Fipav

Subscribe to Fipav feed
Notizie Federvolley
Updated: 7 hours 23 min ago

Serie A2 Femminile: trasferta a Cutrofiano per il Club Italia CRAI

Fri, 18/10/2019 - 14:47

Il cammino del Club Italia CRAI nel Campionato di A2 prosegue questa settimana a Cutrofiano dove domenica alle 17 al Pala Cesari sfideranno le padrone di casa della Cuore di Mamma. Le due formazioni distano un punto in classifica: le azzurrine sono al quarto posto con 4 punti mentre le avversarie del prossimo turno seguono in quinta posizione con 3 punti. 
La settimana di avvicinamento alla sfida è proseguita regolarmente per le ragazze di coach Massimo Bellano che si apprestano ad affrontare una gara impegnativa.
“Quello di domenica – afferma il tecnico federale – sarà un avversario ostico e la partita si preannuncia particolare anche per le condizioni ambientali: solitamente il pubblico del sud è molto caldo e se da una parte questo può rappresentare un aspetto positivo, dall’altro può anche aumentare le difficoltà. Cutrofiano ha due elementi molto forti per questa categoria e accanto a loro un buon mix di giocatrici, quindi si tratterà di un buon test per valutare i progressi delle ragazze”.
Un banco di prova importante, quindi per le azzurrine, che partita dopo partita sono alla ricerca di continuità nella crescita individuale e di squadra.
“In questo momento – prosegue Bellano – abbiamo bisogno di mettere ordine in alcune situazioni: lo sviluppo del cambiopalla e la fase di muro, difesa e contrattacco sui 4 avversari. E’ d’obbligo che il gruppo ora sia protagonista di una crescita generale. I primi progressi si sono già visti ma sono ancora a corrente alternata e in questo momento è necessario lavorare bene insieme e, per qualche elemento, capire come funziona un Campionato come quello dell’A2”. 
Per la formazione delle azzurrine questo anno è in iniziato un nuovo biennio e sono cambiate diverse atlete all’interno della squadra.
“Abbiamo a disposizione un buon gruppo – conclude il tecnico federale – una parte è più pronta per scendere in campo in A2, mentre l’altra parte deve affrontare un percorso più lungo, ma tutte dovranno cercare di cogliere il maggior numero di opportunità e di sfruttarle al meglio”.
Domenica in campo tra le fila di Cutrofiano resta ancora in forse la presenza dell’opposto Anna Kajalina, che domenica scorsa non è scesa in campo per un fastidio a una spalla.
ARBITRI – La partita di domenica sarà arbitrata da Marco Colucci e Luigi Pasciari.
EX IN CAMPO – Le ex azzurrine che scenderanno in campo per Cutrofiano sono due: la schiacciatrice Laura Baggi e la centrale Floriana Bertone. Entrambe hanno vestito la maglia del Club Italia nella stagione 2010-11 quando la formazione federale affrontava il Campionato di B1. 

 

 

Cev Continental Cup: le pool della 2a fase

Fri, 18/10/2019 - 13:52

Oggi in Lussemburgo sono state sorteggiate le tre pool femminili e maschili della seconda fase della CEV Continental Cup, il primo round è stato disputato a maggio e giugno 2019.
Il torneo, al quale prenderanno parte anche le coppie italiane, si svolgerà dal 14 al 17 maggio 2020 in tre località: Antalya (Turchia), Madrid (Spagna) e Baden (Austria).
Le prime cinque squadre di ogni gruppo accederanno alle finali, in programma dal 22 al 28 giugno 2020 a Eindhoven (Olanda). La prima classificata maschile e femminile delle finali olandesi si guadagneranno direttamente un posto per "Tokyo 2020". Alle finali parteciperanno solamente le coppie non ancora qualificate alle Olimpiadi giapponesi.

Le Pool della seconda fase

Donne
14-17 maggio - Pool A, Antalya (Turchia): Rep. Ceca, Finlandia, Polonia, Grecia, Serbia, Turchia, Slovenia, Bielorussia.
15-17 maggio - Pool B, Madrid (Spagna): Spagna, Russia, Svizzera, Francia, Lituania, Estonia, Cipro, Romania.
14-17 maggio - Pool C, (Austria): Italia, Germania, Slovacchia, Norvegia, Lettonia, Ucraina, Austria, Svezia.

Uomini
14-17 maggio - Pool A, Antalya (Turchia): Italia, Lettonia, Russia, Turchia, Lituania, Estonia, Slovenia, Inghilterra.
15-17 maggio - Pool B, Madrid (Spagna): Spagna, Norvegia, Germania, Finlandia, Rep. Ceca, Bielorussia, Svezia, Ucraina.
14-17 maggio - Pool C Baden (Austria): Austria, Polonia, Belgio, Svizzera Danimarca, Serbia, Slovacchia, Francia.

 

Il presidente Cattaneo alla presentazione del libro di Lorenzo Bernardi

Fri, 18/10/2019 - 12:57

Lunedì 21 ottobre, presso il Circolo Canottieri Aniene a Roma, verrà presentato il libro, edito da Roi Edizioni: “La regola del 9. Come sono diventato mister secolo” di Lorenzo Bernardi.
Alla presentazione, che sarà moderata dal giornalista di RaiSport Jacopo Volpi, parteciperà il presidente Pietro Bruno Cattaneo, insieme al numero uno del Coni Giovanni Malagò, all'ex campionessa azzurra Francesca Piccinini e alla coordinatrice di Milano-Cortina 2026 Diana Bianchedi.
 

Egonu e Chirichella in "Donne di Sport" del Sole 24 Ore

Fri, 18/10/2019 - 11:05

Anche Cristina Chirichella e Paola Egonu tra le 24 atlete intervistate nell'e-book "Donne di Sport", realizzato da Alley Oop, il blog multifirma del Sole 24 Ore dedicato alla diversity. Il libro verrà presentato a Milano il 28 ottobre, in via Monte Rosa 91 alle ore 17.30. All'evento, parteciperà l'atleta Serena Ortolani. Un momento di incontro e di confronto, per raccontare le impressioni di atlete che, con passione, impegno e forza di volontà, hanno saputo conquistare i vertici nelle rispettive discipline.
L’incontro si aprirà con gli interventi del Direttore del Sole 24 Ore Fabio Tamburini, di Roberta Guaineri, Assessora a Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano, di Giuseppe Castagna, Amministratore delegato del Banco Bpm, e di Alessandro Benetton, Presidente della Fondazione Cortina 2021. Qui maggiori dettagli.

 

La nazionale femminile a Pisa per un collegiale

Thu, 17/10/2019 - 11:28

La nazionale femminile di sitting volley si radunerà a Pisa da venerdì 25 a domenica 28 ottobre per un collegiale. Il Ct Amauri Ribeiro ha diramato da poco la lista delle convocate e le azzurre si ritroveranno entro le ore 18 di venerdì presso il B&B hotel di Pisa.

Le 14 atlete convocate: Giulia Aringhieri, Flavia Barigelli, Raffaella Battaglia, Giulia Bellandi, Silvia Biasi, Francesca Bosio, Eva Ceccatelli, Sara Cirelli, Sara Desini, Francesca Fossato, Michela Magnani, Roberta Pedrelli, Roberta Pedrelli, Elisa Spediacci, Alessandra Vitale (dalle 11 del 26/10).

Aggiornati i ranking mondiali al termine della stagione internazionale

Thu, 17/10/2019 - 10:50

Al termine della World Cup maschile, sono stati aggiornati i ranking mondiali maschili e femminili. La nazionale di Gianlorenzo Blengini, dopo il settimo posto nella competizione giapponese, è stata superata dalla Polonia al terzo posto (272 punti), ma rimane comunque tra le migliori quattro della classifica mondiale (206 punti). Non cambia la posizione delle azzurre di Davide Mazzanti, che non avendo preso parte alla World Cup, rimangono ferme all’ottavo posto (165 punti).
Per quanto concerne il ranking europeo, invece, la nazionale maschile scende al quinto posto dopo l’eliminazione ai quarti di finale dei Campionati Europei (266 punti) superata dalla Francia che sale terza a pari punti con la Polonia (270 p). Sale al secondo posto della classifica europea, invece, la nazionale femminile (286 punti), che guadagna una posizione sull’Olanda (282 punti). Al primo posto resta saldamente la Serbia (298 punti).

Ranking mondiale maschile (QUI)
Ranking europeo maschile (QUI)
Ranking mondiale femminile (QUI)
Ranking europeo femminile (QUI)
 

La Superlega in campo il 26 dicembre: la soddisfazione del Presidente Cattaneo

Wed, 16/10/2019 - 17:16

È arrivata oggi l'ufficialità che il turno di Superlega, originariamente in programma il 25 dicembre, si disputerà il giorno di Santo Stefano.    
Lo spostamento di data è stato accolto con soddisfazione dal presidente Pietro Bruno Cattaneo: "Come ci eravamo augurati nei giorni scorsi si è trovata una soluzione che salvaguardi sia lo spettacolo, sia la festività del Santo Natale. Tutto questo è stato possibile grazie al proficuo lavoro della Lega Pallavolo maschile con il supporto della Federazione.             
Voglio ringraziare la Confederazione Europea che ha dimostrato disponibilità ed è venuta incontro alle nostre richieste. Quando tutte le componenti del nostro sport collaborano assieme si ottengono sempre risultati importanti e a guadagnarne è l’intero mondo della pallavolo". 
 

Ufficializzato il calendario del World Tour per la prossima stagione

Wed, 16/10/2019 - 15:25

La Fivb ha comunicato il calendario ufficiale della prossima stagione di beach volley, che porterà ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, ai quali per l’Italia sono già qualificati Daniele Lupo e Paolo Nicolai.
Il calendario 2019/2020 vedrà i Major di Vienna, Amburgo e Gstaad, con la conferma del torneo di Roma (5 stelle) che sarà l'ultimo ad assegnare i punti per la qualificazione olimpica, tramite ranking. Saranno undici le tappe 4 stelle, con le nuove sedi di Singapore e Cancun. Mentre in generale, quest’anno il circuito internazionale si estenderà su tutto il globo con l’inserimento di nuove tappe a Laos, in Cambogia, in Israele, Corea del Sud, Isole Cook, Guam, Iran e Cina.

Di seguito la grafica completa del calendario del circuito internazionale della disciplina sulla sabbia

World Cup Maschile: la classifica finale, Gabriele Nelli top-scorer

Tue, 15/10/2019 - 16:12

Si è conclusa oggi a Hiroshima l’edizione 2019 della World Cup maschile, vinta dal Brasile con 11 successi in altrettanti incontri. Al secondo posto si è piazzata la Polonia (9 vittorie e 28 punti), mentre sul gradino più basso del podio sono saliti gli Stati Uniti (9v e 27 punti).   
La nazionale Italiana ha chiuso al settimo posto con un bilancio di 5 vittorie e 6 sconfitte (14 punti). L’opposto azzurro Gabriele Nelli è stato il best scorer del torneo (185 punti), davanti al tunisino Nagga (175 p.) e al giapponese Nishida (174 p.).   

CLASSIFICA
Brasile 11 Vittorie (32 punti); Polonia 9V e 2S (28 p.); Stati Uniti 9V e 2S (27 p.); Giappone 8V e 3S (22 p.); Argentina 6V e 5S (19 p.); Russia 5V e 6S (15 p.); ITALIA 5V e 6S (14 p.); Iran e Canada 4V e 7S (12 p.); Egitto 2V e 9S (8 p.); Australia 2V e 9S (5 p.); Tunisia 1V e 10S (4 p.).

 

World Cup: gli azzurri cedono 3-0 contro il Brasile nella gara conclusiva

Tue, 15/10/2019 - 09:51

Si chiude con una sconfitta per 3-0 (25-20, 25-22, 25-15) contro i già sicuri campioni del Brasile la World Cup degli azzurri di Gianlorenzo Blengini.
Con cinque successi e 14 punti ottenuti, l’Italia chiude questa competizione al settimo posto dopo aver alternato buone prestazioni ad altre più deludenti, con un gruppo ricco di giovani alle prime esperienze a livello internazionale. Esperienza che probabilmente è mancata nella gara di oggi, nella quale l’Italia affrontava comunque la formazione più in forma del torneo, come dimostrano il successo finale ottenuto dagli uomini di Dal Zotto con un turno di anticipo e le undici vittorie in altrettante gare disputate.
Dopo i primi due set nei quali il Brasile ha saputo imporsi con decisione, nel terzo l’Italia era riuscita a rendersi protagonista di una buona reazione in avvio (10-5). Nel corso del parziale, però, gli azzurri non hanno saputo dare continuità al gioco, subendo di nuovo il ritorno degli avversari, che da quel momento hanno condotto fino al successo finale.
CRONACA – Per la gara conclusiva di questa World Cup, Gianlorenzo Blengini si è affidato al sestetto composto da Sbertoli in palleggio, Nelli opposto, Kooy e Lavia schiacciatori, Candellaro e Russo in mezzo e Pesaresi libero, prima di dare ampio spazio a buona parte del gruppo nel corso del match.
In avvio è stato il Brasile a ingranare la marcia, trovando subito un importante +4 (4-8). Successivamente, l’Italia è riuscita a rimanere agganciata per buona parte del primo set, seppur trovandosi costantemente a rincorrere. Nel finale, è stato ancora una volta del Brasile l’allungo decisivo, con l’out di Nelli che ha regalato il set point agli avversari (19-24), prima del conclusivo (20-25).
Nel secondo, dopo una prima fase di equilibrio (6-9), sono stati di nuovo i sudamericani a tentare l’allungo (6-10). Come nel set precedente, l’Italia ha provato a rimettersi in partita, trovando la parità sul (16-16). Nel finale, poi, dopo l’ace di Nelli che aveva nuovamente accorciato le distanze (20-21), il Brasile ha saputo concretizzare, rimanendo al comando fino al (22-25) finale.
Nel terzo, dopo un ottimo avvio azzurro (10-5), gli uomini di Blengini non sono riusciti a dare continuità, subendo il ritorno del Brasile in grado di ribaltare il risultato e trovare addirittura un +4 dopo il primo tempo tecnico (12-16). Nel finale, la formazione verde oro è stata più concreta e ha chiuso con ampio margine (15-25).

GIANLORENZO BLENGINI:Bisogna fare i complimenti al Brasile, non solo per la partita di oggi ma per l’intera competizione, che hanno meritato di vincere dominando buona parte delle gare. È molto difficile vincere un torneo come questo da imbattuti, è necessario essere superiori sia tecnicamente che mentalmente, data la durata molto lunga di questa manifestazione. Ma il Brasile non lo scopriamo certamente oggi, hanno ottime individualità e sono ai massimi livelli da anni.
La gara di oggi è stata molto complicata, loro hanno espresso un livello di gioco assoluto e noi non siamo riusciti a fare altrettanto. Peccato per il terzo set, avevamo cominciato con il piede giusto, poi abbiamo sofferto il loro servizio, con Isac Santos che ha battuto molto bene. Quindi, ancora una volta, congratulazioni al Brasile”.

DANIELE LAVIA: “Sapevamo che la partita di oggi sarebbe stata molto complicata, affrontavamo una squadra molto in forma, che ha meritato di vincere questa World Cup, ma che più in generale si esprime ai massimi livelli ormai da diverse stagioni. Oggi sono stati superiori soprattutto in servizio, dove noi non siamo riusciti a contenere. A tratti abbiamo anche espresso una buona pallavolo, ma poi al momento di concretizzare non siamo mai riusciti a trovare l’affondo decisivo, e il terzo set in questo senso è una chiara dimostrazione”.

Tabellino: ITALIA-BRASILE 0-3 (20-25, 22-25, 15-25)
Italia: Lavia 7, Nelli 5, Kooy 4, Candellaro 2, Sbertoli 2, Russo 2, libero: Pesaresi, Balaso, Cavuto 11, Antonov 2, Anzani 2, Pinali 2, Zoppellari. Ne: Piano. All. Blengini.
Brasile: Douglas 11, Isac 14, Roque 12, Mauricio 7, M. Souza 7, Fernando 4, libero: Thales, Maique, Flavio. Ne: Bruno, Leal, Lucas, Lucarelli, Alan. All. Dal Zotto.  
Durata set: 30’, 26’, 24’
Italia: 6 a, 9 bs, 4 mv, 19 et
Brasile: 8 a, 13 bs, 8 mv, 17 et

Risultati 15 ottobre
Stati Uniti-Egitto 3-1 (22-25, 25-16, 25-14, 25-13)
Polonia-Iran 3-0 (25-18, 25-18, 25-16)
Tunisia-Russia 0-3 (16-25, 16-25, 15-25)
Italia-Brasile 0-3 (20-25, 22-25, 15-25)
Argentina-Australia in corso
Giappone-Canada ore 12.20

I risultati degli azzurri nella World Cup
Fukuoka (1-6 ottobre)
1/10 Giappone-Italia 3-0; 2/10 Italia-Stati Uniti 1-3; 4/10 Argentina-Italia 2-3; 5/10 Tunisia-Italia 0-3; 6/10 Italia-Polonia 0-3 

Hiroshima (9-11 ottobre)
9/10 Italia-Egitto 3-0; 10/10 Italia-Australia 3-0; 11/10 Italia-Russia 1-3

Hiroshima (13-15 ottobre)
13/10 Italia-Canada 2-3; 14/10 Italia-Iran 3-2; 15/10 Italia-Brasile 0-3

La classifica generale QUI

 

A Roma una riunione del progetto di qualificazione nazionale maschile

Mon, 14/10/2019 - 19:13

Questo pomeriggio, presso il Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti di Roma, si è tenuta una riunione tecnica nell'ambito del nuovo progetto di qualificazione nazionale per il settore giovanile maschile.  Presenti in aula il vice presidente Giuseppe Manfredi, il Direttore Tecnico giovanile Julio Velasco, il coordinatore del progetto Angiolino Frigoni, i referenti nazionali Monica Cresta, Michele Zanin e Vincenzo Fanizza, oltre a tutti i collaboratori e i selezionatori regionali. Il progetto presentato da Julio Velasco  lo scorso 25 settembre nella sede federale, di fronte alla consulta dei presidenti regionali riunitasi per l'occasione, dunque, entra di fatto in una fase ancora più operativa. 

World Cup: Brasile campione con un turno di anticipo

Mon, 14/10/2019 - 17:33

Con il successo di oggi contro il padroni di casa del Giappone per 3-1 (25-17, 24-26, 25-14, 27-25), il Brasile si è assicurato la vittoria finale della  quattordicesima edizione della World Cup maschile.  Gli avversari dell'Italia nel match di domani (ore 8) con il quale si chiuderà la manifestazione, scenderanno in campo aritmeticamente certi del successo, ottenuto con un turno di anticipo. La formazione verde oro si è resa protagonista di un percorso netto, con dieci gare vinte su altrettante disputate e 29 punti in classifica. Per la nazionale sudamericana, si tratta della terza medaglia d'oro in questa manifestazione, dopo quelle conquistate nelle edizioni del 2003 e del 2007. 

La classifica: Brasile 10V, 29p; Polonia 8V, 25p; Stati Uniti 8V, 24p; Giappone 7V, 20p; Argentina 5V, 16p; Italia 5V, 14p; Iran 4V, 12p; Russia 4V, 12p; Canada 4V, 11p; Egitto 2V, 8p; Australia 2V, 5p; Tunisia 1V, 4p. 

Albo d'oro della World Cup 
1965 Urss; 1969 Germania Est; 1977 Urss; 1981 Urss (Italia 7.); 1985 Stati Uniti; 1989 Cuba (Italia 2.); 1991 Csi; 1995 Italia; 1999 Russia (Italia 3.); 2003 Brasile (Italia 2.) 2007 Brasile; 2011 Russia (Italia 4.); 2015 Stati Uniti (Italia 2.); 2019 Brasile

World Cup: l’Italia batte l’Iran al tie-break

Mon, 14/10/2019 - 10:55

La Nazionale Italiana batte l’Iran al tie-break con il punteggio di 3-2 (25-27, 27-29, 30-28, 25-17,15-13) al termine di una gara tirata e dai due volti. La nazionale tricolore, infatti, dopo essersi trovata sotto 2-0 e dopo aver praticamente sfiorato la sconfitta con l’Iran arrivato ad avere ben tre palle match nel terzo set, è riuscita ad avere una notevole reazione che gli ha permesso poi di invertire la rotta e cambiare completamente l’inerzia di un match che a un certo punto è sembrato essere ad appannaggio degli asiatici. Degli uomini di Blengini è piaciuta la reazione e la voglia di riscatto dopo i primi due set che, con un copione praticamente identico, avevano messo in luce delle difficoltà nella gestione dei momenti cruciali dei set. Per due volte, infatti, Sbertoli e compagni avevano avuto la possibilità di chiudere in proprio favore i parziali ma avevano poi ceduto il campo agli avversari che erano stati bravi ad approfittare delle lacune degli azzurri. Nel terzo, poi, come detto, la svolta della gara che ha permesso poi agli azzurri di vincere e regalarsi una soddisfazione al termine di una vera e propria maratona durata tre ore.
Per quanto riguarda le formazioni, l’Italia è scesa in campo con la diagonale Sbertoli-Nelli, Anzani e Russo centrali, Cavuto e Kooy martelli, Balaso libero
Dall’altra parte della rete l’Iran è stato schierato con Marouf in palleggio, Ghafour opposto, Milad ed Esfandiar schiacciatori, Mojarad e Shafiei centrali, Moazzen libero.
Domani si chiude la World Cup con l’Itala che nell’ultimo match affronterà il Brasile capolista alle ore 8 italiane.
CRONACA- Primo set in cui dopo aver giocato abbastanza bene l’Italia ha avuto ben 3 palle set per portarlo a casa, ma dopo averle fallite, l’Iran al primo tentativo ha fatto suo il parziale sul 27-25
Anche la seconda frazione è stata molto equilibrata con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto. L’Iran è sembrato galvanizzato dalla vittoria del set precedente anche se gli azzurri, nonostante le molte difficoltà, sono riusciti a rimanere in scia. Proprio nel finale Sbertoli e compagni sono stati bravi a costruirsi la possibilità di avere due palle set per pareggiare la situazione, ma proprio come nel set iniziale, dopo averle fallite, è stato l’Iran a portarsi sul 2-0 grazie al 29-27 ottenuto alla quarta palla set.
Nel terzo il copione della gara non è cambiato con le due Nazionali che hanno giocato palla su palla fino alle fasi finali. Gli asiatici, in diverse situazioni, sono arrivati a collezionare fino a tre match ball, ma i ragazzi di Blengini hanno invertito la tendenza e al terzo set point sono riusciti finalmente a rompere il ghiaccio aggiudicandosi il parziale sul 30-28 e riaprendo così la gara.
Nel quarto set la nazionale tricolore, galvanizzata dalla conclusone della frazione precedente, ha giocato una buona pallavolo mettendo da subito in difficoltà gli avversari e riuscendo a condurre con costanza fino al 25-17 che ha portato la situazione in parità sul 2-2.
Tie-break ancora all’insegna dell’equilibrio con le due squadre appaiate fino al termine di set e match arrivato sul 15-13 grazie a un ace di Nelli.  

BLENGINI: “Molto contento per questa vittoria. È stata una partita dura, nella quale abbiamo avuto un andamento altalenante. Nei primi due set non siamo stati in grado di sfruttare le occasioni create, né di concretizzare il gioco prodotto, subendo la pallavolo dei nostri avversari. Poi abbiamo tirato fuori la grinta nel terzo set, quando ormai sembrava che la partita dovesse finire in favore dell’Iran, quindi sono soddisfatto soprattutto per la reazione. Nel quarto abbiamo tenuto bene il campo e retto mentalmente il botta e risposta che ha contraddistinto tutto il parziale, portando la gara meritatamente al tie-break, dove siamo stati ancora più lucidi sotto il profilo psicologico. Domani affronteremo una squadra attrezzatissima, ma cercheremo di chiudere al meglio questa competizione”.

KOOY: “Innanzitutto complimenti all’Iran per la partita di oggi, ma complimenti anche a noi per la reazione del terzo set e per il gioco messo in mostra da quel momento in avanti. Tutti i compagni che sono scesi in campo hanno saputo fornire un contributo importante per la vittoria di oggi e credo che questa sia la cosa più importante per una formazione così giovane, sentirsi tutti parte integrante del gruppo. Domani ci sarà il Brasile, che non ha bisogno di presentazioni. Dovremo disputare una partita di altissimo livello”.

ITALIA-IRAN: 3-2 (25-27, 27-29, 30-28, 25-17, 15-13)   
Italia: Sbertoli 5, Kooy 28, Russo 10, Anzani 12, Nelli 27, Cavuto 4, Balaso (L). Lavia 13, Candellaro, Antonov, Pinali. Ne: Piano, Pesaresi (L), Zoppellari. All. Blengini
Iran: Milad 23, Marouf 5, Ghafour 16, Esfandiar, Mojarad 14, Shafiei 15, Moazzen (L). Fayazi 16, Yali 2, Karimi, Gholami. Ne: Ghaemi (L), Hazratpour. All. Kolakovic
Arbitri: Caçador (BRA), Simonovic (SRB)
Durata set: 31’, 36’, 45’, 30’, 19’  
Spettatori: 3820
Italia: a 9 bs 16 mv 7 et 24
Iran: a 8 bs 14 mv 10 et 25

Risultati 14 ottobre
USA - Russia 3-0 (25-23, 25-11, 25-16)
Polonia - Canada 3-0 (25-23, 26-24, 25-20)
Argentina – Egitto 3-1 (25-27, 25-17, 25-22, 25-17)
Italia - Iran 3-2 (25-27, 27-29, 30-28, 25-17, 15-13)
Tunisia - Australia 0-3 (21-25, 17-25, 21-25)
Giappone – Brasile in corso

Il calendario degli azzurri nella World Cup
Fukuoka (1-6 ottobre)
1/10 Giappone-Italia 3-0; 2/10 Italia-Stati Uniti 1-3; 4/10 Argentina-Italia 2-3; 5/10 Tunisia-Italia 0-3; 6/10 Italia-Polonia 0-3 

Hiroshima (9-11 ottobre)
9/10 Italia-Egitto 3-0; 10/10 Italia-Australia 3-0; 11/10 Italia-Russia 1-3

Hiroshima (13-15 ottobre)
13/10 Italia-Canada 2-3; 14/10 Italia-Iran 3-2; 15/10 Italia-Brasile (ore 8)

La classifica generale QUI

Tennis and Friends, il Volley S3 conquista il villaggio della salute

Sun, 13/10/2019 - 17:51

Una schiacciata per la salute, per lo sport e per il sorriso. Le S del Volley S3 sono state, ancora una volta, grandi protagoniste al Tennis And Friends. Nella splendida cornice del Foro Italico, il villaggio dello “spike it” ha colorato con il solito contagioso entusiasmo il weekend della prevenzione e della solidarietà che come da tradizione ha offerto a migliaia di persone la possibilità di trascorrere qualche ora di relax e divertimento immerse tra sport, benessere e checkup medici totalmente gratuiti. Un successo senza precedenti che ha fatto registrare migliaia di presenze nei tre giorni di attività impreziositi dalla partecipazione di tre testimonial d’eccezione: Andrea “Lucky” Lucchetta, Valerio Vermiglio e Nadia Centoni. Tre campioni per tre giorni di grande Volley S3: “La corretta attività fisica è salute – ha esordito il Responsabile dell’Area Formazione, Promozione, Tesseramento ed Organizzazione Periferica, Stefano Bellotti – e quanti più giovani vengono avviati allo sport tanti più cittadini sani cresceranno. È questa la logica che ha portato da anni alla naturale partnership tra Tennis and Friends e Fipav, organizzazioni accomunate dalla voglia di regalare alle generazioni future modelli comportamentali sani. Concetti fondamentali declinati attraverso il Volley S3 sostenuto dal nostro storico partner Kinder Joy of Moving, e soprattutto dai nostri testimonial d’eccezione, Nadia Centoni, Valerio Vermiglio e Andrea Lucchetta a cui va il ringraziamento di tutto il nostro movimento per la gioia e la disponibilità con cui trasmettono la loro passione ai più giovani”. 

World Cup: l’Italia cede 3-2 contro il Canada

Sun, 13/10/2019 - 07:57

La Nazionale Italiana esce sconfitta al tie-break contro il Canada nel terzultimo match di questa World Cup collezionando così il suo quinto ko nella manifestazione. Oggi i ragazzi di Blengini hanno ceduto per 2-3 (25-19, 17-25, 25-15, 23-25, 16-18) al termine di un match che lascia l’amaro in bocca per come è maturato. Proprio come contro la Russia, l’Italia aveva iniziato la sua partita nel migliore dei modi vincendo bene il set d’avvio, ma poi in generale non è mai stata in grado di mantenere un ritmo costante, fattore che, da una parte, ha sempre permesso al Canada di non mollare mai definitivamente la presa e, contestualmente, all’Italia di non mettere la partita sui binari desiderati. In verità la sensazione è che se l’Italia avesse giocato con una maggiore costanza e intensità avrebbe potuto fare sua l’intera posta in palio, ma oggi il rendimento altalenante della formazione tricolore l’ha fatta da padrone e pur trovandosi per due volte in vantaggio non è mai riuscita a direzione la partita come desiderava. Blengini, che ha perso Piano nel finale di primo set, ha provato a mischiare un po’ le carte, ma in generale la situazione non è cambiata. Domani si torna in campo alle ore 8 italiane contro l’Iran prima della chiusura del torneo contro il Brasile (martedì sempre alle ore 8).
Per quanto riguarda le formazioni, Italia schierata con la solita diagonale Sbertoli-Nelli, Kooy e Lavia i martelli, Piano e Candellaro i centrali e Balaso libero.
Canada in campo con Keturakis in palleggio, Vernon opposto, Hoag e Maar schiacciatori, Van Berkel e Szwarc i centrali con Marshall libero.   
CRONACA – Primo set che ha mostrato subito una buona Italia, capace di mettere sotto gli avversari sin dalle prime battute e dunque di amministrare la situazione dall’inizio alla fine del parziale conclusosi sul 25-19 senza particolari problemi. Unica nota negativa l’uscita anzitempo dal campo di Matteo Piano che nella fase conclusiva ha accusato un dolore al ginocchio sinistro dopo un salto (nella fase di ricaduta).
Nel secondo parziale il Canada si è reso protagonista di un eccellente avvio piazzando un parziale di 6-0 (sul 4-0, 3 gli ace di Keturakis) grazie soprattutto alla difficoltà degli azzurri in ricezione. Con il passare dei minuti gli atleti di Lewis hanno continuato ad approfittare del momento di appannamento di Nelli e compagni (19-12) riuscendo dunque ad amministrare la situazione fino al 25-17 che ha portato la situazione in parità.
Terzo set iniziato con le due squadre appaiate e non disposte a cedere qualcosa l’un l’altra, ma gli azzurri sono stati bravi ad accumulare progressivamente un vantaggio (17-10) che hanno saputo gestire poi fino al 25-15, frutto soprattutto di una rinnovata organizzazione di gioco.
Nel quarto parziale la gara è continuata sui binari del grande l’equilibrio con le due Nazionali ritrovatesi in parità fino alle battute conclusive: 23-23. Fino a quel momento i ragazzi di Blengini si erano comunque ritrovati nella situazione in cui avevano amministrato un seppur minimo vantaggio (+2) che non erano comunque riusciti a gestire concedendo nel finale il parziale di 2-0 in favore dei canadesi poi rivelatosi decisivo: 25-23 per i nordamericani e situazione in parità sul 2-2.
Nel tie-break buon avvio di Sbertoli e compagni che dopo essersi portati sul 4-1 anziché spingere sull’acceleratore hanno via via cominciato a effettuare una serie di errori che hanno lasciato campo agli avversari bravi da parte loro a non mollare mai e a giocare palla su palla. Ciò che ne è derivato è stato un ultimo parziale sorprendentemente equilibrato (prima parità sul 7-7 dopo il 7-4 Italia) con le due formazioni intenzionate a non cedere. Purtroppo, però, a spuntarla è stato il Canada che al quarto match point ha fatto sua la gara sul 18-16, risultato che lascia molto amaro in bocca agli azzurri. 

ITALIA-CANADA: 2-3 (25-19, 17-25, 25-15, 23-25, 16-18)
Italia: Candellaro 10, Sbertoli 5, Kooy 17, Piano 3, Lavia 4, Nelli 23, Balaso (L). Russo 5, Cavuto 8, Antonov 1, Pinali 1. Ne: Anzani, Pesaresi (L), Zoppellari. All. Blengini
Canada: Hoag 21, Maar 20, Vernon 10, Van Berkel 5, Keturakis 9, Szwarc 10, Marshall (L). Barnes 3, Epp, Derocco. Ne: Vandoorn, Bann, Scheerhoorn, Demyanenko All: Lewis 
Arbitri: Ebrahim Ali (BHR), Maroszek (POL)
Durata set: 24’, 25’, 26’, 30’, 22’,  
Spettatori: 1280
Italia: a 13 bs 15 mv 9 et 25
Canada: a 10 bs 15 mv 9 et 30

 

Risultati 13 ottobre
Argentina - Russia 3-1 (25-23, 25-23, 21-25, 25-16)
Italia - Canada 2-3
USA - Australia 3-0 (25-14, 25-13, 25-16)
Polonia - Brasile ore 8
Tunisia - Egitto ore 10
Giappone - Iran ore 12.20

Il calendario degli azzurri nella World Cup
Fukuoka (1-6 ottobre)
1/10 Giappone-Italia 3-0; 2/10 Italia-Stati Uniti 1-3; 4/10 Argentina-Italia 2-3; 5/10 Tunisia-Italia 0-3; 6/10 Italia-Polonia 0-3 
Hiroshima (9-11 ottobre)
9/10 Italia-Egitto 3-0; 10/10 Italia-Australia 3-0; 11/10 Italia-Russia 1-3
Hiroshima (13-15 ottobre)
13/10 Italia-Canada 2-3; 14/10 Italia-Iran (ore 8); 15/10 Italia-Brasile (ore 8)

La classifica generale
http://worldcup.2019.fivb.com/en/men/resultsandranking/round1?_ga=2.69180241.1336441261.1570938131-1623369199.1570592611

 

 

 

 

 

Serie A2 Femminile: il Club Italia CRAI conquista un punto con Sassuolo

Sat, 12/10/2019 - 18:38

Esordio casalingo agrodolce per il Club Italia CRAI che nella prima partita al Centro Federale Pavesi della Stagione cede per 2-3 (22-25, 25-19, 18-25, 25-23, 10-15) alla Green Warriors Sassuolo. Il buon gioco e l’ottima prova di carattere non sono bastate per conquistare la vittoria contro un’avversaria in grado di rispondere colpo su colpo. 
Per l’avvio di gara il tecnico federale Massimo Bellano schiera la pellaggiatrice Anna Pelloia in diagonale con l’opposto Giorgia Frosini, le schiacciatrici Alessia Populini e Loveth Omoruyi, le centrali Emma Graziani e Linda Nwakalor eil libero Sara Panetoni.
Dall’altra parte della rete coach Enrico Barbolini risponde con Mambelli, Fava, Malual, Cvetnic, Fucka, Pincerato e il libero Scognamillo.

CRONACA – L’esordio casalingo al Centro Federale Pavesi vede un Club Italia CRAI contratto. Le azzurrine non riescono a sviluppare un’azione fluida e l’avvio di gara è sul filo dell’equilibrio (4-4). E’ Sassuolo a rompere l’inerzia del match portandosi sul +2 (4-6) la formazione allenata da coach Barbolini mantiene il vantaggio (7-9) e allunga il passo (10-14). Bellano chiama time out, sostituisce Omoruyi e Frosini, rispettivamente con Gardini e Ituma, e le azzurrine rimettono ordine alla propria manovra risalendo da -8 (12-20) a -4 (16-20) con un break che si è concretizzato sfruttando un buon turno al servizio. Nel finale di set un pallonetto di Pelloia e due ace consecutivi di Nwakalor permettono alle azzurrine di riportarsi sul -3 (20-23). Annullati due set point le ragazze allenate da Bellano cedeno però alle avversarie il primo set 23-25.
E’ tutto targato Club Italia l’avvio della seconda frazione di gioco (4-1). Sassuolo prova a ricucire ma le azzurrine tengono le avversarie a distanza e ampliano il vantaggio (10-6). La partita procede quindi sullo stesso binario con le padrone di casa protagoniste di un’ottima prova corale in tutti i fondamentali. Il Club Italia chiude agevolmente la frazione pareggiando il conto set (25-19).
Nel terzo parziale è Sassuolo a partire col piede giusto e a portarsi in vantaggio (2-5). Stenta a concretizzarsi la reazione delle padrone di casa (5-8) e Bellano opta nuovamente per la sostituzione di Omoruyi con Gardini. Le azzurrine ricuciono lo strappo (10-11) e pareggiano i conti, ma il punto dell’11-11 prima assegnato alla formazione federale viene poi concesso alle avversarie al rientro dal time out chiamato da Barbolini. Lo stop al tempo ridà slancio alla manovra delle ospiti che trovano la nuova definitiva accelerazione (18-25).
E’ l’equilibrio a caratterizzare per un lungo tratto il quarto set (11-11). Sono le azzurrine a trovare il primo allungo del parziale (15-12). Pronta la reazione delle avversarie che ristabiliscono la parità (16-16) e rimangono incollate alle padrone di casa (21-20). Nel finale di set sono Populini e compagne a trovare lo spunto giusto e a portare la partita al tie break (25-23).
Ottima reazione d’orgoglio delle azzurrine in avvio di quinto set: la formazione federale sotto per 3-5, ricuce lo strappo 6-6 e si porta avanti 8-6. Sassuolo non molla la presa, pareggia 9-9 e mette a segno l’affondo decisivo (10-15).

MASSIMO BELLANO: “Abbiamo avuto un brutto approccio alla partita che fortunatamente siamo riusciti a correggere nel corso del primo set e siamo arrivati nel finale a giocarci il punto del 23-24. Sotto l’aspetto caratteriale è stata una buona partita. Siamo sicuramente stati penalizzati dalla qualità del cambio palla e abbiamo faticato nella scelta dei colpi in attacco. In questo momento l’obiettivo è quello di tenere la palla entro i tre metri per poter ricostruire al meglio, invece abbiamo giocato palle troppo staccate. Nella fase break siamo stati fallosi in battuta, è poi migliorata nel corso della partita come successo per il muro-difesa. Peccato per il risultato perché era una partita abbordabile anche in questo momento in cui non siamo ancora in condizione, potevamo sicuramente portare a casa un risultato migliore”.

CLUB ITALIA CRAI-GREEN WARRIORS SASSUOLO 2-3 (22-25, 25-19, 18-25, 25-23, 10-15)
CLUB ITALIA CRAI: Populini 12, Graziani 9, Frosini 15, Omoruyi 4, Nwakalor 11, Pelloia 1; Panetoni (L), Ituma 1, Gardini 5. Ne: Bassi, Sormani, Monza, Marconato, Kone. All. Bellano
GREEN WARRIORS SASSUOLO: Mambelli 9, Fava 7, Malual 17, Cvetnic 7, R. Fucka 8, Pincerato 3; Scognamillo (L), Falcone, Ghezzi 11. Ne: T. Fucka, Zojzi, Pasquino. All. Barbolini.
ARBITRI: Alessandro Pietro Cavalieri e Danilo De Sensi
DURATA SET: 26’, 23’, 28’, 15’.
CLUB ITALIA CRAI: 4 a, 17 bs, 13 mv, 45 et.
GREEN WARRIORS SASSUOLO: 11 a, 17 bs, 9 mv, 42 et.

(Foto: Tarantini)

Gioca Volley S3 in Sicurezza, festa grande anche in Calabria: a Maida la carica dei 2500

Fri, 11/10/2019 - 17:45

Ancora un successo targato Gioca Volley S3 in Sicurezza. Il tour della schiacciata, del sorriso e della sicurezza ferroviaria organizzato da Ansf, Polfer e Fipav con il supporto dello storico partner Kinder Joy of Moving, ha conquistato anche Calabria e più precisamente la cittadina di Maida. Dopo il record di Verona (6200 partecipanti in due giorni), il Gioca Volley S3 in Sicurezza ha fatto registrare altri 2500 presenti, tra studenti e giovanissimi pallavolisti, provenienti da ogni provincia della Calabria per colorare la giornata del centro commerciale Due Mari, a due passi da Lamezia Terme. Un grande successo salutato con soddisfazione da Antonio Pagano delle Relazioni Istituzionali dell’Ansf: “Siamo noi che impariamo qualcosa dai bambini, dalla loro capacità di stare insieme, di essere comunità nell'apprendimento. Non dobbiamo lasciarci sfuggire queste occasioni, dobbiamo entrare nel loro vissuto giocoso con i nostri messaggi elementari: linea gialla, passaggi a livello, attraversamento dei binari. Se riusciamo sempre,come oggi, a rimanere con loro saremo premiati dalla loro attenzione. Anche in Calabria il Gioca Volley S3 in Sicurezza ha vinto ed emozionato promuovendo i principi della sicurezza ferroviaria in maniera simpatica ed incisiva”. In campo con il testimonial del Volley S3, Andrea Lucky Lucchetta, ha debuttato il due volte oro europeo ed argento olimpico, Valerio Vermiglio. Una coppia di campioni che ha reso ancor più indimenticabile la giornata di Maida. “Torniamo a casa soddisfatti e soprattutto con una maggior consapevolezza civica – ha dichiarato il dirigente superiore della Polizia Ferroviaria per la Calabria, Vincenzo Macrì – ringraziamo la Fipav e l’Ansf al cui fianco operiamo da anni per promuovere tra i più giovani un corretto e sicuro approccio al mezzo ferroviario. Il Gioca Volley S3 è una grande festa di sport e vita completamente dedicata alle future generazioni di cittadini. La massiccia partecipazione delle scuole e delle associazioni sportive provenienti da tutta la regione è una vittoria che deve inorgoglire tutti”. Organizzazione perfetta e numeri importanti: la tappa di Maida è stata salutata con gioia anche dal presidente del Comitato Regionale della Fipav Calabria, Carmelo Sestito: “I numeri e l’entusiasmo con cui le scuole e le associazioni hanno partecipato resteranno un ricordo impresso nei nostri cuori a testimonianza della passione per la pallavolo della Calabria ma anche e soprattutto di come la pallavolo possa fungere da vettore sociale per promuovere concetti fondamentali come la sicurezza ferroviaria”. Puglia, Veneto ed ora Calabria. Tre regioni per tre tappe che complessivamente hanno portato in piazza oltre 12000 giovanissimi confermando la portata del progetto che unisce schiacciata, scuola e sicurezza ferroviaria: “Anche Maida ha risposto come e forse anche meglio di quanto ci si aspettava – ha ammesso il resp. dell’Area Formazione, Promozione, Tesseramento e Organizzazione Periferica, Stefano Bellotti – il Gioca Volley S3 in Sicurezza è sempre più il progetto della gioia, del volley e della sicurezza ferroviaria. Tre valori che si sposano alla perfezione con l’attività territoriale che sempre più i comitati locali chiedono di celebrare con questo grande evento”.

Davide Mazzanti al Festival dello Sport di Trento

Fri, 11/10/2019 - 15:04

Il ct delle azzurre Davide Mazzanti è tra gli ospiti del Festival dello Sport di Trento e oggi è stato protagonista di un “Meet&Greet” a Piazza Dante. Questo il video dell'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport. 

Foto: Leandro SABIN PAZ – Archivio ufficio stampa Provincia autonoma di Trento

 

Serie A2 Femminile: domani il Club Italia CRAI ospita Sassuolo

Fri, 11/10/2019 - 13:11

La seconda giornata del Campionato di Serie A2 vedrà il Club Italia CRAI impegnato al Centro Federale Pavesi di Milano dove domani alle 16 ospiterà la Green Warriors Sassuolo. Le azzurrine arrivano a questo appuntamento dopo la vittoria per 3-1 conquistata domenica scorsa a Olbia, mentre le avversarie sono reduci da una sconfitta per 3-1 con San Giovanni in Marignano.
“Siamo soddisfatti della prima partita disputata – esordisce il tecnico federale Massimo Bellano – nei primi due set abbiamo espresso una migliore qualità di gioco, la battuta ci ha aiutato molto e c’è stata una buona continuità nel cambio palla. E’ stata positiva anche la capacità di reazione delle ragazze nel terzo e quarto set: nella terza frazione, anche se è stata vinta dalle avversarie, sono state brave a riaprire la gara e nella quarta, nonostante alcuni errori di troppo al servizio, sono sempre rimaste in partita”.
In questa settimana le azzurrine hanno lavorato con continuità per preparare al meglio una sfida che si preannuncia difficile.
“Sassuolo ha una buonissima squadra – prosegue Bellano – con un’alzatrice esperta e Cvetnic come riferimento in attacco. Anche se si tratta di una formazione giovane si preannuncia per noi un test impegnativo”.
In occasione della gara che segna l’esordio casalingo di questa stagione le azzurrine ritroveranno tra le avversarie - per la prima volta in questo Campionato - l’opposto Adhuoljok Malual che ha vestito la maglia del Club Italia CRAI lo scorso anno e nell’annata precedente. Le altre ex in campo saranno la centrale Tatjana Fucka (2017/18) e la palleggiatrice Giulia Pincerato (2002/03).
La partita sarà a ingresso gratuito.
ARBITRI – La partita di domani sarà arbitrata Alessandro Pietro Cavalieri e Danilo De Sensi.

 

Europeo Under 18 maschile: incontro organizzativo ad Atene

Fri, 11/10/2019 - 10:30

Si è svoltà ieri ad Atene una riunione organizzativa per il Campionato Europeo under 18 maschile, che si svolgerà in Italia e Grecia a luglio del prossimo anno. All'incontro hanno preso parte il presidente della federazione greca Georgios Karampetsos, il vice presidente federale Giuseppe Manfredi e il vice presidente Cev Renato Arena.
Il Campionato Europeo under 18 maschile 2020 sarà organizzato congiuntamente da Italia e Grecia: semifinali e finali 1°-4° posto si disputeranno nel nostro paese.
 

  

Pages

VNews

VolleyPlayers e Sport System hanno stretto un accordo che consente alle società iscritte al portale uno sconto extra del 5% per l’acquisto di attrezzature ed articoli per il volleyball. Dal 1979 Sport System progetta, produce, installa e commercializza in Italia e nel resto del mondo attrezzature ed articoli per la ginnastica, l’atletica, gli sport individuali e di squadra oltre ad una linea articolata di arredi ed accessori destinati ai vari locali annessi al campo di gioco quali spogliatoi, infermerie, sale stampa o sale riunione.

Volleyplayers.it, il più grande social database sulla pallavolo italiana, inaugura una nuova fase del progetto partito nel settembre 2014 e inaugura la sezione dedicata al beachvolley: si parte con il profilo “beacher” e con le schede dedicate alle Scuole di beachvolley.

Più di 1.000 players, 2.000 utenti  e più di 300 Società sportive hanno già fatto la loro scelta: essere sul database della Pallavolo più grande d'Italia. 
Potremmo darvi tanti motivi (è gratis, è una vetrina unica di promozione e visibilità, è un mercato sempre aperto,...) ma uno su tutti è l'essenza del nostro portale: "Facciamo girare la nostra Pallavolo"

Feedback