Io prenderò con il massimo impegno questo nuovo ruolo da coordinatore, metterò la passione e la dedizione per il mio lavoro dando il mio contributo alla società”.

Continuerà la collaborazione con la società canturina per la terza stagione consecutiva anche il fisioterapista Ivo Casella, campione mondiale Under 18 di sollevamento pesi su panca piana. Laureato in Fisioterapia, ha seguito corsi di chirurgia e riabilitazione della mano, e ha lavorato come personal trainer, oltre ad essere specializzando in terapia manuale.

L’osteopata Emanuele Muri, invece, è alla sua sesta stagione alla corte del Presidente Molteni. Oltre che con la Libertas, collabora anche con FIGC e Lega Nazionale Dilettanti come Terapista ed Osteopata per le rappresentative regionali, ed è docente di Osteopatia.

Il lavoro in palestra sarà guidato ancora dal preparatore atletico Fabio Taiana. Da otto anni collaboratore della società, allenatore delle giovanili dello Yaka Volley di Malnate, talent scout (ha lanciato, tra gli altri, Simone Anzani, Luca Butti e Gabriele Rudi), si dice “felicissimo di far parte dello staff della Pool Libertas anche per il prossimo anno. Sono contento anche di avere accanto tutti i componenti dello staff, che, oltre ad essere molto competente, è coeso e affiatato, ingredienti importanti per il raggiungimento dei grandi obiettivi. Anche se abbiamo terminato da poco, non vedo l’ora di iniziare la nuova stagione!”.

Confermatissimo anche il responsabile medico Dr. Paolo Mascagni, primario e direttore di dipartimento presso l’ospedale di Desio, e professore a Medicina e Chirurgia e ad Odontoiatria del San Raffaele di Milano: “È la quarta stagione che mi accingo a fare da componente dello staff. Molte prima le avevo fatte da tifoso. Sono onorato della conferma, e spero di poter trasferire l’esperienza dal reparto ospedaliero al campo”. Il ‘doc’ sarà aiutato sul campo dalla Dr.ssa Federica Quadrini, da due anni al seguito della squadra come secondo medico di campo.

L’MVP del Mondiale al Vero Volley: Bartosz Kurek vestirà la maglia di Monza

Thu, 13/06/2019 - 15:59

MONZA, 13 GIUGNO 2019 – Bartosz Kurek è un giocatore della Vero Volley Monza per la stagione 2019/2020. Proveniente dall’Onico Varsavia, lo schiacciatore classe ’88, MVP del Mondiale 2018 vinto con la sua Polonia di cui è stato anche miglior realizzatore, entra a far parte del roster della prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley guidato dal tecnico Fabio Soli. Kurek è una stella del volley mondiale, nominato il 2 novembre del 2018 dalla CEV come miglior giocatore di pallavolo in Europa e primo pallavolista a vincere il “Superchampion”, premio che dal 1926 il giornale Przeglad Sportow assegna al miglior sportivo dell’anno. A Monza arriva dunque una star della pallavolo, pronta a mettere a disposizione dei colori rossoblù esperienza, quantità e tanta qualità.

CARRIERA IN BREVE
Bartosz Kurek inizia a giocare a pallavolo nel Nysa, squadra della sua città, di cui suo padre Adam Kurek era capitano. Con i colori della squadra polacca esordisce nella massima serie, a soli 16 anni, il 20 ottobre del 2004. Nel 2005 si trasferisce allo Zaksa Kedzierzyn-Kozle, formazione con cui gioca prettamente i campionati giovanili vincendo l’argento alle finali nazionali di categoria. Dopo tre stagioni passa al PGE Skra Belchatow, club con cui vince dal 2008 al 2012 tre scudetti consecutivi, due Coppe di Polonia ed il premio di miglior realizzatore al Mondiale per club 2009, venendo inserito nella squadra ideale dell’anno stilata dal quotidiano sportivo francese “L’Equipe”. Dopo una stagione in Russia alla Dinamo Mosca, Kurek approda in Italia alla Cucine Lube Civitanova, vincendo lo scudetto 2013-2014 e la Supercoppa Italiana 2014. Nel maggio del 2015 torna in Polonia, all’Asseco Resovia, per poi accasarsi la stagione 2016-2017 nuovamente allo Skra Belchatov. Nel 2017-2018 si trasferisce in Turchia, allo Ziraat Bankasi, dove rimane fermo per diversi mesi complice una lesione al tendine d’achille, rientrando a febbraio e supportando la sua squadra al raggiungimento della finale della Coppa CEV, persa poi contro Belgorod. Nella stagione 2018-2019 approda a Stettino, ma sei mesi dopo, a causa della crisi finanziaria del club, si trasferisce all’Oniko Varsavia. Ora per Kurek si riaprono le porte dell’Italia: giocherà con la Vero Volley Monza la sua terza stagione in assoluto nella SuperLega Credem Banca.

IN NAZIONALE
Il percorso di Bartosz Kurek in nazionale inizia con la squadra Juniores polacca nel 2005. Nello stesso anno vince l’Europeo a Riga, venendo nominato MVP della competizione, e partecipa al Campionato del Mondo di categoria in Algeria. Nel 2006 prende parte al Campionato Europeo di Kazan. Nella nazionale seniores il nuovo posto due di Monza fa il suo esordio il 1° giugno 2007 in World League (Polonia-Argentina). Nel 2009 vince il Campionato Europeo con la sua nazionale, guidata da Daniel Castellani, risultando il Miglior Realizzatore della competizione con 132 punti in 8 partite. Nel 2011 vince il bronzo agli Europei di Austria e Repubblica Ceca (miglior servizio) ed il titolo di Miglior Realizzatore della World League, mentre l’anno successivo conquista l’oro alla World League ed il premio di MVP del torneo. Nel 2012 partecipa alle Olimpiadi di Londra, venendo eliminato con la sua squadra ai quarti di finale dalla Russia, poi a quelle di Rio de Janeiro nel 2016 (eliminati ai quarti di finale dagli Stati Uniti). Nel 2018 arriva la medaglia d’oro al Campionato del Mondo di Italia e Bulgaria, competizione in cui si laurea MVP, top scorer con 171 punti in 11 partite e protagonista assoluto della vittoria della Polonia sul Brasile per 3-0. Nello stesso anno è stato nominato dalla CEV il miglior giocatore d’Europa.

LE DICHIARAZIONI
“Sono felicissimo di arrivare a Monza, in una realtà ambiziosa come il Consorzio Vero Volley – ha dichiarato il nuovo schiacciatore della Vero Volley Monza, Bartosz Kurek -. Ho scelto la Vero Volley perché è un club che stagione dopo stagione ha costruito un progetto serio e solido, entrando tra le prime squadre della SuperLega italiana e centrando una finale a livello continentale alla prima partecipazione ad un coppa europea. Nell’ultima annata sportiva hanno intrapreso un cammino importante, sfiorando la vittoria in Challenge Cup e l’accesso alla semifinale dei Play Off Scudetto: risultati di livello che l’hanno resa la sorpresa della stagione. L’Italia? Sono felice di tornare a giocare in un paese che reputo fantastico. Non solo per aver vinto il Mondiale con la mia nazionale ma anche per la qualità del campionato, sicuramente il più forte del mondo. La bontà del cibo, del meteo e la passione e l’affetto che i tifosi trasmettono alla propria squadra durante tutta la stagione sono degli aspetti unici di questo paese. Come mi sento? Sto recuperando per farmi trovare al 100 all’inizio della stagione, pronto a dare il massimo sia a livello fisico che mentale per aiutare la squadra a centrare nuovi importanti traguardi. Monza è una città che ha fatto parlare molto di sé in queste stagioni, con due formazioni nella massima serie. Spero di dare un contributo importante insieme ai miei compagni per riuscire a farla entrare tra i top team a livello nazionale. Voglio ringraziare il presidente, Alessandra Marzari, il direttore sportivo, Claudio Bonati ed il coach Fabio Soli per aver creduto in me, desiderando il mio ritorno in Italia. Obiettivi? Far felici i tifosi, farli divertire alle partite, regalando a loro e alla Vero Volley una stagione storica, da sogno”.
“Kurek è un giocatore con cui stavamo parlando da diverso tempo – ha commentato il direttore sportivo della Vero Volley Monza, Claudio Bonati -. Aspetti chiave che hanno contribuito a riportarlo in Italia sono stati, oltre alla competitività del campionato, la qualità del nostro progetto. Il fatto di potersi confrontare con i migliori del mondo, nell’anno pre-olimpico, ha giocato successivamente un ruolo importante. Siamo molto felici di averlo con noi, perché si tratta di un atleta di valore assoluto che arricchisce e impreziosisce la qualità del nostro roster oltre che di tutta la SuperLega. Voglio ringraziare il Presidente per avermi permesso di portare avanti questa trattativa, tutt’altro che semplice. Alla fine siamo riusciti a chiuderla positivamente e questo ci riempie di gioia ed orgoglio”.

BARTOSZ KUREK
Nato a Walbrzych (POL)
Il 29 agosto 1988
Ruolo Opposto
Altezza 207 cm
Peso 87 kg

LA CARRIERA DI BARTOSZ KUREK
2004 – 2005 Azs Pwsz Nysa (POL)
2005 – 2008 Zaksa Kedzierzyn-Kozle (POL)
2008 – 2012 PGE Skra Belchatow (POL)
2012 – 2013 Dinamo Mosca (RUS)
2013 – 2015 Cucine Lube Civitanova (ITA)
2015 – 2016 Asseco Resovia (POL)
2016 – 2017 PGE Skra Belchatow (POL)
2017 – 2018 Ziraat Bankasi (TUR)
2018 – 2019 Stocznia Szczecin (POL)
2018 – 2019 Onico Varsavia (POL)
2019 – 2020 VERO VOLLEY MONZA (ITA)

PALMARES
CLUB
2005 – 2006 Argento campionato polacco juniores
2008 – 2009 Campione di Polonia
2009 Coppa di Polonia
2009 – 2010 Campione di Polonia
2010 – 2011 Campione di Polonia
2011 Coppa di Polonia
2013 – 2014 Campione d’Italia
2014 Supercoppa Italiana
NAZIONALE
2005 Oro Campionato Europeo Juniores
2009 Oro Campionato Europeo
2012 Oro World League
2018 Oro Campionato del Mondo

PREMI INDIVIDUALI
2005 Top Scorer Campionato Europeo Juniores
2009 Top Scorer Mondiale per Club
2009 – 2010 MVP Campionato polacco
2011 Top Scorer Coppa di Polonia
2011 Top Scorer Final Eight World League
2011 MVP Campionato Europeo
2011 – 2012 Top Scorer Final Four Champions League
2012 MVP Final Six World League
2018 MVP Campionato del Mondo
2018 Best Player in Europe
2018 Miglior atleta della Polonia

LA COMPOSIZIONE DEL ROSTER VERO VOLLEY MONZA 2019/2020
Donovan Dzavoronok (Schiacciatore), Viktor Yosifov (centrale), Riccardo Goi (libero), Yacine Louati (schiacciatore), Filippo Federici (libero), Tomasz Calligaro (palleggiatore), Bartosz Kurek (schiacciatore).

IL VICE COLACI SARÀ ANCORA ALESSANDRO PICCINELLI!

Thu, 13/06/2019 - 14:11
Il talentuoso libero classe ’97 nativo di Lodi rinnova l’accordo con la società bianconera. Rinnovo strameritato per “Picci”, giocatore di qualità in seconda linea che si è sempre distinto ogni volta che è stato chiamato in causa. “Il lavoro fatto l’anno scorso ha portato i suoi frutti e sono molto felice della conferma a Perugia, era il mio obiettivo”

 

Chiuso e confermato il reparto dei liberi della prossima stagione della Sir Safety Conad Perugia!

Ad affiancare Max Colaci ci saranno ancora la freschezza e la qualità di Alessandro Piccinelli che rinnova con la società bianconera anche per la prossima stagione.

Rinnovo strameritato per il classe ’97 nativo di Lodi che, giorno dopo giorno ed allenamento dopo allenamento, si è guadagnato la fiducia e la stima di tutta Perugia, ritagliandosi strada facendo uno spazio importante, facendosi sempre trovare pronto e dimostrandosi molto più che una semplice alternativa in seconda linea quanto piuttosto un titolare aggiunto. Il lavoro a fianco di un top nella categoria dei liberi come Colaci ha certamente giovato a “Picci”, cresciuto non solo tecnicamente ma anche e soprattutto come padronanza del ruolo e sotto il profilo mentale a dispetto dei soli ventidue anni. Una crescita che lo ha portato a meritarsi anche la chiamata azzurra per le Universiadi in programma quest’estate. Una crescita che proseguirà ancora sotto le volte del PalaBarton.

“Se sono contento? Beh, direi proprio di sì”, dice Piccinelli. “Il lavoro fatto l’anno scorso ha portato i suoi frutti e sono molto felice della conferma a Perugia, resto in un top team ed era il mio obiettivo. Vengo da un anno che giudico positivo. Certo, resta l’amaro in bocca per aver mancato il risultato finale in campionato, a livello personale però ho avuto i miei spazi, anche al di sopra di quelle che erano le mie aspettative, e nella prossima stagione il mio intento è proseguire il percorso di crescita e di miglioramento. Tornerò in palestra convinto dei miei mezzi e per migliorare, ben sapendo che avere uno come Max (Colaci, ndr) nel mio ruolo tutti i giorni accanto è una fortuna non da poco per poter crescere. La prossima sarà una stagione come sempre difficilissima, molto intensa e piena di impegni. Io sono pronto e carico per portare il mio contributo, il mio entusiasmo ed anche quel pizzico di gioventù. A Perugia mi sono trovato benissimo con tutti, squadra, società, citta e tifosi. È una piazza di grande valore e non vedo l’ora di ricominciare!”.

“Alessandro – afferma il direttore sportivo bianconero Stefano Recine – ha fatto grandi progressi tecnici e fisici l’anno scorso e si è meritato la riconferma e soprattutto la stima e la fiducia della società e di tutto l’ambiente. Siamo sicuri che, grazie anche alle sue importanti qualità tecniche, sarà anche quest’anno un giocatore molto utile nel nostro roster”.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA

Inizia l’era Allianz: il gruppo assicurativo è title sponsor della nuova Powervolley Milano

Thu, 13/06/2019 - 13:45

Sarà Allianz Powervolley Milano il nuovo nome della squadra maschile della città meneghina in Superlega per le prossime tre stagioni

MILANO – Inizia una nuova era per la Powervolley Milano: Allianz, gruppo leader nel settore assicurativo-finanziario a livello internazionale e in Italia, è il nuovo title sponsor della società del presidente Lucio Fusaro. L’accordo che consente di creare una partnership solida e immediata tra le due realtà, valevole per i prossimi tre anni, è stato formalizzato con le firme apposte sui contratti da Maurizio Devescovi, Direttore Generale di Allianz S.p.A. e Lucio Fusaro, Presidente Powervolley Milano.

Sarà dunque Allianz Powervolley Milano il nome della squadra maschile di pallavolo che rappresenterà la città milanese nel massimo campionato in Italia. Alla vigilia dell’inaugurazione del nuovo Palalido con il nuovo nome Allianz Cloud, la notizia della partnership rafforza ulteriormente la presenza della società assicuratrice guidata dall’Amministratore Delegato Giacomo Campora nel panorama del volley nazionale ed internazionale. Non solo la titolazione dell’impianto di piazzale Stuparich, vero gioiello ingegneristico nel centro della città, ma anche la vicinanza alla squadra la cui casa sarà proprio l’Allianz Cloud.

Una scelta che permette al Gruppo Allianz di allargare ulteriormente la propria attenzione dedicata al mondo sportivo, non solo tramite accordi di sponsorizzazione sugli impianti da gioco, ma anche con un rilevante supporto alle società sportive. Allianz sarà così al fianco, per i prossimi tre anni, di Powervolley e scenderà in campo, per la prima volta, nel campionato maschile di pallavolo, supportando la società nello sviluppo del progetto nella città, coniugando l’ambizione per i risultati sportivi all’attenzione, sempre costante, a iniziative ed eventi carichi di responsabilità sociale. Una collaborazione che connette valori e sensibilità, progetti sociali e sportivi con l’obiettivo di creare una realtà unica nel suo genere.

Lucio Fusaro, Presidente Powervolley Milano: «È con orgoglio ed onore che siamo lieti di annunciare questo accordo che lega il sodalizio Powervolley al mondo Allianz. Si tratta di una vera e propria partnership basata non solo sulla semplice promozione del brand, ma sulla condivisione di valori e progetti. Insieme al Gruppo Allianz vogliamo proseguire il nostro percorso permeato di iniziative ed eventi che abbiano risonanza e prestigio, con l’obiettivo di far emergere le eccellenze del nostro territorio ed essere utili alla comunità. Farlo in ambito sportivo e in una disciplina come la pallavolo, in cui il gioco di squadra, la lealtà, il rispetto, lo spirito di gruppo sono valori principali, diventa una sfida che abbiamo sposato e che vogliamo condividere insieme ad Allianz».

Maurizio Devescovi, Direttore Generale di Allianz S.p.A.: «È fonte di grande soddisfazione per Allianz sostenere e affiancare una società come la Powervolley Milano, impegnata ai massimi livelli di gioco con la prima squadra e anche molto sensibile allo sviluppo dei giovani talenti nei suoi numerosi vivai. Il nostro doppio impegno al fianco della pallavolo meneghina e del rinnovato impianto sportivo dello storico Palalido, ora Allianz Cloud, che sarà il nuovo campo di gioco della Allianz Powervolley Milano, consentirà ai tifosi e a tutta la cittadinanza di Milano di riavvicinarsi al grande volley italiano e internazionale».

—————————————————-

Allianz Italia è uno dei principali assicuratori italiani e fa parte del gruppo Allianz SE, leader mondiale assicurativo-finanziario, con oltre 142 mila dipendenti al servizio di più di 92 milioni di clienti in oltre 70 paesi. In Italia, secondo mercato assicurativo per il Gruppo dopo la Germania, Allianz Italia opera con oltre 5.000 dipendenti al servizio di più di 7 milioni di clienti, attraverso una rete distributiva multi-canale composta da oltre 25mila tra Agenti, collaboratori sul territorio e Financial Advisor, importanti accordi di bancassurance, e Genialloyd, market leader tra le compagnie dirette.

                                                                                 

Powervolley Milano debutta nella stagione 2014/15 nella neonata SuperLega, ex serie A1, il massimo Campionato di Pallavolo maschile italiano. Si tratta dell’ultimo step di un ambizioso progetto nato nell’estate 2010 e che ha visto alcuni importanti passaggi intermedi:

  • il Club acquista il titolo dai neopromossi Lupi Santa Croce ed esordisce in Serie A2 nel 2013;
  • nell’estate del 2014 scambia il proprio titolo con quello della Callipo Sport e accede così alla prima edizione della SuperLega;

La passione e l’impegno del Presidente Lucio Fusaro e la grande competenza dello Staff Powervolley hanno avuto da sempre l’obiettivo di riportare la pallavolo “che conta” a Milano, Città che vanta da sempre migliaia di appassionati di questo sport e che spesso è stata teatro dei più importanti eventi nazionali e internazionali di volley. Dopo anni di assenza dal massimo Campionato, la Città di Milano, grazie al progetto Powervolley, vede quindi il riaffermarsi della grande Pallavolo in Lombardia e in Italia. Nelle ultime due stagioni la società milanese ha scalato la classifica, ottenendo un 6° ed un 5° posto, mentre la stagione 2019-2020 si preannuncia entusiasmante per il movimento pallavolistico milanese con l’ingresso nel nuovo Palalido, l’Allianz Cloud, nuova casa del volley a Milano.

SPALDING nuovo sponsor tecnico NEW MATER Castellana Grotte.

Thu, 13/06/2019 - 09:23

Spalding sarà il nuovo sponsor tecnico della New Mater Castellana Grotte, prestigiosa società pugliese che nella stagione 2019/2020 disputerà il campionato di pallavolo di Serie A2. Grazie all’accordo siglato, prima squadra e settore giovanile scenderanno in campo con le divise Spalding volley per le prossime tre stagioni sportive; Spalding Italia fornirà inoltre tutto il materiale tecnico per lo staff e per la rappresentanza.

Spalding Italia: “Siamo entusiasti di iniziare questa avventura con la New Mater Volley; Spalding sarà al fianco degli atleti e dello staff fino al 2022 e siamo certi che questa collaborazione porterà grande soddisfazione ad entrambe le parti.”

Carpinelli Gaetano, presidente New Mater: ” Siamo lieti di annunciare che dalla prossima stagione sportiva le nostre squadre e tutto lo staff tecnico vestiranno un nuovo marchio grazie al prestigioso nuovo sponsor tecnico Spalding. Ci auguriamo che la reciproca collaborazione sia proficua per entrambe le società”

Nuove schiacciate per la Consar: arrivano ter Horst e Cavuto

Wed, 12/06/2019 - 22:06

Il club ravennate ufficializza l’ingaggio del nazionale olandese e dell’azzurro. Coach Bonitta: “Hanno fortemente voluto venire a Ravenna: ci daranno qualità e potenza in attacco”

La Consar Porto Robur Costa Ravenna annuncia l’ingaggio degli schiacciatori Oreste Cavuto, in prestito dalla Trentino Volley, e l’olandese Thijs ter Horst, che torna in Italia, dove ha militato per tre stagioni a Verona e due a Piacenza, a distanza di tre campionati dall’ultimo disputato nel nostro Paese.
Si tratta di due acquisti di assoluto valore tecnico che vanno a rinforzare un roster molto rinnovato e ringiovanito (al momento l’età media è di 23,5 anni), che il nuovo coach Marco Bonitta dovrà plasmare per reggere l’urto di una SuperLega a 13 squadre, che promette di essere molto competitiva.

Oreste Cavuto, classe 1996, 199 cm d’altezza, al momento impegnato con la nazionale azzurra nella Nations League, ha vinto il premio “G. Badiali” (miglior U23 italiano della Serie A2 nel 2015/16) e ha conquistato il bronzo ai Mondiali Under 23 2015. Cinque titoli giovanili, un mondiale per Club e una Coppa Cev caratterizzano il suo curriculum di vittorie con Trento. “Quella con Cavuto è stata una trattativa a singhiozzo, che ha seguito inevitabilmente l’evoluzione delle strategie di Trento sul mercato – spiega Bonitta –  ma quando poi la situazione si è sbloccata, mi ha fatto molto piacere l’entusiasmo che il giocatore ha manifestato nel venire a giocare a Ravenna e il fatto che non abbia cambiato idea dopo le ottime prestazioni che sta fornendo con la nazionale. Io con lui sono stato chiaro: c’è una strategia che prevede l’impiego più continuativo  di Lavia, ma Oreste si è messo a disposizione con grande umiltà e voglia di fare bene”.

Thijs ter Horst, nazionale olandese dal 2011, classe 1991, 205 cm di altezza, dopo gli esordi nel campionato del suo Paese, sbarca in Italia dove resta cinque annate dividendosi tra Verona e Piacenza. Poi l’esperienza nella V-League, il campionato della Corea del Sud, al Samsung Bluefang con la cui maglia è stato premiato due volte come miglior schiacciatore della V-League, e un interregno in Qatar al Police per disputare la Coppa del Qatar.
“Thijs è giocatore di grande fisicità, con spiccate caratteristiche nel colpo d’attacco da seconda linea – è la descrizione di Bonitta – e soprattutto con qualità nell’attacco da posto sei. Dopo tre anni in Corea voleva rientrare in Italia e abbiamo intercettato al volo questa sua voglia di ritornare in un contesto di squadra in cui ha la certezza di poter giocare. Abbiamo chiuso velocemente la trattativa e crediamo di avere preso un giocatore che ci sarà molto utile. Adesso sta disputando la Golden League, il torneo per le nazionali che non sono impegnate nella Nations League”.

Con i due schiacciatori va ormai completandosi l’organico affidato a Marco Bonitta per il prossimo campionato di SuperLega che inizierà il 20 ottobre: ai confermati Saitta, Lavia e Marchini si aggiungono gli arrivi dell’alzatore serbo Batak (classe 2000), del libero della nazionale slovena Jani Kovacic (classe 1992), dello schiacciatore Francesco Recine (classe ’99), figlio d’arte e dell’opposto Sharone Vernon-Evans (classe ’99), attualmente impegnato in Nations League con la nazionale canadese di cui è stato tra gli artefici del terzo posto alla World League del 2017 (prima volta nella storia della nazionale nordamericana).

LA SCHEDA DEI DUE NUOVI GIOCATORI

ORESTE CAVUTO
Schiacciatore
Nato a Lanciano il 05/12/1996
Altezza 199 cm

2010/11     Teate Chieti                             C
2011/12     Teate Chieti                             C
2012/13     Trentino Volley                       B2
2013/14     Trentino Volley                       B1
2014/15     Trentino Volley                       B1
2015/16     Potenza Picena                      A2
2016/17     Caloni Agnelli Bergamo           A2
2017/18     Diatec Trentino                       A1
2018/19     Diatec Trentino                       A1

THIJS TER HORST
Schiacciatore
Nato a Almelo (HOL) il 18/09/1991
Altezza 205 cm

2008/09     Landstede Zwolle                   A olandese
2009/10     Webton Twente                     A olandese
2010/11     Langhenkel Volley                   A olandese
2011/12     Marmi Lanza Verona              A1
2012/13     Marmi Lanza Verona              A1
2013/14     Calzedonia Verona                 A1
2014/15     Copra Piacenza                     A1
2015/16     LPR Piacenza                         A1
2016/17     Daejeon Bluefang                   A Sud Corea
2017/18     Daejeon Bluefang                   A Sud Corea
2018/19     Daejeon Bluefang                   A Sud Corea

Pages

VNews

VolleyPlayers e Sport System hanno stretto un accordo che consente alle società iscritte al portale uno sconto extra del 5% per l’acquisto di attrezzature ed articoli per il volleyball. Dal 1979 Sport System progetta, produce, installa e commercializza in Italia e nel resto del mondo attrezzature ed articoli per la ginnastica, l’atletica, gli sport individuali e di squadra oltre ad una linea articolata di arredi ed accessori destinati ai vari locali annessi al campo di gioco quali spogliatoi, infermerie, sale stampa o sale riunione.

Volleyplayers.it, il più grande social database sulla pallavolo italiana, inaugura una nuova fase del progetto partito nel settembre 2014 e inaugura la sezione dedicata al beachvolley: si parte con il profilo “beacher” e con le schede dedicate alle Scuole di beachvolley.

Più di 1.000 players, 2.000 utenti  e più di 300 Società sportive hanno già fatto la loro scelta: essere sul database della Pallavolo più grande d'Italia. 
Potremmo darvi tanti motivi (è gratis, è una vetrina unica di promozione e visibilità, è un mercato sempre aperto,...) ma uno su tutti è l'essenza del nostro portale: "Facciamo girare la nostra Pallavolo"

Feedback